Beccaria: “Filadelfia? I soldi per il terzo lotto ci sono, ma manca la volontà”

Beccaria: “Filadelfia? I soldi per il terzo lotto ci sono, ma manca la volontà”

Le sue parole / Ieri sera il Presidente del Museo Grande Torino e consigliere della Fondazione Filadelfia ha parlato a Toro Scatenato, la trasmissione di Gino Strippoli in onda su Rete Sette

di Redazione Toro News
Filadelfia

Ieri sera alla trasmissione di Gino Strippoli “Toro Scatenato”, Domenico Beccaria – Presidente del Museo Grande Torino e consigliere della Fondazione Filadelfia – ha parlato dei lavori che verranno effettuati e i soldi investito per il secondo e terzo lotto del Filadlefia: “Per il terzo lotto del Fila dobbiamo solo deciderci a mettere in campo le procedure per la realizzazione, perché i soldi ci sono: in cassa la fondazione ha un milione e settecento mila euro e abbiamo 205 000 euro annui che il Torino FC versa per l’utilizzo dell’impianto sportivo. Di conseguenza – dedotte una 50 000 euro tra tasse, IMU e cose varie – abbiamo la disponibilità di pagare una rata di 150 000 euro per accendere un mutuo.Vorrebbe dire oltre 4 milioni. Il fabbisogno del terzo lotto è di 6 milioni, quindi possiamo tranquillamente iniziare a mettere lì 4 milioni e andare a bussare alle fondazioni bancarie per avere gli altri 2. Se hai già 4 milioni le fondazioni non si tirano indietro”.

Continua poi Beccaria: “Se non riuscissimo a trovare altri soldi, nessun problema: esattamente come abbiamo fatto per il lotto sportivo che è stato frazionato in lotto 1 e lotto 2, frazioniamo il lotto culturale in 3.1 e 3.2,  in modo tale che con i primi 4 milioni facciamo il parcheggio e il museo – che sono le due parti principali – e poi proseguiamo con il resto dei lavori successivamente quando riusciamo ad ottenere i soldi che servono per andare avanti. Quindi i soldi ci sono, manca solo la volontà di mettere in campo questo risorse e dare inizio alle procedure. Però con l’ultimo Cda che abbiamo fatto si è delineato di procedere al completamento dei lavori del secondo lotto per quello che riguarda le necessità sportive del Torino (mensa e sala relax). A quel punto, mentre si finisce di lavorare per completare il secondo lotto, contestualmente si può lavorare per mettere in cantiere il lotto 3“.

Chiude poi il Presidente del Museo Grande Torino: “La regione recentemente si è espressa in maniera positiva, perché la precedente giunta regionale aveva avuto un atteggiamento abbastanza menefreghistico nei confronti del Filadelfia. La nuova giunta regionale ha già detto chiaramente che vuole impegnarsi per portare alla fine la realizzazione completa del Filadelfia e quindi la realizzazione del terzo lotto. Il Torino deve metterci un po’ di buona volontà, ma soprattutto la città di Torino – che è l’azionista di maggioranza, è quello che deve metterci ancora più voglia –  anche perché comunque tutta la parte burocratica, (quindi concessione edilizia e quant’altro) sono di competenza della città di Torino. La mia modesta impressione – anche se un po’ maliziosa – è che, essendoci le elezioni nel maggio del 2021, avremo sicuramente un impulso in questo senso per motivi politico elettorali nell’imminenza del periodo elettorale”.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 3 mesi fa

    redazione c’è un limite ai caratteri nei commenti? siamo già a due che non mi pubblicate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. suoladicane - 3 mesi fa

    di nuovo commento cassato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sigfabry - 3 mesi fa

    Caro gio ,il Filadelfia non è del Torino fc,i soldi per i lavori non sono il prob, è la gestione delle varie componenti accessorie il nodo della questione
    Visto che non siamo gobbi,non ci regala niente nessuno
    La fai facile tu ,non lo hanno ceduto al Toro quando era una rovina
    Lo sai quanto ha pagato il delle alpi la juve? 100 anni 25 milioni = 250 mila l’anno , noi il Fila affitto non cessione per allenamenti e primavera 205 mila.
    Siamo Tifosi del Toro giusto??E allora critichiamo per migliorare e magari prima di buttare merda sulla tua società contiamo fino a 10 e poi andiamo ad informarci per bene, che quì come ovunque è pieno di gobbi e non vedono l’ora di metterti 100000 like, non mi credi? vai a vedere questo , un nostro compagno di sito alextattoli vai su face book guarda che granata al 100%.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sigfabry - 3 mesi fa

      Il caro tattoli alex ha commentato l’articolo su Moussa Wagué e il nostro interessamento al giocatore , vallo a vedere .
      Tu sei del Toro ? pensa prima di rispondere,chi non è del Toro può stare anche quì , ma deve avere rispetto . Su tuttosprt online , l’articolo di oggi del Toro ha 40 commenti ,38 sono di gobbi
      Se eravate furbi non stavate quì e non tifavate per la giuve , ma visto che vi interessa il nostro sito , uscite allo scoperto e si parla di calcio , altrimenti siete i vermi dei vermi , ma che uomini di merda si comportano così???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

    Gentile Redazione in questi giorni,latitando, forse, altre notizie concrete sul “mercato”si registra un certo attivismo in merito alle acque immote e stagnanti riguardanti il Campo Filadelfia.Ricapitolando:1) Torino fc intenderebbe realizzare a proprie spese sull’area destinata al Museo un “campetto di supporto”da restituire quando avranno inizio i lavori per tale struttura 2)Mi pare che al riguardo non vi sia almeno ufficialmente una previsione di spesa che in teoria sarebbe pressochè a fondo perduto 3) Mi chiedo come mai questa esigenza così impellente sia emersa solo ora mentre per l’altrettanto impellente e fors’anche più importante necessità di realizzare il Lotto 2 sia ancora al palo pur sussistendo la copertura finanziaria.Certo “si è delineato di procedere”:un bizantinismo burocratico variamente interpretabile:con quali tempi,con quali modalità procedurali e di più ed ancora esiste già un progetto esecutivo?Sarebbe interessante avere chiarimenti al riguardo ed auspico che la Redazione possa fornirli a noi tifosi 4)Sul Museo Beccaria dice “dobbiamo solo decidere di mettere in campo le procedure”Solo?”T’è ditu ninte!”direbbero a Zena..5)E qui a mio parere “gatta ci cova”: perchè questo attivismo da parte del Torino fc per il campetto che avrà il suo costo se poi l’area dovesse essere,in tempi relativamente brevi,restituita alla Fondazione?Mi pare evidente che tale intervento non sia poi così indispensabile A mio modestissimo parere Cairo, così attento al portafoglio, risparmi quei danè ed aggiunga la differenza per conferire alla Fondazione il mln dell’antica promessa…Si arriverebbe così a 5mln secondo il calcolo di Beccaria e resterebbe da percorrere “allo sprint”l’ultimo miglio….Ma è proprio qui che….Tutto troppo semplice,semplicistico o più verosimilmente sono io ad essere un “sempliciotto”?Grazie Redazione e teneteci aggiornati!Sempre FVCG!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Andrea63 - 3 mesi fa

    Caro Beccaria noi tifosi come lei la ringraziamo per il suo spirito di abnegazione e per il suo forte impegno in questa opera utilissima e vitale per il Torino calcio, spero che lei riesca a superare tutti gli ostacoli ma le assicuro che il più duro viene proprio da chi comanda purtroppo questa società!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14554814 - 3 mesi fa

    Sempre notizie “positive e confortanti”. Meno male che il tifo granata ha tra le ormai sparute file un po’ di millennial cresciuti a pane e niente che sono già contenti di poter giocare in serie A . Perché la strategia di sterminio del tifo adottata da Urbanello e c . è spietata (quasi abnorme )

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. suoladicane - 3 mesi fa

    bene, molto bene l’intervista a Beccaria, che chiarisce tutto quello che c’è da chiarire:
    1. prioritaria la realizzazione della mensa e dell’area relax, per venire incontro alle esigenze del torino fc – non dice nulla dei tempi
    2. realizzazione del museo e del parcheggio dopo, e solo se si trovano le risorse (mutuo di 4 mio per la fondazione, ed il resto da trovare)- tempi tutti da chiarire, anche perchè il cda non ha comunque deciso se spezzare o no in due lotti l’intervento “culturale”

    a quando il prossimo cda per prendere le decisioni definitive?
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ardi - 3 mesi fa

    Menomale sia cambiata la regione Che ora sembra più interessata e propositiva. Peccato che invece il sindaco di Torino sia ancora la gobba.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gio - 3 mesi fa

    E’ assurdo che una società come il Torino, che fattura circa 100milioni l’anno abbia paura di accollarsi 2 o 300mila euro di mutuo l’anno, che sono lo stipendio lordo di un giocatore medio della squadra. As-sur-do. Si liberi la Fondazione e il Torino prenda in mano la struttura, facendone un asset societario. E completi in fretta i lavori. Anche per i giocatori che arrivano a Torino, trovarsi in una società che fa allenare la propria squadra in un cantiere aperto, offre un’immagine avvilente del posto in cui sono finiti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Athletic - 3 mesi fa

    Elezioni o meno, l’importante è che questi due lotti si facciano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy