Longo (calciomercato.com): “Belotti piace al Milan, ma la società punta sui giovani”

Intervista / Le parole del corrispondente del Milan per calciomercato.com in vista della partita di stasera a San Siro

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Daniele Longo corrispondente di calciomercato.com, grande esperto delle vicende di casa Milan, ci introduce alla partita di stasera alle 20.45 allo stadio Giuseppe Meazza tra Milan e Torino, illustrandoci il momento dei rossoneri dopo la sconfitta con la Juventus di mercoledì.

La sconfitta con la Juventus può lasciare scorie mentali per il Milan?

La sconfitta con la Juventus ha lasciato grossa delusione soprattutto in alcuni giocatori chiave che non hanno reso al meglio, ma possono andare incontro ad alcune serate no: mi riferisco a Theo Hernandez che ha patito troppo i tagli di Chiesa. Dal punto di vista mentale credo che paradossalmente il Milan sia uscito ancora più rafforzato da questa sconfitta netta nel risultato ma non tanto in base a quanto si è visto in campo. I rossoneri hanno tenuto testa alla Juventus per 75′ con una formazione altamente rimaneggiata, con un centrocampo da inventare e con assenze materializzatesi la mattina stessa della gara. Non credo dunque che abbia lasciato particolari scorie negative, chiaramente quello con il Torino diventa un banco di prova importante: bisogna capire la squadra che tipo di reazione avrà da un punto di vista emotivo dopo una sconfitta che ha lasciato il segno ma non ha compromesso nulla a livello di classifica e percorso“.

Come ha fatto il Milan a passare dalla crisi dell’autunno 2019 a un 2020 impeccabile? Chi ha più meriti?

Credo che sia scattato qualcosa a livello societario: Maldini e Massara sono stati bravi a lavorare e isolarsi a tutte quelle voci relative a uno scossone dal punto di vista societario. Hanno sempre lavorato in coesione con Pioli, c’è grande sintonia tra Pioli, Maldini e Massara. I meriti principali di questo cambio di mentalità credo li abbiano avuti Pioli ma soprattutto Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese non solo in campo ma anche a livello mentale nel lavoro settimanale, nella maniacalità della cura dei dettagli, nel cercare di spronare anche i giocatori che avevano fatto vedere prestazioni troppo altalenanti. Mi riferisco a Calhanoglu che più ha usufruito del carisma e dell’esperienza di Ibra. Quindi credo che Zlatan Ibrahimovic sia stato l’uomo copertina, anche se poi il Milan è riuscito a realizzare tanti risultati utili sopperendo anche all’assenza dell’attaccante svedese.

Che idea ti sei fatto della stagione del Torino? Secondo te la squadra vale la posizione di classifica attuale?

Credo che il toro abbia fatto una scelta ben precisa, anche un po’ coraggiosa. Le ultime stagioni di Giampaolo – soprattutto l’ultima al Milan – non avevano migliorato il suo curriculum. Giampaolo è un ottimo allenatore ma ha bisogno del contesto giusto. All’inizio sembrava una scommessa da ambo le parti: il Toro ha una tifoseria calda, ma anche molto esigente. E’ una piazza che vuole tornare a competere ad alti livelli dopo l’ultima stagione deludente. Era normale pensare ad un avvio di stagione complicato. Credo sia stato molto bravo Giampaolo nelle ultime giornate a non insistere su dei concetti a lui cari che in questo momento venivano recepiti in maniera lenta dalla squadra. La rosa del Torino nel complesso non mi sembra di grandissimo livello: ha dei giocatori molto forti ma non la vedo in grado di competere per le prime dieci posizioni di classifica. Naturalmente non è una squadra che ha una rosa tale da doversi giocare la salvezza punto a punto contro formazioni che hanno avuto sicuramente risorse economiche sul mercato differenti“.

Che partita ti aspetti domani?

Mi aspetto una partita molto complicata per il Milan. Il Toro – complice gli ultimi risultati – arriverà a Milano con la mente più libera. E’ una squadra capace di esaltarsi soprattutto quando il pallino del gioco ce l’hanno gli avversari. Il Milan dovrà fare attenzione al Gallo Belotti che contro i rossoneri si esalta spesso, ma Romagnoli e Kjaer lo conoscono bene e sanno quello che può dare il capitano granata in partite come questa. Credo che sarà un partita con molti gol: entrambe le squadre giocheranno a viso aperto. I rossoneri – complici le assenze in mezzo al campo – potrebbe concedere molto spazio al Torino: bisognerà vedere se i granata riusciranno a sfruttare le occasioni che la squadra di Pioli gli concederà“.

Non posso che chiederti qualcosa di mercato… Ti risulta che il Milan coltivi ancora il sogno Belotti?

Belotti è un giocatore che al Milan piace da sempre, nonostante siano cambiate proprietà e dirigenze. Mirabelli ai tempi del Milan cinese si era impazzito dal punto di vista calcistico per questo giocatore: lo considerava – dopo Aubameyang- l’attaccante perfetto per rilanciare le ambizioni Champions. Anche Leonardo ci aveva fatto più di un pensiero. Credo che il Milan in questo momento stia facendo delle valutazioni su tanti profili per il mercato estivo e tra questi c’è il Gallo Belotti. Molto dipenderà anche da quella che sarà la valutazione che farà Cairo perchè il Milan per politica difficilmente prenderà giocatori da 30/40 milioni di euro, preferisce andare a pescare dei giovani che possono arrivare con delle cifre più basse. Se dovessi pronunciarmi su un gradimento del Milan per Belotti? Assolutamente sì, ma su un interesse concreto o su una trattativa ho qualche dubbio, relativa soprattutto alla valutazione che Cairo non credo farà mai intorno 35/40 milioni di euro“.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cup - 2 settimane fa

    Quest’anno prendo un dg che non capisce una minchia e un allenatore inadatto a cui compro tre o quattro scarsoni che lui apprezza lasciando scoperti i ruoli chiave. Trattengo due o tre scontenti che giocheranno distratti e mineranno lo spogliatoio. Sono certo che così andremo in B. A quel punto sono “costretto” a vendere tutti i pezzi pregiati, Gallo compreso, e poi cedo anche la società. Il disegno sarà compiuto, con ottima plusvalenza rispetto all’acquisto. Poi forse fondo il Monza 2…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ardi - 2 settimane fa

    E aggiungo sul Gallo, è quello che in Europa prende più falli, con un centrocampo più che indegno sforna gol e assist e ricopre almeno tre ruoli e corre per tre. L’unico anno che aveva due assist man ha fatto 26 gol. Nonostante la depressione e gli ammutinamenti in squadra ha sempre lottato come un leone, quindi è anche un grande uomo oltre che un grande calciatore. 35/40 milioni e se andiamo in b pure meno. Oltre a non essere cifra congrua, voglio vedere cosa ci farebbe cairo con quei soldi, o parte di essi. Sappiamo bene che quando spende lo fa senza il minimo senso, sarebbero dunque buttati nel cexxo. Dopo verdi zaza niang parlano di kuame per quelle cifre. Vendere Belotti servirebbe solo a eliminare l’ultima cosa Granata di questa pseudo società e non servirebbe neanche a rifare la squadra. E poi ditemi, anche solo venissero spesi per un solo attaccante, a quei prezzi chi potrebbe essere il suo valido sostituto?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi - 2 settimane fa

    35/40 milioni per il Gallo?!!!! Incredibile se giocasse nelle cosiddette big varrebbe il doppio. Poi un’altra cosa, è vero che ci sono squadre con ancora meno risorse economiche, ma vengon assemblate in modo che ci sia un amalgama. Quando cairo ha speso sono state tutte marchette o giroconti senza un senso, lasciando dolosamente lacune pazzesche a centrocampo da sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    La classifica del mio odio sportivo
    juve
    Sampdoria
    Milan
    Quanto mi sta sulle palle il Milan e certi milanisti che ci odiano perché non gli abbiamo venduto Belotti in cambio di tre loro scarponi …
    Arriveremo magari anche quindicesimi caro Longo, ma voi nelle prime 4 non ci arriverete.
    Neanche con gli aiutini, di cui siete secondi solo ai vostri amici gobbi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14287754 - 2 settimane fa

    si è vero noi siamo da decimo posto Longo ma il Milan non capisco come fa ad essere primo il Milan e da quinto sesto posto ma tanto a fine stagione lo troveremo in quelle posizioni!! e visto che date già per vinta la partita di stasera vela mettiamo in quel posto!! e il gallo resta con noi e vi purga pure stasera!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bischero - 2 settimane fa

    Penso che Belotti piaccia a molti e non solo al Milan. A 12 mesi dalla scadenza del contratto e con il basso ingaggio che si ritrova avrà una marea di offerte. Se poi sarà serie b per noi verremo presi per la gola. Spero arrivino almeno 25 milioni per poter programmare la stagione a venire. Intanto il mercato di gennaio é iniziato da 5 giorni e una squadra come la nostra con evidenti limiti tecnici conclamati da mesi a centrocampo ancora é ferma.cagliari Genoa hanno già preso i primi rinforzi. Cairo vattene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. otto88 - 2 settimane fa

    Partono le sirene ….come mi aspettavo quella del Milan sarà’ una delle più assordanti …..e braccino insieme al suo “scudiero” vagnati ancora non mettono davanti ad Andrea un contratto in bianco da firmare …..dicendo “Andrea metti tu la cifra “…….che amarezza pensare di perdere anche l’ultimo simbolo rimasto …..che dimostra quotidianamente le stigmate dei nostri valori !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gigiotto - 2 settimane fa

    Leggendo ieri i titoli della Gazzetta sembra tutto fatto, quindi selo dicono loro che penso abbiano notizie di prim a mano lavorando per il nanetto..
    Volevo far peesente al sig Longo che il Toro avrà anche una rosa da decimo posto, ma come ho già avuto modoodo di scrivere ieri il Milan è da 7 posto, certo poi ci sono le variabili che contano nel calcio e anche il caso.
    Ripeto spero che il Toro arrivi decimo oppure undicesimo, ma vorrò vedere la classifica finale di questo grande Milan,che poi nessuno ci ha ancora spiegato come faccia a stare in serie A, quando ad esempuo noicome altre sono falliti per molto meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gatsu7_903 - 2 settimane fa

      Perché hanno adattato i parametri alle grandi squadre per non farne retrocedere più altrimenti le tv non guadagnano più.

      Alberto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. gatsu7_903 - 2 settimane fa

    Bene con questo ci ha comunicato che in estate Cairo venderà Belotti al Milan per circa 40 ml e poi venderà il Torino perché altrimenti verrà linciato in pubblica piazza ahahahahaahah….

    Alberto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchiamaniera - 2 settimane fa

      Sì potrebbe sempre linciarlo prima…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gatsu7_903 - 2 settimane fa

      ehi dico a te che metti il pollice verso, ma quando imparerai a commentare registrandoti così potremmo confrontarci e capire dove sia la verità e la giusta dialettica visto che non hai neanche il coraggio di farlo, o magari non sei capace di argomentare per il pollice verso che hai messo, in oltre, la mia era una battuta se noti avevo messo la risatina finale, quindi chiarisci il tuo pollice verso. Se in realtà lo hai messo per il pensiero della cessione allora non serviva, proprio perché il mio post era una battuta per drammatizzare, ma legato ad articoli che si leggono in giro, mentre tu non hai motivato nulla.
      Cordialmente

      Alberto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gatsu7_903 - 2 settimane fa

        ….Sdrammatizzare…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy