Primavera, Sesia dopo Torino-Inter 1-0: “Ci tenevamo a vincere, abbiamo fatto la prima squadra”

Primavera, Sesia dopo Torino-Inter 1-0: “Ci tenevamo a vincere, abbiamo fatto la prima squadra”

Le parole / Il tecnico della Primavera granata ha parlato dopo la prestazione dei suoi

di Roberto Ugliono

Termina sul punteggio di  la gara tra Torino e Inter Primavera, nella finale 3°/4° posto del torneo “Mamma Cairo“. A fine gara il mister granata, Sesia, ha parlato ai nostri microfoni della gara: “Abbiamo incontrato una squadra con grandi qualità tecniche: nel primo tempo eravamo un po’ contratti, nel secondo tempo siam venuti fuori meglio. Gli abbiamo volutamente lasciato il possesso, però nel secondo tempo siamo ripartiti molo meglio. Alla fine gli abbiamo concesso un paio di situazioni sulla lettura della profondità che non avremmo dovuto concedere perché eravamo schierati. Per il resto bene, siamo in fase di rodaggio e ci tenevamo a vincere almeno una partita, è anche vero che non ne abbiamo perse perché l’altra l’abbiamo persa ai rigori, siamo contenti ed andiamo avanti nel lavoro.”

Sulla condizione dei suoi: “Noi adesso li aspettiamo più bassi, perché non abbiamo la gamba per aggredirli più alti ed andremmo fuori tempo, come successo qualche volta: fra 15/20 giorni la gamba sarà diversa e dal punto di vista fisico migliorerà, credo altrettanto dal punto di vista tecnico-tattico“.

Sui nuovi innesti: “Adesso dovremmo inserire Siniega e Parpinel nei meccanismi difensivi, di sicuro ci sono dei margini di miglioramento. Ibrahimi mi è sembrato un po’ spaesato all’inizio, poi si è ripreso, gli ultimi 10′ li stava facendo bene, poi ha avuto questo infortunio che non credo sia nulla di grave ma gli ha impedito di finire la gara. Devo dire che chi è subentrato, sopratutto Moreo, ha mostrato grande vitalità e grande voglia, ha saltato gran parte del ritiro per un problema al tendine rotuleo, adesso lo sta recuperando con lavori specifici però sta dimostrando voglia ed un attaccamento importante“.

Sul mercato in uscita dei 2000: “Preferisco che di questo parli la società. Io ho detto qual è il mio pensiero: sono tutti bravi, si tratta di scegliere in base ai ruoli dove c’è più necessità. Il mercato determinerà anche questo tipo di scelte“.

Sui cambi tattici: “Il loro mediano davanti la difesa giocava troppo facile nel primo tempo, ho arretrato Greco ed avanzato Garetto per contrastare e ripartire, quindi li abbiamo messi più in difficoltà sulle corsie esterne, sopratutto con Kouadio nel secondo tempo. Alla fine più che un 3-4-3 era un 5-4-1 perché dovevamo difenderci e portare a casa il risultato perché ci tenevamo. Anche se non abbiamo espresso un calcio da torneo o da settore giovanile, abbiamo fatto la prima squadra che ha portato a casa la vittoria perché ci tenevamo sopratutto per il presidente e perché ieri ci siamo stati male a perdere ai rigori“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. toronzo - 3 settimane fa

    Grazie 🙂 FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy