toro

La moviola di Torino-Udinese 1-0: Maresca, ancora questi errori con l’utilizzo del Var?

Moviola / L'arbitro non rispetta il protocollo e ferma il gioco mentre Edera sta segnando per un fallo inesistente di Zaza

Silvio Luciani

Bocciato Maresca. Quella di ieri è stata una  direzione di gara molto confusa e poco chiara, un metro di giudizio (anche sui cartellini) incomprensibile e soprattutto, il terzo clamoroso errore di applicazione del VAR ai danni del Torino, che nega il “goal” a Simone Edera. Tra virgolette perché non si può parlare di goal annullato, visto che proprio Maresca in barba a qualsiasi indicazione e protocollo ha fermato il gioco un istante prima che il pallone entrasse.

DE JA VÙ - In principio accadde contro il Bologna, due stagioni fa, poi contro l’Udinese al Friuli: il colpo di testa di Berenguer stava entrando in porta ma l’arbitro ferma tutto per un fuorigioco inesistente. È successo di nuovo, al 31’ di Torino-Udinese: Maresca ha fischiato un presunto fallo di Zaza interrompendo l’azione proprio mentre Edera segnava il 2-0. Inutile il fatto che Zaza non avesse neanche sfiorato Samir e Nuytinck perché avendo interrotto il gioco, l’azione non poteva essere rivista al VAR. Nè si può dire che l'arbitro abbia fermato il gioco temendo un colpo alla testa per i giocatori friulani perchè il gioco è ripreso con una punizione in favore degli ospiti. Errori che al terzo anno di applicazione del protocollo, non ci aspettiamo.

Potresti esserti perso