Baselli, questa è la strada: goal da urlo, due assist e una gara da protagonista

Baselli, questa è la strada: goal da urlo, due assist e una gara da protagonista

Focus on / Daniele Baselli sta entrando in forma: con il Cosenza si è preso il Toro ed è stato il motore perpetuo del centrocampo

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Daniele Baselli è senza dubbio l’ago della bilancia di questa squadra. L’ha voluto Mazzarri, che gli ha dato quello che forse è il ruolo tattico più importante nel 3-5-2 di continui inserimenti. Per questo quando la mezz’ala del Toro sta bene si vede, ed è uno spettacolo. Uno spettacolo come il goal che ha sbloccato il primo impegno ufficiale del Torino: coordinazione perfetta e bolide imprendibile di destro. Se al goal aggiungiamo due assist, inserimenti continui e tantissima corsa e lucidità capiamo quanto Baselli sia necessario in questa squadra.

GOAL E ASSIST – La caratura dell’avversario è ovviamente diversa rispetto a quella della Roma, prossima avversaria del Toro, ma quello di ieri non è un test che lascia il tempo che trova, e da indicazioni ottime. Il fatto che tre delle quattro reti portano la griffe di Baselli è indicativo di quanto il numero otto del Toro possa contribuire alla causa anche con goal ed assist, soprattutto con la licenza di offendere consegnatagli proprio da Walter Mazzarri.

Le pagelle di Torino-Cosenza 4-0: Baselli-Belotti-Iago, se il buongiorno si vede dal mattino…

TATTICA – Baselli è imprescindibile perché oltre alla corsa (nello scorso campionato è stato il giocatore del Toro che ha corso più km) è l’unico centrocampista in grado di cambiare volto all’atteggiamento del Toro. Il centrocampista di Manerbio riesce a gestire il pallone davanti alla difesa, a rifinire per Belotti e anche a concludere dati i suoi ottimi tempi di inserimento. Ieri sera è stato alla continua ricerca dello spazio alle spalle del Gallo ed ha anche ottimamente occupato la trequarti mettendo in difficoltà la retroguardia cosentina. Baselli sta finalmente entrando in forma, e se dovesse acquisire ancora più continuità nelle prestazioni, Mazzarri avrebbe il raccordo perfetto nel suo 3-5-2.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 1 anno fa

    Rabbia, delusione e critiche sono fruttuose e giustificabili se corrispondono alla realtà, altrimenti sono e rimangono solo rabbia e delusione personale di chi la critica l’ha espressa!!
    Un grande giocatore, Baselli, e una grande prestazione: speriamo continui così tutta la stagione, e migliori ancora, per il bene del Toro, per la gioia tutti noi, e per dare la possibilità ha chi ha tanta rabbia in corpo di “sputare veleno” e sfogarsi!
    Solo una cosa: quando è uscito dal campo, nonostante gli applausi, mi è sembrato di leggere della malinconia nei suoi occhi, quasi temesse di essere sempre sotto accusa, sì, xché a lui i “tifosi” non gliene fanno mai passare una, e infatti, anche adesso,lo stanno tartassando!
    Ma siamo poi proprio sicuri che costoro siano proprio dei tifosi? Dei tifosi del Toro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13974210 - 1 anno fa

    iard68…non ho capito se ce l’hai con me…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. WGranata76 - 1 anno fa

    Faccio davvero fatica a comprendere certi commenti.
    Io ho visto un Baselli a tutto campo, che svariava da destra a sinistra e non stazionava mai in una sola zona di campo. Spesso scendeva per offrire uno scarico ai centrali si difesa, ma comunque non si è risparmiato in ripartenze, assist e gol.
    Contrasti vinti? Più di uno, uno anche commettendo fallo sulla mediana per assistere su una palla persa da Rincon (se non erro). Un pallone recuperato me lo ricordo molto bene, con Belotti che si ostina con determinazione a non perdere e recuperare un pallone poco oltre metà campo (secondo tempo) e una volta perso il contrasto subentra in corsa e netto anticipo Baselli togliendo la palla all’avversario che l’aveva appena guadagnata su Belotti.
    In difesa un paio di volte Baselli si è distino per il supporto a Moretti e Berenguer sul lato esterno dell’area, aiutando in raddoppio e triangolando per uscire palla al piede.
    Ha fatto errori in campo ieri? Si diversi, un passaggio errato a centrocampo nel nulla che ha minato una possibile ripartenza, un errore di passaggio a Belotti ormai in fuorigioco e un gol mangiato per imperizia sul tiro.
    Ma resta il fatto che ha fornito due assist e fatto un gol di grande difficoltà tecnica. Si possono evidenziare alcuni errori per carità e lui stesso ha detto in intervista che con la Roma si dovrebbe fare più attenzione, ma non si può dire che ha fatto una prestazione negativa o incolore ieri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Esempretoro - 1 anno fa

    Non riesco bene a capire le critiche…molti nomi altisonanti del panorama calcistico un tiro come quello del Baso non l’hanno mai fatto in vita loro né mai lo faranno. “Pensare” di concludere in quel modo è già segno di coraggio e tecnica non comune. Sbaglia? Non dimentichiamoci che corre tanto e tocca tanti palloni,segno evidente della fiducia che ispira ai compagni. Il mondo è bello perché vario,non avariato…
    Piuttosto farei la firma a certificare il suo rendimento medio uguale a quello di ieri sera. Imprescindibile.FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giankjc - 1 anno fa

    Gran bel gol, davvero splendido.
    Ora che si inizia a fare sul serio possiamo rivederlo verso maggio.
    Comunque è giovane e quindi va aspettato, per la prossima primavera sarà pronto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 1 anno fa

      E’ giovane e va aspettato… per lui c’è speranza (e fiducia). Per te invece non c’è più tempo. Sei da regalare (come tifoso) alla prima squadra che ti prenda, anche gratis.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13974210 - 1 anno fa

    È fantastico riuscire a trovare sempre i difetti….incedibile!!!! Io dico solo forza ragazzi!!!! Avanti così…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. SiculoGranataSempre - 1 anno fa

    Se imparasse cattiveria agonistica (che nn vuol dire cartellini gialli per frustrazione) e grinta, sarebbe un grande centrocampista. È un po’ bradipo e perde i contrasti nell’uno contro uno perché sembra spaventato. Dovrebbe migliorare solo mentalmente. È una questione da psicologo più che da allenatore. Siete d’accordo?..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. verarob_701 - 1 anno fa

    Sono i dirigenti a dover decidere, e non ascoltano certo i tifosi, stiamo parlando di un giocatore che dovrebbe a detta di alcuni fare la differenza in mezzo al campo, la scorsa stagione 4 gol e 2 assist cartellini gialli a gogo e ribadisco quello che ho detto, basta riguardare la partita di ieri…trovate un contrasto vinto…ha fatto un passaggio persino non preciso a Belotti in 2 contro 1, e posco meglio sul secondo di Belotti, ha sbagliato un gol clamoroso….la partita lo scrivente ha perso tempo a guardarla?…detto ciò ha la maglia del Toro e va bene così….ma se la differenza tecnica a centrocampo la deve fare lui, non ci lamentiamo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13496935 - 1 anno fa

    Se io fossi un dirigente, staff tecnico o giocatore del Toro non leggerei mai e poi mai i commenti di noi tifosi…
    Dopo una bela prestazione, anziché godercela, subito a far paragoni con i più forti…
    Dopo una batosta, tutti a dire” eh ma quanto siamo scarsi, presidente incapace, giocatori inetti “…
    Possibile che non si riesca mai a godere del presente quando gira bene, ma sempre con nostalgia del passato glorioso e lontano, o depressione ed ansia per il futuro?….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 1 anno fa

      tranquillo che tanto i “nostri” dirigenti non ascoltano proprio, altrimenti la Cairese sarebbe il Toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iard68 - 1 anno fa

        Di ciò che ha detto l’amico non ti frega nulla vero? L’hai letto e capito almeno? O ti è servito solo da “spunto” per la “solita” pappardella sulla “cairese”. Il tuo posto è insieme agli altri del tuo “stampo”: a tifare il venaria.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13983062 - 1 anno fa

    Nn è mai e dico mai una volta che si fa un complimento a qualcuno un merito a qualcuno c’è sempre da criticare…
    Ha fatto una partita che merita solo complimenti e invece ci piace sempre criticare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. verarob_701 - 1 anno fa

    …non un contrasto vinto, non un avversario inseguito, non un passaggio giusto…chiamare assist i 2 passaggi gol è corretto ma se li paragoniamo all’assist di Iago lasciamo stare…un gol clamorosmente sbagliato….se questo è il top delle prestazioni siamo proprio messi bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. fabrizio - 1 anno fa

    speriamo non sia un fuoco di paglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy