La coppia spezzata: il duello tra Belotti e Quagliarella infiamma Samp-Toro

La coppia spezzata: il duello tra Belotti e Quagliarella infiamma Samp-Toro

Testa a testa / Da compagni di reparto ad avversari: il girone d’andata della passata stagione, di convivenza in maglia granata, è ormai un ricordo per i due bomber

di Federico Bosio, @fedebosio19

Quindicesima giornata di Serie A, il Torino di Mihajlovic cerca nuove conferme con la volontà di dare ulteriore continuità alla serie di risultati positivi collezionati e per farlo affronta la Sampdoria di Giampaolo, sull’ostico terreno di Marassi: i punti in palio sono preziosi ma non sarà una sfida semplice quella di questo pomeriggio, che si prospetta come piuttosto combattuta e ricca di scontri individuali, duelli tra singoli giocatori che permettano di guadagnare la supremazia territoriale rispetto al diretto avversario nella specifica zona di campo. Uno dei principali e più avvincenti testa a testa che questo incontro tra blucerchiati e granata è pronto ad offrire al pubblico, sarà però giocato a distanza poichè riguarda due giocatori che in campo ricoprono lo stesso ruolo.

Da compagni di squadra ad avversari, questa la metamorfosi subita in pochi mesi dal rapporto che legava e tuttora lega gli attaccanti Andrea Belotti e Fabio Quagliarella: tornato in maglia granata nell’estate 2014 dopo un lungo girovagare, là dove era calcisticamente cresciuto, il ‘bomber dai gol impossibili’ di Castellammare di Stabia era pronto a chiudere la carriera al Torino, ma una serie di motivazioni tecniche ed anche ambientali l’hanno portato a cambiare nuovamente casacca nella sessione invernale della passata stagione, che ha visto Quagliarella accasarsi nuovamente alla Sampdoria. Un’assenza non troppo rimpianta a livello realizzativo dalla piazza granata, poichè il suo addio è coinciso con l’esplosione in termini numerici del Gallo Belotti che ha così immediatamente ereditato la palma di trascinatore del Toro.

Torino, belotti, quagliarella, derby, juventus-torino, formazioni ufficiali
Andrea Belotti e Fabio Quagliarella fianco a fianco, in maglia granata: una convivenza durata solamente sei mesi

Una convivenza dunque durata solamente sei mesi, i primi dello scorso campionato, per i due centravanti che adesso sembrano aver definitivamente trovato il proprio stato di grazia: imprescindibile, fondamentale per il Torino Belotti che fino a questo momento ha segnato ben dieci reti in questa Serie A, allo stesso modo insostituibile Quagliarella per i blucerchiati con cui in questa stagione ha messo a segno solamente quattro reti, risultando tuttavia fondamentale per la manovra dell’intera squadra e fornendo un contributo fondamentale quanto ad assist – in particolare al compagno di reparto Muriel – con la propria esperienza e quel pizzico di ‘follia’ che lo caratterizza sul terreno di gioco. Quagliarella e Belotti così amici-nemici per 90 minuti, dopo il girone d’andata vissuto fianco a fianco ormai un anno fa: gioie e dolori condivisi, con la Quaglia a fare senza dubbio da chioccia al numero 9 del Torino. Consigli ascoltati e messi in pratica, frutti che il Gallo sta raccogliendo: questo pomeriggio i due si ritroveranno in campo dal primo minuto, ma con due casacche diverse indosso.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Max63 - 4 anni fa

    Quagliarella è stato deludente dal punto di vista della motivazione. Ha dato sempre la ßensazione che la causa granata non fosse a far suo. Con Miha non avrebbe visto il campo, purtroppo la gobbite gli ha tolto il granata doc che giocando nelle giovanile non avrebbe dovuto perdere. Oggi lo dimostrerà perché penso darà il massimo mettendo quella gamba che nel toro lasciava a casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy