Torino: ecco chi è Dario Migliaccio, il vice allenatore di Longo

Focus On / Scopriamo chi è il classe ’81 con tanta gavetta alle spalle e un’esperienza al Torino come allenatore della Berretti

di Luca Sardo
Allenamento Torino Filadelfia

Ormai da una settimana Moreno Longo ha presto il posto di Walter Mazzarri come allenatore del Torino. Ovviamente – con l’arrivo di Longo – è cambiato anche lo staff tecnico della squadra. Tra i nuovi volti importante è stato il ritorno di Antonino Asta nel ruolo di collaboratore tecnico (QUI i dettagli). Oggi però andiamo a scoprire chi è il Dario Migliaccio, il vice allenatore di Longo.

Torino, le leggende granata in coro: “Dalle crisi si esce da uomini”

GAVETTA – Dario Migliaccio, torinese classe 1981, per arrivare alla Serie A è partito dai campi in polvere del Torinese, passando attraverso esperienze e sacrifici. Non ha fatto il calciatore ma ha iniziato ad allenare nelle squadre a Torino e provincia giovanissimo, a 21 anni. La sua prima esperienza fu nel settore giovanile dello Sporting Torino, poi Don Bosco Nichelino e Cbs: proprio alla guida del club rossonero affiliato al Milan incontrò da avversario Moreno Longo – a quei tempi allenatore del Filadelfia Paradiso – per la prima volta su un campo di calcio, allenando i Giovanissimi Regionali (nella stagione 2007/2008). Da quell’incontro nacque poi una grande amicizia lontano dal terreno di gioco.

AMICIZIA CON LONGO – Proprio nel 2009 ci fu una svolta per la carriera calcistica di Migliaccio: quando Longo lasciò la Canavese per passare agli Allievi del Torino, fu proprio Moreno a suggerire il nome di Migliaccio per la panchina dei Giovanissimi Nazionali del squadra piemontese. Il neo vice allenatore granata fece poi esperienza con Pro Vercelli Under 16 e Cuneo Under 17 per poi, nel 2014, diventare il tecnico della Berretti del Torino negli anni in cui Moreno Longo era alla guida della Primavera granata. Con la Berretti granata, Migliaccio andò molto vicino a vincere lo scudetto, perdendo in extremis la finale con l’Inter al “Don Mosso” di Venaria, e lanciò alcuni talenti come Manuel De Luca, che oggi gioca in Serie B nella Virtus Entella. Nel 2016 Longo fece il salto nel calcio professionistico passando prima alla Pro Vercelli e poi al Frosinone (con cui ha allenato anche in Serie A) e in questo percorso lo seguì proprio Migliaccio, con il ruolo di vice allenatore. A Dario è successo di sostituire Longo per squalifica solo un paio di volte ai tempi della Pro Vercelli (e raccolse una vittoria e un pareggio). Nel frattempo il classe ’81 ha ottenuto il patentino Uefa A e il diploma di match analyst. Ora Migliaccio e Longo sono ancora una volta insieme per provare a dare una svolta alla stagione di questo Torino.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granatissimo1973 - 8 mesi fa

    Migliaccio e vabbe…ma volete mettere con l’intervista fatta da Tuttosport al babbo di Longo e pubblicata oggi per la gioia delle masse subito accorse trepidanti alle edicole?

    Per chi disgraziato se la fosse persa il titolo è :
    Parla il papà di Longo.
    Io, Moreno e il Toro.

    Grande tuttosport…se non ci fosse bisognerebbe non inventarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rino.mezzogor_13966399 - 8 mesi fa

    Praticamente un’altro “dilettane allo sbaraglio”?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 8 mesi fa

      Capaci tutti a giudicare, un po’ meno a scrivere correttamente in italiano…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gianTORO - 8 mesi fa

        …ai ragione…eheheh

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy