Benassi, il derby grida vendetta: a Napoli con una motivazione in più

Benassi, il derby grida vendetta: a Napoli con una motivazione in più

Focus On / Il mediano del Torino ha avuto sul suo piede una delle migliori occasioni per il sorpasso nel derby. Al San Paolo ora sogna il ritorno al gol

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino sta vivendo un periodo di lieve flessione, nel quale sono venuti a mancare i risultati: ma è inutile piangersi addosso, ed è anche il momento più opportuno per rialzarsi più forti e cattivi di prima. Domenica è in arrivo il match contro il Napoli al San Paolo, e può essere subito un banco di prova nel quale dimostrare di nuovo il vero valore di questo Toro: a capitanare la squadra e questo desiderio di rilanciarsi sarà Marco Benassi, centrocampista granata, che cerca la sua migliore forma.

Le partite contro Sampdoria e Juventus sono state oggettivamente complesse per  il capitano del Torino, che non è riuscito ad esprimere le sue potenzialità al massimo: contro la squadra di Allegri si è sicuramente visto un passo avanti rispetto a Marassi di 7 giorni prima, essendo Benassi arrivato anche ad un passo dal gol 2-1 nella stracittadina. Nel secondo tempo, il capitano granata ha avuto una delle migliori occasioni con cui il Torino avrebbe potuto passare in vantaggio: al termine di uno schema su palla inattiva ben riuscito, il traversone di Zappacosta ha visto recapitargli sul piede destro una gran bella chance, ma il suo destro a botta sicura è stato deviato da Mandzukic. Marco Benassi deve ora guidare la squadra nel processo mentale che porti ad archiviare le scorie del derby per arrivare pronti ad un’altra partita importante: anzi, quell’occasione mancata deve rappresentare una molla in più per fare bene in una partita che si presenta complicata.

Udinese Calcio v FC Torino - Serie A

Ma non solo, perché Benassi a Napoli andrà in cerca anche di qualcosa di più di una buona prestazione: il centrocampista granata vuole ritrovare quel feeling con il gol che aveva trovato nelle prime 12 partite. Risale al match contro l’Udinese, infatti, la sua ultima rete in campionato con il Toro, in una partita del 5 novembre, ormai più di un mese fa: di certo la sua ricerca del gol non sarà matta e disperatissima, essendo lui un centrocampista, ma ritrovare il gol è sempre motivo di gioia e motivazione, che adesso servono a tutto l’ambiente Toro per rialzarsi ed affrontare con coraggio i prossimi avversari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy