Cairo rilancia il Toro: “Obiettivo Europa. E il progetto con Miha è almeno biennale”

Le parole / Il numero uno granata a Tiki Taka: “Belotti al Milan? Con tutto il rispetto, sta bene al Toro”

di Redazione Toro News

Inter-Torino ha restituito una squadra granata all’altezza, un Toro vivo e vegeto che ha messo in seria difficoltà l’Inter. Un soddisfatto Urbano Cairo si esprime così ai microfoni di Tiki Taka: “L’Inter ha fatto bene domenica, è una squadra con qualità notevoli e giocatori importanti. Ma il Toro era in palla e ha giocato un’ottima partita davanti a uno stadio tutto esaurito. Non abbiamo mollato di un millimetro e abbiamo giocato sempre per vincere. I tre punti certamente sarebbero stato meglio del pari, abbiamo anche avuto l’occasione per andare sul doppio vantaggio, ma credo che il pareggio sia stato giusto”.

Il Toro arriva alla sosta di novembre da ottavo in classifica: “L’obiettivo Europa è fissato già da un anno. Abbiamo fatto una campagna acquisti importante, dando al mister la squadra che voleva e lui l’ha riconosciuto pubblicamente. Adesso dobbiamo restare tutti uniti e compatti, l’obiettivo è tornare in Europa”.

Il tecnico granata, Mihajlovic, era in bilico prima delle ultime due partite? “Assolutamente no. Anche con Ventura due stagioni fa abbiamo perso quattro partite di fila e poi siamo arrivati noni in campionato, facendo bene anche in Europa League, andando a vincere a Bilbao. Non è che per alcune sconfitte si mette un dubbio un progetto. Non è un problema di costi, il fatto è che abbiamo un progetto almeno biennale con Mihajlovic. Abbiamo fiducia in lui e non ho mai pensato nemmeno lontanamente di sostituirlo. Il progetto è valido e crediamo di poter andare in Europa League”.

Si torna poi a parlare del futuro di Belotti: “Da quando è iniziata la stagione non abbiamo più parlato con nessuno. Il suo obiettivo è quello di fare molto bene qui e dall’estate in poi non si è più parlato di mercato. Il Milan? Guardate, col massimo rispetto per loro, il Gallo sta bene qui da noi”.

Ora però c’è la sosta di campionato, e l’Italia è chiamata a giocarsi il Mondiale contro la Svezia: “Ho buone sensazioni. Ho sentito il CT settimana scorsa, sa ovviamente dell’importanza di queste gare. La Svezia comunque è una squadra con ottimi giocatori, non sarà facile ma dobbiamo essere concentrati per ottenere il nostro obiettivo”. 

 

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dukow79 - 3 anni fa

    Presidente faccia uscire le zizze pure alla morosa di Ljajic…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 3 anni fa

    Massimo rispetto per una società che non brucia allenatori su allenatori e che si prende la responsabilità di portare avanti un progetto dall’inizio alla fine, sia nel caso di Ventura che in quello di Mhjailovic. Dopodichè le chiacchiere stanno a zero, nel momento in cui si dichiara che la campagna acquisti è stata ideale e ci si espone per l’obiettivo EL in due anni (il secondo anno sarebbe questo, lo ricordo a Cairo). Io non sono ne pro ne contro la conferma di Sinisa, perchè dovrebbe essere il campo e i risultati a confermarlo o meno. Certo è che la vedo molto difficile raggiungere i 30 punti algiro di boa e non si può pensare che questo Toro ne faccia 25 all’andata e poi 35-40 in quello di ritorno, dando per assodato (ma non per certo) che il Milan 65 punti sia in grado di farli. Vedremo dopo le prossime due partite, contro il Chievo e appunto il Milan… altri 4 punti come contro il Cagliari e l’Inter e poi si vedrà, ma è ovvio che siamo già in una condizione di rimonta obbligata e infinita, da qui fino a maggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bertoneri - 3 anni fa

    Se non sbalgio è da alcuni anni che il progetto europeo è biennale…da ciò deduco che Cairo non distende dai Maja in quanto, loro,del tempo avevano un conto preciso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bertoneri - 3 anni fa

      Scusate…discende non distende

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fabrizio - 3 anni fa

    Si conferma sempre supercazzolaro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granata forever - 3 anni fa

    CARO PRESIDENTE BLINDALO A VITA””…. SOLO COSI’ VINCEREMO LA CHAMPIONS LEAGUE””…. CIAO A TUTTI BUONA GIORNATA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 anni fa

      Riferito a Belotti, a Mihajlovic o ad entrambi? Eh eh eh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata forever - 3 anni fa

        AD ENTRAMBI MI PARE OVVIO””…. SE SI VUOLE VINCERE QUALCOSA””…. CIAO FRATELLO BUONA GIORNATA

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Filadelfia - 3 anni fa

    Ha imparato benissimo dal suo primo datore di lavoro Silvio : quando le cose vanno bene sa prendersi la scena e parlare a ruota libera dicendo anche alcune bugie. Quando le cose vanno male non lo si sente e non lo si vede. Intanto Mazzarri era pronto a liberarsi dal Watford e Petrachi esternava pubblicamente la sua insoddisfazione per il rendimento della squadra. Tradotto se NON si vinceva con il Cagliari Miha sarebbe stato esonerato checchè ne dica il Presidente. Bella e graffiante l’affermazione su Belotti : “con il massimo rispetto per il Milan ma Belotti stà bene dov’è”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 3 anni fa

      logico…che doveva dire? a parte che i cambi in corsa a me non sono mai piaciuti, ad oggi visto che i giocatori sono con il mister inutile esternare cose che doverosamente devono rimanere in società. mazzarri a me piace, e un altr’anno lo vedrei bene sulla panchina del TORO, però deve poter dire la sua sull’organico per poter assemblare una squadra che a suo parere sia competitiva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy