Leslie Lievesley: il collaboratore di Erbstein che morì nella tragedia di Superga

Leslie Lievesley: il collaboratore di Erbstein che morì nella tragedia di Superga

Figurine / Il 23 giugno del 1911 nasceva a Staveley nel Derbyshire,ex giocatore inglese e collaboratore tecnico dell’allenatore del Grande Torino nel 1949

di Redazione Toro News

Nato il 23 giugno del 1911 a Staveley nel Derbyshire, Leslie Lievesley aveva giocato da calciatore, nel ruolo di difensore, militando in diverse squadre tra le quali il Manchester United e il Crystal Palace. La sua carriera, però, s’interrompe nel 1939 con lo scoppio della Secondo Guerra Mondiale. Terminata la guerra, Lievesley decide di cominciare la carriera da allenatore. Nel 1946, infatti, accetta la proposta di diventare allenatore di una squadra olandese, l’Heracles Almelo e, l’anno successivo diventa preparatore atletico della Nazionale olandese. Le sue qualità di manager non passano inosservate nemmeno in Italia, dove per un breve periodo collabora con il selezionatore della Nazionale Vittorio Pozzo, per poi approdare al Torino. Lievesley approda nella società granata nel 1948, inizialmente come allenatore delle giovanili, e poi in prima squadra come collaboratore dell’allenatore Egri Erbstein. Leslie morì il 4 maggio del 1949 nella tragedia di Superga nell’incidente aereo al rientro dalla gara con il Benfica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy