Fabio Tricarico: “Contro la Samp non è decisiva. Zaza gran giocatore. E Belotti…”

Fabio Tricarico: “Contro la Samp non è decisiva. Zaza gran giocatore. E Belotti…”

Esclusiva / L’ex centrocampista di Toro e Samp presenta il match di stasera

di Luca Sardo

Fabio Tricarico, ex centrocampista di Torino (con il quale ha giocato quattro stagioni debuttando anche in Serie A nel 1999) e Sampdoria, ha parlato in esclusiva a Toro News presentando la partita di questa sera allo stadio Olimpico Grande Torino tra i granata di Mazzarri e i blucerchiati di Giampaolo, entrambi alla ricerca di un posto in Europa. Dal suo angolo visuale di doppio ex (ma comunque sempre molto affezionato ai colori granata) poi diventato direttore sportivo, otteniamo una disamina oggettiva e lucida in vista del delicato incontro di stasera.

Tricarico, che partita si aspetta stasera considerando la posta in palio? Per lei è una gara da dentro o fuori?

“Sicuramente è una partita importante perché è uno scontro diretto. Direi però che non è una partita determinante: ci sono, oltre a quella di domani, altre otto gare quindi secondo me i granata inizialmente se la potranno giocare per poi valutare come vanno le cose. La Sampdoria parte secondo me favorita per i risultati positivi che ha fatto ultimamente. Il Toro invece si deve un po’ riprendere sotto l’aspetto mentale e caratteriale. E’ leggermente favorita la Samp solo per questo, poi per il resto so benissimo che il Toro se ci mette grinta e carattere in casa sua potrà fare qualcosa di positivo. Qualitativamente il Toro ha dei giocatori che possono da un momento all’altro mettere in difficoltà la Samp. Io mi aspetto sempre che Belotti venga fuori e faccia vedere cose a cui ci ha abituato; spero per lui che possa iniziare a far gol pesanti”.

Come ha visto il Toro a Firenze?

“Il problema è stato l’approccio alla partita. E’ ciò che va migliorato in vista della Sampdoria: la squadra deve partire subito a pallettoni, altrimenti rischia di essere messa sotto. Vedremo se i granata si sapranno correggere sotto questo aspetto”.

Con il forfait di Iago Falque Zaza si candida per affiancare il Gallo Belotti. Ma stando alle ultime indicazioni, potrebbe finire in panchina. Cosa pensa dell’attaccante lucano?  

Zaza a parer mio è un gran giocatore, lui ha delle doti caratteriali importanti. Io spero che se dovesse giocare dall’inizio faccia vedere il suo vero valore perché lui sicuramente ha da dare ancora tanto al Torino”.

Torino-Sampdoria sarà anche Belotti contro l’ex Fabio Quagliarella. In che momento sono?

Quagliarella ha una tranquillità mentale invidiabile: nonostante la sua età a lui riescono cose importanti, gol importanti e quindi lui giocherà con la massima stima e fiducia nei propri mezzi. Belotti invece è più sotto pressione perché ancora deve evidentemente dimostrare, o confermare, il suo valore. Tra i due sicuramente il più tranquillo è Quagliarella, però sono entrambi due grandissimi giocatori”.

 

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Calogero - 5 mesi fa

    L’ultimo segnale positivo in una gara decisiva è arrivato proprio contro l’Atalanta (anche se orfana del Papu Gomez), maturità significa riuscire a dimostrare un pizzico di concretezza in più dell’avversario. Se si vogliono raggiungere risultati importanti è questa la strada. Gli scontri diretti sono quelli che danno la carica maggiore, quindi questa sera speriamo di essere bravi e fortunati. I 3 punti in queste partite sono pesantissimi, mentre un pareggio equivarrebbe a una mezza sconfitta, è vero, dipende anche molto da come matura un pareri, per non parlare della sconfitta…Le quadre che ci precedono: Roma, Atalanta, Lazio e lo stesso Milan sono a nostra portata. Proprio vincendo partite come quella di stasera contro la Samp. fornirebbero gli strumenti giusti per prendere coscienza della propria forza e del proprio valore. Mi aspetto che la squadra ci metta dentro tutto quello che ha. Io non mi merito Gianpaolo che viene qui a fare lo sborone, quindi forza Toro daiee gù…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata - 5 mesi fa

    Non è la prima volta che un giocatore professionista difende Zaza (ricordo ad esempio su questo sito Eraldo Pecci), così come non si può non rilevare che, andato via dal Toro, Soriano si è rimesso a giocare bene. C’ qualcosa che non quadra nelle scelte tattiche di Mazzarri, come dimostrano i cali di rendimento di Belotti e Iago Falque. Compito di un allenatore è adattare il modulo ai giocatori che si ha, non fare viceversa. Un atteggiamento che ha già depauperato la rosa con la rinuncia a Ljajic, che pure aveva giocato bene sia nell’ ultima parte del campionato scorso sia nella fase iniziale di questa stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il Poeta del Gol - 5 mesi fa

    Per tutti i contestatori della cairese, ecco a Voi l’intervista ad un personaggio che ci ricorda un passato glorioso dell’era pre-Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. freddy - 5 mesi fa

      Tempi in cui si vinceva anche qualche derby e non si era sudditi dei gobbi. Però in cambio dei grandi trionfi di questi 14 anni valeva la pena vendersi come i peggiori dei servi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il Poeta del Gol - 5 mesi fa

        Veramente ai tempi di Tricarico i derby non si giocavano proprio, si marciva in serie b, anche grazie alle sue prestazioni, prima fra tutte lo spareggio di Reggio Emilia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. freddy - 5 mesi fa

          Tu hai scritto era pre Cairo. Lui non era certo un fenomeno, ma se vuoi ne posto 20 comprati da Ciro che sono peggio di lui.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. PrivilegioGranata - 5 mesi fa

            Ci sei cascato con tutt’e due i piedi.
            Ragionare prima di scrivere…

            Mi piace Non mi piace
          2. r.ponzon_13686323 - 5 mesi fa

            Incredibile come si possano ancora sparare ste cazzate !

            Mi piace Non mi piace
  4. silviot64 - 5 mesi fa

    Non è decisiva se vinciamo, se perdiamo o pareggiamo mi sa di sì dato che siamo in coda al gruppo delle aspiranti. Vero Leo, il ritrovarsi a fare la riserva gli ha fatto perdere le motivazioni. È un buon giocatore, ma un professionista non prende questi atteggiamenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      Esatto. Poi questo continuo buttare avanti la palla é veramente stucchevole, tanto ce ne sono altre 8,7,6,5….a che serve? Le partite da vincere le devi vincere, punto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. LeoJunior - 5 mesi fa

    Anche a parer mio Zaza è un buon giocatore. Ma temo sia dotato di una testa particolare. Il fatto di doversi conquistare il posto non fa per lui. Per come gioca deve essere libero di fare la giocata, anche folle, e sentire che tutti credono in lui. SI è chiuso a fare il compitino controvoglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 5 mesi fa

      La descrizione di un lavativo, supponente in aggiunta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. freddy - 5 mesi fa

        Uno che non ha la testa, non deve conquistarsi il posto, deve essere libero di giocare come vuole lui e sentire che tutti credono in lui, semplicemente non è un calciatore. Altrimenti vi rientro anche io che ho tutte le qualità di cui sopra, ma mi manca solo la capacità tecnica

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Grizzly - 5 mesi fa

      Concordo con LeoJunior perchè la testa conta tanto, spesso più delle gambe e non vale solo per Zaza, basta vedere il Gallo o Falque, c’è chi ha più tenuta mentale e chi si “demoralizza”… oltretutto parte del problema è il gioco di Mazzarri che non agevola di certo i nostri attaccanti è difficile che siano messi in grado di poter fare una giocata che li faccia esaltare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. PrivilegioGranata - 5 mesi fa

    Tricarico,
    stai andando davvero controcorrente!
    Spero che tu abbia ragione e che noi, unanimi nel giudizio negativo su Zaza, veniamo smentiti dai fatti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 5 mesi fa

      Privilegio Granata, che Zaza stia letteralmente deludendo è un dato di fatto però onestamente che si tratti di un bidone come qualcuno di noi sostiene mi sembra altrettanto esagerato…Evidentemente non era il tipo di attaccante che serviva a noi. Diciamo non è adatto a fare la seconda punta. È semplicemente un sostituto di Belotti, ma chi ha il coraggio di tenere fuori il Gallo?????

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy