Cagliari-Torino 2-3, Rastelli: “Borriello out ha fatto la differenza. Loro tre tiri e tre gol”

Cagliari-Torino 2-3, Rastelli: “Borriello out ha fatto la differenza. Loro tre tiri e tre gol”

A caldo / Ecco le parole del tecnico dei sardi a fine partita

di Redazione Toro News

Ha parlato dopo il 90′ di Cagliari-Torino Massimo Rastelli, che commenta così la sfida appena conclusa: “La svolta del match è arrivata  nel primo tempo: il cambio di Borriello ha influito tantissimo nell’economia della partita. Stavamo vincendo e ho preferito inserire un centrocampista – Faragò – invece che un attaccante come Farias, ripromettendomi di inserirlo poi nella ripresa. Valuteremo le sue condizioni in settimana, cercando di capire se è solo un fastidio o c’è qualcosa di più profondo”.

Parla anche il collega Mihajlovic: “Il modulo conta fino a un certo punto”

“Peccato aver subito il gol del pari in 10 uomini: stavo sostituendo in quel momento Borriello. Poi il 2-1 ha allungato le distanze. Comunque nella ripresa abbiamo attaccato con veemenza, trovando il gol del 3-2; poi abbiamo provato un ultimissimo assalto per il pari ma non è andata bene. Comunque credo che il risultati premi la squadra che ha dimostrato di più sul campo: il Torino ha grandi qualità ed è stato bravo a metterle in campo”.

Continua il tecnico, parlando dell’andamento della partita:

“Abbiamo fatto un’ottima prima mezz’ora senza subire la grande qualità del Toro. Poi abbiamo preso gol quando eravamo in dieci, mentre stavamo aspettando che la palla uscisse per fare il cambio. Lì la squadra si è demoralizzata, per il gol preso e per la perdita di un giocatore determinante. Nella ripresa non volevamo permettergli di allungare ma lo abbiamo fatto. Nei 30 minuti finali abbiamo provato in tutti i modi di riaprirla, potevamo fare meglio, peccato per aver segnato il gol del 2-3 solo alla fine”.

Che cosa ha fatto la differenza a favore del Torino, in fin dei conti?

“La differenza l’ha fatta sicuramente l’infortunio di Borriello insieme alla grande qualità del Torino, che con tre tiri e mezzo ha fatto tre gol. Abbiamo fatto una mezzora di intensità e pressing: salivamo bene sugli scarichi e loro non ci hanno creati problemi, nel momento in cui stavamo rifiatando loro hanno capitalizzato le due occasioni che hanno avuto. Ai ragazzi non posso imputare nulla. Abbiamo anche patito un po’ i primi caldi: quando abbassi l’intensità, la qualità di certi avversari viene fuori”.

Infine, una battuta sul primo gol in Italia di Han.

“È un ragazzo di prospettiva, aveva fatto qualche minuto a Palermo, oggi con poco tempo a disposizione ha anche fatto gol”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. philip2896 - 3 anni fa

    I soliti commenti degli allenatori sfigati che si arrampicano sugli specchi.Muto Rastelli,mezzo tiro in porta 2 gol!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Akatoro - 3 anni fa

    Boh, forse abbiamo visto partita diversa, tre tiri e mezzo? Si dimentica la traversa, e le occasioni nette di barreca e del gallo sul 3-1. Forse son loro che hanno raccolto molto rispetto a quanto creato , 2 gol su 3 tiri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Filadelfia - 3 anni fa

    Tre tiri tre gol. Traversa di Falque. Contropiede di Barreca a fil di palo. Belotti sull’ esterno rete a tu x tu. Rastelli che partita hai visto? Batti a nascondere che è meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 3 anni fa

    Tante volte abbiamo perso con squadre che ci hanno fatto due tiri due goal, le squadre di mezza classifica fanno questi risultati..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy