Supercoppa Berretti, Capriolo: “Stagione da dieci, ho ringraziato i ragazzi uno ad uno”

Supercoppa Berretti, Capriolo: “Stagione da dieci, ho ringraziato i ragazzi uno ad uno”

Berretti / Le parole del tecnico granata al termine della Supercoppa Berretti, persa dal Torino per 1-2 contro la Virtus Entella

di Nicolò Muggianu

Una sconfitta amara, ma che non cancella gli straordinari risultati ottenuti dalla Berretti del Torino nel corso della stagione. Una stagione che ha visto i ragazzi di mister Capriolo vincere il girone e successivamente laurearsi Campione d’Italia per l’undicesima volta. A Novarello è la Virtus Entella a fare festa, il Torino esce sconfitto per 1-2. Ma chiude la stagione a testa alta. Le dichiarazioni del tecnico granata nel post partita: “Senza dubbio la sconfitta di oggi non cancella le ottime cose fatte quest’anno. Abbiamo fatto una stagione strepitosa. Poi una partita si può vincere e si può perdere, ci sono degli episodi, ma è stata un’ottima stagione“.

Sulle scelte di formazione, tra la voglia di premiare chi aveva trovato meno spazio ed il rischio di avere meno motivazioni dopo la vittoria dello Scudetto: “E’ stato un mix delle due cose. Non credo che il gruppo fosse appagato perché se no non avrebbe fatto il secondo tempo che ha fatto. Avevamo alcuni infortunati, altri che non potevano garantirmi i 90′. Perché contro l’Inter abbiamo speso davvero molto e alcuni non erano al 100%. Allo stesso tempo ho voluto premiare ragazzi che nel corso della stagione sono stati importanti per la squadra“. Sul futuro: “Spero che tanti ragazzi potranno essere protagonisti con la Primavera il prossimo anno. Poi deciderà la società, ma questi ragazzi hanno avuto una crescita enorme durante quest’anno. L’obiettivo mio e della società era farli crescere e lo abbiamo fatto. Sono molto soddisfatto, li ho ringraziati tutti a uno a uno. Hanno dimostrato di essere una squadra che non molla mai, che lotta fino alla fine, un secondo tempo come quello di oggi è sintomo di aver grande voglia di fare“. Poi ancora: “Che voto do alla stagione? Darei comunque dieci, perché vincere uno scudetto come lo abbiamo fatto noi non è facile. Abbiamo fatto bene tutto l’anno, vincendo le partite delle fasi finali e battendo una squadra forte come l’Inter in finale. Ma anche la partita di oggi è stata positiva, nel primo tempo abbiamo sbagliato molto, ma fa parte del calcio. Loro meglio nel primo tempo, noi meglio nel secondo. Ma non può essere questa partita che cancella la stagione straordinaria dei ragazzi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy