Toro, Salvadori: ”Filadelfia? Progetto preliminare entro fine mese”

Verso la ricostruzione / Il presidente della Fondazione: ”Grande risposta dai Toro club, nel programmare gli incontri. Esempio di trasparenza. Copertura per allenamenti a porte chiuse? Ne parleremo”

di Manolo Chirico, @ManoloChirico

Al termine della riunione avvenuta oggi a Casa Filadelfia, cuore pulsante dell’attività della Fondazione, abbiamo contattato il presidente Cesare Salvadori, per capire nel dettaglio di cosa si sia parlato nella riunione.

Presidente, partiamo dall’iniziativa lanciata per coinvolgere ed informare i vari Toro Club, sull’operato della Fondazione. Che tipo di reazione avete riscontrato tra i diretti interessati?
”C’è stata una grande risposta da parte di tantissimi Toro Club. L’iniziativa piace e viene visto come un segno di grande trasparenza nei confronti dei tifosi. A settembre inizieremo ad incontrare tutti i club che già ora si stanno mettendo in contatto con noi, per organizzare gli incontri”.

A quando il primo e con chi?
”Il primo incontro sarà mercoledì 3 settembre, con i Toro Club della zona di Cortemila”

Avete discusso anche del bilancio semestrale, giusto?
”Sì, anche se abbiamo potuto osservare delle semplici stime. Queste sono perfettamente in linea con quanto previsto sei mesi fa. Durante la prossima riunione discuteremo le cifre, vere, nel dettaglio. Ma ripeto, il bilancio ha risposto perfettamente alle nostre previsioni”.

Per quanto riguarda il progetto preliminare e il conseguente bando, a che punto siete?
”Siamo quasi certi di poter aver in mano il progetto preliminare entro la fine del mese. E di poterlo presentare durante il consiglio del 30 luglio. Da lì poi potrà partire il bando”.

Durante una delle tante riunioni precedenti, era stata fatta richiesta di modifica al progetto, in modo tale che il campo dall’allenamento destinato alla Prima squadra del Torino, possa essere coperto dagli occhi indiscreti. È una modifica fattibile?
”Sappiamo che nel calcio moderno, molti allenatori hanno palesato questa esigenza, durante gli allenamenti a porte chiuse e cercheremo di soddisfare la richiesta di Giampiero Ventura. Ne parleremo senz’altro più avanti, ora nel progetto preliminare non è prevista alcuna copertura. Ci arriveremo strada facendo, quando sarà ora di applicare le modifiche”.

A quanto dicono, i costi per quella modifica non sarebbero indifferenti (quasi un milione di euro, ndr)
”Sinceramente non ci siamo ancora preoccupati di quella modifica. Ora le priorità sono altre. Quando verrà il momento parleremo anche di tale modifica e di tutte le altre eventuali modifiche”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy