La probabile formazione del Torino: De Silvestri e Aina sulle fasce nel 3-4-2-1

Formazioni / Senza Ansaldi e Bremer, ecco le possibili scelte di Mazzarri in vista della gara con la Roma

di Marco De Rito, @marcoderito

Il Torino è atteso dalla Roma per la prima gara del 2020. Sarà importante per gli uomini di Mazzarri archiviare definitivamente le ultime due uscite della prima parte di stagione. La rimonta subita dall’Hellas e la caduta casalinga contro la Spal dovranno motivare i granata al fine di ottenere 3 punti d’oro contro l’ottima squadra di Fonseca. Il Toro però dovrà fare a meno di Ansaldi e di Bremer, entrambi squalificati, e di una lunga fila di infrtunati tra cui Baselli, Lyanco e Falque. Andiamo dunque a vedere le probabili scelte di Mazzarri per gli 11 titolari in campo domani alle ore 20:45.

PROBABILE FORMAZIONE – Partiamo dal modulo: salvo sconvolgimenti Mazzarri dovrebbe riconfermare il 3-4-2-1 visto durante tutto il mese di dicembre. Le assenze di Bremer in difesa e di Ansaldi sull’esterno potrebbero però spingere il tecnico granata ad optare per altre soluzioni tattiche. In linea di massima, davanti a Sirigu dovrebbero partire Izzo e Nkoulou insieme a Djidji. L’ivoriano avrebbe dunque la possibilità ritrovare un posto da titolare, appare favorito nel ballottaggio con Bonifazi. A centrocampo oltre a De Silvestri largo a destra, Lukic dovrebbe essere favorito su Meité per il ruolo di centrale a fianco a Rincon: Aina dovrebbe essere dirottato sulla fascia sinistra vista la situazione di Laxalt: l’uruguagio è stato convocato ma potrebbe risentire della febbre e non essere della partita. Sulla trequarti Berenguer e Verdi dovrebbero supportare Belotti, schierato davanti a loro come unica punta. Probabile panchina per Zaza, per il quale però non sarebbe escluso un impiego a gara in corso.

TORINO-ROMA LA PROBABILE FORMAZIONE DEI GRANATA:

TORINO (3-4-2-1) Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji (Bonifazi); De Silvestri, Lukic (Meité), Rincon, Aina; Berenguer, Verdi; Belotti

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 11 mesi fa

    Direi che l’unica nota di interesse è vedere se Bonifazi giocherà o meno.
    Per il resto scelte obbligate o quasi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. chatamula203_12178705 - 11 mesi fa

    Per la cronaca e per la precisione giocheremo col 5-3-1-1 visto che Aina e De Silvestri son o difensori e non centrocampisti. Chi gioca col 3-4-3 è l’Atalanta di Gasperini che ha un gioco spettacolare e offensivo che fa innamorare e non vomitare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatadellabassa - 11 mesi fa

      In fase di possesso palla è un 3-5-2 (o 3-4-2-1), i terzini sono sulla linea dei centrocampisti. In fase di non possesso invece la musica cambia: a volte si difende a 4 a volte a 5.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 11 mesi fa

    Gira e rigira:
    Meité ed Aina, quasta volta con una variante: Djidji al posto di Bremer…
    Splendido! Peggio di così..
    8 infortunati e nell’articolo si parla solo della preoccupante assenza di Ansaldi (disgrazia tra le disgrazie!) e di Bremer (fortuna tra le tante
    sfortune!).
    Possibile che l’articolista pensi che, ad oggi, l’assenza di Bremer sia “importante” quanto quella di Ansaldi?
    Mah.. Non me ne capacito!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. lucapecc_908 - 11 mesi fa

    Ho visto le ultime partite della Roma.
    Direi che Fonseca ha capito tutto del nostro campionato, infatti, soprattutto contro l’Inter, dietro ha giocato come faceva il Mondo con noi, due marcatori (Smalling e Mancini) e un libero davanti a coprirli Veretout o Diawara, dipende da chi sale, così come da noi facevano Cravero e Venturin o Fusi.
    Questo gli permette di avanzare Kolarov e Florenzi (o Spinazzola) a centrocampo (come Mussi e Policano) ed essere quindi sempre in superiorità numerica.
    Bella mossa anche perchè davanti ha una boa che sa giocare a pallone come Dzeko (vedi Casagrande) e dei giocatori super come Pellegrini, Perotti e Zaniolo (Scifo, Martin Vazquez, Lentini).
    Questo significa che se giochiamo con lo schieramento previsto Belotti dovrà cercare di superare Smalling fisicamente su ogni pallone, Berenguer e Verdi correre parecchio, Rincon e Lukic farsi un culo così, e i tre centrali difensivi non sbagliare un anticipo.
    Detto questo, sempre e comunque Forza Toro e…
    e Grazie Mondo, unico e sempre nel nostro cuore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. valex - 11 mesi fa

    Aina e Lollo… Prepariamoci al peggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 11 mesi fa

    Visto che andiamo a Roma per perdere poteva almeno far giocare tutti quelli che gli stanno sulle balle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Antoniogranata76 - 11 mesi fa

    Ancora Aina,ma allora questo qui non ci sta con la testa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 11 mesi fa

      …e chi vuoi mettere? Meno male che ci sono e speriamo che reggano tutta la partita, perché sostituti non ne hanno. Speriamo solo di non svaccare troppo, fino a 3-0 posso ancora sopportarlo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antoniogranata76 - 11 mesi fa

        Per esempio Laxalt

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. granatadellabassa - 11 mesi fa

          Ma se fino a ieri Laxalt aveva la febbre!! E poi come si fa a insultare il mister sulla base delle PROBABILI formazioni?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Antoniogranata76 - 11 mesi fa

            Non starci con la testa non significa insultare, se Laxalt ha la febbre, si potrebbe utilizzare Edera esterno ,oppure Parigini, secondo me in questo momento non possono fare peggio di Aina, le mie sono critiche, e non insulti, nei confronti di un signore che guadagna 2 milioni di euro all’anno, e quindi può anche ricevere delle critiche, credo che molti non conoscano la differenza tra critica ed insulto

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy