La moviola di Parma-Torino 3-2: Fabbri al VAR copre gli errori di La Penna

La moviola di Parma-Torino 3-2: Fabbri al VAR copre gli errori di La Penna

Moviola / L’arbitro non vede i due rigori, Fabbri corregge e alla fine La Penna prende le decisioni giuste

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Una direzione non eccellente corretta da un ottimo lavoro del VAR e dall’umiltà di smentire le proprie scelte errate. È così che Fabbri è riuscito a coprire qualche svista di La Penna che non aveva inizialmente ravvisato i due rigori sacrosanti poi assegnati con VAR review. La direzione dell’arbitro della sezione di Roma 1, quindi, non può essere del tutto sufficiente ma nel complesso la squadra degli arbitri non sbaglia praticamente nulla. Poco da recriminare, da entrambe le parti: giusto con il nuovo regolamento il rigore causato da Bremer, sacrosanto quello subito da Belotti. Coerente, tutto sommato, anche la gestione dei cartellini (anche se forse ne manca uno ai ducali). Insomma, dove non è arrivato La Penna, c’è stato Fabbri e con le due On Field Review il direttore di gara ha preso le decisioni giuste.

LA CRONACA – La cronaca degli episodi inizia al 20’: Bremer cerca un improbabile anticipo a centrocampo e stende l’avversario, ammonizione sacrosanta (non era il primo intervento simile). Minuto 27, sinistro da fuori di Kulusevski, lo stesso Bremer alza il gomito e impatta il pallone. La Penna lascia correre, Fabbri lo chiama al monitor e alla fine la decisione è giusta: rigore per il Parma e doppio giallo. Al 34’ duro intervento di Rincón a centrocampo, ci sta il cartellino giallo. Minuto 38, altra svolta nel match: cross all’indirizzo di Belotti, Laurini cerca di prendere posizione ma stende il Gallo con una gomitata. Anche in questo caso La Penna non vede e Fabbri lo chiama la monitor: rigore e ammonizione, giustizia è fatta. Nell’intervallo espulso Frustalupi, si aspetta il referto per capire le ragioni. A 7 dalla fine Belotti va via a Iacoponi che lo stende due volte, manca il giallo, Mazzarri vede e protesta facendosi ammonire a sua volta, ammonizione che gli costerà cara vista l’espulsione nel finale: è il primo allenatore espulso per doppio giallo nella storia della Serie A.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gian - 2 settimane fa

    Ventura, Miha, Mazzarri e si vedrà. Come sempre le colpe sono degli allenatori. Però, dall’inizio dell’era Cairo non esiste un’idea di centrocampo,laddove nasce e si organizza il gioco. Acquisti raffazzonati senza logica, inadatti ad integrarsi per un qualsiasi progetto futuro. Ventura reinvento’il generoso manovale Vives regista… Ora il più affidabile, per il compito che svolge, è il ruvido ex juventino. Gli altri mediocri incompleti che in altre squadre troverebbero posto in panchina. Forse. Non si copre la difesa e non si costruisce per le punte. Tutte, TUTTE, le formazioni di serie A trovano centrocampisti duttili, dinamici che scambiano in velocità,anche in area avversaria. Vedremo, nei prossimi lustri. Saluti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FORZA TORO - 2 settimane fa

    non so se per la stessa dinamica del mani di Bremer ammoniscono sempre,anche se immagino che il regolamento dica questo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 2 settimane fa

      avevo visto un’immagine in posizione frontale e solo la parte finale,rivisto dico che è un’ammonizione sacrosanta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FORZA TORO - 2 settimane fa

        per parte finale intendo la palla che colpisce il braccio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il_Principe_della_Zolla - 2 settimane fa

    La Penna è stato confuso, confusionario, approssimativo, metteva agitazione, dando molte volte l’impressione d’improvvisare: come Mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13797744 - 2 settimane fa

    Nessuna sorpresa , il mister era il favorito , la sua quota bassa .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy