Cairo: “Belotti un grande. Mercato? Solo giocatori che migliorino la squadra”

Cairo: “Belotti un grande. Mercato? Solo giocatori che migliorino la squadra”

Il presidente granata è intervenuto a Italia nel pallone, trasmissione sportiva di Rai Radio 2

di Redazione Toro News

In occasione del 110° compleanno del Torino, il presidente granata Urbano Cairo è intervenuto come ospite alla trasmissione sportiva di Radio 2, “Italia nel pallone”, queste sono state le parole del presidente granata:

Un pensiero sul Derby:

“Prima di tutto noi dobbiamo giocare bene domani e poi preparare la sfida del derby con un atteggiamento di grande concentrazione per fare bene ma senza avere delle pressioni, perchè quella con la Juve è una partita speciale ma è una partita come le altre, quindi noi dobbiamo riuscire a prepararla con la stessa determinazione senza avere ansie particolari. In questo credo che Mihajlovic possa togliere tutte le ansie alla squadra perchè è uno che va subito dritto al punto. Secondo me la focalizzazione è la cosa più importante”

Ha poi parlato di Belotti:

“Belotti è un giocatore che noi seguivamo e che ci piaceva molto; l’investimento fatto per lui è un investimento importante per il Torino e per le nostre finanze, ma lo abbiamo fatto volentieri perchè ritenevamo che lui avesse un grandissimo potenziale che sta in parte già realizzando, ma secondo me ha ancora molto potenziale da dimostrare anche se sta già facendo molto bene. E’ il secondo miglior cannoniere dell’anno solare e per noi è un giocatore importantissimo, ma ho imparato che in una squadra il giocatore è importante ma lo è di più quello che fa la squadra, secondo me non dobbiamo dimenticare anche gli altri bravi giocatori che abbiamo, da Iago Falque a Ljajic”.

Un pensiero su Ferrero:

“Io non giudico mai nessuno. Ferrero è simpatico e ha questo modo scanzonato di approcciare le cose e va benissimo, la cosa importante nel calcio è avere anche un atteggiamento scanzonato ma mantenendo sempre il rispetto, il rispetto di tutti è molto importante; ma anche il fatto di non prendersi sempre troppo sul serio; per me il calcio deve essere visto come una passione, come un gioco ed è importante che tornino le vecchie bandiere, perchè avere dei giocatori legati alla propria squadra è bello”.

Su Mihajlovic:

“E’ un allenatore di grande qualità ed è un uomo vero, è una persona per bene e a me piace molto; inoltre mi piace la sua ambizione, si pone degli obiettivi ed è un allenatore molto capace”.

La differenza tra Ventura e Mihajlovic:

“Sono allenatori molto diversi per carattere; alla base di entrambi c’è il coraggio di lanciare e saper far giocare i giovani e questo è molto importante per noi che abbiamo deciso di puntare sul loro sviluppo. Dopodichè hanno caratteri diversi e provengono da culture diverse, ma io non dimentico che con Ventura abbiamo iniziato un ciclo importante. Adesso credo che Mihajlovic sia la naturale prosecuzione di quel lavoro con il punto di contatto dei giovani ma con la voglia di dichiarare di più il suo obiettivo, mentre Ventura era meno tentato dal dichiararlo per motivi scaramantici. Mi è piaciuto Mihajlovic che quando è arrivato ha subito parlato di Europa”.

Sul mercato di riparazione:

“Io ho già detto sia con il mister che con Petrachi che se c’è la possibilità di fare qualcosa, un acquisto o degli inserimenti di giocatori che saranno in grado di migliorare la squadra e di essere un valore aggiunto ben vengano, quindi noi li cerchiamo anche se siamo già molto contenti così per la rosa che abbiamo ma credo che qualcosa si farà; a gennaio comunque serve tempo per l’inserimento dei giocatori, non è una cosa immediata”.

Un pensiero sulla Chapecoense:

“E’ stata una tragedia che ha riportato alla mente quello che è successo al Grande Torino nel 1949, non si può dire nulla per ridurre lo sgomento dopo questo tipo di tragedie”.

 

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro - 4 anni fa

    Mi sembra condivisibile quello che dice, comprare per comprare non ha senso e oggettivamente non è facile migliorare questa rosa.
    La debolezza più lampante è dietro, dove Rossettini non è al livello del resto della squadra.
    Si può cambiare qualche riserva (una punta,un terzino sinistro a seconda delle condizioni di molinaro e avelar, un centrocampista al posti di obi troppo fragile e acquah che andrà in africa), ma sull’11 titolare non vedo grossi margini di manovra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rogerfederer - 4 anni fa

    E che materia insegnavi?…non lingua italiana spero…visto che si dice LUSINGHEVOLI e non LUSINGANTI..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 4 anni fa

      AHAHAHAHHA!!! Evidentemente, oltre ad essere ignorante (nel senso che “ignori” cioè NON SAI…) un sacco di cose del TORO, lo sei anche di Italiano, e non sai manco usare un browser qualsiasi per cercare “lusingante”!!!!
      AHAHAHAHAHAH!!!!
      Ad ogni modo non insegnavo Italiano….Ma certamente a Te avrebbe fatto bene frequentare le lezioni!!!
      FV❤G!!!
      SEMPRE!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. chatnoir - 4 anni fa

    Un appunto, presidente: col cazzo che il derby è una partita come le altre. Forse è bene che se lo caccino in testa lei e sopratutto chi va in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. VecchiaQuercia52 - 4 anni fa

    Forse un paio riusciremo a cambiarli, dire chi saranno e chi potrà arrivare dipende da tanti fattori. Ma questa rosa ha bisogno di pochi ritocchi. Se poi ci riuscisse di recuperare Matteo Darmian per un prestito fino a giugno, con diritto di riscatto, si vedrà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 4 anni fa

    Fra le dichiarazioni di Sinisa e queste di Cairo, dopo aver fatto la TARA e tolto il “fumettistico”, c’è spazio per un paio di riflessioni…
    Sicuramente sanno (Cairo, Petrachi e Sinisa…) che qualcosa in merito all’attuale rosa andrà fatto, sia per mantenere l’attuale andamento sia ancora di più per migliorarlo, in ottica Europa….Detto questo, certamente in più di uno a Gennaio andranno via ed in più di uno arriveranno, ma….
    Ma se andiamo a vedere CHI dei nostri potrebbe andare via, al di là dei nomi, va da sé che quasi altrettanto le squadre che metteranno in uscita dei calciatori la penseranno come noi, vale a dire che ci saranno un sacco di giocatori a fine carriera ed in scadenza di contratto, giocatori ancora “acerbi” e mandati in altre squadre a farsi esperienza, giocatori non idonei fisicamente per giocare intere partite di Serie A (i nostri nomi, metteteli Voi, li conoscete…..)….
    Quindi, che fare? Comprare “un bidone” alla Recoba, ricordate?
    Oppure prendere un “acerbo” e fargli fare panca al posto di uno nostro?
    Certamente ci saranno ANCHE degli sontenti, giocatori validi che, per un motivo o per l’altro, non rientrano più nell’idea di gioco (vedi ad esempio DARMIAN…), sicuro…..Ed infatti credo proprio che “FARI-SPENTI-PETRACHI” sia lì che stà guardando!!!
    Eppoi….GRANDE SINISA!!! A domande “del cavolo” poste da giornalai ha risposto nel Suo stile inconfondibile: “NON ME NE FREGA NIENTE!!”…. La filosofia che sta predicando in squadra è questa: le partite si giocano 11 contro 11, le partite finiscono quando arbitro fischia (Vi ricorda qualcuno??) e quindi SI GIOCA FINO ALLA FINE, e soprattutto SI GIOCA PER VINCERE! PUNTO! Tutto il resto è fuffa, è aria fritta, serve solo ad alimentare polemiche sterili ed inutili!!
    SI DEVE ANDARE A GENOVA PER VINCERE!
    SI DEVE GIOCARE IL DERBY PER VINCERE!
    QUESTO E’ IL TORO!!
    QUESTO E’ IL NOSTRO DNA!
    QUESTI SIAMO NOI!!!
    FV❤G!!
    SEMPRE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 4 anni fa

      Ahahahaha…minchia che entusiasmo infondi, grande Bertu. Comunque, dai, a gennaio abbiamo preso anche un Lopez ed un Immobile..Recoba è proprio roba dell’alba della nuova era.
      Quindi si, un ritorno di Matteo potrebbe anche starci, lo sostengo già da qualche mese…chissà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 4 anni fa

        Ciao YURI!!!! ☺
        Che bello leggerti di nuovo! Che fine avevi fatto? Sempre in giro per il mondo? Ahahahaha….Cmq sì, dai, un pochino è vero, sono “gasato”!!! Ma se lo sono è perchè FINALMENTE ri-vedo lo spirito del MIO TORO, quello che via via s’era perso negli anni….E questo lo dobbiamo a Sinisa, in buona parte! Poi sicuramente un’altra buona parte di merito ce l’hanno sia Cairo che Petrachi, per aver avuto/saputo prendere Ventura prima (al quale bisogna comunque essere IMMENSAMENTE grati per quello che ha fatto…) e Mihajlovic dopo….E’ vero che le squadre sono composte da giocatori, e che le partite le giocano Loro, non l’allenatore né tantomeno il Presidente e/o DS, però….Però lo spirito, la grinta, le “motivazioni” al di là degli schemi e della tattica e della capacità di “leggere” la partita ed operare dei cambi giusti, quella….rimane e resta dell’allenatore!!!
        Ed è in questo allenatore attuale che IO RICONOSCO LO SPIRITO DEL TORO!
        IL TREMENDISMO!! Si parla tanto degli Invincibili, del Grande Torino, di quanto dovrebbero essere orgogliosi i nostri calciatori ad indossare la maglia granata che era LORO, però…..Però se non c’è qualcuno che ha grinta, che glie la trasmette, li sprona, li stimola, gli è DA ESEMPIO, allora, è tutto inutile!!!
        CIAO GRANDE!!!
        FV❤G!!
        SEMPRE!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rogerfederer - 4 anni fa

      Se non ci fossero i “giornalai” come li chiami tu non ci sarebbero gli articoli..dove andresti ad esporre il tuo acume la tua illuminante cultura ed il tuo talento?….al bar dello sport?….abbi rispetto del lavoro altrui.Sinisa anche a domande normali risponde sempre facendo il fenomeno o sappiamo tutti….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 4 anni fa

        Carissimo Tennista, Ti ringrazio per le lusinganti parole!
        Prima di tutto però vorrei farTi notare che c’è ahimè una “piccolissima” differenza tra giornalai e giornalisti…..Lascio a Te ed ai tuoi amici il piacere di scoprirla!!!
        Inoltre il Bar dello Sport è il luogo dove DA SEMPRE ci troviamo, io ed altri migliaia di amici miei, per confrontarsi civilmente sullo sport più bello del mondo, come lo definì qualcuno…Quindi non starei tanto a “sfottere” chi frequenta quel Bar anzichè magari sputare parole d’odio dagli spalti di uno stadio tirando giù magari un motorino oppure una bomba carta!
        Infine il rispetto per chi lavora onestamente l’ho sempre avuto, e l’ho anche insegnato, ma ciò che non tollero e MAI tollererò è il sensazionalismo, il qualunquismo, il pressappochismo, così come dare del “fenomeno” a chi è talmente onesto e vero e sincero da dire sempre quello che pensa!
        FV❤G!!
        SEMPRE!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. rogerfederer - 4 anni fa

          E che materia insegnavi?…non lingua italiana spero…visto che si dice LUSINGHEVOLI e non LUSINGANTI..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. brago99 - 4 anni fa

    Presidente gli acquisti vanno fatti il 20 di dicembre in modo che abbiano 15 giorni per poter almeno capire dove sono e non il 31 gennaio, dove non servono piu’.
    Ci vuole un’ala veloce e di valore in panca e un centrale assolutamente.
    Altroche’ solo se.
    E poi non buttiamo via Avelar che e’ un grande se sano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 anni fa

      Il mercato è chiuso a dicembre

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy