La moviola di Torino-Udinese 1-0: Maresca, ancora questi errori con l’utilizzo del Var?

La moviola di Torino-Udinese 1-0: Maresca, ancora questi errori con l’utilizzo del Var?

Moviola / L’arbitro non rispetta il protocollo e ferma il gioco mentre Edera sta segnando per un fallo inesistente di Zaza

di Silvio Luciani, @silvioluciani_
torino-udinese

Bocciato Maresca. Quella di ieri è stata una  direzione di gara molto confusa e poco chiara, un metro di giudizio (anche sui cartellini) incomprensibile e soprattutto, il terzo clamoroso errore di applicazione del VAR ai danni del Torino, che nega il “goal” a Simone Edera. Tra virgolette perché non si può parlare di goal annullato, visto che proprio Maresca in barba a qualsiasi indicazione e protocollo ha fermato il gioco un istante prima che il pallone entrasse.

DE JA VÙ – In principio accadde contro il Bologna, due stagioni fa, poi contro l’Udinese al Friuli: il colpo di testa di Berenguer stava entrando in porta ma l’arbitro ferma tutto per un fuorigioco inesistente. È successo di nuovo, al 31’ di Torino-Udinese: Maresca ha fischiato un presunto fallo di Zaza interrompendo l’azione proprio mentre Edera segnava il 2-0. Inutile il fatto che Zaza non avesse neanche sfiorato Samir e Nuytinck perché avendo interrotto il gioco, l’azione non poteva essere rivista al VAR. Nè si può dire che l’arbitro abbia fermato il gioco temendo un colpo alla testa per i giocatori friulani perchè il gioco è ripreso con una punizione in favore degli ospiti. Errori che al terzo anno di applicazione del protocollo, non ci aspettiamo.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michele Nicastri - 3 mesi fa

    Il problema è proprio nel fatto che non si tratta di un incompetente. Se arbitra in A non è un caso. È bravissimo a scegliere di fischiare bene o sbagliare esattamente dove, come e quando serve allo scopo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sergiovatta70 - 3 mesi fa

    Da dirigente arbitrale dilettantistico giudico Maresca uno dei se non addirittura il migliore tra le ultime generazioni di arbitri di serie A. Tanto più trovo difficile spiegare un errore di questo genere che, beninteso non è tanto l’aver giudicato falloso l’intervento di Zaza, quanto l’aver fischiato vanificando così il bar stesso in barba al protocollo. Da tifoso mi ha fatto ancor più inc…re vedere i commenti su Rai2, dove Pieri ha giustamente rilevato l’errore ed altri ospiti sostenevano che avesse fatto bene perché “quando due giocatori picchiano la testa bisogna interrompere subito il gioco!”. E Pieri a dire che due secondi in più non cambiava nulla…. e comunque che non aveva fermato il gioco ma fischiato fallo a Zaza. Devo dire che mi ha infastidito anche la sottolineatura del dominio in termini di possesso palla e calci d’angolo dell’Udinese, cosa che mi risulta non abbia mai contato granché sul giudizio finale se non per le statistiche… Insomma mi è parso che come tv Nazionale ci fossero troppi gobbi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TorelloRomano - 3 mesi fa

      Lieto di trovare un collega di ambito arbitrale. Premesso che condivido punto per punto le considerazioni personali sull’aspetto tecnico e sui commenti in TV, mi permetto di dissentire sulle qualità del buon Maresca. Direzioni di gara memorabili, in positivo, non ne ricordo. In negativo, invece, più di qualcuna. Non a caso la sua nomina ad internazionale colse tanto il sottoscritto quanto numerosi altri associati abbastanza (mi limito…) di sorpresa. Non mi dispiace, sia ben chiaro, ma non lo reputo un Top.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gm - 3 mesi fa

    Arbitraggio pessimo, tre falli consecutivi non fischiati nella stessa azione a Zaza, Belotti e Berenguer. Mi sembra verso il 60/70 minuto, niente di scandaloso, falletti, ma andavano fischiati… un mediocre arbitro per calcio di metà classifica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. enrico - 3 mesi fa

    Si può discutere certo …..ma di calcio e di regolamenti, non del nulla ….come invece spesso succede su questo sito. I regolamenti sono regolamenti, i fatti sono fatti!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Granata227 - 3 mesi fa

    Eh marchese il problema vero è che ormai abbiamo una lunga giurisprudenza sull’argomento purtroppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marchese del Grillo - 3 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. maxx72 - 3 mesi fa

    Un arbitro delle palle, di quelli che io sono proprio stufo di veder arbitrare il toro. E basta santo cielo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

    Per amor di discussione voglio andare un pelo controcorrente ipotizzando semplicemente un errore fatto in buona fese e condizionato da qualche circostanza, quella, ad esempio, che nell’ azione fosse coinvolto Zaza che di certo non gode di buona reputazione in tema di falli. Maresca ha semplicemente visto un fallo in attacco di Zaza non distinguendo la testata tra i due difensori. Non avrebbe mai potuto chiamare il Var proprio perché ha fischiato con sicurezza il fallo che crede d’aver visto. Da quel momento in poi il resto dell’ azione è nullo, e quindi il fatto che dopo Edera abbia segnato è assolutamente ininfluente (ed è quindi impossibile parlare di gol annullato). Forse sarebbe potuto intervenire il Var dopo il fischio per correggere l’ errore, e a quel punto, sempre forse, ci sarebbe stata una palla a due. Ma mi sa che il fischio stesso impedisca qualunque intervento del Var.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata227 - 3 mesi fa

      V

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata227 - 3 mesi fa

      Marchese ma il punto è proprio che maresca non permette al var di lavorare! In quella circostanza (azione pericolosa per il toro in cui c’è un contatto “dubbio”) l’arbitro ha l’OBBLIGO di far terminare l’azione, che essa si concluda con il gol o meno, e poi segnala il fallo visto. In questo modo il var fa quello che deve.
      È un errore inaccettabile al terzo anno di var, il fatto che il fallo fosse inesistente è solo un’aggravante.
      Stessa cosa per il fatto che il presunto autore fosse zaza: farsi condizionare in base al giocatore è un errore, più comprensibile ma sempre errore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

        Ciao Granata, il punto, secondo me, è che per Maresca c’è il fallo di Zaza, quindi perché avrebbe dovuto attendere la conclusione dell’azione? Io accredito la tesi della buona fede, pur sempre possibile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 3 mesi fa

          Se l arbitro ha l l’obbligo, ha l obbligo , e DEVE far terminare l azione . Non è una interpretazione , è un errore quindi l arbitro va punito

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

            Che abbia commesso un errore è fuori da ogni dubbio, questo è evidente, ed anche che vada punito.

            Mi piace Non mi piace
        2. Granata227 - 3 mesi fa

          Ma marchese se eliminiamo la malafede (che io non ho dato assolutamente per certa!) rimane comunque un caso di incompetenza gravissimo, perché:
          – o maresca aveva la CERTEZZA che ci fosse un fallo, e in questo caso ha fatto bene a fischiare ma ha commesso un errore tecnico clamoroso.
          – oppure (più probabile a mio parere) ha avuto la sensazione che ci fosse fallo ma non ne aveva certezza. In un’ altra situazione sarebbe stato un errore di valutazione trascurabile, ma dato che il caso di specie riguardava un’azione potenzialmente molto pericolosa aveva l’obbligo di farla concludere, valutare lui stesso e far eventualmente intervenire il var. Non avendo rispettato in questo caso il protocollo var ha commesso un errore grave.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ForzaToro - 3 mesi fa

      Ok che non si possa parlare di gol annullato…ma se aspetta che finisca l’azione come da protocollo Var, va a rivederla e non c’e’ nessun fallo…Maresca deve semplicemente rispettare le regole e infilarsi il fischietto dove sappiamo fino alla fine dell’azione…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ddavide69 - 3 mesi fa

      E sarebbe ora che questa regola cambiasse visto che si continua a fare danni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ToroNelCuore - 3 mesi fa

    Le ipotesi sono due: o Maresca è un arbitro incompetente, o è in malafade. Io propenderei per la seconda ipotesi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

      Ce n’è una terza. era in buona fede.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ToroNelCuore - 3 mesi fa

        Se era in buona fede, allora ricade nella prima ipotesi: arbitro incompetente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

          E no, amico mio, un conto è essere incompetenti e un altro è essere in malafede. Le parole esistono apposta.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 3 mesi fa

            E in incompetente in buona fede. LA REGOLA È CHIARA . IN AREA VA FATTA TERMINARE L AZIONE.

            Mi piace Non mi piace
  10. Madama_granata - 3 mesi fa

    L’ho scritto subito, a caldo, nei commenti durante la partita!
    Già solo il suo nome “grida vendetta”: sarà un parente dell’altro Maresca?
    Quel “grand’uomo” e scadente calciatore che “incornava il Toro” e per un gol fortunoso “credeva di deridere” la Storia del calcio?
    E gli arbitri continuano a dire che non c’è malafede nei loro errori??
    3 volte, dicasi tre, che, sempre contro noi, “involontariamente” fischiano anzitempo e ci negano dei gol regolari!!
    Anziché bloccare le azioni, si facciano bloccare il fiato in gola, e lo ingoino, quel maledetto fischietto!
    Sempre e solo contro di noi, questi errori??
    Aspettare la fine dell’azione per quelli del Toro non conta???
    Se si chiama “regolamento”, perché viene applicato solo in alcuni frangenti, e con certe squadre??
    Anche tutto il resto dell’arbitraggio è stato pessimo.
    Quelli dell’Udinese picchiavano e falciavano in modo cattivo, e quelli del Toro pigliavano le ammonizioni!
    Due dell’Udinese si danno zuccate tra di loro, e lui, sicuro che sia colpa di Zaza, ferma l’azione e nega ad Edera un gol regolarissimo!!
    Un’osservazione: è vero che Zaza non sta facendo bene, ma è anche frenato dagli arbitri che, in qualsiasi incidente, e qualunque sia l’infrazione, danno sempre e solo la colpa a lui!!!
    Eppure, quando giocava nella Juve, poteva fare tutto quello che voleva, e nessuno “osava” fermarlo..
    Gli arbitri italiani si sentono un po’ tutti “Cesare”, l’impetatore onnipotente:
    pollice in alto, e tutto fila liscio; pollice verso e quella squadra deve calcisticamente morire!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. enrico - 3 mesi fa

      D’accordissimo sul 2 a 0 finiva tutto e manco si poteva dire che l’Udinese meritava di più…. Poi nel calcio tutto può succedere col toro poi non si è sicuri neanche sul 3 a 0!!
      Tuttavia la malafede di Maresca si è vista anche sulle decine di interventi fallosi su Belotti e c. completamente ignorati. Un arbitraggio semplicemente inqualificabile!! È bene che la società intervenga e dica la sua su questi fatti che sono stati ignorati quasi del tutto da SKY!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy