Il Torino riparte da Sirigu: una delle più grandi certezze di Mazzarri

Il Torino riparte da Sirigu: una delle più grandi certezze di Mazzarri

Focus On / L’estremo difensore granata ha compiuto due interventi prodigiosi nel match di ritorno contro il Debrecen

di Luca Sardo

Salvatore Sirigu continua ad essere una certezza per Walter Mazzarri. Non che ci fossero mai stati dubbi. Con la nuova stagione i granata ripartono consapevoli di avere tra i pali forse il migliore portiere della scorsa stagione del campionato di Serie A e, anche dopo la pausa estiva, contro il Debrecen è ripartito alla grande
L’estremo difensore sardo è stato autore di due-tre interventi determinanti che hanno impedito al Debrecen di accorciare le distanze durante il match di ritorno in Ungheria. Se il Torino ha subito un solo gol gran parte del merito è suo.

IMBATTIBILITA’ – Arrivato ormai alla sua terza stagione con la maglia granata, il portiere ha intenzione di continuare a far vedere ciò che di buono ha fatto nelle due stagioni passate. Lo scorso anno infatti non ha subito gol per 599′ consecutivi sorpassando nella classifica all-time del Torino Luciano Castellini (fermo a quota 517′). Primo rimane Valerio Bacigalupo con 690′ di imbattibilità. Dopo aver raccolto fino ad ora 78 presenze con la maglia granata, il portiere sardo si appresta a disputare la sua terza stagione a piedi della Mole: l’obiettivo è di migliorarsi sempre, con uno sguardo anche alla nazionale di Roberto Mancini, considerando che questo è l’anno dell’Europeo. Sicuramente vorrà giocarlo da protagonista e per farlo dovrà dimostrare le sue capacità in primis tra i pali del Torino.

CERTEZZA – Non che ci fossero mai stati molti dubbi, ma Sirigu è già partito a mille. Nelle due sfide con il Debrecen ha riiniziato dove aveva concluso la scorsa stagione: facendo miracoli. Soprattutto nella partita di giovedì scorso in terra ungherese, il numero 39 granata è stato autore di almeno due-tre miracoli che hanno mantenuto lontane le speranze di rimonta del Debrecen, confermato anche da Mazzarri in conferenza stampa post partita, non troppo soddisfatto del comportamento della squadra in fase difensiva, che ha costretto il portiere di Nuoro a compiere due interventi prodigiosi: “Quando il mio portiere para troppo, non sono contento. Oggi Sirigu ha dovuto fare due parate salva-risultato, all’andata invece non ha fatto una singola parata“. Con l’inizio della nuova stagione dunque Mazzarri ha ritrovato una delle sue più grandi certezze: Salvatore Sirigu.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. renatoponzzo - 3 settimane fa

    belotti fa i gol e singo non li fa fare…è l’optimum!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FORZA TORO - 3 settimane fa

    un grandissimo,pecca forse un po’ nelle uscite,li è solo normale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 3 settimane fa

      intendo uscite sui palloni alti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rolandinho9 - 3 settimane fa

    da singo dobbiamo ripartire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. waltergio52 - 3 settimane fa

    Sirigu, il miglior acquisto di Cairo nelle ultime tre stagioni.
    Senza nulla togliere agli arrivi di Izzo, Berenguer ed altri.
    Grazie alla scelleratezza del PSG: come ha potuto disfarsi
    di un simile gioiello?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fede Granata - 3 settimane fa

    Molto molto orgogliosa di averlo nella nostra squadra. Un Grande Portiere una Grande persona….come sono orgogliosa di avere Belotti,Izzo, ma io apprezzo tutti i ragazzi che indossano la nostra maglia granata e che danno sempre il massimo per i nostri colori…ma come Salvatore non ce ne sono ancora x ora…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Junior - 3 settimane fa

    Salvatore è tranquillamente ai livelli di marchegiani e sereni. Finalmente ce ne stiamo un po’ tranquilli la dietro. Ma può contare anche su una difesa poi solida.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 3 settimane fa

      molto più forte di Sereni e tra i pali credo anche di Marchegiani

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. @lupostyle - 3 settimane fa

    Tra i primi 5 portieri al mondo. Pochi pari a lui. In Italia forse solo handanovic gli si avvicina. Donnarumma, ne deve ancora raccogliere di palloni in fondo alla rete, prima di arrivare al suo livello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy