Le tre sentenze di Torino-Atalanta 2-4: serve più qualità nei ruoli chiave

Sentenze / Da lavorare anche sulla mentalità: come contro la Fiorentina, la squadra granata nel secondo tempo è calata a picco

di Luca Sardo

TRE SENTENZE

TURIN, ITALY – SEPTEMBER 26: Andrea Belotti (L) of Torino FC celebrates his second goal during the Serie A match between Torino FC and Atalanta BC at Stadio Olimpico di Torino on September 26, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Il Toro di Giampaolo perde la seconda gara consecutiva in questo campionato: dopo due gare è ultimo in classifica a quota zero punti. Sabato pomeriggio al Grande Torino i granata sono stati sconfitti dall’Atalanta di Gasperini per 4-2: a poco è servita la doppietta del solito Gallo Belotti. Le reti di Gomez, Muriel, Hateboer e De Roon hanno permesso alla Dea di tornare a Bergamo coi tre punti. Ecco le tre verità che il match contro i viola ci ha lasciato.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cuore granata 69 - 1 mese fa

    Ne basta 1…il paragone con l’Atalanta è impietoso a favore della Dea in tutto Società,Stadio di proprietà,settore giovanile, Allenatore ( che mi sta sullo stomaco come persona ma in campo sa cosa fare e lo fa davvero bene ) rosa di giocatore 4 spanne superiore…passo e chiudo per le sentenze!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13693815 - 1 mese fa

      Esatto… fate leggere questo commento a cairo please

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BiriLLo - 1 mese fa

    Sono pronto a percorrere Torino Trapani a piedi in varie tappe se l’essere inutile si leva dalle balle e si porta pure la vacca.
    Ma povero Toro, come siamo caduti in basso..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BiriLLo - 1 mese fa

      Vanni, secondo te chi è la vacca?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. DaveLeg - 1 mese fa

    A furia di sentenze…terminano i gradi di giudizio, e la pena sarà inevitabile.
    Pena in tutti i sensi:
    – una campagna di rafforzamento patetica, aggravata dall’imperativo categorico di dover rimediare alla precedente stagione fallimentare: si doveva rivoluzionare la squadra, mantenendo quel poco che si poteva salvare (portiere e centravanti, e null’altro);
    – penoso l’aver ingaggiato un tecnico che per credo calcistico necessita di un gruppo di giocatori con determinate caratteristiche, e non potergli dare la possibilità di applicare la sua impostazione;
    – penoso il tira e molla infinito che puntualmente contraddistingue i mercati di rinforzo condotti da Cairo;
    – penoso giocare su un terreno che pare un campo di periferia…
    – penosa la totale assenza di strategia, di visione, non c’è una prospettiva che sia una nella conduzione di questa società…
    No, così non può andare avanti, non è accettabile, non c’è più niente del Toro che ho amato fin da bambino, quando andavo allo stadio con mio padre…è solo una lunga, lenta agonia.
    E qui mi fermo, per non intristirmi ulteriormente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatasky - 1 mese fa

    Serve che il buffone mandrogno se ne vada fuori dai cabasisi per sempre.

    A parte i ruoli attualmente non coperti o coperti da ferri da stiro, il madrogno preso a pedate e rimandato a Milano sarebbe il massimo della qualità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MASSIMO64 - 1 mese fa

    Si e’vero il sito si bloccava. Comunque anche oggi zero nuove entrate e zero uscite.Il 5 si avvicina velocemente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BiriLLo - 1 mese fa

    Ma anche ad altri si è bloccato tutto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BiriLLo - 1 mese fa

    Oggi si blocca pure il sito.
    Paga la bolletta caprone!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. suoladicane - 1 mese fa

    LE TRE SENTENZE, CHE SI RIASSUMONO IN UNA SOLA, MAMMOLETTE!!!!

    1. preparazione atletica: sono sulle gambe dopo 70 minuti, non ci sono tante scuse sono delle pippe, gli atleti erano gli altri
    2. segnano e vanno in vantaggio, e neanche hanno finito di esultare vengono raggiunti e poco dopo superati: anche qui dimostrano di essere delle pippe oltretutto superficiali
    3. fanno a fatica lo stop e sbagliano passaggi elementari: qui pippe tutti, società ed allenatore in primis che pretendono che rincon faccia il regista e berenguer il trequartista;
    da non credere, ed il presiniente si da 7 in pagella, dalla dea due incontri 11 pere, brau piciu
    CAIO VATTENE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Nero77 - 1 mese fa

    Serve aprire il portafoglio al nostro presidentissimo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy