Under 15, Torino-Spezia 1-1: un pari che lascia qualche rammarico

Giovanili / I torelli sbagliano un rigore nella ripresa, durante la quale hanno ampiamente dominato

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Under 15 Torino

Arriva il primo punto per l’Under 15 del Torino allenata da Fioratti. I granata dovevano riscattare la sconfitta pesante di Pisa e ci sono riuscito almeno per quanto riguarda la prestazione. Dopo un primo tempo molto equilibrato, nella ripresa i torelli prendono in mano la gara, ma non riescono a trovare la rete del vantaggio. Decisivo, dunque, l’errore dal dischetto di Scarfiello a metà della ripresa. Rimangono comunque i segnali di crescita della ripresa.

Fioratti schiera i suoi con il 3-4-1-2. In difesa Muratore fa l’interno a destra (di solito è terzino) e completa il terzetto difensivo con Gasti e capitan Desole. Esterni a tutta fascia Vagnati e Casazza, mentre centralmente Rizzo in cabina di regia e Armocida. Rota sulla trequarti dietro alla coppia Spadoni-Scarfiello.

L’avvio di gara è molto equilibrato, ma va meglio lo Spezia. I liguri riescono a pressare bene e i granata trovano qualche difficoltà in fase di costruzione. L’equilibrio iniziale viene rotto dal colpo di testa perentorio di Gasti, che porta così in vantaggio i granata. La risposta dei liguri è praticamente immediata. Casazza non interviene su un campanile e ne approfitta Bernabè, che si invola in porta e a tu per tu con Alloj trova il diagonale vincente. Dopo il gol subito i torelli iniziano a macinare gioco e prendono sempre più in mano la gara, non riuscendo però a trovare l’ultima giocata.

In avvio di ripresa parte decisamente meglio il Torino, che prende in mano la partita. I granata continuano ad avere qualche problema nell’ultima giocata. Al decimo Rizzo viene atterrato in area e il direttore di gara decreta il sacrosanto rigore. Sul dischetto si presenta Scarfiello, ma Plaia – estremo difensore dello Spezia – intuisce e para, sulla ribattuta ci prova lo stesso attaccante granata, ma è ancora il portiere ligure miracoloso. Dal corner che ne consegue ci prova di testa Rizzo, ma la palla esce di poco a lato del palo. I ragazzi di Fioratti sembrano comunque aver preso le misure. Al 17′ un lancio illuminante di Desole libera Spadoni, che calcia male e non trova lo specchio. Passa un minuto e Muratore pesca in area il subentrato Raballo, ma sulla sua conclusione si oppone Monteverde. Nel finale Fioratti toglie Vagnati e inserisce Sacco, passando così alla difesa a 4 e aumentando il peso offensivo. Al 30′ Muratore trova il filtrante per Raballo, che a tu per tu con Plaia spara centrale. Passano tre minuti e il Torino troverebbe il gol. Sacco imbuca per Raballo, che in scivolata prova ad anticipare Plaia e i due si scontrano. Sulla palla si avventa Armocida che deposita in rete, ma l’arbitro aveva già fermato il gioco. Nonostante il dominio, i torelli rischiano la beffa allo scadere. Vannucci semina il panico al limite dell’area di rigore e va al tiro, ma Alloj con un grande intervento scongiura ogni pericolo.

IL TABELLINO

TORINO-SPEZIA 1-1

Marcatori: 16′ Gasti (T), 22′ Bernabè (S)

TORINO (3-4-1-2): Alloj; Muratore, Gasti, Desole; Vagnati (28’st Sacco), Rizzo, Armocida, Casazza; Rota (18’st Raballo); Spadoni, Scarfiello. All.: Fioratti. A disposizione: Ribero, Pompilio, Brizzi, Ragusa.

SPEZIA (4-3-3): Plaia; Attuoni, Martera, Piazza, Monteverde; Dumani (35’st Spella), Foce, Bertoncini (27’st Vannucci); Bernabè (14’st Tognoni), Cecchinelli (35’st Centi), Dimartino (27’st De Simone). All.: Ambrosi. A disposizione: Adorni.

Ammoniti: 28′ Gasti (T),  15’st Foce (S), 30’st Armocida (T)

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_831 - 1 settimana fa

    Pisa e Spezia. Immagino cosa succederà quando incontreremo squadre di alto livello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FORZA TORO - 1 settimana fa

    pazienza,forza Ragazzi SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy