Torino, solo 21 giocatori utilizzati: in A nessuno ne impiega meno. Genoa all’opposto

Torino, solo 21 giocatori utilizzati: in A nessuno ne impiega meno. Genoa all’opposto

Approfondimento / Grande differenza di calciatori utilizzati tra le due squadre che si affronteranno sabato

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Sabato andrà in scena Genoa-Torino, quattordicesima giornata di Serie A, nella quale si affronteranno due squadre senza dubbio diverse sotto molti aspetti, uno dei quali riguarda l’utilizzo dei giocatori in rosa e l’alternanza dei titolari e dei subentrati.

PARALLELO – Le due squadre sono esattamente agli opposti per quanto riguarda i calciatori utilizzati nella stagione 2019/2020. Il Torino è ultimo, con Mazzarri che ha utilizzato 21 calciatori su una rosa di 27 elementi a disposizione; il Genoa primo, con 27 giocatori utilizzati su una rosa di 28 elementi. I liguri inoltre hanno avuto ben 3 giocatori – nello specifico Agudelo, Cleonise e Gümüş – che sotto la guida di Thiago Motta (subentrato ad Andreazzoli) hanno registrato il loro esordio assoluto in Serie A.

Cairo contestato, il caso di Preziosi: Genoa in vendita, ma nessun acquirente

SPOGLIATOIO – Tornando al Torino, quest’anno la rosa è sicuramente meno corta rispetto all’anno scorso, ma Mazzarri utilizza sempre lo stesso numero di giocatori, convocandone mai più di 21-22 (l’anno scorso furono 25 compresi chi raccolse solo una presenza come Millico, Damascan o Ljajic, che poi fu ceduto a fine agosto). Il tecnico quindi non ha cambiato idea su quella che deve essere la fisionomia numerica di una rosa. C’è chi non è stato mai utilizzato: Edera, Parigini, i due portieri Ujkani e Ichazo e i due giovani Singo e Rauti. E c’è chi ha avuto a disposizione solo pochi minuti come Millico, (per ora 2 presenze ed 11′ totali). Non una situazione ottimale per il morale di questi giocatori e un elemento di potenziale destabilizzazione per la serenità dello spogliatoio, anche se va detto che Mazzarri ha sempre negato l’esistenza di problemi significativi da questo punto di vista.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maver - 10 mesi fa

    L’ironia è così difficile da comprendere??? Buona giornata anche ai mazzarriani..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alex71 - 10 mesi fa

    Ichazo? Se….vabbe’…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 10 mesi fa

    Con il grande stratega che siede in panchina.
    Saranno coglioni gli altri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 10 mesi fa

    Ma chiarizia l’hanno licenziato in tronco?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Maver - 10 mesi fa

    Per gli schemi briosi e spumeggianti dello stratega coraggioso sono anche troppi, per il suo gioco ubriacante votato alla costante ricerca dello 0-0 sono sufficienti una dozzina di difensori, un paio di centrocampisti di rottura e un finto attaccante.. AGONIA SOMARO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ddavide69 - 10 mesi fa

    Che paura, nessun acquirente. Certo che se vendi per finta non lo trovi l acquirente. Non basta mettere un cartello fuori dai cancelli con scritto vendesi. Bisogna affidarsi a una società di intermediazione seria. E poi bisogna volere vendere davvero a delle cifre congrue, altrimenti significa che non vuoi vendere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 10 mesi fa

      Non si capisce perché sia finito qui questo post invece che sull articolo dove si parla di preziosi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. alexku65 - 10 mesi fa

    Ma noi abbiamo il miglior allenatore del mondo . Quelli che ci fa sentire orgogliosi di tifare questi colori. Quello più intraprendente e intelligente . Il miglior scenografo di un puro e autentico spettacolo calcistico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Paolo - 10 mesi fa

    Io darei più spazio a Ichazo, prima dovrebbe però essere messo sotto contratto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy