Le pagelle di Torino-Genoa 1-0: Belotti è d’oro, ma Rossettini è perfetto

Le pagelle di Torino-Genoa 1-0: Belotti è d’oro, ma Rossettini è perfetto

I voti di TN / Il Gallo regala i tre punti, ma in difesa emerge l’ex Bologna, che non sbaglia nulla

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

LE PAGELLE

TURIN, ITALY - DECEMBER 22: Andrea Belotti (R) of FC Torino is tackled by Ezequiel Munoz of Genoa CFC during the Serie A match between FC Torino and Genoa CFC at Stadio Olimpico di Torino on December 22, 2016 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – DECEMBER 22: Andrea Belotti (R) of FC Torino is tackled by Ezequiel Munoz of Genoa CFC during the Serie A match between FC Torino and Genoa CFC at Stadio Olimpico di Torino on December 22, 2016 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Termina Torino-Genoa ed è il momento delle ultime pagelle del 2016. Un Grande Torino con qualche vuoto di troppo sugli spalti deve soffrire in un primo tempo a tratti dominato dal Genoa, che la fa da padrone contro un Torino smarrito e confuso. La ripresa però si apre con l’acuto di Belotti, il campione che trascina la squadra nei momenti di difficoltà: e la squadra fa quadrato, con una prestazione sparagnina volta a mantenere il risultato. E ci riesce: la prestazione non è brillante, ma era troppo importante vincere, per la classifica e il morale di questo Toro.

Miha si tiene stretta anche una prestazione finalmente attenta della difesa, che mantiene la rete inviolata: il Genoa nella ripresa a malapena fa un tiro in porta. Nella retroguardia granata, svetta un Rossettini perfetto, e Hart è attento quando serve. Che sacrificio per Iago Falque, Ljajic alla fine trova il modo di incidere con l’assist vincente su punizione; Barreca tiene botta e Baselli entra bene in partita.

21 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. policano1967 - 4 anni fa

    vabbe commettera anche errori sinisa ma e la stessa squadra che batteva roma e fiorentina.se la squadra nn corre dopo 15 partite nn penso sia solo colpa di sinisa.fosse cosi avrebbe sbagliato del tt la preparazione e nn lo credo a questi livelli.abbiamo problemi seri in difesa e in mezzo al campo questa e la verita.spesso ci mettono in mezzo.e successo ancje quando abbiamo fatto punti con lazio chievo e genoa per nn parlare delle 3 sconfitte.sinisa fa il suo 433 come ventura il suo 352.la differenza piu che i moduli la fanno i giocatori.ma il tutto dipende dagli obbiettivi poi.se vogliamo fare un campionato tranquillo da ottavo decimo posto questi vanno piu che bene.abbiamo gia 28 punti e siamo ben lontani da brutte sorprese.se si vuole puntare all europa(come sento dire)nn e la squadra adatta questa.se poi esiste un allenatore che con questi ci porta in europa be..prendiamolo subito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. echoes - 4 anni fa

    Se la squadra non corre e appare demotivata la colpa è solo dell’allenatore. A parte lo spiegare le tattiche, è compito suo plasmare le teste dei giocatori…ed è ormai chiaro che in questo Mihajlovic non ci sa fare, il che è una grave pecca!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ale67 - 4 anni fa

    Castan 6 ?? Ma scherziamo??? é stato il peggiore in campo. Sempre in ritardo. Sempre insicuro. Procura brividi a non finire. Io voglio vedere Ayeti. Di sicuro non può fare peggio di questo Castan qui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 4 anni fa

      Ajeti ha avuto la sfortuna dell’infortunio nel precampionato, e dopo il recupero, si è trovato a rientrare nel momento più difficile del calendario. Si sarà pensato quindi che non poteva essere l’occasione giusta per testarlo.
      Ho sperato anche io di vederlo e non vorrei che questo mercato invernale possa pregiudicare una sua possibile apparizione.
      Per me è un bel giocatore, ho seguito il Frosinone, e posso assicurarti che è stato sempre tra i migliori, non ho capito il mancato rinnovo del contratto ma di sicuro si è preferito lasciarlo libero di continuare la sua esperienza in A…la merita !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robinhood_67 - 4 anni fa

    Vediamo in tanti la stessa partita. Belotti 1 – Genoa 0. Squadra stanca e se non corre non è più corta, le distanze fra i reparti aumentano e emergono i limiti di alcuni. In difesa, di un Castan insicuro e traballante nell’uno contro uno, perennemente a rischio cartellino, è salvato da Rossettini. A centrocampo, stanco Benassi, impreciso Baselli, stanchissimo Valdifiori. E se si spegne lui, giocano tutti peggio. Inconsistente Obi. Sono tre punti d’oro per la classifica e per il mercato, perché dicono che senza un innesto di qualità e pesante a centrocampo e un altro in difesa faremo molta più fatica nel girone di ritorno. Il medico consiglia: Foffana dall’Udinese e Tonelli dal Napoli. E un più prudente 4-4-2 quando l’avversario è importante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 4 anni fa

      seeeee !!!… pensi che possano cederceli aspettando solamente le nostre offerte ?
      Il mercato di gennaio è inutile ed è troppo facile sognare al miglioramento della propria squadra pensando di prendere da altre società giocatori che hanno ben figurato nel girone di andata…il miglioramento della rosa, è un obiettivo comune, quindi, i migliori restano.
      Penso di aver già capito cosa dovremmo aspettarci quando si fanno discorsi sui probabili nuovi acquisti (“solo se eventualmente servano a migliorare davvero la Rosa”)…
      sicuramente qualche nuovo “talentino” dall’Estero da dover inserire in Squadra con “opportuna cautela” per far capire i “meccanismi” del “Calcio Italico” o per non smembrare troppo il già “costruito”….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FVCG'59 - 4 anni fa

    Partitaccia, dove la squadra era troppo nervosa e contratta (mister, li carichi o li terrorizzi?): prendiamo i 3 punti come regalo di Natale ma, se si continua su questi ritmi e toni tecnico/atletici, non si va da nessuna parte…
    Impeccabile Hart, come Rossettini ma da paura Castan (molto insufficiente) e con Zappacosta e Barreca a fare il compitino.
    Centrocampo con Benassi in confusione (che succede?), Valdifiori irriconoscibile e Obi che non sfigura: si continua ad essere in balia degli avversari, senza filtro, corsa, contrasti e passaggi decenti per le punte.
    Belotti sempre immenso e decisivo, fin che regge, con Falque che si è visto molto poco e anche impreciso; Ljajic continua ad essere l’unico che può e fa la differenza per qualità di giocate e tecnica: se solo fosse più costante… ma va anche supportato da incontristi che gli portano palloni, non lo fanno sfiancare avanti e indietro e si propongono per i passaggi.
    Mister: i cambi vanno fatti moooolto prima, specie se c’è gente in chiara difficoltà (Castan, Valdifiori, Benassi)
    Comunque BUONE FESTE A TUTTI E SEMPRE FORZA TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Kathmandu Granata - 4 anni fa

    Obi lo bisfrattiamo perche non luccica pero ogni volta che e in campo vinciamo…e l’unica che ha la capacita di fare a pugni nel mezzo del campo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tenente Sheridan - 4 anni fa

    LJAJIC 6…????

    Evidentemente qualcuno ha visto un’altra partita.

    Unica nota positiva la punizione con la quale il Gallo sblocca la partita.

    Per il resto sempre le solite caratteristiche: abulico, dribblomane, egoista, cerca sempre di arrivare in porta e se non perde la palla scocca i soliti tiri improponibili.

    Nel finale di partita, nell’azione di contropiede, nell’ennesimo tentativo di dribblare tutti ed arrivare in porta, si allunga troppo il pallone e sta per perderlo ma, per fortuna il Gallo, alle sue spalle segue l’azione e se ne accorge e lesto si inserisce con perfetta scelta di temp e solo il miracolo del portiere del Genova impedisce il raddoppio e la doppietta (si, è andata proprio così andate a rivedervi l’azione dalla partenza).

    Da sbattere in panchina e tebercelo a marcire sino a quando non avrà capito come si gioca in e per la Squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata - 4 anni fa

      Teniamoci stretto Ljajic, così come è. Alle spalle c’ è il deserto. La panchina del Torino, come ha detto giustamente Miha, è quasi inesistente. Non torniamo a cambi di venturiana memoria, quando a San Siro toglieva Cerci e così in 15′ si beccavano due gol e si mandava alle ortiche una vittoria ormai quasi sicura. Oppure a Parma non faceva rientrare Cerci e Immobile dopo 45′ e così ci suonavano sonoramente. Sarà abulico, driblomane (stesse accuse che si rivolgevano spesso a Cerci), ma è anche l’ unico che fa goal o manda in goal. Quindi è meglio non metterlo in discussione, non siamo il Real Madrid, il Barcellona e nemmeno la Gobba che tengono in panca sostituti di assoluta qualità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rombo - 4 anni fa

      negli anni scorsi ci siamo talmente abituati a giocatori scarsi
      che non sappiamo più apprezzare un VERO fuoriclasse !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Akatoro - 4 anni fa

    3 punti non pienamente meritati ma che ci fanno tanto tanto bene.
    Continuo a pensare che forse forse ci servirebbe un quarto uomo a centrocampo, soprattutto visto che siamo corti di fiato. grandissimo il Gallo che canta e ruggisce ogni partita per tutta partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. KanYasuda - 4 anni fa

    ,,,felicissimo per il risultato, ma quello che mi dispiace di più però, è vedere un Toro che da un mese ormai, (escluso derby, forse) non gioca più con quella spregiudicatezza di inizio campionato.
    Ho pensato più di qualche volta anche io ad un calo fisico, ma per giocare con personalità però, occorre anche quel famoso “coraggio”, come dice Miha, che dovrebbe partire di più dal Centrocampo, proprio a livello di impostazione gioco.
    Oltre alla garanzia del ns Attacco da Paura (a volte incostante, tranne un giocatore),è questo che sta cambiando, non dandoci più quell’identità di squadra che avevamo conquistato…
    e a risentirne, è spesso la già non sicurissima Difesa, basta vedere i gol incassati nelle ultime partite.
    Per fortuna oggi Hart e Rossettini (che migliora sempre più),sono stati superlativi…peccato per Castan, comincia a preoccuparmi.
    FORZA TORO !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Simone - 4 anni fa

    Sinisa da sotto la sufficenza.
    Zappa 5.5, Falque 6, Valdifiori 5.5

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 anni fa

    Squadra stanca, necessitamo di rinforzi a centrocampo e di un centrale.
    Benassi è cotto. Buona la pausa.
    Belotti è un Toro. Ci voleva una clausola da 150 mln

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. The Mtrxx - 4 anni fa

    Castan rischia il posto se prendono un centrale, Rossetti i si è guadagnato il posto.
    Benassi irriconoscibile, Baselli meglio di Obi, Ljacic la passa troppo indietro..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ikhnos - 4 anni fa

    Rossettini non ha fatto rimpiangere Glik, veramente perfetto!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nick - 4 anni fa

      penso il nostro problema non é tanto la cessione di Kamil quanto quella di Nikola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ToroLoco - 4 anni fa

    Pagelle sempre discutibili unica nota positiva la vittoria
    per chi rimpiange Peres lo invito a guardare il gol preso dalla roma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rombo - 4 anni fa

      Bravo ! manco in Promozione si vedono certi orrori !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. policano1967 - 4 anni fa

      e chi potrebbe rimpiangere peres?glik si ma oeres propio no, cosi ci sara chi un giorno rimpiangera benassi…il calcio e bello anche per questo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy