Belotti, ora ti meriti la Nazionale! Una rovesciata per convincere anche Mancini

Belotti, ora ti meriti la Nazionale! Una rovesciata per convincere anche Mancini

Focus On / Il capitano granata è il secondo attaccante italiano ad aver segnato più reti nel girone di ritorno, davanti a lui solo Quagliarella

di Luca Sardo
Torino FC v US Sassuolo - Serie A

Il Gallo Belotti è pronto a riprendersi la Nazionale italiana. Con 8 gol nelle ultime 10 partite il capitano granata, ha decisamente alzato le sue possibilità di tornare a vestire la maglia della Nazionale per le partite in programma l’8 e l’11 giugno contro Grecia e Bosnia-Erzegovina valide per la qualificazione ai prossimi Europei. Considerate le sue ultime prestazioni con la maglia granata, difficilmente il CT Roberto Mancini farà a meno di lui, dando seguito alle già discusse scelte degli ultimi mesi. Belotti, infatti, non va in Nazionale ormai da settembre.

Torino, la top 5 dei goal di Belotti: qual è la rovesciata più bella?

CONCORRENZA AZZURRA – In questo momento il CT della Nazionale non ha motivo di escludere il Gallo Belotti: escluso Quagliarella, non c’è praticamente nessun altro attaccante azzurro più in forma del numero 9 granata. Lo dicono anche le statistiche: nel girone di ritorno Belotti è il secondo italiano che ha segnato più reti (8 in 17 partite). Davanti a lui il capocannoniere del campionato Fabio Quagliarella con 14 reti segnate in 17 gare. Con Immobile in caduta libera – non segna in campionato dal 7 aprile e il suo rendimento è quasi sempre sotto la sufficienza -, Balotelli che in Francia sta disputando un campionato abbastanza anonimo e Kean non al meglio della condizione dopo essere esploso tra marzo e aprile, ecco che per il Gallo potrebbe esserci il ritorno in Nazionale e perché no, anche un posto da titolare per le partite di qualificazione agli Europei del prossimo giugno.

STATO DI FORMA – Indubbiamente il capitano granata è in uno stato di forma eccezionale. 8 gol nelle ultime 10 partite. Un Toro che lotta ancora per un posto in Europa anche grazie alle sue reti e al lavoro sporco che fa durante tutta la partita: lotta, difende palla e permette alla squadra di ripartire. Ci ha sempre creduto, mai una parola fuori posto dopo le mancate convocazioni precedenti. Si è rialzato, ha lavorato duro e ora potrebbe esserci il grande ritorno. Con quello straordinario gesto tecnico, Belotti potrebbe ormai avere “rovesciato” anche le gerarchie di Mancini.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14016513 - 3 mesi fa

    io non sarei tanto contento convincere mancini già mi suona male….più’ belotti deve convincersi che mancini non e’ nessuno….burattino che non capisce un cazzo solo i russi lo capivano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Levriero Granata - 3 mesi fa

    Oltre al gesto tecnico del nostro Gallo, per una volta vorrei far notare che tutte le tre meravigliose rovesciate al Sassuolo (le due di domenica più quella dell’anno scorso), sono state propiziate da assist di De Silvestri. A mio avviso Lollo merita di più di quanto il nostro tifo gli ha dato finora…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi - 3 mesi fa

    Preferire inglese kean o altri al posto del gallo, o sei in malafede e vuoi aumentare il valore dei giocatori di certe squadre, oppure di calcio capisci poco e siccome Mancini è nel mondo del calcio da decenni mi pare più probabile la prima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Policano - 3 mesi fa

    Mancini gobbo di merda, che chiami Daniel ciofani e vada aff

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cecio - 3 mesi fa

    Gallo stai tranquillo e non ci pensare, prima vengono le 2 partite di campionato…continua a grigliare e vedrai che ciuffetto ti convoca.
    E se non la facesse, sarebbe la conferma che le convocazioni sono marce…e quindi non fanno per te.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13814870 - 3 mesi fa

    caro Andrea tu la nazionale l’avresti sempre meritata. .ma qualcuno ha deciso che la Nazionale non meritava te. Non ti angustiare la tua Nazionale siamo noi. Sei straordinario. la Nazionale lasciamola a quei saccenti del calcio che dirigono i fili di questo teatrino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. robertozanabon_821 - 3 mesi fa

    Basta con questa storia!!! Belotti ha dimostrato di patire questo argomento. Và in ansia tutte le volte e poi in depressione. È un ragazzo emotivo e noi abbiamo bisogno della sua tranquillità ed equilibrio. Non ce ne frega nulla di Mancini e della Nazionale !!! Fate Basta !!! Bastaaaaa!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Diego Madrid - 3 mesi fa

    Ma chi se ne frega della nazionale!
    La mia nazionale, la mia bandiera, la mia maglia è il Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 3 mesi fa

    Se la meritava anche prima.
    È Mancini che non merita Belotti. Lo ha umiliato lasciandolo a casa convocando mediocri (senza offesa) attaccanti come Lasagna, Grifo (sic!) ed altro ancora.
    Che si vergogni, e soprattutto per il motivo per cui l’ha fatto. Ma vi siete chiesti perché? Ma vi siete chiesti perché fa giocare Donnarumma (14 errori decisivi in due stagioni?) e non Sirigu? Perché ritiene più forte il primo del secondo? Bocca mia taci!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Buongiorno Glenn, tu taci , io proseguo. Me lo ha detto una persona con la schiena diritta, un acerrimo avversario ma sempre leale come Claudio Gentile. L’ultimo allenatore delle nazionali giovanili ad aver vinto qualcosa. Era Germania 2004. Capocannoniere Gilardino. Lui, Gentile, non si è voluto piegare ai desiderata di procuratori e presidenti di club per cui lo hanno estromesso da tutte le panchine in Italia, anche quelle di club.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 3 mesi fa

        Ecco. L’hai detto tu.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. tric - 3 mesi fa

    Ci vuol altro ….. per convincere Mancini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Policano - 3 mesi fa

      Ha ragione sarri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ProfondoGranata - 3 mesi fa

    Speriamo solo che la Nazionale non ce lo rovini…
    E prima di tutto vengono Empoli e Lazio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy