Primavera, è un Torino maturato: granata capaci di vincere anche soffrendo

Primavera, è un Torino maturato: granata capaci di vincere anche soffrendo

Giovanili / Prestazione e vittoria di livello sul terreno del Bari, riesce l’aggancio al secondo posto. Coppitelli: “Bene anche nelle difficoltà, onoriamo la maglia”

di Federico Bosio, @fedebosio19

Aveva parlato di maturazione, Federico Coppitelli, in seguito alla vittoria ottenuta la scorsa settimana dal suo Torino Primavera: un percorso di maturazione che è ormai entrato nel vivo e che sta già portando i primi importanti frutti nella stagione e nella testa di una squadra a larghi tatti nuova, da amalgamare nuovamente dal principio, e che si sta togliendo però soddisfazioni importanti. Non può che aver assunto maggiore convinzione il pensiero del tecnico granata ieri pomeriggio, quando i suoi ragazzi sono riusciti nell’ostico compito di ottenere un successo esterno sul terreno del Bari per non accontentarsi ma ‘rilanciare e puntare nuovamente alla vetta della classifica. 4-2 per gli ospiti il risultato finale.

“Siamo molto contenti” il commento dello stesso Coppitelli al termine della sfida “Devo fare i complimenti ai ragazzi: è stata una grandissima prestazione contro una squadra importante e in casa loro”  che passa poi a commentare l’annata in generale fino a questo momento, concentrandosi su un aspetto fondamentale del successo ottenuto in terra pugliese: “C’è stato un periodo in cui ci siamo un po’ assestati, è fisiologico quando si incomincia un nuovo percorso; ma quello che mi è piaciuto oggi è che abbiamo fatto nel primo tempo una partita bella dal punto di vista del gioco, mentre nel secondo tempo ci siamo tirati su le maniche, abbiamo sofferto e portato a casa una partita molto importante”

Leggi le parole di Coppitelli per intero

Guarda la classifica del campionato Primavera

Rimboccarsi le maniche, soffrire e vincere: vincere anche soffrendo, essere in grado di portare a casa il risultato pur attraverso le difficoltà e dovendo all’occorrenza respingere i ripetuti attacchi avversari. Questo è il Toro che piace ai tifosi, questo è il Toro che piace a Coppitelli: un tale atteggiamento non può altro essere che il simbolo per eccellenza di un processo di maturazione ormai ampiamente avviato, che ha condotto i granata ad una differente consapevolezza dei propri mezzi. La capacità di gestire le partite ed ottenere i tre punti pur soffrendo è caratteristica delle grande squadre, finanche nel campionato Primavera.

Un elemento importantissimo sul quale è possibile costruire vittorie, esattamente come accaduto ieri pomeriggio, che possono rivelarsi poi fondamentali al termine della stagione: quelli ottenuti in casa del Bari sono altri tre punti pesantissimi, poichè attraverso questi la Primavera granata ha approfittato dello sgambetto del Chievo sul Sassuolo centrando il nuovo aggancio alla seconda posizione (alla pari adesso proprio con i veronesi, ad un solo punto di distanza dalla Juventus capolista) E’ un Torino che matura, settimana dopo settimana, ed ha le idee chiare anche riguardo agli obiettivi: “Non dobbiamo farci guidare da questi: dobbiamo continuare a crescere e onorare la maglia che indossiamo”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 4 anni fa

    Il Toro Primavera deve essere un motivo d’orgoglio per ogni tifoso granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy