toro

L’analisi dei goal di SPAL-Torino 1-1: una perla di Verdi e un regalo di Meité

L’analisi / Gioiello di pura classe di Verdi, altro regalo di Meité

Silvio Luciani

"Al Torino basta un punto in casa dell'ultima in classifica per mettersi in salvo. Risultato raggiunto, quindi, e campionato archiviato ma non può esserci soddisfazione in casa granata per un campionato quasi disastroso. Tra le note positive di un'altra prestazione sottotono, oltre al risultato, c'è il goal da cineteca di Simone Verdi. È il secondo (l'1-1 contro il Brescia non gli è stato assegnato) in campionato, decisamente il più bello da quando veste la maglia del Torino. Meité, invece, è croce e delizia: prima dà il la all'azione del goal granata, poi combina un pasticcio sull'azione del goal spallino. Analizziamoli nel dettaglio grazie all'ausilio delle immagini:

VERDI - Il goal di Verdi arriva nel momento più brillante a livello di gioco: il Torino sta chiudendo la SPAL nella propria area di rigore e Meité sventaglia con il sinistro verso Ansaldi. Stop perfetto dell'argentino che punta il diretto marcatore e va sul fondo.

Il cross basso del numero 15 granata viene deviato da Salamon, ben appostato sul primo palo, e viene raccolto da Tomas Rincon al limite dell'area.

Rincon guarda prima a centro area, in cui sono appostati Zaza, Bremer e Belotti. Alla fine entra in area e scarica d'esterno per Verdi, libero sul vertice dell'area. Il resto è storia: un vero e proprio arcobaleno da posizione impossibile che si insacca all'incrocio dei pali. Sono questi i lampi di genio per cui il Torino ha acquistato Verdi in estate. 0-1 Toro.

D'ALESSANDRO - Il goal della SPAL, come accade troppo spesso ultimamente, nasce da un errore in fase di possesso del Torino, più precisamente di Meité che - attaccato da Dabo - incespica sul pallone e lo perde.

Bremer è - incredibilmente - fuori posizione, Nkoulou troppo stretto verso Izzo e Ansaldi non fa in tempo a recuperare: lo scatto di D'Alessandro nello spazio lasciato scoperto da Bremer e Nkoulou, è fulmineo. Altrettanto giusto il filtrante di Dabo, che serve il 77 della SPAL sulla corsa.

D'Alessandro, poi, pesca un gran diagonale di destro, imprendibile per Sirigu che capitola anche contro la SPAL: dopo una stagione passata più in infermeria che in campo, l'esterno spallino ritrova un goal che gli mancava dall'ottobre del 2017.

Potresti esserti perso