Toro Primavera, un centrocampo monumentale

Primavera, Torino – Empoli 1-0: le pagelle di TN / Benedini mattatore, ma sono Comentale e Parodi a portare acqua al mulino granata. Bene anche Gyasi

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Con una personalità e una maturità di squadra che colpisce il Toro fa suo il match contro l’ Empoli secondo in classifica e chiude di fatto i conti per la vittoria del campionato: manca davvero solo la matematica a sancire la conquista del primo posto. Il mantenimento dell’ottimo rendimento di squadra passa attraverso la crescita dei singoli: oggi conferme importanti in questo senso soprattutto da Benedini e Parodi, mentre Comentale ancora una volta si conferma di importanza vitale per questa squadra.

VIMERCATI 6,5: bell’esordio in campionato per il portiere ex Spezia che, pur se non impegnato in parate miracolose, è puntualissimo quando chiamato in causa, sia nelle uscite sia con la palla tra i piedi, dando una bella sensazione di sicurezza.

BERTINETTI 6,5: controlla bene un avversario molto pericoloso come Piu. La giornata storta dell’attaccante empolese si deve anche all’ ottima partita dell’ ex terzino della Juventus bravo sia negli anticipi che nelle diagonali difensive.

BENEDINI 7: rete pesante che premia la sua recente crescita di giocatore. Sicuro e determinato, impedisce a Nuti di incidere e insacca la rete decisiva con una bella incornata.

IENTILE 6,5: anche oggi fa vedere il perché non salti un minuto da inizio stagione. Un’ altra partita di feroce applicazione e concentrazione per questo centrale tignoso e con un senso dell’anticipo davvero notevole.

BARRECA 6: partita senza troppi squilli per il “Frecciarossa” che si limita oggi a controllare la fascia sinistra spingendosi in avanti con meno spirito arrembante del solito.

COMENTALE 7: particolarmente brillante oggi il “geometra” di Longo che gestisce benissimo il pallone, smistando il pallone di qua e di là con velocità e precisione. Come al solito è anche importante in fase difensiva, limitando al massimo gli spazi per il trequartista empolese Santi. L’equilibrio tattico e l’efficacia della manovra granata passano senza dubbio dai suoi piedi.

PARODI 7: si conferma una bella scoperta di Longo. Ormai si è guadagnato il posto da titolare e il suo dinamismo, unito a delle qualità tecniche sicuramente da non disprezzare, dà molta sostanza al centrocampo della Primavera (40′ st MORRA 6: pur giocando solo pochi minuti riesce a fare ciò che era utile per la squadra, cioè aiutare a tenere il pallone lontano dalla metà campo granata)

GRAZIANO 6,5: importante tatticamente per essere sempre il primo ad accorciare sul portatore di palla avversario, il biondo centrocampista si sta abituando bene alla sua dimensione di protagonista della squadra anche se oggi sbaglia qualche disimpegno in più del solito.

ARAMU 6: oggi è meno incisivo del solito davanti perché si concentra di più sui compiti tattici assegnatigli da Longo. Gestisce comunque il pallone con la solita qualità e come spesso accade, da un suo corner scaturisce una rete della squadra.

COLOMBI 6: non dà seguito all’acuto di Sassuolo ma offre un buon contributo in termini di peso e profondità all’attacco granata. (15′ st ROSSO 6: tiene in apprensione la difesa avversaria e “fa espellere” sul finire Risaliti dopo avergli rubato palla con caparbietà).

GYASI 6,5: è il più attivo oggi degli avanti granata, cerca di imporre la sua tecnica e la sua velocità e va vicino all’eurogol nella ripresa bevendosi due avversari in area empolese ma calciando sull’ esterno della rete (49′ st FISSORE ng)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy