Toro, tutto il settore giovanile a Superga per la messa di fine stagione

Toro, tutto il settore giovanile a Superga per la messa di fine stagione

Don Aldo Rabino celebra il rito, presente anche il Presidente Cairo, Comi, Barile, Bava, Benedetti ed Emiliano Moretti, oltre a dirigenti, tecnici e giocatori del vivaio

di Diego Fornero, @diegofornero

Un momento toccante, culminato nella visita alla lapide degli Invincibili del Grande Torino: questo è stato la messa di fine stagione del settore giovanile del Torino, appena celebrata alla Basilica di Superga, dallo storico cappellano granata, Don Aldo Rabino.

Presenti, oltre a tutti i ragazzi del settore giovanile, dai Pulcini fino alla Primavera, con tecnici, dirigenti e staff, anche una nutrita rappresentanza della società, a partire dal Presidente, Urbano Cairo, che ha rivolto il proprio saluto al pubblico promettendo anche importanti investimenti per il vivaio. Con lui, anche il responsabile del settore giovanile, Massimo Bava, il numero uno della Scuola Calcio, Silvano Benedetti, il Direttore Generale, Antonio Comi, ed il responsabile Marketing, Alberto Barile, oltre ad Emiliano Moretti, in rappresentanza della squadra.

Grandissima partecipazione, coi ragazzi più giovani visibilmente emozionati: un bel momento, con tantissime magliette granata che coloravano, per l’ennesima volta, la Basilica. Alla lapide, poi, il capitano della Primavera, Stefano Ignico, ha avuto anche modo di leggere i nomi degli Invincibili: un “assaggio” dell’onore riservato quest’anno a Kamil Glik!

Era la prima volta che tutto il vivaio si riuniva quassù, per un esperimento decisamente riuscito… E sicuramente da ripetere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy