Cairo risponde ai tifosi: “Accetto le critiche, ma prima di me 7 anni su 10 in B”

Social / Il presidente del Toro risponde ai commenti sul proprio profilo Instagram

di Silvio Luciani, @Silvio_Luciani

La sconfitta contro il Sassuolo ha riacceso le critiche alla squadra. La contestazione che neanche le vittorie erano riuscite a sedare, è quella contro la società e in particolare verso il presidente Urbano Cairo. Lo stesso presidente ha risposto a diversi commenti dei tifosi sotto ad una foto d’archivio con i figli, dicendo la sua su tanti argomenti controversi. Queste le sue risposte:

“Ho mortificato le speranze di una tifoseria? Posso sempre rimediare. Ora le cose sono molto cambiate, l’anno scorso abbiamo fatto settimi…”

“Credevate in me? Eravamo appena tornati in A ed ero stato giustamente contestato. L’anno scorso invece siamo arrivati settimi che non è niente male considerando che chi è arrivato prima fattura 2-3-4-5 volte noi. Ad eccezione dell’Atalanta”

“Vendere? Ve ne pentireste: quando sono arrivato il Toro aveva fatto in B sette dei dieci anni precedenti. L’anno scorso invece siamo arrivati settimi”

“Daspo in curva Primavera? Io non c’entro niente: ho sempre accettato le critiche, mai avrei voluto che un tifoso del Toro fosse daspato”

“Il Delle Alpi era uno stadio da 60.000 posti con 15.000 posti in Curva Maratona. Il Grande Torino ha 6000 posti in Maratona questa è la spiegazione del calo di affluenza.”

175 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro Nel Cuore - 1 anno fa

    Caro presidente ti ho difeso per molti anni dandoti il tempo di capire e imparare come gestire una societa’ di calcio. Ora pero’ il tempo e’ scaduto e le chiacchiere stanno a zero. Solo parole e niente fatti. Sono profondamente deluso dalla sua gestione.
    Le chiedo per favore di farsi da parte insieme al suo allenatore perche’ ogni domenica ci mortificate.
    Sempre e solo FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ToroMeite - 1 anno fa

    “Ve ne pentireste…”: questo significa molto… che se ci si mette degli interessati all’acquisto del Toro li trova.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giacki - 1 anno fa

    Abbiamo il portiere più forte e i centravanti più forte con 2 innesti e un allenatore decente ci si potrebbe divertire…..per questo siamo tutti incazzati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giacki - 1 anno fa

    Risponde come mazzarri…che tristezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ddavide69 - 1 anno fa

    Allora Spiritolibero, secondo te noi non ci possiamo paragonare :

    Alla viola perché è l unica squadra di Firenze
    All inter o al milan perché hanno disponibilità economiche diverse, tra parentesi le nostre ancora non ho capito quali siano a questo punto , forse fare girare i soldi de player trading.
    L atalanta per te rappresenta eccezione.
    La lazio per stare dietro al tuo ragionamento è appoggiata dai poteri centrali come la Roma.
    Il napoil ha delaurentiis con ormai 4 gatti che vanno allo stadio ma hanno un fatturato molto maggiore ma non si sa come sia possibile, in ogni caso non possiamo competere perché è l unica squadra di Napoli.
    Con le merde lasciamo perdere.
    Il Parma neopromosso è un caso e il cagliari una anomalia.
    A questo punto mi viene da dire se con tutte queste squadre non possiamo competere , che cosa ci facciamo in serie A? Secondo me la verità è un altra ma c è chi continua fornire alibi a questa società, alibi che ci fanno rimanere piccoli ad oltranza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pesce - 1 anno fa

    presidente, ma si faccia un bell’esame di coscienza, è lei che ha detto “questa squadra è difficilmente migliorabile” o no? Bene se è stato lei a dire questa cosa vuol dire che non capisce un cazzo di calcio. a questo punto si tenga pure il Torino, ma si deve rendere conto che deve circondarsi di persone che di calcio ne capiscono. Buona prosecuzione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pesce - 1 anno fa

      ah, dimenticavo, l’ho già scritto tempo fa, ma glielo ricordo ora, comunque sia fortunatamente lei non è del toro, NON NE E’ DEGNO!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. lucabenzoni7_8317634 - 1 anno fa

    No Cairo vattene (speriamo arrivi un Ghirardi) … no ma non ci sta progetto (speriamo che Calleri ricostruisca tutto comprese le giovanili) … la guida tecnica è fallita (speriamo che arrivi Giampaolo super fenomeno o Zeman calcio champagne) ….. Allora qua bisogna mettersi d’accordo : se in questo forum non siamo tutti tifosi del TORO e non vogliamo il meglio allora i punti sono 2 ….. primo siamo dementi a condividere qua …. secondo cosa stiamo a parlare a fare se ci stanno rematori contro ….. dobbiamo stare UNITI SEMPRE e facciamo con quello che abbiamo … c’è sempre il peggio che aspetta …… poi chissà arrivasse Abramovich …. SAREMMO CONTENTI TUTTI O NO ?!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 anno fa

      No non ci siamo proprio, sai come si chiama la tua? Si chiama prostituzione del tifoso, se tu ci stai buon per te, io e tanti altri non ci stiamo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lucabenzoni7_8317634 - 1 anno fa

        Sai invece …… gli italiani come voi si meritano questa Italia …… solo bla bla bla ….. contro …. e le soluzioni realistiche ????!!!! MAI …….. inFATTI SIAMO NELLA CACCA ….. non avete capito : TUTTI NOI SAREMMO CONTENTI DI AVERE SUPER RICCONE APPASIONNATO CHE SPENDA SOLDI e ci faccia stare su come il blasone nostro ….. bla bla bla : seeee ….. sognare come a 3 anni … che bello !!! quindi stiamo tutti contro che le cose ANDRANNO SICURAMENTE MEGLIO !!!! BRAVI ….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. TOROPERDUTO - 1 anno fa

          Ahahah fantastico sei una contraddizione unica.
          L’Italia va di merda perché vi cagate in mano a cambiare barattate la vostra libertà prostituendovi alla mediocrità di quattro soldi in croce che danno agli schiavi, non avete i coglioni di scendere in piazza per sovvertire i poteri precostituiti per paura di quello che potrebbe esserci dopo.
          Così per paura di quello che potrebbe esserci dopo Cairo barattate la vostra dignità con la subordinazione ad un padre padrone che ci porterà alla miseria.
          Fosse per quelli come te saremmo ancora all età della pietra.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. leggendagranata - 1 anno fa

      E piantala con maiuscole, puntini, punti interrogativi ed esclamativi. Ma chi sei: Comi, Barile, il magazziniere del Toro che teme di perdere lo stipendio? Le tue sparate rendono ridicoli anche quelli che cercano di fare dei ragionamenti equilibrati, ma che non possono nascondere le criticità di una gestione mediocre di un club sportivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lucabenzoni7_8317634 - 1 anno fa

        Ho imparato a scuola l’intercalare appunto usato per spiegarsi meglio e dare risalto a concetti che qua forse non vengono capiti …….. e poi parli di ragionamenti equilibrati ?! mi sembrano sentenze ovvie e scontate ……… parlare di società mediocre ed allenatore mediocre e tutto mediocre quando le cose non girano é SCONTATO ….. parlare che dovrebbe vendere per qualcuno di meglio è super scontato ….. quindi ? ……. e l’altro che parla di scendere in piazza ….. perché dovremmo avere paura del padre padrone che coi porterà alla miseria ….. che ridere …… siete voi che parlate solo di ovvietà e sparate ad minchiam ….. soluzioni reali 00

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granatadellabassa - 1 anno fa

    Io spero che Cairo venga incontro anche ai sentimenti dei tifosi. La sua è una gestione perfetta da un punto di vista manageriale ma carente dal punto di vista puramente passionale.
    Potrebbe venire accendere la passione dei tifosi completando il Fila nella parte destinata al Museo, potrebbe imporre al mister almeno un allenamento a settimana a porte aperte, potrebbe inserire qualche vecchia gloria nell’organigramma, potrebbe battere i pugni in Comune sulla questione Robaldo e dare un centro sportivo alle giovanili.
    Ma su una cosa ha ragione: dopo di lui il vuoto.
    Spero quindi ci possa essere una riconciliazione con l’ambiente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spiritolibero - 1 anno fa

      Condivido A nessuno interessa il Toro L hanno lasciato fallire e anche dopo il fallimento nessuno si è fatto avanti A Torino nessuno si vuole mettere contro gli agnelli Se molla Cairo solo un cialtrone 1000 volte peggio di lui potrebbe arrivare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 anno fa

        Il tempo per acquistare il toro senza farlo fallire erano 15 giorni. C erano circa 28 milioni di euro da tirare fuori subito più quelli per puntellare la squadra neopromossa. Difficile trovare gente disponibile a fare in investimento del genere in così poco tempo, per vendere inter e Milan ci hanno messo mesi o addirittura anni. Anche la fiorentina è stata trattata per mesi. Comunque cairo non lo ha fatto e ci ha lasciati fallire. Grazie a Marengo non siamo partiti dalla serie c. La nostra storia è questa, la realtà è che non si vuole investire e non si vuole vendere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. lucabenzoni7_8317634 - 1 anno fa

    Raga … notizia ANSA dell’ultimo minuto : sultano del Bahrein compra il Torino Cairese FC : in arrivo sicuro Messi, De Bruyin, Pogba, Jorginho, Koulibalì e Marcelo ……. che bello !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. leggendagranata - 1 anno fa

    Premetto che non trovo le parole di Cairo offensive e nemmeno il solito bla,bla. Anzi, contengono considerazioni su cui riflettere
    E allora proviamo a fare tutti insieme un bilancio dell ‘era Cairo e di trarre delle conclusioni con i piedi per terra e a mente fredda.
    Dividerei l’ era Cairo in quattro periodi. 1) Cairo acquista il Toro e ha il merit di avere rischiato di tasca sua. Ma è un neofito del calcio, preso per mano dell’ avvocato Trombetta, che ha fatto esperienza prima al Perugia e poi alla corte di Galliani in Lega. Trombetta trova un allenatore (de Biasi) e un direttore sportivo (salvatori) decenti che in 15 giorni mettono insieme una squadra. Avviene il miracolo del ritrono in Serie A immediato. 2)Cairo pensa che i meriti siano tutti suoi e inizia a diventare il prototipo del ricco-scemo: acquista giocatori bolliti, fa fuori a raffica allenatori e direttori sportivi, in un tourbillon di errori e di cantonate. Arriva Petrachi che promette di fargli spendere pochi soldi e di allestire una squadra competitiva con giocatori di basso costo e basso conio: un disastro, l’ elenco dei brocchi arrivati al Torino e lunghissimo (non vi tedio con i nomi, li conosciamo) e la serie A sembra un miraggio. 3) Arriva Ventura e mette le cose abbastanza a posto. Vaorizza giocatori in crisi (Immobile, Cerci) e giovani talenti. Cairo vede la possibilità di rientrare dei soldi spesi malamente e si lancia nelle lusvalenze. Ventira capisce che da lui non si pretende più d tanto e si adegua. Ma l’ insofferenza dei tifosi crwsce. 4) Cairo decide di reinvestire nel Toro, ma non ha collaboratori validi (e probabilmente non li vorrebbe) e cosi i risultati non arrivano. Mihajlovic viene punito soprattutto per l’ affare Niang, Mazzarri viene strapagato e si mette per traverso, non gradendo i nuovi arrivi (Soriano e Zaza), silurando il talentuoso Ljajic, facendo acquistare per 25 milioni il nuovo trequartista che il trequartista non sa fare (Verdi). Morale. Penso che si potrebbe anche continuare con Cairo (in fondo è un solido imprenditore), a patto però che cambi registro, si circondi di un staff di manager validi, dia loro fiducia, ne ascolti i consigli. Non rincorra allenaotri di nome, ma un po’ bolliti, scelga un emergente che fra l’ altro gli costa molto meno. Dia al suo club basi solide, come uno stadio di proprietà e una cittadella sportiva che potrebbe anche diventare fonte di guadagno. Struttur i vivaio in modo che diventi un vero serbatoio per la prima squadra. Non mi paiono cose impossibili. Si decida presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 1 anno fa

      La cosa assurda del tuo post non sono i concetti che sono condivisibilissimi. Ma il fatto che tu non ti sia reso conto che urbano Cairo é nel mondo del calcio da 15 anni. Non 2.le cose non le vuole fare perché non gli interessa. Il toro é un viatico pubblicitario ed economico da gestire a costo 0.un toro forte ha un costo che non é disposto ad affrontare. Uno stadio ha un costo da affrontare. Una sede ha un costo.. Tutto costa. E visto che lui ragiona nel breve periodo e mai nel lungo certe disamine non le prende neanche in considerazione. Ora come ora il suo obbiettivo é abbattere i costi in previsione della chiusura del bilancio 2020.vendere Bonifazi. Sbolognare 3 o 4 giocatori per abbattere il monte ingaggi… O pensi che Iago sia Mazzarri a volerlo mandare via?sono 1 milione risparmiato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. spiritolibero - 1 anno fa

        tu invece in casa tua spendi più di quel che ti entra e poi compri la torta di compleanno a rate

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 1 anno fa

          Ma quanto sei stupido?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. spiritolibero - 1 anno fa

            No dimmi se nel tuo piccolo fai quadrare le spese o se cè
            qualcuno che pensa per te se non lo fai tu

            Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 1 anno fa

          Scusa ma secondo il tuo ragionamento allora un privato non potrebbe mai acquistare un appartamento perché deve fare il mutuo, e un imprenditore non potrebbe mai acquistare i macchinari perché dovrebbe fare un prestito in banca.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. lucapecc_908 - 1 anno fa

            Ultimamente farebbe meglio perchè rischia di non trovare più neanche la banca…

            Mi piace Non mi piace
    2. TOROPERDUTO - 1 anno fa

      A me invece le parole suonano di una stupidità ed arroganza tali che sono da presa per il culo.
      D’altronde stiamo parlando di un cocainomane borioso perché questo è il signor Cairo, poi se a voi piace essere presi per il culo prego, che triste fine che ha fatto il tifoso del toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ottobre1955 - 1 anno fa

    Gli anni passati in serie B con Rolando Bianchi a libro paga con un ingaggio insopportabile per una squadra di B, è stato certamente un bagno di sangue. Per questo sarebbe opportuno un cambio di passo del Presidente nella gestione della società. Prima di parlare di un nuovo o ristrutturare il Grande Torino ci spieghi la storia delle fidejussioni che sono una spada sul collo di chiunque provi a intavolare qualsiasi programma di ristrutturazione dello Stadio. Il Robaldo perchè dopo tre anni mancano le autorizzazioni, va bene la burocrazia ma qua ci sono interessi privati e abuso di potere, oppure non c’è volontà di fare. Il Filadelfia, il Museo sono le due facce della stessa medaglia, è ingistificabile che o il pubblico scancia, si dice che siccome lo ha fatto per la Juve e quindi è giusto anche per noi, a me pare che la società puo e deve, a mio parere,fare chiarezza se interessa il Fila lo acquisti le risorse economiche ci sono, chiarezza anche per il Museo, per la memoria e per la nostra storia il Museo non è un fatto per reduci o di ricordi
    del passato, sono le radici del Torino F.C., radici di tradizione, passione amore per la nostra Storia e senza i tifosi non si va da nessuna parte. Per ultimo ma non meno importante i quadri dirigenziali,servono non come specchietto per le allodole ma come scelta di programmazione e di progetto tecnico. Ecco queste sono le cose che miavrebbero reso felice non il fatto che senza di Lei saremmo 7 anni in B e 3 in A. Caro Presidente dica qualcosa di Granata i tifosi no chiedono altro. Comunque sia per me sempre FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. SemperFidelis - 1 anno fa

    Secondo me Cairo ha grosse colpe per le gestioni pre Ventura, da li in poi solo reinvestendo i soldi del Toro siamo cresciuti.
    Abbiamo un parco giocatori di proprietà, un settore giovanile che ogni tanto un trofeo lo porta a casa, non fa più plusvalenze ma tutti gli anni inserisce uno o due giocatori.
    Gli errori Niang Zaza e Verdi, giocatori pagati un sacco di soldi non hanno reso e questo è stato un freno alla crescita della squadra, errori che Cairo ha fatto con petrachi e Bava (solo Verdi).
    Una delle colpe più frequenti date a Cairo sono la presenza di Comi e Bava, ma nessuno che abbia fatto un nome migliore disponibile a luglio 2019, molto più facile distruggere che costruire.
    Quest’anno a settembre ho imputato a Cairo l’errore degli acquisti in ritardo e aver strapagato Verdi, e mi aspettavo un campionato da 65 68 punti dopo Sassuolo l’aspettativa è scesa a 50 53 punti.
    Adesso imputo a Cairo il grosso errore di non aver esonerato Mazzarri dopo la Spal, Miha fu esonerato per molto meno con una squadra più debole, mi viene da pensare che gli abbia rinnovato il contratto e ritenga (sbagliando) di perderci troppo.
    Sono passato dal gran ristorante degli anni 70 metà 80, alla bistecca fino al 93 al pane e acqua fino al 2010 da li in poi bistecca. Cedere la società non equivale tassativamente a tornare al gran ristorante, certo può essere ma anche il pane e acqua può essere.
    Chiedo a Cairo l’esonero di Mazzarri, propongo Ballardini come traghettatore e Liverani per la stagione 20/21, per Comi e Bava non so chi possa essere molto bravo e desiderare di venire al Toro.
    Critica e proposta, a volte anche dietro ad una tastiera bisogna aver coraggio.
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. LexGranataLex - 1 anno fa

    “Vendere? Ve ne pentireste: quando sono arrivato il Toro aveva fatto in B sette dei dieci anni precedenti. L’anno scorso invece siamo arrivati settimi”

    Nei 93 anni precedenti siamo stati in serie B solo due volte, caro il mio bel ragioniere da strapazzo.

    Troppo comodo fare paragoni solo nei confronti di chi ha fatto peggio di te.

    Falso e bugiado come il il primo giorno che hai messo piede a Torino.

    Alza i tacchi, vergognoso mercenario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. zampa - 1 anno fa

    Caro Presidente, anche Lei prima di comprare il toro nel campionato imprenditori non avrebbe giocato nemmeno in interegionale, poi grazie al toro e alla sua storia ed immagine da Lei abilmente sfruttata, senza tirare fuori un euro è riuscito a diventare un imprenditore affermato. quindi: chi ci ha guadagnato di più il Toro o Lei? aspettiamo con impazienza solo che concluda il suo risultato personale scendendo in politica, quando anche questo sarà raggiunto speriamo che prenda l’unica decisione seria in 15 anni di sfruttamento del Toro: che se ne vada!!! Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. LeoJunior - 1 anno fa

    Chiedere riconoscenza e memoria di quanto fatto è giusto, così come sarebbe sbagliato da parte di noi tifosi non partire da lì. Ma poi si deve andare oltre e capire il perchè i tifosi non si rassegnano a questo stato delle cose. E le assicuro, Presidente, il tifoso del Toro non chiede vittorie o trofei. Ne ha vinti pochi, quasi nessuno per molti di quelli che tifano oggi. Eppure si deve passare per la consapevolezza che una società di calcio non è un’azienda come un’altra. I “clienti” sono anche soci, in qualche modo. Sono attenti a tutte le vicende. Sanno tutto quello che accade, possono misurare ogni singola mossa fatta e soprattutto non fatta. E sono soci che hanno ereditato le loro “azioni” dai padri, dai nonni. E le stanno tramandando ai loro figli dei quali devono leggere la disperazione e ai quali devono spiegare che prima o poi le cose cambieranno.
    E ci arriviamo: i tifosi del Toro non chiedono di vincere, ma chiedono di poter sperare di vincere. Ed è diverso. E quello che oggi non vediamo più è proprio la possibilità di contare qualche cosa in futuro, un domani che stiamo promettendo ai nostri piccoli per non farli desistere e continuare la tradizione.
    Ma se poi non leggi di programmi, vedi una società gestita in modo dilettantesco, quando vedi dirigenti che difficilmente farebbero le fotocopie in altre squadre, quando ci si mette mesi per rizollare il campo.
    Allora il problema non è vincere ma avere qualche cosa in cui credere, qualche cosa da raccontare ai propri figli per farli smettere di piangere ogni volta che, iniziando a crederci, devono fare un passo indietro.
    Ecco perchè la contestazione. Perchè una squadra di calcio è un’impresa sociale con un’importanza che credo non abbia ancora capito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spiritolibero - 1 anno fa

      Leo io penso che cairo sia in buona fede Quest anno ha tenuto i migliori Ha inserito verdi pensando di dare maggiore qualità alla squadra Ha tenuto un allenatore che era riuscito a dare una quadra Le cose stanno andando tutte per il verso sbagliato invece Quei maledetti preliminari che ci han detto di fare all ultimo momento e che ci hanno sballato tutta la preparazione Il caso Nkoulou Alcuni giocatori che non stanno facendo il campionato dell anno scorso vedi Izzo Alcuni come aina e meitè che hanno disatteso le attese Un sacco di infortuni continui di uomini chiave ecc ecc Ci sono annate che gira tutto storto Quando capita ad uno squadrone finisce che arrivi sesto o settimo o peggio come sta capitando al napoli Se capita a noi rischi grosso se non si è compattati tutti dirigenza allenatore squadra e tifosi Dobbiammo essere un unica cosa anche se le cose vanno male Altrimenti rischiamo grosso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Stufodellamediocrita' - 1 anno fa

        Ma sì, crediamo a tutti gli alibi del mondo.
        Lecce, Sampdoria, Parma, Udinese, Verona, Spal e Sassuolo; 21 punti disponibili, 1 fatto.
        Questi sono i FATTI!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. spiritolibero - 1 anno fa

          Non sono alibi La forma della squadra è questa Gira tutto male Dobbiamo stargli vicino a squadra e allenatore se vogliamo metterci una pezza I gobbi stanno ammazzando i campionati da anni Tutti i tifosi delle altre squadre si sentono frustrati Hanno speso un sacco di soldi e non riescono a vincere Noi siamo il Toro e dobbiamo puntare tutto sui nostri valori che nessun altro ha

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Stufodellamediocrita' - 1 anno fa

            Da quando Cairo è presidente sono andate in Champions l’Udinese (2 volte), la Sampdoria e persino il Chievo. In finale di Coppa Italia praticamente tutte a rotazione, comprese Viola ed Atalanta.
            Noi 2 settimi posti e 2 qualificazioni per…ripescaggio.
            Questi i brillanti risultati sportivi.
            Poi c’è tutto il resto ma tanto siete sempre pronti a NEGARE l’evidenza, per cui non sto neanche a ribadire questione Stadio, Filadelfia, Robaldo, Giovanili, Organigramma societario…potremmo aprire un topic per ciascuno di questi argomenti e trovereste scuse anche lì.
            Vi piace piangervi addosso e pensare che tanto a Torino ci sono quegli altri…che, tra l’altro, da quando c’è Cairo manco ci cagano. tanto 6 punti all’anno glieli diamo sempre (tranne rarissime eccezioni) ed in Coppa Italia ci tritano a piacimento, tanto è vero che più di uno juventino quando gli chiedono del derby risponde: è una partita da tre punti, come se giocassero col Sassuolo o con la Spal.

            Mi piace Non mi piace
          2. spiritolibero - 1 anno fa

            Tu Stufodella mediocrità preferiresti allora essere al posto del chievo o della samp o dell udin

            Mi piace Non mi piace
  16. dattero - 1 anno fa

    concordo conprincipezolla e stufomediocrita’,la vedo come loro,modo di fare saccente e supponente.societa’ usata per i suoi scopi,nulla di tecnico,solo business personale.
    non ci han fatto scomparire,ma ci hanno annientati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ghiry7 - 1 anno fa

    La frase “Ve ne pentirete” è piuttosto infelice; non avremo appeal per attirare gli Avramovich o gli sceicchi di turno, ma magari anche no, nella vita mai dire mai.
    Di certo se non c’è la volontá di vendere manifestata (come hanno fatto i Della Valle a suo tempo) neanche i possibili acquirenti si faranno avanti.
    Detto questo io guardo al presente, e vedo mediocritá in ogni cosa: organizzazione societaria, strutture, mercato estivo e invernale, buona parte di giocatori, tecnico, gioco di squadra e di conseguenza risultati.
    E’ triste dirlo ma siamo condannati alla mediocritá, tra un 7° e 12° posto perenne finchè non verrá un proprietario pieno di soldi e di voglia di investire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Spoken - 1 anno fa

      E’ esattamente questo il punto che lui non capisce perché Cairo misura tutto in base a risultati a numeri a libri contabili.
      Io vorrei dirgli anche se finisci settimo ma portando avanti un progetto del genere non hai fatto nulla.
      Noi tifosi abbiamo capito e sappiamo quanto tu presidente puoi fare, siamo convinti di meritare di più ma finchè questo “di più” non arriverà vorremmo vedere un progetto incentrato sui nostri valori.
      Uno stadio di proprietà, strutture funzionanti e funzionali ( accessibili anche a noi tifosi ), un progetto tecnico basato su concetti propositivi e d’orgoglio magari attorno ai nostri giovani p darci il giusto decoro e entusiasmo.
      Invece di ritroviamo a fare conti di bilancio, allenamenti chiusi ( ma per provare cosa ? Tutto quello che non ci riesce in partita ? ) uno stadio con un manto erboso da serie c e un tecnico che fa proporre un calcio retrogrado basato sullo sfruttamento degli eventi e mai in grado di condizionarli, un calcio che sta allotanando la gente dal toro e ci costringe a dare via i Bonifazi prestare Edera… mandare in depressine Parigini a discapito dei più “disciplinati”.
      Ti stiamo chiedendo decoro e orgoglio in quello che ci puoi dare, non ti stiamo chiedendo Messi e non ci state riuscendo ne tu ne il tuo staff tecnico

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gud_74 - 1 anno fa

      Magari lo dice perché in 15 anni alla sua porta hanno bussato solo ciarlatani, nessuno di può saperlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ghiry7 - 1 anno fa

        Può essere; è anche vero che spesso gli imprenditori intenzionati a vendere si affidano a studi professionali per farlo, e suppongo che Cairo (perchè contrario) non l’abbia mai fatto.
        Io purtroppo mi sto ormai rassegnando alla mediocritá perchè so che cosí come ora più di questo non ci è dato, ed è triste.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. gio - 1 anno fa

    Caro presidente sono da sempre innamorato del toro io sono una persona che no dimentica quello che uno fà nel passato nel presente perciò io la ringrazierò sempre per avere salvato la mia squadra del cuore per aver e sempre i conti in ordine ma vede propio perchè siamo tifosi non chiediamo la luna ma di vedere un progetto solido vero ,non dico come l’atalanta , adito a fare quel salto di qualità che lei decanta tanto e credo da profano e non da professionista del settore calcio quale lei è che un paio di acquisti azzaccati a centro campo,inesistente in questo momento ,possa contribuire primo al bene della squadra e poi a fare pace con i tifosi.se crede che questo mio pensiero è troppo sfarzoso allora e meglio prendere in considerazione la possibilità di trovare qualcuno che possa realizzarlo non crede? la saluto cortesemente e sempre forza toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. spiritolibero - 1 anno fa

    Tutti quanti voi che criticate Cairo non siete in grado di dare un nome di un possibile miglior presidente Si forse l’ unico che conoscete è Ciucciariello
    Siete della stessa stregua di chi è riuscito a mandare via un certo Sergio Rossi
    Vi meritate solo un Vidulich 0 un Cimminelli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 1 anno fa

      Ti sei dimenticato di scrivere :”compratelo voi il toro”.l originalità non é il vostro forte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. spiritolibero - 1 anno fa

        Mi sbaglierò ma tu sei uno di quelli che contestava Rossi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Stufodellamediocrita' - 1 anno fa

      Sempre la solita nenia: se c’è qualche imprenditore o magnate russo, cinese o arabo che sia non saranno certo i tifosi a portarlo a comprare il Toro, semmai la volontà di vendere di Cairo
      Detto questo, più che spirito libero mi sembri spirito servo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. spiritolibero - 1 anno fa

        Tu invece sei un servo di Agnelli che con le tue critiche fai solo il loro gioco Farci scomparire

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Stufodellamediocrita' - 1 anno fa

          Questa è meravigliosa…ma davvero credi a quello che dici? Se uno critica una gestione peraltro OGGETTIVAMENTE criticabile fa il gioco degli Agnelli???
          Ma guarda che quelli manco ci cagano più, tanto i 6 punti a campionato glieli diamo sempre ed in Coppa Italia ci tritano a piacimento…
          Quindi finché restano così le cose per i gobbi noi valiamo quanto un Sassuolo o una Spal qualunque.
          Perciò libera la mente o cambia nick!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Il_Principe_della_Zolla - 1 anno fa

            Un consiglio: lasciali perdere. In termini clinici si chiama Sindrome di Stoccolma. Perdi tempo e pazienza. Non ne vale la pena.

            Mi piace Non mi piace
          2. spiritolibero - 1 anno fa

            Non parlo di punti in campionato o coppa italia Parlo di far sparire il Toro dalla faccia della terra Hanno sempre detto che due squadre a Torino sono troppe Non permettiamolo Stiamo uniti

            Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 1 anno fa

      Certo che voi siete abbastanza assurdi : ma secondo te sono IO che devo cercare un acquirente oppure Cairo ?

      All’inter, Milan , Fiorentina lo hanno trovato i tifosi l’acquirente ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. spiritolibero - 1 anno fa

        L inter è solo da quest’anno che sta facendo bene per ora Il milan bah Tutte e due hanno speso una montagna di soldi e se eravamo noi al posto del mian a quest’ora ci avevano fatto fallire da un pezzo Per quanto riguarda la viola per ora è dietro a noi ed io commisso non lo cambierei con cairo Gli unici che stanno facendo bene sono gli atalantini ma sono un’eccezione

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 1 anno fa

        beh, se ti fà piacere piegare la realtà ad uso e consumo fai pure.

        Io ho detto che se vuoi vendere il sistema c’è.

        L’inter dal 2012 (perche prima vinceva gli scudetti) ha fallito 2 volte la qualificazione in EF o in Champions : nel 2013 e nel 2015 .

        Il Milan dal 2012 ha avuto molte vicissitudini ma comunque è sempre arrivato davanti a noi tranne nel 2014 e nel 2015 ed è arrivato anche secondo e terzo in campionato

        La fiorentina dal 2012 è sempre arrivata davanti a noi tranne nel 2012 e nel 2019, ha cambiato quest’anno ma è arrivata 4 anni di seguito tra il 4 e il 5 posto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. spiritolibero - 1 anno fa

          Non puoi paragonare le potenzialità degli strisciati con le nostre dai Davide La viola è l unica squadra di Firenze A Torino dobbiamo scontrarci con la famigghia é dura trovare un presidente che gli può andare contro

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. FuriaGRANATA - 1 anno fa

    Grazie Cairo ma adesso è l’ora dei saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. kolmo60 - 1 anno fa

    …Caro Presidente, sicuramente lei è un grande imprenditore e forse anche un grande editore ma per l’ennesima volta, con le sue dichiarazioni, conferma di non avere una grande conoscenza del mondo del calcio. Le ricordo che durante il mercato estivo (quello praticamente non fatto dal Toro) Lei ebbe a dire che era molto difficile rinforzare una squadra giunta quarta nel girone di ritorno ebbene,…possibile che nessuno le abbia ricordato che i campionati si giocano all’andata e al ritorno? Il Toro è giunto settimo in un campionato mediocre come quello italiano dello scorso anno dove, Juve a parte, vista la pochezza di tutte le altre, davvero potevi giocartela con tutte. Non solo, ha litigato con un D.S. cresciuto alla corte di Rino Foschi (litigato anche con lui) e lo ha sostituito con un signor nessuno (Bava) che al massimo si occupava di mercato di ragazzini buoni al massimo per la Primavera. Lei non solo non capisce di calcio ma siccome vuole fare comunque il padre padrone, si contorna di gente “aziendalista” capace solo di leccargli le scarpe. Pur di emulare il vostro mentore “Silvio”, volevate una squadra in serie A e avete deciso di prendere il Toro…avete SBAGLIATO DI GROSSO, xè avete preso la squadra che è la storia del calcio italiano e l’avete relegata all’anonimato più assoluto. I campionati del Toro sono compresi tra il settimo e il dodicesimo posto…potevate comprare il Como o l’Empoli (con tutto il rispetto) non il Toro. Il Toro NON E’ X LEI. Infine, è vero che prima di Lei abbiamo avuto a che fare con presidenti che hanno anteposto i propri interessi a quelli della squadra e purtroppo ci hanno “regalato” anche anni di serie B me è anche vero che abbiamo visto giocatori del calibro di Scifo, Martin Vasquez, Junior, Casagrande (campioni internazionali). Abbiamo vinto la Coppa Italia e disputato una finale di Coppa Uefa giocando contro Ajax, Real Madrid, ecc. Vede caro Presidente, essere del Toro non significa solo “avere i bilanci a posto”, essere del Toro significa prima di tutto avere una passione per questa maglia e per la sua gente che Lei non avrà mai. Lasci perdere, vedrà che qualcuno disposto a investire sul Toro e sulla sua storia lo troviamo. Ultimissima, dalla serie A sino alla serie C, esiste una squadra che gioca peggio del Toro? Lei che decanta un allenatore da serie B come Mazzari, vede altre squadre che giocano peggio del Toro? Come sarebbe oggi la classifica senza i punti accumulati in partite pessime vinte solo x culo (Milan, Bologna; Genoa, Fiorentina). Sono sicuro che quest’estate Belotti e Sirigu, giustamente, chiederanno di andarsene d’altra parte xè dovrebbero continuare a giocare x una squadra destinata a non vincere mai niente. Certo abbiamo i bilanci apposto….povero Toro mio, che brutta fine. Rifletta Presidente, ci faccia contenti, lasci pure il Toro e si porti dietro Mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 anno fa

      semplicemente grande!
      Grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Antoniogranata76 - 1 anno fa

      Non c’è nulla da aggiungere, io ho voluto credere a Cairo fino a poco tempo fa,le tue parole mi fanno malissimo, perché condivido ogni virgola di ciò che hai scritto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Bischero - 1 anno fa

    Non tifa toro. Si é arricchito con il toro e Fa pure lo stizzito. Allora vendi…prenditi sti soldi e sparisci. Cunta bale maledetto. 6000 posti in maratona contro i 15000 del delle Alpi. Ma i 6000 della primavera non li conti?certo é che se ti fai fuori un centinaio di contestatori e metti i tifosi Dell altra squadra la seconda curva l avrai sempre più vuota. Cosa mi duole non sono le sue parole. Infondo lui fa i suoi interessi. Mi spiace leggere ancora chi lo giustifica e lo scusa. Chi trova mille colpevoli da mettere sul banco degli imputati. Ma tanto il suo tempo é scaduto. Game over urby.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Fabio19 - 1 anno fa

    Parlare al condizionale è tanto facile quanto inutile. Facile dire: Sarebbe meglio esser in B, quando si è in A. Facile asserire che ci vorrebbe un Presidente migliore, senza però indicare colui che dovrebbe sostituire l’attuale. Pertanto, preferisco usare il presente e dire che ciò che manca al Toro è una conduzione tecnica che sappia dare uno schema tattico, magari semplice ma logico e funzionale e una rete di “osservatori” come si chiamavano una volta, capaci di trovare calciatori dal costo accessibile e tanta voglia di affermarsi nel calcio che conta. In questo modo sarebbe possibile far partire un progetto atto portare il Toro ad una crescita costante e duratura dando, finalmente, qualche soddisfazione alla sua gente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. DARIOGRANATA - 1 anno fa

    Giustissimo Presidente e non potremo mai ringraziarLa abbastanza per quanto fatto per il Toro. Pero’ si ricordi anche quanto il Toro ha fatto per Lei per metterla sulla ribalta e provi kennedianamente a chiedersi “non cio’ che il Toro fa per me ma cio’ che io posso fare per il Toro” e verà che potrà ancora fare molto con beneficio reciproco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Carlin - 1 anno fa

    Caro Cairo. Non voglio aggiungermi ai tanti che criticano (giustamente) il tuo operato in questi 15 anni.Ti chiedo solo una cosa: non lasciare che Mazzarri sfasci quel poco di buono che abbiamo accumulato nel nostro parco giocatori. Quest’anno non abbiamo piu ambizioni, ma se rimangono i migliori,e i nostri giovani,con un altro allenatore sono sicuro che torneremo grandi. P S RIAPRI IL FILA!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Fede Granata - 1 anno fa

    Prima cosa da fare Sig. Cairo è il cambio di allenatore se lei ama il Toro. Questo sta facendo salire la rabbia dei tifosi..sta rovinando tutti i giocatori..sta creando un brutto ambiente di nervosismo fra tutti. Ultimamente anche lei ha fatto errori. Se vuole rimediare cambi allenatore..Lo chiediamo a gran voce un po tutti.. poi tutto il resto se la squadra vince sovente passa in secondo piano. Ascolti i suoi tifosi Sig. Cairo. Tante cose buone ha fatto per questo Toro non permetta che qualcuno ora rovini il suo operato proprio quando eravamo ( forse illusi) alla soglia di qualche soddisfazione fuori dalla mediocrità. Grazie Presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 1 anno fa

      Ti servirebbe una ciotola per raccogliere le bave dopo una leccata del genere. Cairo vattene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fedeltoro49 - 1 anno fa

        Sei proprio un decerebrato “bischero”.Cioè un cazzo senza cappella!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. robert - 1 anno fa

    Se avete analizzato quello che ha detto Cairo capirete che non vale la pena commentare visto la pocchezza e le banalità di quelle parole.Il Mandrogno ormai è alle corde. E’come un pugile all’angolo che da del cretino all’avversario.Se volete mandarlo a casa e obbligarlo a vendere la squadra dovete fare l’ennesima contestazione la prossima partita e vedrete che cederà la presa.Saluto tutti i tifosi granata che vogliono bene al Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 anno fa

      sei molto ottimista, questo la presa non la molla così facilmente… ma se siamo costanti a non frequentare lo stadio, chi la dura la vince

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fedeltoro49 - 1 anno fa

      Un altro con encefalogramma piatto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Immer - 1 anno fa

    Ricordati che gli altri non avevano i soldi dei diritti tv. Altrimenti saremo in c

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. ddavide69 - 1 anno fa

    …se il problema è lo stadio fanne uno nuovo come stanno cercando di fare altri.. anche perchè fra noi , ci sono molti tifosi che sostengono che la colpa del mancato riempimento dello stadio sia esclusivamente nostra , dei tifosi stessi intendo.

    Ora anche tu sostieni che lo stadio è piccolo e fà abbastanza cagare in termini di visibilità aggiungo , dovrebbe indurre quelli di noi che continuano ad accampare scuse per i pochi abbonati e sul fatto di essere tifosi di serie B , ad essere piu’ acuti nei commenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. leo67 - 1 anno fa

    VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. granata63 - 1 anno fa

    Meno male che leggo da qualche parte che questa è una delle nostre migliori squadre da qualche anno a questa parte. Questo aumenta ancora di più la rabbia in capo alla scelta della conduzione tecnica. Per carità. Tutti possono sbagliare. Tipo, affidarla a Mazzarri, comprare verdi a 25 milioni, ecc… La cosa che più mi fa rabbia, è l’ostinazione di Mazzarri a non credere a Bonifazi e non fare giocare Millico. Per il resto, è in confusione totale. Non essendoci grandi scelte in giro, opterei per un traghettatore disposto ad impiegare di più i nostri ragazzi, anche per valorizzarli. Che può succedere di peggio? Perdere in casa contro la Spal?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. at78 - 1 anno fa

    Piace pero’ che risponde ai commenti, segnali di vita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roland78 - 1 anno fa

      Ho pensato la stessa cosa. Certo, sarà una strategia, però è positivo. Almeno credo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. FORZA TORO - 1 anno fa

    quella dei “dopo quindici anni di nulla”che ho letto diverse volte è una falsità,come diceva mi pare @Bertu,Cairo veniva già contestato prima,inoltre anni fa l’obbiettivo dei “contestatori” era ” non chiediamo tanto,ma essere come l’udinese” e da qualche anno lo siamo,il nulla che si dice ci sia stato è in quel senso inventato,ora si pretende di più ed è anche giusto,ma non si deve negare il buono che è stato fatto,dire 15 anni di nulla vuol dire mistificare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 1 anno fa

      aggiungo che di quel che ha scritto Cairo,me ne importa così tanto che neppure l’ho letto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 1 anno fa

      Da qualche anno lo siamo … ? Veramente è l’udinese che è scesa , da quando i Pozzo hanno acquistato il Watford, prima l’udinese si qualificava per la champions .

      Noi non riusciamo neanche ad entrare in EL !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. maisenzatoro - 1 anno fa

      L’ Udinese di oggi comunque ha lo stadio di proprietà. Noi neanche la sede…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ForzaToro - 1 anno fa

      In verita’ abbiamo invidiato e continuamo a invidiare tutto cio’ che ci circonda…giocatori, allenatori e presidenti sono sempre meglio quelli degli altri…da noi sono tutti scarsi e imbecilli…il bello e’ che tanti vorrebbero un Toro piu’ ambizioso ma prima di vederlo come quello attuale preferirebbero una bella B con dignita’ con un bel centro sportivo…numble numble…non riesco proprio a capire certi ragionamenti, ma del resto il mondo e’ bello perche’ e’ vario…forse…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. palmiro - 1 anno fa

    Però che pubblico ingrato è quello granata…“L’anno scorso siamo arrivati settimi” e non ha nemmeno festeggiato in Piazza Castello. Lo hanno usato come esperimento sociale e poi “daspato” e invece di ringraziare si lamenta. Adesso lo minacciano un po’ tipo della serie: “Vendere? Ve ne pentireste…” e continua a non abbassare la testa. Ma che vuole sto pubblico granata?…Chi si crede di essere?…
    Quella poi dei 60.000 posti al Delle Alpi mentre Il Grande Torino ha 6000 posti in Maratona è da lasciare ai posteri,assieme al commento sul “Daspo in curva Primavera”… è un piccolo compendio della figura di Urbano Cairo, imprenditore italiano, ma sopratutto milanese…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Oscar777 - 1 anno fa

    Cairo…senza tanti giri di parole ti dico una cosa. A noi del settimo posto non ce ne frega un cazzo…a noi interessa una squadra ambiziosa che miri a lottare con le prime della classe che ci faccia godere un po’dopo tanto penare. Vedrai che poi ci sara’ lo stadio pieno e tutto il contorno del business come piace a te. Non pensi di farcela? passa la mano allora, non ne possiamo piu’ della mediocrita’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. leoj - 1 anno fa

    Purtroppo deve ammettere di aver preso un abbaglio clamoroso con un allenatore di cui onestamente nessuno conosceva l’effettiva pochezza tecnica, che domenica dopo domenica emerge sempre più in maniera equivocabile. La squadra attuale è effettivamente la migliore vista dai primi anni novanta in poi, si renda conto della devastazione che Mazzarri sta compiendo in preda al suo delirio di supponenza. Iago. pensi solo a questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 anno fa

      Anche se in ritardo l’importante è che tu abbia aperto gli occhi.
      Attendiamo gli irriducibili

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. leoj - 1 anno fa

        mi sa simone che mi hai scambiato per qualcun’altro….è dall’anno scorso che dico queste cose su questo cialtrone di allenatore. del resto i mimmoidi escono solo quando vince

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 1 anno fa

          mr “Mazzarri sei un grande” è in lutto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 anno fa

      condivido tutto cio’ che hai detto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. EraldoPecci - 1 anno fa

    Il problema è soprattutto a livello tecnico: manca un vero direttore sportivo e un allenatore da lui scelto e con cui fare la squadra. Non può sempre andare bene con qualche colpo che ogni tanto Petrachi centrava per poi far cassa. La conseguenza è l’eterna incompiuta, l’ennesimo rammarico, il mancato salto di qualità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. AUGUSTO - 1 anno fa

    Queste quattro parole generiche e sbrigative danno perfettamente l’idea di quanto tenga al Toro e ai suoi valori.
    ‘Vendere: ve ne pentireste’ – dipende da chi compra; in ogni caso, il sollievo di non vederlo e sentirlo più sarebbe già un vantaggio.
    ‘DASPO in curva Primavera, io non c’entro niente’ – il questore ha detto esattamente il contrario: mettetevi d’accordo.
    ‘L’anno scorso siamo arrivati settimi, che non è niente male’. Arrivare settimi non è niente e, comunque, si può stare in B con più dignità che in A (magari con un bel settore giovanile e buone strutture).
    Mai una stagione veramente sopra le righe, mai un derby vinto, solo attendismi e occhio al bilancio. In mezzo, qualche ‘colpo’ di mercato malamente sbagliato.
    E si che, al di fuori del calcio, parrebbe un imprenditore capace.
    Questo non è il Toro. Secondo me Cairo non ha capito ancora, dopo 15 anni, di che squadra è presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 1 anno fa

      “Si puo’ stare in B con piu’ dignita’”…perche’ secondo te fossimo in serie B con uno stadio di proprieta’ e un buon settore giovanile i tifosi sarebbero contenti?…poi il nostro settore giovanile e’ buono (non ottimo ma buono)…uno stadio o un centro sportivo con una bella serie B sarebbe piu’ dignitoso?…de gustibus…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 1 anno fa

        In B con dignità… Il miglior modo per perdere ulteriori tifosi.
        Preferisco vincere con il Milan che con il Pordenone ammesso che poi si riesca a vincere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 1 anno fa

          Bacigalupo I tifosi li sta perdendo. Da un po’. Il primo anno in b si era sempre in 27/30000…e non era per la curva grossa. Era perché c era speranza. Si sognava qualcosa e si giocava con il Cesena. Io non voglio la b. Ma questo coso li che pensa di essere il Berlusconi dei poveri ha finito. Se ne deve andare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 1 anno fa

            era per la speranza certamente , ma uno stadio dove le curve sono la metà di quelle di allora e dove comunque non si vede un cazzo , logisticamente è anche piu’ penalizzato, tutto questo influisce certamente influisc

            Mi piace Non mi piace
      2. Athletic - 1 anno fa

        Meglio in B non si può sentire, una nuova propria che ci faccia togliere delle soddisfazioni vincendo qualcosa è la benvenuta, ma per tornare in B, anche no.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Athletic - 1 anno fa

        Probabilmente si riferiva al fatto che siamo tornati a vincere campionato e Coppa Italia con la Primavera. Rispetto alle gestioni precedenti un miglioramento in questo senso c’è stato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. LoviR - 1 anno fa

          Vincere con 13 acquisti e 10 prestiti significa avere un settore giovanile? non erano prodotti del settore giovanile ma era una squadra fatta proprio per tamponare il nulla.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Athletic - 1 anno fa

          Sempre meglio che il nulla che c’è stato dalla gestione Calleri in avanti. Poi che tutto funzioni a meraviglia, certo che no.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      4. AUGUSTO - 1 anno fa

        Maisenzatoro, poco più sotto, ha interpretato alla perfezione il mio pensiero e lo ha spiegato forse meglio di me.
        Per il resto, questione di opinioni.
        Dal mio punto di vista l’unico anno bello della gestione Cairo rimane il primo, la prima promozione in serie A con Taibi, Muzzi, Brevi, Nicola ecc.
        Per l’appunto, un campionato di serie B disputato con dignità, intensità, forza e animus pugnandi. Un anno da Toro. Non come quello in corso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      5. AUGUSTO - 1 anno fa

        Dignità e contentezza dei tifosi sono cose diverse.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maisenzatoro - 1 anno fa

      E’ vero che anche a me non piacerebbe per nulla che il Toro giocasse in serie B. Però mi sono sentito più orgoglioso e rappresentato l’ anno in B con Fascetti, in B con DeBiasi e in B con Ventura che in tanti altri anonimi anni di serie A…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. eurotoro - 1 anno fa

    presidente manca una figura esperta di calcio che sappia costruire una rosa da europa !che sappia capire le lacune e colmarle x fare il salto di qualita’!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 1 anno fa

      ..x colmare le lacune gia’ mi aspettavo da Bava almeno un paio di prospetti giovani dove lui e’ esperto..a volte senza spendere tanto colmi una lacuna e le cose iniziano a migliorare…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Madama_granata - 1 anno fa

    Io, purtroppo, non riesco ad identificarmi in una delle due “correnti” principali
    (mi sembra di parlare di un partito politico, non del “mio-nostro” amato Toro).
    – Io non condivido nulla delle scelte di Mazzarri: a volte mi sembra che “remi contro”, non a favore per cercare di costruire una squadra di successo.
    Uomini sbagliati e strategie sbagliate in campo.
    Pazienza.
    Un buon allenatore se ne accorge, impara dai propri errori, si interroga su come migliorare, “prova”, almeno “prova” a cambiare gli uomini in campo, a fare scelte tecniche e tattiche diverse.
    Pagheranno?
    Non si sa, ma almeno si impegna a cambiare qualche cosa
    Mazzarri è cocciuto ed irritante, pieno di sé, non conosce la modestia, non vuole “cambiare nulla”, non accetta consigli, non sente ragioni.
    (Per evitare fin troppo facili ironie, da parte dei soliti co-tifosi, non parlo certo dei miei di consigli!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pennina - 1 anno fa

      condivido madama…
      il problema è il tecnico…
      e se anche fosse vero che non gli hanno fatto la squadra come voleva lui, avrebbe dovuto farsi sentire…
      mentre questo s’è fatto sentire solo per dire che non voleva giocatori scontenti in rosa, e che quelli che aveva erano anche troppi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. chatamula203_12178705 - 1 anno fa

      Tranne due anni di Ventura tutti, anche i più quotati come Zaccheroni, Sinisa o Novellino, hanno fatto figure di merda e sono sembrati degli incompetenti, non solo Mazzarri. E’ ovvio dopo 15 anni che il problema è Cairo e non i suoi dipendenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pennina - 1 anno fa

        avrei dei dubbi su zaccheroni, sinisa e novellino, e anche belli grossi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 1 anno fa

          Anche io convordo con lei: a parte
          Mihajlović, tutti allenatori superati, giunti a fine carriera e fuori dal “giro” delle grandi squadre.
          Se proprio vogliamo andare a ritroso nel tempo, io ricordo persino Ulivieri..
          Stesso risultato ed esonero.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. pennina - 1 anno fa

    criticare ora sono capaci tutti…
    bisognava criticare a settembre, quando in una squadra che aveva appena fatto settima, dopo un girone di ritorno in grande crescendo, erano stati inseriti i due tasselli che mancavano…
    io ero tra quelli che pensava si fosse lavorato bene, e non bastano 3/4 sconfitte di troppo per farmi cambiare opinione…
    però, in questi mesi, sono 2 emersi 2 aspetti su cui bisogno provvedere alla svelta…
    l’incapacità dell’allenatore di far crescere squadra e singoli…
    e il mutismo, la timidezza e l’inoperosità (almeno a giudicare dall’esterno) di un ds che per mestiere deve fare il più furbo degli altri in un mondo di squali…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 anno fa

      Io ho criticato già a settembre. Verdi non andava preso e anzi servivano 2 centrocampisti già a luglio. E poi meite era da vendere. Al posto di verdi serviva depaul.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pennina - 1 anno fa

        visto che il piano era di giocare col 3-4-3, verdi al posto di berenguer, a fianco di iago e belotti era la famosa ciliegina sulla torta…
        poi se verdi è questo, tanti saluti…
        e de paul chi non lo vorrebbe…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 1 anno fa

          Fossilizzarsi su di un SOLO giocatore che fece UNA SOLA stagione di grande livello e neanche recentemente è DA COGLIONI

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. pennina - 1 anno fa

            che dire, i fatti ti danno ragione…

            Mi piace Non mi piace
  42. Stufodellamediocrita' - 1 anno fa

    Ennesime risposte in pieno stile Cairo: l’assenza di un progetto serio è sotto gli occhi di tutti, anche di coloro, ancora troppi, la sostengono, convinti che l’unica alternativa a lei sia il fallimento.
    Dal punto di vista comunicativo mi sarei aspettato molto di più ma ora, dopo appena 15 anni che abbiamo imparato a conoscerla, ci vogliono fatti: non parlo di risultati sportivi ma di una società seria, laboriosa e concreta, dotata di un organigramma credibile e funzionale in primis;
    di uno stadio non in affitto e con campo di gioco da Terza Categoria ma finalmente di proprietà, con caratteristiche che siano in grado di riavvicinare anche il pubblico alla storia granata e si ricompattarlo;
    il Filadelfia finalmente completato e messo anch’esso a disposizione dei tifosi, con museo annesso, visitabile prima e dopo allenamento e partite;
    un centro sportivo moderno funzionale dove le giovanili possano formare generazioni di giocatori cresciuti a pane e Toro, in grado di rappresentare il serbatoio e la linfa della prima squadra;
    marketing ed aspetto promotional adeguato alla storia ed al blasone della quarta squadra d’Italia per trofei vinti e con una tradizione che Roma, Lazio o Napoli non hanno.
    Come vede ho citato tutto fuorché i risultati sportivi: quelli sarebbero una conseguenza, non dico logica o matematica perché il calcio non è una scienza esatta ma sicuramente nemmeno fritto dell’improvvisazione cui lei ci ha abituato fin troppo.
    La domanda è una sola: lei è in grado di garantire, anche solo in parte, qualcosa di quello che ho citato?
    Probabilmente per capacità imprenditoriali e risorse economiche sì ma quello che manca è la volontà: lei ha preso il Torino a 0 ma in questi 15 anni la Cairo Communications è cresciuta a dismisura, il Torino F.C. a piccoli passi si è stabilizzato in una linea di galleggiamento che oscilla tra il 7° ed il 12° posto, la mediocrità assoluta.
    Di questo, come dice il mio nick, sono stufo: perciò lasci la mano a qualcun altro.
    Noi non abbiamo paura del futuro senza di lei ma abbiano consapevolezza del futuro con lei…e ci basta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Toro!Toro!Toro! - 1 anno fa

    Sempre e solo le stesse parole!
    Sempre e solo gli stessi errori!
    Sempre e solo le stesse prese per in giro!

    Basta abbiate pietà di noi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro!Toro!Toro! - 1 anno fa

      Ognugno può pensarla come crede, ma i due(o più) che mi hanno spolliciato in giù mi farebbe piacere come la pensano.
      Ritengo di essere un a persona disponibile al dialogo e alla discussione.
      Non sono convinto di essere depositario della verità assoluta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 anno fa

        semplicemente non pensano

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. suoladicane - 1 anno fa

    quella sullo stadio sembra che l’abbia scritta testadighisa
    CIAPARAT
    MAZZARRI VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. maxgemelli - 1 anno fa

    Peccato che ha dimenticato di dire che in 15 anni di presidenza, NON ci siamo mai qualificati sul campo per participare all EL, mentre lo hanno fatto squadre come il Sassuolo, Parma e appunto Atalanta. E che abbiamo vinto un derby… e ha ancora il coraggio di parlare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 1 anno fa

      Sul campo, sul campo…sulla pista Ben Johnson ha vinto i 100 mt alle olimpiadi di Seul, sulla strada Armstrong ha vinto 7 tour di France, sul campo i gobbi hanno 2 scudetti in piu’…ci sono vari tipi di doping…quello classico e quello finanziario…indebitarsi fino al collo (come il Parma che poi e’ addirittura fallito) per ottenere una qualificazione in coppa non e’ consentito come non lo e’ l’utilizzo di sostanze dopanti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Claudio Sala - 1 anno fa

        Perdonami, ma ritieni che il doping abbia determinato il pareggio di Firenze, dove il solo Quadrado, poi sostituito, cercava di giocare o con il pareggio in casa proprio con il Parma dove eravamo sopra di un goal e di un uomo? Oppure c’entri la volta successiva con la sconfitta in casa con il Bologna, o con il pareggio di Parma, o con la scoppola contro l’Empoli, o con il pareggio con i gobbi che vagavano per il campo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Claudio Sala - 1 anno fa

        Perdonami, ma ritieni che il doping c’entri qualcosa con il pareggio di Firenze, dove il solo Quadrado cercava di giocare e venne poi sostituito, oppure con il pareggio in casa proprio con il Parma dove eravamo un goal e un uomo sopra? Oppure lo scorso anno con la sconfitta in casa con il Bologna, con il pareggio di Parma o con la scoppola in casa dell’Empoli o con il pareggio con i gobbi che vagavano per il campo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. ForzaToro - 1 anno fa

        Perdonami poeta del gol, ho espresso un concetto chiaro, che riassumo cosi’…chi non rispetta le regole e’ giusto che venga squalificato…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. Martin Vazquez - 1 anno fa

    Mi piacerebbe comprendere la strategia, se fosse per un ritorno economico maggiore, non spenderebbe 25 milioni per comprare Verdi o Niang, farebbe valutare Millico e lo venderebbe. Se fosse incapace, si farebbe aiutare e cercherebbe di migliorare, in quindici anni, un passettino alla volta, quanti metri avrebbe fatto? Io credo che ci sia di peggio, una superficialita`latente di quelle che ti portano all’agonia senza che te ne accorgi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. Mario66 - 1 anno fa

    Caro Presidente in 15 anni non sei riuscito a dare una struttura alla società. Oggi ci troviamo con il vuoto totale.
    Così non si va da nessuna parte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. ALESSANDRO 69 - 1 anno fa

    Presidente, mi dispiace ma le sue doti di comunicatore si confermano scarse, cosa grave per un imprenditore che ha fatto le sue fortune proprio operando con gli organi divulgativi. Io non sto qui a darle ricette su come gestire un azienda ma la carenza strutturale di questa società è a dir poco imbarazzante. Questa società manca di una vera e propria identità e allora, lo dico anche ai fratelli Granata, non si può pretendere una squadra con un proprio volto quando nemmeno la società ce l’ha .Se volevi davvero una società autogestita perché non hai investito soldi veri per allestire un settore giovanile con i contro-coglioni ??? Bastava farsi un viaggetto a Barcellona per farsi un idea su come si costituiscono calciatori professionisti. Se lo avesse fatto 15 anni fa magari oggi non avremmo bisogno di reperire qualche pezzo usato sul mercato di Gennaio e soprattutto salute quante plusvalenze avrebbe potuto realizzare??? Io ho 51 anni e tifo TORO da quando ne avevo 5 , in 46 anni ho visto il Toro vincere uno scudetto , una coppa Italia e perdere una finale uefa senza sconfitte, ragion per cui nessuno di noi che ha buon senso presumo che pretenda scudetti e Champions in serie ma almeno che ci venga restituito l’orgoglio di tifare una SQUADRA dotata di una STRUTTURA SOCIETARIA SOLIDA composta da persone competenti e non da figurine panini , che sia dotata di strutture logistiche all’ avanguardia con dei campi di allenamenti seri e integri, non che siano degli attentati alle caviglie e ai legamenti degli atleti. Non si può provvedere a una rizzollatura solamente dopo che Sirigu dichiara in un intervista che si è rotto il cazzo di giocare in simili condizioni…Questa caro Presidente si chiama improvvisazione e nel calcio ultra professionistico di oggi equivale a una condanna alla mediocrità perenne. Io non mi associo a coloro che invocano il licenziamento di Mazzarri perché sarebbe troppo facile per lei e soprattutto non credo che un nuovo tecnico risolva il problema, quanti allenatori abbiamo cambiato in questi 15 anni??? Con quali risultati???? Sono anni che sentiamo parlare di salto di qualità di questa squadra che puntualmente fallisce, ma se non è la società per prima a fare il salto di qualità come possiamo pretendere che lo faccia la squadra???La storia insegna che i grandi successi sono figli di una altrettanto grande organizzazione……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. Simone - 1 anno fa

    @redazione: ma non si può far niente per questo forum nel quale per postare tramite cellulare è diventata un’impresa?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. avvopal_14171626 - 1 anno fa

    Vendere a chi? Al Comisso di turno? O al Ballotta arrivato solo per costruire lo stadio e che poi se ne va quando riesce a monetizzare? Scordatevi che arrivi qualcuno “con il cuore” come ho potuto leggere in qualche post: oggi non c’è nessun presidente che lo fa per quello e chi lo fa lotta per non retrocedere o è in B. Forse l’unico presidente che ha questo e quello è l’ovino, vista la storia della sua famiglia. Cairo, dopo i primi anni altanelanti per inesperienza, si è normalizzato in una serie A da centro classifica con, ormai, deciso orientamento verso la parte sx della classifica. Ed è indiscutibile, vedendo le ultime campagne acquisti che il suo progetto non è certo quello di accontentarsi ma di migliorare piano piano. Certamente, dopo Ventura, le scelte di Miha e Mazzarri non sono state esaltanti: perchè non dimentichiamo che Cairo può essere giudicato per molte cose (stadio, Fila, Robaldo,struttura dirigenziale) ma non perchè la squadra vince o perde:l’aspetto tecnico è appannaggio, nel bene e nel male, di chi allena e dei giocatori e, sinceramente, la rosa di quest’anno, sulla carta, era tutt’altro che mediocre tanto che qualche ottimista parlava addirittura d 4^ posto, esagerando forse, ma mica poi tanto. Pensiamo alla Lazio e a Lotito: lo scorso anno 8^ dietro di noi e quest’anno in lotta per lo scudetto senza aver cambiato niente rispetto all’anno scorso. Colpa di Lotito l’anno scorso e merito suo quest’anno? Non credo proprio. Quindi, tornando a noi, o arriva l’Abramovich di turno con miliardi di rubli a disposizione oppure tenicmaoci stretto uno degli imprenditori top di questo Paese augurandoci per il futuro qualche scelta diversa a livello tecnico. Io, a Licata o Cittadella, non voglio tornare più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giaguaro 66 - 1 anno fa

      Mazzarri chi l’ha voluto con tutto se stesso, io? Il bilocale in affitto da 15 anni al posto di una sede chi l’ha deciso, io? Il Filadelfia con i soldi della Fondazione e del Comune, vogliamo parlarne? Il marchio AC Torino, la storia dei nostri colori acquistata per 2 lire e sostituita dal nulle Torino FC? Vogliamo parlare di Comi DG, del DS, dell’organigramma societario? Vogliamo palare di Joma come sponsor tecnico al posto di Nike o Adidas?Abbiamo vinto 1 derby in 15 anni!!! non ti basta…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. avvopal_14171626 - 1 anno fa

        Infatti…è quello che ho scritto….mazzarri e miha non sono state scelte giuste….ma questa è una rosa che, al netto degli infortuni, è da 5^/6^ posto…e se non c’arriva la colpa non è sua…è sua invece la colpa di altre cose….Joma??? e allora? Nike o Adidas fa più figo? beh…se si contestano anche gli sponsor tecnici, passate dalla parte del torto, automaticamente…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-13797744 - 1 anno fa

      Anno scorso Lazio vinto coppa Italia , nun le fregava Gnente di arrivare prima di noi , speriamo di fare altrettanto e vincerla , preparazione fatta ( Mazzarri docet ) per arrivare in forma sul finale della stagione .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Claudio Sala - 1 anno fa

      Lo scorso anno la classifica della Lazio fa testo solo per le statistiche, aveva già smesso di giocare pensando solo alla Coppa Italia, così come aveva smesso di giocare la Viola, contro la quale a Firenze rischiammo di perdere in più occasioni, si salvò con la solita partita farsa con il Genoa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  51. abatta68 - 1 anno fa

    Che roba terribile… chissà sua moglie poveretta, che lo sente tutti i giorni… comunque lui ragiona in termini di cairese, per lui quando rilevi una società quello è l anno zero, tutto riparte da lì e questo la dice lunga rispetto a cosa può sapere lui di toro. La precedente gestione ha fallito, lui invece nel tempo l ha rilanciata, conti a posto e media classifica nella massima serie… che volete di più! Ma io lo capisco e capisco anche che possa ritenere la cairese una buona cosa, tenendo conti che prima non esisteva proprio e oggi è nelle prime 10 del campionato italiano… W la longobarda!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  52. Toro71 - 1 anno fa

    Cairo sei solo un tifoso del Milan…vendi il Toro non sei gradito dalla piazza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  53. Il_Principe_della_Zolla - 1 anno fa

    La faccia tosta di questa signore è da premio Nobel.
    Un signore che ha rilevato il Toro dopo che altri lo hanno salvato e mantenuto in vita, acquisendolo per la proverbiale pipa di tabacco.
    Un signore che in tre lustri puo’ annoverare quattro anni di serie B.
    Un signore che per la società che ha rilevato a costo zero non ha provveduto ad un immobile, niente sede, niente stadio, niente Fila, niente centro sportivo, niente di niente.
    Un signore che non ha ottenuto nessun risultato sportivo, nemmeno il farlocchissimo Mamma Cairo. Se due settimi posti fanno godere, si capisce perché “quelli di adesso” fanno arrossire di vergogna chi la storia del Toro l’ha fatta per davvero.
    Un signore che si dà agli esperimenti sociali con i tifosi, che ha diviso e dissolto un capitale umano unico al mondo.
    E noi dovremmo pentirci di vederlo andare? Ma per favore, quella è la porta, passi lunghi e ben distesi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  54. CUORE GRANATA 44 - 1 anno fa

    Ennesimo autogol mediatico del Pres.! Da abile mercante qual’è sintetizza tutto in termini di fatturato e dopo 15 anni non ha ancora capito che per noi tifosi(almeno gran parte) al di là dei risultati sportivi(a dirla tutta assai mediocri nella sua gestione) contano assai di più Storia,Valori e Radici che consapevolmente vengono ignorati portandoci in tal modo ad una lenta ma inesorabile agonia.Forse ci ritiene dei minus habens che però hanno ormai superato il livello di sopportazione di questa Presidenza.Questo autogol apre, a mio parere,una partita diversa:contestazione ad oltranza fintantochè non “toglierà il disturbo”Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  55. ToroMeite - 1 anno fa

    Parliamo dei derby, dai…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  56. Sentenza - 1 anno fa

    《Presidente cosa pensa delle critiche?》
    《Ve ne pentirete! Siamo arrivati settimi! Prima 7 anni su 10 in B, gli altri fatturano 10 100 1000 volte noi!》
    《Presidente, quali strategie per il mercato?》
    《Ve ne pentirete! Siamo arrivati settimi, prima 7 anni su 10 in B! Gli altri fatturano 10 100 1000 volte noi!》
    《…ehm…progetti per il futuro, Presidente?》
    《Ve ne pentirete! Siamo arrivati…》………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  57. Kieft - 1 anno fa

    Io critico Mazzarri non Cairo…..Cairo ha allestito una squadra che può competere con Atalanta Milan Roma ecc poi se la squadra non gioca bene non se ne può dargli colpa….non c’è nessuno che arriva, prende il toro e allestisce una squadra da scudetto …..ci sono solo zamparini preziosi e commisso……gli anni con ventura siamo cresciuti …dobbiamo trovare un allenatore che ci fa fare il salto di qualità come gasperini con l’Atalanta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 1 anno fa

      certo nessuno pretende nulla dall’oggi al domani, ma 15 anni di tempo sono un’era geologica nel mondo di oggi, cosa ha fatto cairo in 15 anni? il primo anno di B non lo conto, quindi 3 anni di B due settimi posti in A, un derby vinto su 21 giocati.
      ……direi bene
      MAZZARRI VATTENE

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  58. peluches - 1 anno fa

    Sei un cuntabale!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  59. Simone - 1 anno fa

    Quanto dura il credito di riconoscenza?
    Possono bastare 15 anni?
    Ora basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  60. ddavide69 - 1 anno fa

    Prima di te siamo andati in finale Uefa. Con te di anni in b ne abbiamo fatti 4 ed se non ci fossero i diritti tv di cui i tuoi predecessori non hanno goduto con te ne avremmo fatti altri. Perché tu si soldi non ne cacci che sia chiaro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maisenzatoro - 1 anno fa

      Prima di te siamo andati in finale Uefa = vero.
      Con te di anni in b ne abbiamo fatti 4 = vero.
      Se non ci fossero i diritti tv di cui i tuoi predecessori non hanno goduto con te ne avremmo fatti altri = probabile.
      Perché tu di soldi non ne cacci che sia chiaro = vero.
      Chi mette Non mi piace potrebbe spiegare dove sta l’ errore? Io non ne vedo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 anno fa

        l ‘importante è insistere , ad esempio tutti i ‘maicuntent’ sui forum e sugli spalti (maggiormente i secondi) hanno contribuito almeno ad una ‘risposta pubblica’ a propria difese del nostro pontefice massimo che anche questa volta non ha resistito a declamare tutti i suoi meriti e con un monito :

        guai se dovesse lasciare !!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  61. Andrea63 - 1 anno fa

    Le sue parole non valgono più nulla sig Cairo 15 anni sono abbastanza per poterla giudicare io mi fermerei qui!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  62. IlGrandePolicano - 1 anno fa

    Redazione… che triste mestiere vi tocca: mettere i dislike ai commenti che criticano il presiniente…è palese e lo hanno capito tutti ormai.
    Ma non avete un pizzico di dignità?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  63. Karmagranata - 1 anno fa

    Prima di lei… Prima di lei c’era il Toro, squadra che ha segnato la storia del calcio in questo paese. Lei che del Toro, evidentemente, sa meno di nulla,dovrebbe solo vergognarsi al cospetto dei nostri colori e della nostra gente. Lei dovrebbe smetterla di pensare di essere il nostro Salvatore, perché di miracoli, in quindici anni di presidenza,noi non ne abbiamo visto, a differenza, invece di quelli accaduti a Bergamo e Roma, ma anche a Udine dove per anni ai tifosi è stato regalato un sogno chiamato Champions. Eppure, Percassi, Lotito e Pozzo non fatturano più di lei. No, il fatturato non c’entra nulla con le ambizioni. Lei è arrivato al Toro con tutt’altre intenzioni che nulla hanno a che fare con il calcio. La dimostrazione è, giusto per citare uno tra i tanti esempi di gestione extracalcistica, l’acquisto di Simone Verdi. Venticinque milioni spesi si, ma non proprio per il Toro (giusto..!!). Ripeto ancora una volta, ogni altra parola sulla sua permanenza alla presidenza del Toro è solo tempo sprecato. Metta in vendita la società se ha ancora un briciolo di dignità!! SSFT.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  64. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

    7 anni in B negli ultimi 10 prima di lui.
    Però dimentica che ne abbiamo fatti solo 2 nei 93 anni precedenti.
    Troppo facile prendere a esempio solo chi ha fatto peggio di lui.

    Venditore di fumo. E neanche buono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 1 anno fa

      hhahahahahahahahahahahahah

      Daniele abbiamo perso l’anima, sei il mio idolo. Ufficiale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. drino-san - 1 anno fa

      Mi piacerebbe rivedere la Pro Vercelli lottare per lo scudetto tra tre anni, ma purtroppo non funziona così. Se oggi la Pro fallisse e venisse rilevata nessuno si aspetterebbe vittorie a raffica in serie A, nonostante la storia gloriosa. Questo al netto di meriti e demeriti di cairo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. suoladicane - 1 anno fa

        guarda, con i circa 54 milioni di diritti TV che incassa il torino fc vai tu con Mimmo75 e fate meglio di ‘sti due CIAPARAT, scommettiamo?
        mazzarri vattene

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 1 anno fa

          Mi associo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  65. luna - 1 anno fa

    È evidente che la rosa attuale è superiore alla rosa dello scorso anno e soprattutto a quella dell’epoca Miha.
    È altresì evidentemente che il problema è l’allenatore.
    Il buio che vediamo, probabilmente dipende dalle sconfitte certamente, ma anche da quelle pochissime vittorie, arrivate con prestazioni, imbarazzanti.
    Pochissime vittorie che non ci hanno permesso di goderne neanche nell’immediato, per la forte consapevolezza del gioco precario che “sviluppiamo”.
    Possiamo incominciare a correre già con la squadra che abbiamo, ma con un allenatore in grado di farla rendere al meglio.
    La prima cosa è esonerare Mazzarri, anche solo per dare un disperati scossone alla squadra e all’ambiente, ma uno capace!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  66. Iltorosiamonoi78 - 1 anno fa

    Sig. Cairo la sua gestione ed il suo modo di essere del Toro ci ha stufato. Complimenti a ciò che Andytoro ha scritto. Sottoscrivo in toto. Ho fa questo subito (oggi non domani) o vada via. Le sue parole non valgono nulla. Ci vogliono i fatti. Ed il primo è cacciare quell’incompetente di Mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  67. Andyyytoro - 1 anno fa

    Sig. Cairo premesso che dopo 15 anni la conosciamo sufficientemente bene per non credere alle sue affermazioni , Lei dice che potrebbe rimediare ebbene credo di parlare a nome di una valanga di cuori TORO.
    Per riscattarsi almeno in parte dovrebbe :
    ESONERARE il Sig. Mazzarri
    COMPERARE almeno due buoni giocatori che facciano la differenza da subito possibilmente anzi per forza un cervello in mezzo al campo ed un esterno che faccia le due fasi .
    AMPLIARE lo stadio almeno a livello curve (volere è potere!)e rimodernarlo
    ASSUMERE UN DS serio e preparato
    APRIRE LE PORTE AL FILA spesso e volentieri
    TENERE E PRETENDERE CHE GIOCHINO i nostri migliori giovani uno su tutti MILLICO .
    Mi fermo qui ma ci sarebbero tante altre situazioni da elencare .
    Sig. Cairo lei ha la fortuna di avere in mano una società UNICA con una storia leggendaria NOI TIFOSI VERI PRETENDIAMO blasone vittorie Europa anche quella seria lo PRETENDIAMO !! Qualora non avesse voglia di investire e volesse vivacchiare come ora le saremmo GRATI di METTERE IN VENDITA IL TORO avvalendosi delle opportune società deputate a questo tipo di trattative importante sarà non speculare sul prezzo !
    Quindi o rilancia con fatti concreti o CI LIBERI UNA VOLTA PER TUTTE !!
    FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ToroMeite - 1 anno fa

      Concordo al 200%!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  68. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 anno fa

    P.S.
    quindi la mia risposta al Pvesidente e’: SCIOPERO DEL TIFO AD OLTRANZA!.
    Lui non cambia, noi non cambiamo, vediamo chi la vince!
    Lasciamo che siano solo i suoi seguaci e quei pochi che ancora abboccano ad andare allo stadio, Noi che ricordiamo cos’era il TORO stiamo a casa!
    Perche’ questi di Toro hanno solo le casacche, mettono gli inni del TORO all’inizio delle partite ma non sono il Toro.
    Qesta e’ l’Effeci’ di Cairo. Ci stanno fregando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 anno fa

      ahahah poveretti, 12 meno in 7 minuti netti ahahah
      potete anche metterne 200 dei vostri meno farlocchi, la verita’ non cambia, il re e’ nudo cari i miei accontentisti interessati…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 anno fa

        Esatto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  69. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 anno fa

    OSTAGGI…
    Il nostro pves ha tutti gli interessi a rimanere alla guida della societa’. Siamo quindi OSTAGGI di questa situazione!
    Lui la gestisce a margine di altro, ne parla a margine ogni tanto e manda avanti la baracca con il minimo personale e la minima spesa possibile. Se solo puntasse piu’ in alto guadagnerebbe di piu’ sotto tutti gli aspetti ma… ho il timore che non voglia creare problemi e pestare scarpe… quindi si accontenta del posticino dopo le grandi per prendersi i diritti TV sponsors etc etc. Pero’ senza disturbare piu’ di tanto.
    NOI QUINDI, secondo lui, dovremmo essere contenti di questa mediocrita’ e non disturbare neppure. Nell’immanente occorrerebbe fermare MAZZARRI dal fare ulteriori danni… perche’ non lo fa? In precedenza lo ha sempre fatto. Perche’ ora andiamo avanti con questo allenatore in modo suicida, perdendo di gran lunga piu’ milioni di quelli che sborserebbe per un’altro allenatore. Perche’ tutto questo immobilismo, cosa sta succedendo? Lo vorrei capire.
    Mandiamo via Falque perche’ ha uno stipendio alto e raggranelliamo dei soldi dal mercato invernale per rientrare delle spese di Verdi? Vi e’ intelligenza in questo? Non c’e’ spirito sportivo nella gestione di questa societa’, solo il tornaconto, suo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 anno fa

      ahahah poveretti, 12 meno in 7 minuti netti ahahah
      potete anche metterne 200 dei vostri meno farlocchi, la verita’ non cambia, il re e’ nudo cari i miei accontentisti interessati…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  70. loudhig_2021363 - 1 anno fa

    No signor Cairo, personalmente non accetto le sue scuse perché:
    1) Lei non ha nessuna intenzione di ricostruire la società Torino Calcio e lo dimostra la struttura societaria formata da persone che in altre aziende non verrebbero prese neppure come uscieri e mi riferisco al direttore generale Comi ed al ragazzino aiutante presente in sede ( due camere e tinello ).
    Il ds Bava purtroppo é impreparato per il mercato ma tanté Lei é convinto di poter scegliere personalmente con utilizzo ampio di agenti di calciatori pagati a cottimo; ciò dimostra la Sus presunzione e scarsa visione del futuro della società.
    2)Lei sarà il titolare delle azioni del Torino calcio prese a valore risibile ma senza cuore granata non sarà mai padrone della storia della nostra squadra; e Lei cuore granata non ha.
    Lei sig.Cairo é un ragioniere che nulla ha a che fare col Toro , non ha costruito futuro ma solo ci ha permesso di galleggiare dove adesso siamo senza nessun sogno o speranza.
    Le viene fatto invito a cedere le quote : accetti, il Toro con Lei nulla più potrà dare di ciò che é stato fatto e per cui La ringrazio: bilancio in ordine e salvezza garantita . Oggi vorrei/vorremmo pur nelle difficoltà del calcio terzo millennio vedere:
    – una società di competenti e professionisti
    – giovani in campo che tra un ottavo posto è un dodicesimo nulla cambia ma vedere gioventù granata e bel gioco non ha prezzo.
    -il Fila sempre aperto non come dice Comi sempre aperto meno quando chiuso (sic)
    – una società che investa sula storia e sulla gente ossia una società con cuore.
    Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  71. torole - 1 anno fa

    purtroppo ha ragione e bisogna dargli atto che ci ha riportati stabilmenta in serie A, dico purtroppo perchè non investe soldi di tasca sua e con lui solo bisogna sperare di azzeccare gli acquisti come fatto con belotti, sirigu, nkoulou o lo stesso izzo e ansaldi per avere una squadra competitiva, e quando non ci si azzecca come quest’anno si fa un passo indietro. Dovrebbe altresì migliorare la struttura societaria inserendo gente capace, dovremmo giocare qualche partite di coppa per aumentare il budget… insomma tutte cose che vedo molto difficili da realizzare se non con un po di culo come difficilmente vedo la possibilità che ci compri un imprenditore con talento e ricco che faccia bene questa “seconda parte” della rinascita del nostro Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  72. fabrizio - 1 anno fa

    Grazie Presidente per la “prima parte” della sua gestione (E sono serio). E’ dunque evidente che le riesce bene prendere societa’ alla deriva e stabilizzarle. Di nuovo, e senza ironia, molte grazie per questo.
    E’ altrettanto evidente che non ha le capacita’ o coem la vedo io la volonta’ per andare oltre. quindi se lei ha veramente a cuore il Torino venda. non immediatamente al primo manigoldo che capita….
    Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  73. IlGrandePolicano - 1 anno fa

    Cairo, VAI VIA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  74. Veyser - 1 anno fa

    Cairo RESISTI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IlGrandePolicano - 1 anno fa

      Facciamo così: resistete insieme, ma da un’altra parte.
      Grazie.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  75. Fantomen - 1 anno fa

    Vero e noi ringraziamo……ma perché ora siamo una società da promozione , perché bava barile e comi …..che all’Atalanta SARTORI neanche per fare le fotocopie li prenderebbe…….una storia come il toro perché la ignora e non ne fa il punto din forza della sua comunicazione con museo e mostre pazzesche…..perché sede fantasma perché Filadelfia conciato come in oratorio perché non delegare a professionisti i compiti tecnici organizzativi perché i giocatori devono farsi il riposino in macchina dopo pranzo……e c’è ne ancora…….le cose sono 2 o non c’è la fa a capire ed è un problema di limiti dell’imprenditore che compra un giocatore da 25 ml e pensa di essere da Europa….oppure ci fa , compra una squadra decente per mettere fume negli occhi ma non gliene frega nulla…….fosse la prima le consiglio di svegliarsi…..una società si fa dalle fondamenta e a certi livelli con questa struttura societaria e infrastrutturale non si va oltre quello che si vede se non per un anno fortunato……..io personalmente le contesto questo cioè l’incapacità dell’imprenditore che sa economizzare e non sviluppare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mirafiori64 - 1 anno fa

      bravo ! mi hai tolto le parole dalla bocca

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  76. LexGranataLex - 1 anno fa

    La solita faccia di bronzo e la solita sfilza di menzogne preconfezionate.

    Nulla di nuovo sotto il sole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  77. chatamula203_12178705 - 1 anno fa

    BASTA BASTA BASTA. Che si metta in vendita la società ufficialmente affidandosi a intermediari, si cerchi con calma un acquirente e soprattutto la si venda ad un prezzo equo. VIA LUI E CHI ANCORA GLI DA’ CORDA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. chatamula203_12178705 - 1 anno fa

      22 dislike in 27 minuti alle ore 00:00 di notte, bravo Cairo la tua fedele e prezzolata servitù lavora indefessamente (per il male del Torino). VERGOGNATEVI

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Veyser - 1 anno fa

        Ma davvero conti i dislike? Ma come sei messo 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 1 anno fa

        caro @chatamula203
        la verita’ da fastidio…..
        succede anche a me alle 6 di mattina ahaha
        poveretti, il dato e’ tratto…
        Sciopero del tifo ad oltranza!
        ALEA JACTA EST!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  78. gm - 1 anno fa

    ????? Cairo è stufo e si sta preparando a sbaraccare… temo che non sarà positivo per il Toro. Tranne Atalanta e Cagliari non vedo bravi mecenati all’opera. Un americano o un cinese o arabo ci comprerebbe per reimpiegare capitali, italiani ricchi che possano venire a Torino e sfidare la … non ne esistono. Povero Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 1 anno fa

      Vendere la gallina dalle uova d’oro? Vendera’ il giorno che non guadagna piu’ (in soldi e/o immagine/politica etc…)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sigfabry - 1 anno fa

      Io non conosco il pres del cagliari , ma per l’atalanta posso garantire che Percassi tutto è tranne che un mecenate

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy