I più furbi sono sempre gli altri

I più furbi sono sempre gli altri

Editoriale / Archiviata la Coppa Italia, c’è un girone di campionato davanti: ma il Toro deve smetterla con queste ingenuità

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Si può dire che Mazzarri abbia osato troppo poco, si può dire che Falque nel 3-5-2 non ci stia bene. Si può dire che il Torino non abbia un gioco appassionante, se ne possono dire di tutti i colori. Alla fine però il gioco del calcio è semplice. Quando si arriva davanti alla porta servirebbe fare gol, per dirne una. Oppure: a due minuti dai supplementari si dovrebbe evitare a tutti i costi di concedere contropiedi a campo aperto. Ma si può continuare, senza limitarsi a quanto accaduto in Torino-Fiorentina. Per esempio i retropassaggi al portiere andrebbero fatti nel modo giusto, un attaccante sulla linea di fondo non andrebbe abbattuto, a giocatori alti 1.68 non si dovrebbe permettere di fare gol di testa in pieno recupero, quando si ha il vento a favore si dovrebbe tirare in porta appena si può. La lista degli errori banali commessi dal Toro in questa stagione (e puntualmente pagati a peso d’oro) è lunghissima; e non si può ogni volta guardare al bicchiere mezzo pieno perchè “senza ingenuità il risultato si sarebbe potuto portare a casa”.

Proprio perchè la squadra ha delle potenzialità, buttare al vento le occasioni è un delitto. I più furbi sono sempre gli avversari del Torino. Il refrain di questa stagione per ora è sempre lo stesso, per un motivo o per un altro al Torino manca sempre un centesimo per fare un euro, lo evidenziamo da settimane. Difficile dire perchè ogni volta Belotti e compagni manchino il salto di qualità. In Serie A gli obiettivi non si centrano senza cattiveria agonistica e cinismo; il Torino finora manca palesemente sotto questo aspetto. Un gruppo di bravi ragazzi che però non sono ancora dei vincenti. Ora l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Fiorentina, meritata e particolarmente dolorosa perchè giunta nel finale, sia un campanello d’allarme definitivo per questo Torino. Pane al pane e vino al vino: per Belotti e compagni è il momento di darsi una svegliata, ora che si può, ora che la corsa all’Europa è ancora aperta. Prima che sia troppo tardi e che anche questa stagione scivoli via nell’album dei rimpianti.

98 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. caracas - 5 mesi fa

    Quando svendi il migliore che hai, cioè Ljiaic, l’ultimo giorno di mercato c’è poco da discutere. A San Siro si era visto che il serbo ,quando si alzava dalla panchina, ti cambiava la partita. Venderlo significava privarsi dell’unico in grado di cambiare le carte di una partita.
    E così è stato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fuser90 - 5 mesi fa

    film già visto e rivisto,ora prevedo un mese di imbarcate,dai 3 ai 5 punti massimo con roma inter spal napoli udinese e atalanta,poi le partite con chievo bologna e frosinone della ripresa e del “bel gioco” di mazzarri e poi la partita a firenze che ci taglia le gambe infine giocheremo un ottimo finale di campionato dove però i punti non basteranno più ,stessa serie di film già vista
    dal 2014 ad oggi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. marcocalzolari - 5 mesi fa

    Possiamo anche smetterla di dire che Belotti non segna perché corre troppo.
    Ha avuto tre occasioni, dopo 15’ e al rientro dopo l’intervallo.
    Era stanco dopo 15’?
    Era stanco al 48’?

    L’anno dei 26 gol correva anche di più, ma qualsiasi cosa toccava la trasformava in gol.
    Ora non è più così, non è colpa di nessuno, semplicemente Belotti è un attaccante normale, non è Lewandowski o Aguero e se l’avessimo venduto a 60 milioni sarebbe stato un affare, per tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dattero - 5 mesi fa

    scusi,mi spiega dove la viola è nettamente inferiore?solo x curiosita’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. TremendamenteGranata - 5 mesi fa

    la rosa della Viola a mio avviso è nettamente inferiore…hanno giocato a pallate tutta la partita…dopo che la differenza sia nei gol è fuori dubbio; ma sono fermamente convinto che a parte roma e le prime 3 ce la possiamo giocare tranquillamente con tutti…il Milan lo abbiamo schiacciato, la lazio salvata per grazia ricevuta da due legni…e con i gobbi avremmo meritato. Aspettiamo prima di criticare senza senso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 5 mesi fa

      Altri 14 anni di attesa, certo…!!!

      Diamo il giusto tempo a bracciamozze e ai suoi “compagni di merende” di “stabilizzarsi” e “orientarsi”…!!!!

      Bastano una trentina d’anni, oppure vogliamo concedere più tempo…????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fgbomp - 5 mesi fa

    Sono mesi che diciamo che bisogna svegliarsi e che la Europa League è lì vicina ma nulla si muove! Forse bisogna cambiare manico. E’ inutile battere record da imbattuti fuori casa quando si prende un punto alla volta.
    Meglio perdere fuori e vincere in casa, almeno ogni due partite arrivano tre punti anziché due quando va bene!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro71 - 5 mesi fa

    I più polli siamo noi…forse aspettavano di andare ai calci di rigore per fare un tiro nello specchio della porta! Pioli ha azzeccato i cambi perché ha giocatori di qualità mentre noi abbiamo solo esclusivamente giocatori di quantità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bucci-ole-ole - 5 mesi fa

    Se questa “era una finale” come annunciato, beh, mi aspettavo un approccio diverso, poi certo che la puoi perdere ma un tiro neneinllo specchio in 97 minuti direi che non sarebbe stato utopistico aspettarselo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Hagakure - 5 mesi fa

    …è sempre colpa di Belotti, naturalmente…!!!

    …povero testadighisa, vittima illustre del cattivone Belotti..!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fgbomp - 5 mesi fa

      Certo il Belotti di questo periodo è una ciofeca tremenda!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 5 mesi fa

        Eccome no…!!!

        Fa il mediano, il centrocampista. il centravanti e all’occorrenza il difensore…!!!

        …manca solo che si serva la palla da solo e poi ha fatto di tutto…!!!

        …è un po’ difficile avere la lucidità necessaria, in area, per realizzare dei gol, visto come lo “impiega” testadighisa.

        Ne avessimo acnhe solo 5 o 6 che giochino con il suo impegno e il suo spirito di squadra le vinceremmo tutte…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. caracas - 5 mesi fa

        Mazzarri gli sta facendo fare un altro ruolo. Ci manca pure che la butti dentro dopo aver rincorso i terzini avversari per 90 minuti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Conta7 - 5 mesi fa

    Ho letto molti commenti che si sposano con la mia opinione: a questa squadra manca un tasso di qualità importante nel centrare la porta e nel fare l’ultima scelta giusta. Questo è innegabile.
    In aggiunta, però, errori così marchiani sotto porta vanno al di là del tasso tecnico in senso stretto, perchè a pensarci bene qualsiasi “calciatore” dalla Serie A alla Promozione avrebbe fatto almeno un gol tra le occasione di De Silvestri (a Roma con la Lazio e ieri di testa) e di Belotti (2 tiri svirgolati da 0 metri).

    Da altre parti non vedo tutto questo spettacolo e mi sarei preoccupato molto di più se non avessimo creato occasioni.
    Visto che la squadra ha equilibrio e organizzazione, voglio sperare che passi al più presto tutta questa negatività e che torneremo a fare le cose normali, almeno in zona gol.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. caracas - 5 mesi fa

      Quello che manca ora gioca in Turchia. Lungimirante Mazzarri a scaricarlo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. antonio - 5 mesi fa

    Il problema del Toro è strutturale. La società è la prima responsabile della totale mediocrità nella quale il Toro vive: 14 anni di brutte figure e di campionati fallimentari ne sono la testimonianza. Venendo all’attualità, scegliendo Mazzarri come allenatore si doveva sapere che il suo calcio è fatto solo di difesa ed, eventuali, ripartenze. Il Toro non ha un gioco offensivo, non ha organizzazione di gioco che consenta di creare azioni offensive: non è la prima volta che si chiude una partita con ZERO tiri nello specchio della porta. Il (non) gioco d’attacco è lasciato all’improvvisazione. Mazzarri è anche responsabile, insieme a Petrachi, di aver allestito una squadra con ZERO QUALITA’ a centrocampo: non si può giocare con il 3-5-2 con tre pedatori, non avendo un solo centrocampista che attacchi lo spazio e faccia da legame agli attaccanti, che sono completamente abbandonati a loro stessi. A proposito di attaccanti è chiaro che IAGO non è una seconda punta, ma un attaccante esterno, incompatibile con il modo di (non) giocare di Mazzarri, che darebbe il meglio di sé in un 3-4-3 o in un 4-3-3. Squadra costruita male e consegnata ad una allenatore esclusivamente difensivista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. suoladicane - 5 mesi fa

    La lista degli errori banali commessi dal Toro in questa stagione (e puntualmente pagati a peso d’oro) è lunghissima; e non si può ogni volta guardare al bicchiere mezzo pieno perchè “senza ingenuità il risultato si sarebbe potuto portare a casa”

    questo paragrafo mi fornisce spunto per riparlare dell’importanza dell’allenatore: gli allenatori troppo “tatticisti” come mazzarri tendono appunto a dimenticarsi l’abc del calcio ed a non far lavorare gli atleti che hanno a disposizione sui fondamentali; sono ossessionati dai movimenti, e poi non curano lo stop, il passaggio, il cross ecc.ecc.
    se ci pensiamo bene e riguardiamo la partita di ieri a mente fredda, questa è una squadra ben allenata solo dal punto di vista fisico, ma da quello mentale in poi sembriamo molto indietro……..
    sft

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. suoladicane - 5 mesi fa

    mah che dire, nelle squadre di medio livello conta molto la mano dell’allenatore.
    Se non altro nel battere le punizioni (le deve per forza tirare belotti sulla barriera? possibile che non abbiamo uno schema per le punizioni?)
    Poi per battere le rimesse, poi per dare le indicazioni tattiche e su quando e come fare i falli tattici di cui parla il mister………….
    a me che ci si alleni poi a porte chiuse fa proprio scassare dal ridere, per vedere sempre lo stesso schema su calcio d’angolo, sulle punizioni, ecc.ecc.ecc.; secondo me il mister sta andando in bambola, e lo dimostra il fatto che abbia fatto giocare nkoulo nonostante il giocatore non se la sentisse; e che poi abbia gestito così male i cambi….(non so perchè tra parigini, edera e berenguer preferisca sempre l’ultimo)
    male mister, molto male, un po’ di umiltà anche da parte sua non guasterebbe, ed aprite ste cazzo di porte del FILA che magari un po’ di mugugnI dei tifosi aggiustano la mira e raddrizzano i piedi di qualcuno che si sente già sulla vetta del calcio………
    sft

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. marcocalzolari - 5 mesi fa

    Hagakure, visto che sei sempre qua a scrivere sul sito, mi dici come si può migliorare questa squadra, se sei un tifoso del Toro e vuoi vincere, come me? Ok

    Per me c’è un solo modo, prendere un trequartista forte, velocemente.

    Le altre sono storielle, perché la Fiorentina ieri aveva Pjaca e Simeone in panchina, l’Atalanta ha Ilicic, Gomez, Zapata, Barrow, Pasalic, la Samp ha appena ripreso Gabbiadini.

    E noi siamo ancora qui a rimpiangere Ljajic perché la società non lo ha rimpiazzato con un giocatore simile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 5 mesi fa

      Quando bracciamozze mi “scucirà” 2 milioni di euro netti biennali ne riparleremo.

      Per il momento lascio “l’onere” a testadighisa e alle sue “innate” capacità professionali, dialettiche e d’immagine:

      “….Perché è un allenatore molto bravo tatticamente, che sa far rendere i giocatori al massimo nella loro posizione ideale. Perché è un uomo sincero. Ed è anche un grandissimo motivatore. Mazzarri è un allenatore che non costringe i giocatori, ma li libera. Mazzarri è una garanzia vincente qualunque squadra alleni.”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. michelebrillada@gmail.com - 5 mesi fa

      bisogna prendere un allenatore che insegni calcio e questo manco sa che vuol dire dagli la squadra a coppitelli e poi vedrai calcio via subito mazzarri che è solo capace a chiudere le porte agli allenamenti perche ha paura che si veda che non li fa nemmeno correre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Granat....iere di Sardegna - 5 mesi fa

      Se anche ci fosse un trequartista degno di tal nome Mazzarri non lo farebbe giocare. Ce l’aveva il trequartista. Anche Baselli può fare il trequartista volendo. Il problema sono gli schemi in avanti non il trequartista. Mazzarri ha sistemato la difesa ma una volta in fase di possesso palla gli schemi offensivi sono praticamente nulli. E’ questo il problema e, vista la scarsa vena realizzativa dei nostri attaccanti, non è un problema da poco. Devi incrementare le occasioni visto che quelle poche che hanno le sbagliano. Ci sono tante squadre che giocano senza trequartista ma non per questo non creano occasioni. Tempo fa dissi che al Toro bisognerebbe avere due allenatori: Mazzarri per la fase difensiva e Zeman per la fase offensiva…ovviamente era una provocazione ma i fatti purtroppo sono questi. Al contrario del fratello Hagakure io non vedo stavolta colpe della società. Ciò che poteva essere speso è stato speso e la rosa di Mazzarri è migliore di quella di Miha e molto più equilibrata in termini di alternative…già…le alternative…neanche si provano le alternative e neanche si prova a cambiare sistema. La butto li: ma provare a giocare a 4 non si può? Magari riportando Falque a dx e giocando con due punte. Insomma da destra verso sinistra: Aina, Izzo, N’koulu, Ansaldi, Falque Rincon Meitè Parigini Belotti Zaza (o Edera) farebbero poi così schifo? Va bene anche a partita in corso ma diamine almeno proviamoci….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. caracas - 5 mesi fa

        Analisi perfetta. Aggiungo solo che ora, scaricato Ljiaic, gli assist si chiedono a Iago che non è un trequartista. Iago è un giocatore di grande versatilità ed intelligenza ma rimane un attaccante di movimento, non sarà mai un playmaker. Quando ha la palla cerca di andare lui piuttosto che alzare la testa e trovare l’assist. Chi pensava di sostituire Ljiaic con Iago ha sbagliato completamente valutazione…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Filadelfia - 5 mesi fa

      Hagakure non può svelare i segreti di come si rilancia il Toro perché poi Mazzarri, Petrachi e Cairo gli ruberebbero le idee. E Hagakure non potrebbe più criticare e sfogare le sue frustrazione giornaliere. O più realistico pensare che Hagakure non ti risponde perché non sa che dirti. Cosa vuoi che sappia dei rimedi x rilanciare Toro. Fa parte di quella categoria di leoni da tastiera che passano la giornata a scagliarsi contro tutti e tutto. Ma non sanno fare una mazza. L’Italia è piena di questa gente. E Toronews non fa eccezione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 5 mesi fa

        Provocare non ti servirà a nulla, gobbo di merda…e poi, se leggi bene (sempre che tu ne sia capace) i miei interventi in un altro articolo, troverai la risposta.

        Eccoti servito sterco bianconero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 5 mesi fa

          Non sai dare consigli a nessuno perché di calcio capisci nulla ma in quanto ad insulti e maleducazione non sei secondo a nessuno.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Hagakure - 5 mesi fa

            Certo, certo…è ormai evidente che non sai leggere…ma dev’essere sempre la solita questione legata alla tua frustrazione da “proiezione schizofrenica”.

            …e non perdi occasione di dimostrarlo ma, te lo ripeto per la terza volta, è solo un tuo problema.

            Mi piace Non mi piace
  15. ciccio76 - 5 mesi fa

    Ogni volta a recriminare sul passato , l’allenatore di prima o il talento di questo o quell’altro giocatore. La verità è che il Mister Conta x il 30 percento il resto lo devono fare gli orchestrali, se non hai giocatori buoni anche il miglior allenatore fallisce , infatti i vari Ancelotti, Conte, Allegri se non hanno ottimi giocatori non prendono l’incarico. Quindi anche con un Mazzarri di turno se gli diamo giocatori decenti e ottimali per ruolo non nomi a caso x accontentare piazza e procuratori potremmo aspirare a qualcosa.FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 5 mesi fa

      mah che dire, nelle squadre di medio livello conta molto la mano dell’allenatore.
      Se non altro nel battere le punizioni (le deve per forza tirare belotti sulla barriera? possibile che non abbiamo uno schema per le punizioni?)
      Poi per battere le rimesse, poi per dare le indicazioni tattiche e su quando e come fare i falli tattici di cui parla il mister………….
      a me che ci si alleni poi a porte chiuse fa proprio scassare dal ridere, per vedere sempre lo stesso schema su calcio d’angolo, sulle punizioni, ecc.ecc.ecc.; secondo me il mister sta andando in bambola, e lo dimostra il fatto che abbia fatto giocare nkoulo nonostante il giocatore non se la sentisse; e che poi abbia gestito così male i cambi….(non so perchè tra parigini, edera e berenguer preferisca sempre l’ultimo)
      male mister, molto male, un po’ di umiltà anche da parte sua non guasterebbe, ed aprite ste cazzo di porte del FILA che magari un po’ di mugugnI dei tifosi aggiustano la mira e raddrizzano i piedi di qualcuno che si sente già sulla vetta del calcio………

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Hagakure - 5 mesi fa

    …ed ecco che, magicamente, dopo un giorno di assoluto silenzio e di “coda tra le gambe” i “bracciamozze boys e il call center” tornano a farsi forza e ad insinuare che le colpe non sono di testadighisa e che bracciamozze si è svenato quest’anno per fare una squadra degna dell’EL.

    Cambiate strategia…ormai la conosciamo ad occhi chiusi…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Mario66 - 5 mesi fa

    Condivido quanto detto da calzolari e da rza78. Ci manca come il pane un centroapista che sappia vedere il gioco e dettare l’ultimo passaggio. Dopo il flop di Soriano occorre sostituirlo. E basta con ljajic non era certo la soluzione al problema. Ci vuole uno che sia presente sempre e non una partita su tre. Cairo ha speso più in questi ultimi due anni che in tutti quelli precedenti non si può rimproverarlo ma ora deve fare l’ultimo sforzo. Se poi ci fosse anche Lazzari!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. alrom4_8385196 - 5 mesi fa

    Alcuni colleghi di tifo scrivono , e non solo da oggi , che il Toro con 15000 paganti a prezzi stracciati non può offrire spettacoli diversi da quello penoso di ieri . A mio modo di veder fare questo discorso è come girare la frittata : se la squadra offre gioco e risultati lo stadio si riempie statene pur certi. Ai tempi di Radice (scudetto e anno successivo ) se non andavi allo stadio un ora e mezza prima dell’inizio col cavolo che entravi . Con il ” Grande Torino ” pieno zeppo Mazzarri sarebbe sempre Mazzarri ,il Gallo continuerebbe a fare il mediano in cerca di palloni giocabili e via discorrendo . Il problema è nel manico : chi comanda faccia una squadra degna del Toro ed i tifosi non mancheranno mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 5 mesi fa

      Ci sono ancora “2.0 accontentisti” i quali non hanno capito che, se gli spettatori diminuiscono, le tessere non vengono rinnovate e i Tifosi si disaffezionano e non vanno più allo stadio la causa unica è di chi, in 14 anni di “gestione” ha solo sfruttato l’immagine del Torino Calcio e ha fatto cassa, offrendo in cambio pena, anonmiato e mediocrità in termini di risultati sportivi.

      Bracciamozze vattene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Nidam - 5 mesi fa

    Questa è la prima vera delusione stagionale in una partita che si poteva e si doveva vincere ad ogni costo. Non c’era la testa giusta: l’impegno non basta..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. giacki - 5 mesi fa

    Se i giocatori non sono adatti al tuo modulo cambi sistema di gioco.per le difese avversarie una volta fermato falque il lavoro e finito anche perché Belotti si sfinisce a fare il mediano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. marcocalzolari - 5 mesi fa

    Applausi per rza78.
    Hai centrato tutto!
    Il problema non è che è andato via Ljajic, il problema è che non l’abbiamo sostituito.

    Anche l’Atalanta ha sbagliato l’acquisto di Rigoni, però in panchina ha Barrow, Pasalic, Ilicic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. lightyear - 5 mesi fa

    “Un gruppo di bravi ragazzi che però non sono ancora dei vincenti”… è il riflesso della mentalità di questa società, e delle scelte di mercato conseguenti (allenatore compreso).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. marcocalzolari - 5 mesi fa

    D’accordissimo con Sartori.
    Una cosa si può fare, subito.

    Basta giocatori di prospettiva (abbiamo già Lyanco, Bremer, Parigini, Berenguer, Lukic) serve un giocatore con qualità, pronto, forte.

    Abbiamo ceduto Ljajic senza sostituirlo, ora è il momento di prendere un giocatore al suo posto, altrimenti ennesima stagione buttata alle ortiche

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. rza78 - 5 mesi fa

    finalmente una serie di commenti sensati.
    qualcuno non ha ancora capito che ljiaic è andato a guadagnare 3 mil all’anno e che
    Il problema non è la cessione di ljiaivc (vituperato per anni dagli stessi che ora lo rimpiangono e che con mazzarri aveva trovato il suo migliore rendimento perché ricordiamoci che con mihailovic era finito pure fuori squadra) ma il mancato acquistodi pereyra (prima selta del mister che è stato accontentato solo con izzo)
    di lazzari (assolutamente alla portata), perotti (guadagna troppo)ecc. tanti discorsi ma alla fine in europa ci va chi spende anche quando spende male (v. milan). farei notare che l’atalanta giustamente spesso citata ha IN PANCHINA ILICIC e RIGONI (circa 30-40 mil di euro seduti in panchina) e in campo zapata-papu Gomez oltre ad un’ootima difesa con mancini e palomino che non ritengo siano inferiori ai ns difensori che pure sono di ottimo livello. a centrocampo secondo voi siamo messi così bene? io direi che siamo più o meno al loro livello ed infatti 2 domeniche fa eravamo sopra di loro. non facciamo 6 gol alò sassuolo ma neanche ne prendiamo 3 dall’empoli e negli scontri diretti mi ricordo più vittorie nostre che loro. ma noi storciamo il naso quando battiamo il genoa solo 2-1 perché noi siamo il grande Toro…non siamo ridicoli, con 15.000 paganti e d un presidente che non riesce ad arrivare a lazzari l’europa è un miraggio. e questo anche con un allenatore capace come mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 5 mesi fa

      Sottoscrivo dalla prima all’ultima riga. Unica precisazione : ZAPATA era nostro ad un giorno dalla fine del mercato estivo poi si è virati, purtroppo, su Niang per volere di Mihajlovic e perché il Milan abbassò, purtroppo, le pretese. 🙁

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Hagakure - 5 mesi fa

      …eh si…con un allenatore “capace” come testadighisa siamo proprio in una botte di ferro.

      Nereo Rocco, nel vedere l’evoluzione del suo catenaccio” secondo i parametri di testadighisa si rivolta e rivolta nella tomba.

      …ma almeno leggeteli i CV di questi “fenomeni” o almeno leggete i quotidiani inglesi a proposito della sua “avventura” al Watford…!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. rokko110768 - 5 mesi fa

    Al 352 (3511 per la precisione) serve poter avere un 3421 come lo scorso anno (Iago-Ljajic e Belotti).
    Ci serve identica soluzione, in parte disponibile con l’utilizzo di Zaza. Ci manca un trequartista (Soriano è andato via e va benissimo così).
    Giochiamo e produciamo manovra ma siamo davvero carenti nelle qualità delle conclusioni, siano esse degli attaccanti e siano dei centrocampisti che si inseriscono.
    Dobbiamo cambiare molto in questo senso, senza discutere Lyanco che sta rientrando dopo tanti guai ed in questo momento senza discutere anche Mazzarri che è un buon allenatore e deve restare almeno fino a fine stagione se non oltre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. parodifran_11578904 - 5 mesi fa

    E aggiungo che ieri, dopo 20 giorni di riposo, il campo era in uno stato pietoso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. parodifran_11578904 - 5 mesi fa

    Completamente d’accordo con Bischero.

    Manca qualità, basta guardare i riscaldamenti pre-partita.
    Nessuno centra la porta.
    L’operazione del mago Petrachi (Zaza-Soriano per Ljajic) è stata un disastro, enorme.

    Zaza è inutile in un 3-4-3, può giocare solo come vice-Belotti.

    Serve un trequartista, forte, non un Berenguer di turno pronto fra 3 anni.

    Presidente, faccia uno sforzo per uno che serve alla squadra, non per far felice i giornali e la piazza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Paolo71 - 5 mesi fa

    Mazzarri ovunque sia stato ha fatto bene, Cairo in tutte le sue societa’ e’ un vincente,ha comprato 2 nazionali (poi risultati quasi ex-giocatori) l’ultimo giorno di mercato.
    La mia sensazione e’ mancanza di organizzazione societaria a molti livelli. Stadio non personalizzato, ieri pericolose code ai tornelli x i bambini, pixels degli schermi dello stadio sempre bruciati, Filadelfia non completato, mancata valorizzazione del logo marchio Toro….Sono tutti sintomi di SCIATTERIA organizzativa e mentale..alle fine tutto cio’si manifesta sul campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Bischero - 5 mesi fa

    Aveva chiesto Pereyra e bruno Peres o in alternativa d Ambrosio. Hanno preso uno che sulla carta era un buon giocatore ma arrivava da un infortunio e un giovane terzino che ha 1000 qualità ma con i piedi quindi la fase offensiva non la sa fare. Come ciliegina il doppione del gallo che ha creato solo casini nello spogliatoio. Giusto per far contenta la piazza ma non l allenatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 5 mesi fa

      Bruno Peres aveva la “saudade” e Pereyra non va in una squadra che non gioca in Europa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Bischero - 5 mesi fa

    Mi fanno ridere quelli che parlano di allenatore e schemi. Andate allo stadio. Guardate il riscaldamento quando tirano in porta…. MANCA QUALITÀ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Schachner - 5 mesi fa

    Dimenticavo: Cairo , invece di incazzarti fai sistemare il campo , che è in uno stato pietoso, magari faglielo fare a Zaza che non ha altro da fare e ha la faccia di uno che di erba se ne intende

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Schachner - 5 mesi fa

    Quello che non mi torna è che ad agosto abbiamo preso Soriano perché serviva e a gennaio lo cediamo perché possiamo farne a meno ?
    A centrocampo abbiamo meite’moviola in campo ,baselli spesso impalpabile e rincon unico a sbattersi,ma con che piedi!
    Risultato : non sanno mai a chi dare la palla e quindi retropassaggi al portiere.
    Per me subito pereyra e Lazzari e diamo tempo a meite e aina di crescere .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. user-13814870 - 5 mesi fa

    Conte??? Qualcuno pensa di prendere Conte? Ma chi lo paga??? Poi lui verrebbe al Toro con questi giocatori??? Ma non siamo mica una Società a quei livelli. Stiamo pure coi piedi per terra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. morassut.maur_327 - 5 mesi fa

    Temo che anche l’eliminazione in coppa non servirà a nulla perché questa è una squadra dalla mentalità perdente
    e pertanto fallisce sempre e regolarmente il salto di qualità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. suoladicane - 5 mesi fa

    purtroppo il bicchiere è mezzo pieno / mezzo vuoto di tavernello, nemmeno una barberina o un dolcettino da pasto………
    secondo me abbiamo numerosi problemi, a partire dalla rosa male assortita ed incompleta:
    1. alcuni giocatori sono sopravvalutati (penso a baselli)
    2. altri sono poco duttili (jago seconda punta o trequartista rende veramente poco rispetto allo jago esterno)
    3. alcuni sono male utilizzati: penso a Belotti tutto solo, che fa mediano rifinitore e punta, e fa tutto male
    4. in rosa mancano un vero trequartista o in alternativa un vero regista ed una vera seconda punta (dato che il mister non utilizza Edera che secondo me potrebbe fare bene)
    5. il mister poi, credevo tanto in Mazzarri, si sta rivelando un pacco:dice di conoscere tutti i moduli di gioco (e ci mancherebbe altro) poi ne applica uno solo 3-5-1-1, ma con la rosa a disposizione potrebbe provare anche altro, almeno con le piccole; manca assolutamente di coraggio, non sa infondere spirito battagliero e questo lo si vede quasi tutte le partite, possibile che partiamo sempre con il freno a mano tirato?

    noi tifosi del TORO abbiamo delle aspettative altissime? non credo proprio, abbiamo una aspettativa: che la squadra giochi da TORO e non come una qualunque squadra da metà classifica; faccio sempre l’esempio del TORO di Giacomini, qualità poca ma voglia-grinta-granatismo a bizzeffe; se proprio dobbiamo arrivare al massimo noni almeno mettiamoci quello ed i ns. giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Granatissimo1973 - 5 mesi fa

    Si bravi prendiamo De Zerbi giusto o Longo come no….ma poerelli voi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. FVCG-70 - 5 mesi fa

    Delusione enorme ieri, per una partita che aspettavo più che fiducioso da 15 giorni (la Fiorentina è tutt’altro che uno squadrone).

    Primo tempo inguardabile: squadra senza schemi (e adesso è un anno e mezzo che WM ce la mena con i suoi “devono imparare gli schemi, i movimenti).
    Secondo tempo, inizio che faceva ben sperare, ma i soliti errori sotto porta. E nel finale il doppio errore di Djidji (eccelelnte finora) e Lyanco (speriamo non sia l’ennesimo buco nell’acqua).

    A mio parere:
    il mister non da un gioco alla squadra, la pochezza tecnica del centrocampo è imbarazzante (Meitè in netto caolo), Iago cerca sempre e solo il sinitro e perdiamo tempi di gioco, Belotti gioca a tutto campo e arriva sfiancato in area. E sbaglia. Zaza non pervenuto e con i Berenguer e i Lukic non vai lontano. Ma Damascan (che fa pena anche in primavera quelle poche volte che gioca, chi lo ha voluto?)

    Ma il mister non vuole nessuno e pensa snellire la rosa.

    Ma siamo così sicuri che se Parigini e Edera avessero visto di più il campo le cose sarebbero andate peggio???

    Non ne posso più. Mai una volta che ci facciano godere. Cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giacki - 5 mesi fa

      Almeno per qualche partita giocare 4-3-3 in avanti parigini gallo yago così vediamo se parigini gioca come nella under 21

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FVCG-70 - 5 mesi fa

        Certo! Potrebbe essere un’idea…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. prawn - 5 mesi fa

    I piu’ furbi? Quelli che comprano gente buona a Gennaio?
    O I piu’ furbi sono quelli che assumono allenatori capaci, moderni, elastici?
    I piu’ furbi sono il presidente dell’Atalanta?
    O I piu’ furbi sono quelli che riescono a trattenere i talenti veri, non buttano via 30/40 milioni in bidoni assurdi?

    Perche’ se il toro fosse quello che e’ oggi, dal centrocampo in giu’, ma con Ljacic dietro a Bellotti e Iago largo a destra saremmo a posto.

    Non ci vuole un cazzo di genio per capirlo, lo sanno anche i bidoni dell’immondizia dello stadio.

    Bastava tenersi Longo, fare un progetto di crescita vero, dalla primavera alla serie A.

    O De Zerbi, o il famoso ‘gobbo’ allenatore della dea.

    Ma invece no, abbiamo tenuto botta con GPV per anni con una squadra che era 3/4 da serie B, poi ha spaccato tutto miha, buttato via soldi, cambiato modulo e ora ricambiamo di nuovo, con questo che vive di lamentele e memorie di un Napoli, che ormai e’ chiaro, non era stato merito suo se fosse arrivato cosi’ in alto, ma dei vari cavani hamsik lavezzi, un trio che anche se il resto della squadra faceva cacare e giocaca alla mazzarri ti metteva la palla dentro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Granatissimo1973 - 5 mesi fa

    Mazzarri avrà le sue colpe ma che squadra ha?
    I colpi estivi dovevano essere zaza e soriano e sono stati due bidoni di mercato clamorosi.

    Meite e aina bravi ma troppo giovani non possiamo aspettarci che tasformino la squadra.ol resto è la squadra di Mihailovic, una squadra da decimo se va bene nono posto.
    Leggi su tuttosport oggi prima pagina Cairo furioso per l’eliminazione.

    Ma caro Cairo, tu vuoi competere con l’atalanta che schiera zapata, de roon, gomez e ilicic comprando Soriano e zaza?

    Cairo levati dai coglioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sempre_toro - 5 mesi fa

      Perdonami, ma i giocatori li ha avvallati il tecnico, lui ha anche deciso chi mandare via o chi non valorizzare.
      Se poi devo leggere un giornale gobbo ……… mi spiace ma proprio no!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 5 mesi fa

        Li ha avallati il tecnico? Sei sicuro? Sono stati presi l ultimo giorno di mercato per non rimanere scoperti… I giocatori che ti servono di più li prendi prima dell inizio del mercato, attraverso accordi con i manager delle squadre e i procuratori. Alla apertura del mercato formalizzi. Non esiste che i due ‘acquisti top’ li prendi l ultimo giorno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. sempre_toro - 5 mesi fa

          Sono in accordo col tuo pensiero, ma a me viene il sospetto scusa.
          Tu sei sicuro che non li abbia avvallati?
          Un aziendalista come lui?

          In tal caso, dignità zero…. se le cose non sono ciò che ha chiesto può sempre dare le dimissioni ….. ma li ci vogliono le palle!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Granatissimo1973 - 5 mesi fa

    In tredici anni di Cairo mai oltre gli ottavi di coppa italia e ancora devo leggere che la colpa dell’eliminazione di ieri è di Mazzarri.

    Sono anni che apoare lampante il fatto che abbiamo un centrocampo scarso, Con Baselli e Rincon in Europa non ci andiamo tranquilli.

    Voi dite che con Coppittelli allenatore andremmo in Europa anchre con Baselli e Rincon?

    A Babbo Natale ci credete ancora?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. dattero - 5 mesi fa

    roberto guai seri no,quest’uomo è un grandissimo cinico normalizzatore,un’uomo gelido.
    come molti sanno ,ha piazzato dei palafrenieri in curva x mantenere l’ordine.
    a parte cio’molti in buona fede,alcuni invece collusi,ritengono che pitost che niente,mej pitost.
    capisco che lo choc del fallimento sia stato devastante,ma questa fase,dopo tredici anni va superata,è ora,è ora di una nuova presa di coscienza.
    Chiedo ai pro cairo in buona fede,madama glenn,Granata,ma davvero credete ad un progetto,davvero pensate che ci sia una crescita,invece che una normalizzazione?Ieri una ennesima dimostrazione di pochezza voluta.
    Son anni che dimostra di non voler realmente ambire a nulla che non sia uno stentoreo traccheggiare.
    non vedete quanto è cresciuto con l’imprenditoria e qto si sia “al pian dei babi”nel football?penso sia lampante.
    Son stufo di mangiar minestrina e pasta in bianco,vorrei un po’ di agnolotti..
    A chi mi dice che pma manco c’era,la minestrina do ragione,ma ribadisco dopo piu’ di una decade..
    Non dico certo di fare una contestazione anni 80 90,no di certo,pero sarebbe ora di mettere i puntini sulle i con questa proprieta’.
    Chi mi dice che il settore giovanile va bene,rispondo che son contento,certo,ma questo è altro argomenti,ci son differenze abissali tra le due situazioni.
    non si puo’ andare avanti ogni anno col campionato che dura un girone,non si puo’ solo e sempre ristagnare e guai a rassegnarsi.
    Ieri ha vinto una squadra come tante,con piu’ qualita,semplice.
    Ridomando,siete convinti che sia giusta strada,l’unica percorribile?
    un saluto a Turin,grazie per le belle parole,buone cose anche a te

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 5 mesi fa

      Bravissimo ,parole sante . Sono anni che lo scrivo pure io che Cairetto non ama il Toro , non è del Toro e le cose a lui stanno benissimo così :sopravvivenza tranquilla e stop .Quanto agli agnolotti ti consiglio , fino a quando il Toro è nelle mani del giornalaio , di farteli preparare dalla tua signora.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. user-13814870 - 5 mesi fa

    dopo ogni partita che gioca il Toro son sempre le stesse parole..adesso a Gennaio non cambierà niente perché non cambia l’allenatore. Lui i giocatori li svalorizza…pensate che se Mazzarri fosse l’allenatore della primavera saremmo primi in classifica??? È proprio vero i furbi i fortunati son sempre gli altri. Son stufa di vedere sufficenza..di giocare in orizzontale anzi che provare a tirare in porta da tutte le parti.. Ieri c’era abbastanza.gente allo stadio…siamo usciti rammaricati e delusi incavolato a dir poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Hagakure - 5 mesi fa

    Bracciamozze e tutti i suoi “yesmen” devono essere presi a calci in culo e rispediti nella fogna da cui sono venuti.

    Unica condizione per riprendere almeno un minimo di Dignità, di Amor Proprio e di Reputazione degni del Torino Calcio e della Sua Storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 5 mesi fa

      Ma quando rileggi i tuoi commenti poi non ti viene voglia di prenderti a schiaffi? Sembrano tutti commenti pievi di livore e di uno perennemente insoddisfatto ed incavolato con la vita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Hagakure - 5 mesi fa

        Meno male che ci sono le cazzate che scrivi, almeno riusciamo a farci quattro risate.

        Dopodichè, e te lo ripeto per la seconda volta, se sei malato di “proiezioni schizofreniche” non sono fatti che ci riguardano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. sylber68 - 5 mesi fa

    Lettera aperta di una tifosa al Presidente:”Dr Cairo, Lei come presidente è un fallito, oppure … “

    non si stupisca di questa mia affermazione, sicuramente una persona della sua cultura saprà che la parola fallito ha più significati, non solo quello giuridico, difatti è fallito anche “chi non è riuscito a realizzare le proprie aspirazioni, né a conseguire risultati validi”.

    Nelle sue aspirazioni, Le ricordo in particolare un “riporterò il Toro ai fasti degli anni ‘70”, oppure un “farò un centro sportivo per le giovanili”, oppure “penso ad una cittadella granata”, tutte sue dichiarazioni ai giornali di tanti, troppi anni fa.

    Incominciamo dagli anni ‘70: in quel decennio il Toro (allora lo era) oltre a conquistare lo Scudetto si piazzò quattro volte fra il 2° ed il 3° posto e quattro volte fra il 5° ed il 6°. Peggior piazzamento un 8° posto, ma quell’anno vinse la Coppa Italia. Partecipò 6 volte alla Coppa Uefa, una volta alla Coppa Campioni e una volta alla Mitropa e alla Coppa delle Coppe.

    Prendiamo i suoi ultimi dieci anni: zero titoli, miglior piazzamento un 7° posto, una retrocessione e tre anni in serie B e una partecipazione all’ Europa League, grazie a demeriti altrui.
    Meglio non farsi del male ricordando i risultati dei derby.
    Se questo non è un enorme fallimento, cosa è ?

    Passiamo alla cittadella granata -che doveva comprendere Comunale, area ex- Combi e Filadelfia- ed al centro per le giovanili.
    Sono passati circa 600 giorni dall’inaugurazione di quello che doveva essere un centro di allenamento ed un luogo di aggregazione sul terreno del Filadelfia (quello vero).
    Nulla è più dato a sapere dell’avanzamento dei progetti per il 2° e 3° lotto, e quindi dello spostamento della sede sociale (un trilocale per una società come il Torino non è un po’ da falliti ?), del recupero dei monconi, dello spostamento del Museo, della sala stampa, di un Toro Point, della foresteria…. insomma di quelle strutture minime che una società di A dovrebbe avere. E che lei sosteneva fossero sue aspirazioni.
    Sul’aggregazione caliamo un pietoso velo, è più accessibile il carcere delle Vallette.
    Relativamente al Comunale, sono stati i tifosi ad ottenere l’intitolazione al “Grande Torino”, Lei manco ha organizzato una cerimonia celebrativa, messo un monumento o almeno una targa. Neanche ha mai minimamente pensato a rendere lo stadio un po’ granata, con una spesa per lei ridicola si potevano almeno colorare i seggiolini. In un contesto dove società come l’Atalanta o il Frosinone puntano sugli stadi di proprietà.
    E per finire c’è la vicenda del Robaldo: quasi tre anni di nulla assoluto dopo essersi aggiudicato il bando, una pantomima tristemente ridicola. Mai sentito da lei pronunciare mezza parola al riguardo.
    Se questi non sono fallimenti, cosa sono?

    E che dire delle tante, tantissime piccole iniziative che al TorinoFC non vengono manco prese in considerazione? Tipo un festa per i 110 anni del Torino, un’esposizione dei nostri Trofei (che fine avranno fatto?) il coinvolgimento delle scuole, delle promozioni vere per facilitare abbonamenti per i ragazzi, i giovani e gli anziani, dei veri investimenti sul settore giovanile, la promozione di tornei dedicati ai nostri indimenticabili Campioni….

    In tutto questo parte dei tifosi sono andati oltre al fallimento, loro le aspirazioni manco le hanno più e chi ancora le ha viene invitato a cambiare squadra. D’altronde “divide et impera” funziona da millenni.

    Concludendo, i casi sono due: o Lei come presidente è un fallito oppure sta eseguendo egregiamente il suo mandato. Perché non è credibile che un imprenditore con le sue capacità economiche e professionali non si impegni per ottenere risultati e non abbia ambizioni per una Società conosciuta a livello mondiale, che avrebbe enormi potenzialità e che invece Lei sta volutamente facendo sprofondare, anno dopo anno, nell’anonimato e nella mediocrità.

    Tertium non datur

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MarchigianoGranata - 5 mesi fa

      Sylber68 standing ovation!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 5 mesi fa

        Ieri, in un momento di sconforto, sono stato tentato di accettare la presideza Cairo come il male minore e la condizione per non sprofondare oltre. Questa lettera mi riporta alla realtà.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. alrom4_8385196 - 5 mesi fa

      Sylber68 : TUTTI IN PIEDI !!!!! Molto chiara e con ottima memoria . Con tifosi del genere così appassionati è ancora più riprovevole il comportamento di Cairo . Da incorniciare poi la conclusione : credo pure io che il pres. (non essendo un fesso )sia solo un esecutore .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. CUORE GRANATA 44 - 5 mesi fa

      Chapeau! Questa “sorella di virus” ha avuto “gli attributi” per redigere un vero e proprio “Manifesto” sulla gestione Cairo.Tanti i temi evidenziati,taluni già discussi su TN.Temo che farà “orecchie da mercante”ma a fine stagione il Pres. si troverà con le spalle al muro:il tempo è sempre galantuomo,molti nodi verranno al pettine e non potrà più,forse, nascondersi dietro la classica foglia di fico.FVCG!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. Seagull'59 - 5 mesi fa

    … dovrebbe fare capire che la squadra e lo spettacolo è molto modesto: o no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. Seagull'59 - 5 mesi fa

    Mazzarri, avresti ragione a lamentarti delle critiche/fischi dei tifosi se fosse una delle prime partite giocate sotto la tua responsabilità ma:
    1. è un anno che alleni, fai e insegni tattiche e schemi alla squadra (anche a porte chiuse, per farli capire meglio)
    2. il tuo mestiere, moooolto ben pagato, prevede che se lo spettacolo è scarso e sotto le aspettative, i fischi sono la naturale risposta del pubblico pagante
    3. facci l’elenco delle partite di cui andare fieri del tuo Toro
    4. sei venuto ad allenare una squadra con tifosi esigenti e che da troppi anni non vincono niente, però la capacità di vedere e capire che tipo di gioco o partita si fa, ancora ce l’hanno
    5. se sei tutto di un pezzo e pensi di aver ragione, allora dimettiti.
    Non se ne può più di cercare scuse negli altri e mai guardarsi allo specchio e ammettere i propri errori…
    Cairo, serio imprenditore e capace di gestire e fare rendere aziende importanti, va sempre tutto bene quello che si fa o non si fa al Toro? la coppa Italia non poteva e doveva essere un obiettivo sul quale puntare? la si è affrontata nel mondo giusto? solo 17.000 paganti a prezzi di saldo, dovrebbe fare cap

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. unasolafede - 5 mesi fa

      17000 paganti a prezzo di saldo fanno capire solo che questa è la dimensione del Toro. Siamo arrivati al punto di criticare la Maratona se incita la squadra anche quando perdiamo e facciamo un articolo sulla curva Primavera MEZZA VUOTA che fischia la squadra. E non venitemi a dire che la gente non va allo stadio per colpa di qualcuno perché a parte derby, Milan e Inter non abbiamo MAI riempito uno stadio da 27000 posti.
      La scusa di non andare allo stadio perchè “noi siamo esigenti” onestamente è ridicola. Concordo sullo spettacolo scarso e sotto le aspettative ma questo purtroppo lo vedo anche sugli spalti.
      PS. Io per vedere la partita mi sono fatto 700 km fra andata e ritorno.
      Un saluto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. sylber68 - 5 mesi fa

    Potenziare la società con gente con le palle. E prendere subito Antonio Conte. Essere ambiziosi, non 14 anni di nulla più assoluto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. Granat....iere di Sardegna - 5 mesi fa

    Domanda al direttore: come si fa a essere vincenti se ogni squadra che si affronta viene considerata grande e pericolosa nel prepartita? Persino il Frosinone!!! Noi giochiamo col 361 direttore, le sembra il modulo giusto per dire ai giocatori che siamo dei vincenti? Come si fa a essere vincenti se già chi sta in panchina si fa la cacca addosso e neanche prova a dare uno straccio di gioco offensivo alla squadra o anche solo qualche alternativa davanti? Smettiamola con questa storia che i giocatori si devono svegliare. Chi lo sveglia quello che deve svegliare i giocatori? Scusate ma ho passato una notte agitata, solo che io lo faccio gratis e senza due milioni netti a stagione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sempre_toro - 5 mesi fa

      parole sante

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. robertozanabon_821 - 5 mesi fa

    La somma di tutte le componenti del Torino produce questo risultato. Discreti e nulla più. Per altri obiettivi ci vuole altro. In tutti i settori. Società, guida tecnica e parco giocatori insufficienti. Senza qualità non ci sarà mai nessun salto di qualità. C’è un mercato aperto e qualcosa si deve fare. Se non succederà niente, prevedo guai seri per Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. user-14071465 - 5 mesi fa

    Spiegatemi voi come possiamo andare in Europa giocando con questo modulo. È dal inizio dell anno che dico che Belotti è da solo bisogna giocare con Iago trequartista e Belotti più Zaza o un altro attaccante. Guardate la partita con l Empoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  51. granata - 5 mesi fa

    Questa stagione è innanzi tutto figlia di una campagna acquisti in cui la mano detsra del Toro (Petrachi e dirigenza), non ha parlato con la mano destra (Mazzarri). Quando sono stati ingaggiati i due giocatori su cui si sarebbe dovuto puntare, il tecnico ha immediatamente messo le mani avanti e, siccome mi sono occupato di calcio per decenni per motivi professionali, significava una sola cosa: “Di Zaza e Soriano non so cosa farmene, non li volevo”. Incomunicabilità incomprensibile, così come incomprensibile testardaggine dell’ allenatore a non voler adeguare le sue convinzioni tattiche alla “rosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata - 5 mesi fa

      Scusate il post mi è partito incom’leto e senza correzioni, lo ripeto.
      Questa stagione è innanzi tutto figlia di una campagna acquisti in cui la mano destra del Toro (Petrachi e dirigenza), non ha parlato con la mano sinistra (Mazzarri). Quando sono stati ingaggiati i due giocatori su cui si sarebbe dovuto puntare, il tecnico ha immediatamente messo le mani avanti e, siccome mi sono occupato di calcio per decenni per motivi professionali, significava una sola cosa: “Di Zaza e Soriano non so cosa farmene, non li volevo”. Incomunicabilità incomprensibile, così come incomprensibile testardaggine dell’ allenatore a non voler adeguare le sue convinzioni tattiche alla “rosa” a disposizione. Altro errore commesso da Mazzarri l’ aver lasciato andare via (perchè di questo si è trattato) l’ unico elemento di clase che avrebbe potuto verticalizzare l’ azione, lanciare a rete le punte e andare a sua volta in gol, Ljajic. Elemento non di facile gestione, ma se lo cedi devi sapere come sostituirlo e così non è stato. E poi c’ è il modulo che pernalizza molto il gioco offensivo, costringendo l’ UNICA punta (Belotti) e faticosissimi movimenti e rientri, e facendo gfiocare Iago F alque in una posizione non a lui congeniale. Zaccarelli e Pecci nelle scorse settimane, De biasi ieri hanno ribadito che il Toro deve assolutamente cercare di giocare con Belotti, Zaza e Iago Falque, con quest’ ultimo (preciso io) a fare il tornante (come si diceva una volta). Si tratta di sascrificare uno fra Baselli e Meitè, non un grande azzardo soprattutto viste le condizioni di forma del secondo. Ma così cambis il modulo e allora bisognerebbe avere la pazienza di sperimentarne un secondo, senza pensare di aere trovaro immediatamente la soluzione magica, perchè in campo i giocatori devono imparare a cercarsi e a dialogare. Purtropo non è questione di impegno scarso, mas di geometrie carenti, manovra a volte focosa ma poco razionale, come hanno dimostrato le due ripartenze con cui la Fiorerntina è andata in gol.Ieri Mazzarri sembrava volerla tirare per le lunghe, invece di puntare a scardinare la difesa vioa, visto che era una partita a eliminazione diretta. Altrimenti non si spiega perchè nel finale non ha mandato in campo una seconda vera punta (Edera). La pareggite è una malattia dura da superare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  52. Il_Principe_della_Zolla - 5 mesi fa

    “Difficile dire perchè ogni volta Belotti e compagni manchino il salto di qualità”? Questa è bella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  53. user-13974210 - 5 mesi fa

    Mi stavo chiedendo…..da quanti anni ci raccontiamo questa storiella?! E per quanti ancora ce la racconteremo?!?! È un problema senza soluzione di continuità…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  54. user-13658280 - 5 mesi fa

    ma le ingenuità capitano, siamo una delle miglior difese, certo ke se di gol ne fai uno ogni tre partite è difficile vincere… quello ke mi scoccia sono le grandi critiche a zaza ke nn ha mai potuto giocare una partita da solo al centro dell attacco…. belotti ne ha fatte 20 e ha segnato 3 gol su azione, ma vogliamo provare a cambiare qualcosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  55. user-13658280 - 5 mesi fa

    ma le ingenuità capitano, siamo una delle miglior difese, certo ke se di gol ne fai uno ogni tre partite è difficile vincere… quello ke mi scoccia sono le grandi critiche a zaza ke nn ha mai potuto giocare una partita da solo al centro dell attacco…. belotti ne ha fatte 20 e ha segnato 3 gol su azione, ma vogliamo provare a cambiare qualcosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sempre_toro - 5 mesi fa

      SI, potremmo provare a non comprare ex gobbi di merda o simpatizzanti merde e costruire un centrocampo che sia almeno degno di essere chiamato così….. poi è solo un mio punto di vista

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  56. claudio sala 68 - 5 mesi fa

    Gli errori ci possono stare, occorre farne commettere anche agli altri. La partita di ieri è stata identica alle altre, compreso il derby, non riusciamo mai a fare un cambio di marcia, stessi cambi scontati nel secondo tempo quando invece occorreva aumentare il peso offensivo. Se non si rischia mai nulla, alla fine si rischia di perdere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  57. user-13964306 - 5 mesi fa

    E’ meglio quando giochiamo con il 3512almeno la partita te la giochi con jago dietro le punte il problema che abbiamo solo laterali d’attacco e solo zaza e belotti come prime punte oltre al giovane damascan .al centrocampo non abbiamo alternative valide abbiamo preso soriano e ha fallito bisogna andare sul mercato anche meite e’ in fase calante .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jalo - 5 mesi fa

      E’ sicuramente meglio quando giochiamo con il 3512, perché significa che siamo in campo in 12. Per una volta non giocheremmo in inferiorità numerica

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pulster - 5 mesi fa

        Shhh! Non dire nulla che se ne accorgono!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. MarchigianoGranata - 5 mesi fa

      Damascan chi???
      Quello che nella squadra Primavera gioca poco e quel poco lo gioca anche male??
      Solo il Toro trova sto genere di giocatori spacciandoli per grandi prospettive.
      Inutile alla Primavera figuriamoci alla prima squadra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  58. alrom4_783 - 5 mesi fa

    Ormai non è più questione di avere questo o quell’altro allenatore oppure comprare o vendere questi o quegli altri giocatori : il Toro di Cairo è così da parecchi ( troppi) anni ,fallisce puntualmentte ogni gara decisiva e se non lo abbiamo ancora capito siamo noi tifosi ad avere qualche problemino nella zucca. Vorrei solo sapere una cosa : in quale altra sua azienda Cairo tollera di strapagare dirigenti ( leggi Mazzarri& Petrachi e chi li ha preceduti) , dipendenti (leggi i calciatori)senza mai raggiungere nessun obiettivo . O quando si occupa del Toro il Pres. non è molto lucido oppure le cose gli stanno bene così per i motivi che sa solo lui . Non è possibile che scelga sempre , da molti anni , soltanto dei perdenti incompetenti e mollaccioni : non è possibile neppure statisticamente . Ha detto per anni di puntare all’Europa ed ha fallito (tolto il regalo del Parma) , quest’anno ne parla sottovoce ma ci sono tutte le premesse per un nuovo tonfo : caro Urbanetto sei vincente in tutte le attività tranne che al Toro , come mai?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 5 mesi fa

      Guarda che Cairo i suoi obiettivi li ha raggiunti con il Torino FC, e il Sig. Petrachi insieme a lui. Volano per i suoi affari, cassa di risonanza mediatica, tesoretti da usare a piacimento, il tutto a investimenti reali zero. Più di cosi’.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  59. user-13793800 - 5 mesi fa

    Mettiamo anche il mister in questa svegliata generale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  60. Grande Torino - 5 mesi fa

    Ottimo editoriale, pane al pane e vino al vino, complimenti direttore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy