Izzo e Nkoulou ritrovano intesa coi compagni e solidità, tutto il Torino ne trae vantaggio

Izzo e Nkoulou ritrovano intesa coi compagni e solidità, tutto il Torino ne trae vantaggio

Focus on / I difensori granata hanno fatto passi importanti dal tonfo con l’Inter, nelle ultime due settimane la crescita è stata rapida

di Redazione Toro News

La difesa è stata uno dei punti critici del Torino nei primi mesi del campionato: su tutti Izzo e Nkoulou sembravano solo copie mal riuscite dei due pilastri della scorsa stagione. Ma nelle ultime due gare i granata hanno concesso, pur patendo un po’ a Genova, appena un gol alla sola Fiorentina (Caceres ha accorciato per l’1-2 finale). Il buon periodo di Bremer però, seppur impreziosito dal gol contro il Genoa, da solo non basta a spiegare questa ritrovata solidità. Per Izzo e Nkoulou i segnali di una forte ripresa ci sono tutti.

LA RISALITA – Il rendimento difensivo del Toro non è sempre stato all’altezza dello scorso anno. Le due prestazioni peggiori sono state sicuramente il 4-0 subito dalla Lazio, condito dall’espulsione di Nkoulou, e lo 0-3 patito contro l’Inter. Leggeri segnali sono arrivati dal successo sul Genoa, più che buoni invece sono quelli scaturiti dalla vittoria sulla Fiorentina. Izzo ha ritrovato velocità e visione di gioco, Nkoulou senso della posizione e compattezza. Il Grifone ha impegnato Sirigu è vero, colpendo anche un palo e una traversa, ma la difesa ha comunque retto il colpo. La Viola invece non ha quasi mai trovato spazi concreti verso la porta: la rete  di Càceres al 91’ è stata frutto di una mischia, in un momento in cui il Toro aveva già speso tutto. L’intero meccanismo granata ha tratto vantaggio dal loro miglioramento: meno gol concessi e atteggiamento più propositivo.

PROVE CONCRETE – Che Izzo e Nkoulou siano di nuovo in crescita lo dimostrano soprattutto i numeri: uno è secondo nella classifica per palle recuperate (236 quelle di Izzo dietro alle 250 di Rrahmani), l’altro ha vinto in media l’85% dei contrasti e completato oltre il 90% dei passaggi. Focalizziamoci su Izzo: è sempre partito titolare nelle 15 gare e mai è stato sostituito. Tra Genoa (partita in cui ha vinto il 100% degli interventi difensivi) e Fiorentina ha portato a termine ben 47 recuperi: si è così confermato fondamentale per spezzare la manovra avversaria. Per quanto riguarda Nkoulou: è sempre stato schierato dal 1′ nelle sue 9 presenze, finendo anzitempo solamente la partita con la Lazio (causa espulsione). Dopo un periodo sottotono,  ha dimostrato di aver riacquistato il senso della posizione, specie nelle ultime due uscite con Genoa e Fiorentina: infatti, ha effettuato ben 12 respinte nella propria area e ha vinto 13 dei 20 duelli aerei in cui è stato coinvolto. Il suo apporto è stato fondamentale in ooccasione dei vari cross provati dalla Fiorentina. Pare dunque che Mazzarri abbia finalmente ritrovato le vere prestazioni dei due. Come si dice: “carta canta” e Verona potrebbe dare ad entrambi la possibilità di riconfermarsi definitivamente.

Lorenzo Chiariello

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pinco pallino - 4 mesi fa

    Secondo me, Izzo e nkoulou, andranno via entrambi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iugen - 4 mesi fa

    Purtroppo però sappiamo già che N’Koulou andrà via a fine stagione. A questo punto forse meglio vederlo a gennaio. Ci indeboliamo un po’ (ma tanto la stagione è ormai quasi compromessa), però almeno evitiamo di perdere Bonifazi che giustamente vuole giocare. Se va via ora Bonifazi, a giugno ci troviamo senza entrambi e dobbiamo metterci a cercare qualcuno altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 4 mesi fa

      Sono d’accordo con te, basta venderlo bene, in realtà più che altro basta investire bene quello che ci danno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iugen - 4 mesi fa

        Ahimè credo che le prossime cessioni serviranno per pagare il riscatto di Verdi, anche se quella di N’Koulou da sola dovrebbe essere più che sufficiente

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy