Ansaldi, i numeri di un recupero fondamentale: ecco cosa può dare al Toro di Longo

Ansaldi, i numeri di un recupero fondamentale: ecco cosa può dare al Toro di Longo

Focus on / Torna Ansaldi e con lui tornano anche dribbling, goal e assist

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Verso la fine del tunnel in cui il Torino si è cacciato con le sconfitte delle ultime settimane, si è finalmente accesa una luce a forma di numero 15. Il recupero di Cristian Ansaldi, infatti, oltre ad allungare la cortissima batteria degli esterni, aggiunge qualità e fantasia all’undici di Moreno Longo. L’argentino è una delle colonne di questa squadra: non è un caso se i granata hanno vissuto il momento peggiore della stagione proprio in corrispondenza del suo infortunio. Analizzando le statistiche dell’ex giocatore dell’Inter appare ancora più evidente la sua incidenza sulla pericolosità offensiva del Toro. Potendo schierare il numero 15, Longo recupererà dribbling, goal, assist e passaggi chiave.

NUMERI – Innanzitutto, Ansaldi è il secondo giocatore del Torino per tiri tentati a partita (1,7): davanti a lui, per ovvie ragioni, c’è solo Andrea Belotti con 2,3 tiri a partita. I suoi tiri in porta vanno spesso a segno: Ansaldi, pur giocando sulla fascia, è il terzo miglior marcatore granata con 4 goal (e 2 assist) in soli 997 minuti disputati. E ancora, Ansaldi è secondo – in compagnia del Gallo Belotti – per passaggi chiave: 1,2 a partita. Solo Verdi è leggermente superiore in questa particolare classifica con 1,4 passaggi chiave a partite.

DRIBBLING – Ma il dato più impressionante riguarda i dribbling tentati: Ansaldi è il quarto miglior dribblatore della Serie A e gioca nella squadra che ne tenta di più nel campionato italiano. L’argentino, con 8,8 a partita, è inferiore solamente a Boga, Ilicic e Ribery. Non solo, perché Ansaldi è quarto (dopo Perotti, Gomez, Ronaldo e Kurtic) anche per percentuale di riuscita. Per una squadra che ha evidenti difficoltà di manovra e che ha poche soluzioni offensive, recuperare il miglior dribblatore può essere solamente positivo. A maggior ragione se si tratta di un giocatore capace di essere decisivo come Cristian Ansaldi.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ALESSANDRO 69 - 5 giorni fa

    Se stesse bene da qui alla fine avremmo risolto il 50% dei nostri problemi..D’altra parte è anche vero che se avesse avuto una salute di ferro l’ Inter se lo sarebbe tenuto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luna - 6 giorni fa

    Analisi perfetta, aggiungerei che con Ansaldi in campo, anche gli altri diventano più dinamici dando incisività alla manovra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 5 giorni fa

      Diciamo che molti tirano a campare e aspettano che lui risolva ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RFgranata - 6 giorni fa

    Tecnicamente il top player della ns squadra FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. martin76 - 6 giorni fa

      Infatti senza di lui sarebbero stati dolori anche prima, sicuramente non avremmo sti punti dato che ci ha risolto da solo almeno un paio di partite.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. RFgranata - 6 giorni fa

        Sicuramente Martin grande Ansaldi come giocatore e come uomo ne avessimo 5/6 così punteremmo a ben altri traguardi

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy