Toro, i Giovanissimi B trionfano nel proprio campionato

I 2000 di Spugna hanno già vinto matematicamente il girone: imbattuti con 11 vittorie, 2 pareggi, e 6 punti di vantaggio sulla Juventus. Domenica c’è il derby

di Diego Fornero, @diegofornero

C’è un piccolo Toro che scalpita e cresce: è quello rappresentato dai Giovanissimi Fascia B, classe 2000, del Torino, di mister Alessandro Spugna, vero e proprio specialista della categoria. Una categoria già nota al pubblico per una grande vittoria, quella conquistata a gennaio al prestigioso Memorial Ielasi di Roma, battendo proprio i padroni di casa della Roma nella finalissima, dopo aver già superato il Milan in semifinale.

NE SENTIREMO PARLARE – Una rosa di grande valore, che vede nel fantasista Vincenzo Millico (19 reti in campionato, premiato allo Ielasi come miglior giocatore del Torneo, segnatevi il nome, perché nei prossimi anni ne sentiremo parlare…), nell’attaccante Fabio Gonella, nel centrocampista e capitano Paolo Matera, e nell’esterno destro Hervé Favre alcuni degli elementi di maggior talento, senza trascurare il centrocampista Ali Samake, ormai aggregato in pianta stabile ai Giovanissimi Nazionali ’99 di Luca Mezzano. Una qualità complessiva del gruppo a disposizione del tecnico granata ben rappresentata anche dalle sorti del campionato: in un girone interprovinciale che comprende i granata, la Juventus, il Novara, il Cuneo, la Pro Vercelli, l’Alessandria, il Bra ed i dilettanti del Chieri, il Toro ha raggranellato ben 11 vittorie, due soli pareggi, e nessuna sconfitta, vincendo matematicamente con una giornata di anticipo. 78 reti segnati, soltanto 10 subite, per i granata, contro le 45 segnate e 14 subite dei bianconeri.

JUVE STACCATA, TORO CAMPIONE – 35 i punti accumulati dal Torino, che, travolgendo 10-1 il Bra in casa (i ragazzi giocano sul terreno della Polisportiva Santa Rita di Via Guido Reni, a Torino) stacca di sei lunghezze i “cugini” della Juventus, che di sfide in campionato ne hanno perse due. Una, manco a dirlo, proprio nel derby di andata, quando i granata strapazzarono con un netto 4-2 i bianconeri, con doppietta di Matera e reti di Samake e Favre. Oggi, è di nuovo tempo di derby: domenica, nell’ultima gara del girone, il Toro andrà allo Juventus Center di Vinovo per provare a chiudere in bellezza una stagione pressoché perfetta.

BUONI SEGNALI DAL BASSO – Piccole buone notizie per il Torino, che testimoniano, ancora una volta, come, laddove contino, più che gli investimenti massicci in denaro, la qualità dei metodi di allenamento e la capacità di selezione di talenti sul territorio, questo club non sia secondo a nessuno, soprattutto all’altro club cittadino della Juventus. La differenza, ovviamente, la farà la prossima estate, quando i 2000, ora anello di congiunzione tra scuola calcio e calcio professionistico, saranno chiamati a prepararsi alla categoria Giovanissimi Nazionali. Dopo una stagione così, ad ogni modo, complimenti a mister Spugna ed ai suoi giovani calciatori!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy