Under 15, Torino-Novara 1-2, Menghini: “Abbiamo giocato una buona partita, il risultato conta poco”

Under 15, Torino-Novara 1-2, Menghini: “Abbiamo giocato una buona partita, il risultato conta poco”

Giovanili / Le parole del tecnico granata dopo la sconfitta casalinga

di Daniele Delbene
Menghini

Il tecnico del Torino Menghini ha parlato dopo la sfortunata sconfitta subita contro il Novara (IL RESOCONTO DELLA GARA E I MIGLIORI TRE GRANATA)

Mister oggi è arrivata una sconfitta. Qual è il suo giudizio sulla partita?

“Abbiamo disputato una buona partita costruendo molte occasioni da gol e non abbiamo rischiato praticamente nulla. Per questo motivo non posso che essere contento per la prestazione messa in campo dai ragazzi”.

C’è rammarico per questa sconfitta?

“Credo che il risultato sia l’ultimo dei parametri da prendere in considerazione a questa età. Io sono contento perchè la squadra ha disputata una bella partita non concedendo praticamente nulla agli avversari tranne che una palla che ha portato al loro gol a 10 minuti dalla fine, noi invece abbiamo costruito tante occasioni da gol e per questo motivo sono contento e faccio i complimenti ai miei ragazzi”.

Il suo portiere è stato protagonista di una sfortunata autorete, senza quell’episodio sarebbe andata diversamente la partita?

“Il portiere è un ragazzo che sta lavorando per crescere. Oggi ha commesso un errore come anche altri giocatori ma il suo errore forse si evidenzia di più. Però anche lui ha disputato una buona gara e ha fatto quello che doveva fare, quindi l’unica cosa che posso dirgli e di lavorare per continuare a crescere e questa è una cosa che lui sta già facendo”.

Pur avendo costruito molte occasioni siete riusciti a trovare soltanto una rete. Questo è dovuto alla sfortuna o alla poca lucidità dei centravanti sottoporta?

“Entrambe le cose. Siamo stati un po’ poco lucidi, un po’ sfortunati ma c’è stata anche qualche svista arbitrale. Ci sono stati almeno tre episodi dubbi in area di rigore con dei falli di mano. Però anche l’arbitro è un ragazzo giovane e quindi l’errore ci può stare, ma sicuramente non vado a giudicare i miei ragazzi per il risultato; io li giudico per la prestazione e gli ho fatto i complimenti perchè stanno crescendo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy