Grande Torino, cerimonia a Superga: presenti Don Robella e Cairo

Grande Torino, cerimonia a Superga: presenti Don Robella e Cairo

La commemorazione / Il presidente al colle nel settantunesimo anniversario della scomparsa degli Invincibili

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il presidente Urbano Cairo, con l’autorizzazione della prefettura, si è recato a Superga per onorare il Grande Torino. La società granata ha portato al colle una corona di fiori, deposta davanti alla lapide degli Invincibili nel giorno del settantunesimo anniversario della loro scomparsa. Don Riccardo Robella ha tenuto una breve cerimonia, alla presenza dei dirigenti granata (Barile e Comi oltre a Cairo) ed alcuni parenti delle vittime.

Servizio in aggiornamento

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 5 mesi fa

    Se il Presidente Cairo, don Robella, Comi, Barile e alcuni parenti delle vittime hanno avuto il permesso di portare una corona di fiori a Superga, e di svolgere una breve cerimonia, rispettando ovviamente tutti i protocolli anti-Covid (distanza di sicutezza, mascherine, ecc..), come mai Belotti non ha potuto unirsi al gruppo, quale capitano della squadra attuale, per leggere i nomi degli Invincibili?
    Una persona in più non credo che avrebbe aumentato i rischi di contagio.
    E se non Belotti, come mai nemmeno “uno” dei giocatori, in rappresentanza della squadra, era presente??
    Non so se fosse un obbligo loro imposto o una scelta dei giocatori, ma la cosa mi sembra “stridere” abbastanza.
    Comunque: “onore” al Presidente e ai Dirigenti che si sono recati a Superga.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy