Longo pre Torino-Sampdoria: “Non esistono formule magiche, dobbiamo essere all’altezza”

Longo pre Torino-Sampdoria: “Non esistono formule magiche, dobbiamo essere all’altezza”

Conferenza / Le parole del tecnico del Torino alla vigilia della gara casalinga contro la Sampdoria di Claudio Ranieri

di Nicolò Muggianu

EMOZIONI

C’è un augurio speciale che ha ricevuto in questi giorni e che l’ha emozionata?

Quello della mia famiglia. Perché loro sono sempre stati molto discreti con me, sanno che in questi momenti spesso ci vediamo poco e non ci sentiamo nemmeno. Tramite un SMS i miei genitori mi hanno ricordato che a 10 anni entravo nel portone del Filadelfia; quando mio padre mi portò in quei provini liberi. Quel giorno cominciai la mia avventura al Toro. Per mia madre e mio padre essere venuti oggi a un allenamento a porte aperte allenato da loro figlio è sicuramente toccante“.

Quando allenava la Primavera era solito portare la squadra in visita al Museo del Torino e della Leggenda Granata. Riproporrà questa visita anche con la prima squadra?

E’ sempre stata una mia consuetudine perché non essendo in una società come le altre, reputo necessario capire dove ci si trova. Capendo la storia si capisce quali sono le esigenze e le situazioni che contraddistinguono una squadra rispetto a un’altra. In questo non possiamo mancare. Adesso abbiamo poco tempo e abbiamo altre priorità ma credo che in futuro sarà una cosa fattibile; perché far crescere il senso di appartenenza può fare la differenza“.

In chiusura di conferenza stampa, Longo prende la parola e aggiunge: “In queste settimane sono stato inondato di messaggi e auguri da tutti, mi spiace non aver risposto a tutti per mancanza di tempo perché chi mi conosce sa che per educazione ci tengo molto a ringraziare chiunque. Per cui colgo l’occasione per ringraziare adesso tutte queste persone con la speranza di ricambiare sul campo offrendo tutto quello che si aspettano e sperano da me“.

61 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paul67 - 5 mesi fa

    Moreno é realista, il gioco di una squadra nn si cambia in un giorno poi se devi subentrare in corsa con giocatori “nn tuoi” é più difficile ancora, spero che l’entusiasmo contagi anche chi va in campo ma su questo ho forti dubbi, soprattutto sul fatto di riprendere un cammino regolare decente, questa squadra ha lacune gravi, poca tecnica, poca corsa, una rosa ridotta all’osso che va in emergenza con infortuni e squalifiche, poi esiste una deficienza mentale, molti giocatori tutto d’tratto smettono di giocare e quindi poi subisci rimonte impensabili e goleade. Con Mazzarri il giochino si era rotto, era lui il problema? Lo spero, io francamente penso che esista altro, che la situazione sia più grave di ciò che appare, spero di sbagliarmi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 5 mesi fa

    L’arrivo di Longo ha generato un forte entusiasmo. Sta alla squadra non disperderlo. Dopo di che i giocatori sono quelli. Ma la speranza è di rivedere un Toro che combatta e sia concentrato fino all’ultimo minuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fantomen - 5 mesi fa

    O mamma berenguer mezz’ala…..può essere utile a partita in corso ……caspita il più forte dopo belotti lì davanti……speriamo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torracofabi_13706409 - 5 mesi fa

    Innanzitutto è andato via quel senso di negatività che si percepiva ad ogni intervista pre gara, e quest’aspetto è importante, chiaro ed intrinseco che ogni incontro nasconde insidie ma, dichiarare ogni volta prima di giocare una partita con una squadra di bassa classifica se non ultima : “questa è una partita trappola” per poi prepararsi il campo e dire “l’avevo detto” non è certo il massimo per i tifosi e tantomeno per i tuoi giocatori…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. El Flaco 1971 - 5 mesi fa

    442: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco, De Silvestri; Verdi, Rincon, Lukic, Berenguer; Millico, Belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. leggendagranata - 5 mesi fa

    Longo ha avuto pochissimi giorni per dare una sua impronta alla squadra e quindi non possiamo aspettarci miracoli. Ma almeno spero di non vedere l’ obbrobrio di Belotti che fa i cross per la punta centrale Berenguer o Verdi che vaga penosamente a centrocampo senza sapere bene che cosa fare. Mi basterebbe un migliore assetto tattico, una squadra più propositiva che sappia dare una mano a Belotti, anche fornendogli una spalla adeguata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Roland78 - 5 mesi fa

    Sono emozionato come non succedeva da tempo. Spero solo non sia un fuoco di paglia.

    E spero anche che quell’arbitro arrogante e sempre astioso con noi, non rovini la partita.

    Dai Granata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. subcomandante - 5 mesi fa

    Ci andavano Moreno ed Antonino. Il futuro si vedrà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. LeoJunior - 5 mesi fa

    Sull’argomento mi piacerebbe sentire Cassardo. Io sono convinto che ripartire da zero possa rigenerare la mente e portare entusiasmo. E non escludo che così come la mollezza e apparente scarsa condizione fisica sia stata figlia della condizione mentale allo stesso modo possa, magari non del tutto, risolversi con la diversa predisposizione.
    Non sottovalutiamo gli effetti che una testa pesante possa avere sui muscoli. Arrivare primi sulla palla non sempre è merito di muscoli più preparati. A pari livello la differenza la fa la volontà. E se sei svogliato l’input dal cervello ti arriva quel tanto dopo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 5 mesi fa

      Me lo auguro con tutto il cuore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Come un pugno chiuso - 5 mesi fa

    FORZA MORENO E FVCG !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. SiculoGranataSempre - 5 mesi fa

    Penso che Longo abbia capito anche che al Toro non serve solo un nuovo mister. Serve di provare a far giocare nella media delle loro possibilità alcuni giocatori chiave e, cosa più importante confermata in questa conferenza stampa, recuperare la condizione atletica dei giocatori.
    Già con il Sassuolo (ero allo stadio dal lato della fascia di Aina e Djidji quando difendevano) ho notato quanto fossero impacciati nella corsa e nei contrasti. Tremavamo tutti in quella tribuna negli uno contro uno con Aina. E poi Meitè con i suoi lanci su Millico (due su due) che andavano a finire in tribuna centrale…
    Poichè sono convinto che non sarà facile recuperare mentalmente e atleticamente almeno 6/11 di questa squadra, io ho cambiato la mia visione e le mie aspettative. Vivere alla giornata per raggiungere il quartultimo posto serenamente. Spero con tutto il cuore di sbagliare, ma non ce la faccio più a sperare. Di speranze e obiettivi ne riparliamo ad Agosto.
    Azz!!! Proprio ora che Sky mi aveva regalato a vita l’abbonamento al Calcio, il Toro va in B?
    FVCG Sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. robert - 5 mesi fa

    Anche se Longo non potrà fare miracoli con questi giocatori l’importante che testadighisa se ne sia andato (sicuramente troverà un posto in Cina dove vanno tutti i più scarsi) e sia tornata aria nuova e pulita in Società.Se posso dare un giudizio sulla squadra è meglio che Longo sistemi bene la difesa la più perforata della serie A con Dijdi e Bremer che vanno per farfalle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gattojoyce - 5 mesi fa

      Pare ci abbia già pensato: li mette entrambi in panchina e fa giocare Lyanco…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Rimbaud - 5 mesi fa

    Io mi sono ripromesso che lo sosterrò fino a fine stagione e anche oltre. Non ha colpe e non può averne Moreno, inoltre mi piace molto il clima granata che si è creato e spero si possa andare avanti su questa strada.
    Positivissimo che ASta sia stato chiamato da Longo e non sia stata la solita cairata tipo foschi petrachi (mettere un personaggio amato per compiacere i tifosi creando magari già attriti).
    Bellissimo davvero questo clima e questo rapporto che hanno tra di loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. prawn - 5 mesi fa

    “Il Toro di Moreno Longo sarà una squadra d’attacco. I granata si toglieranno di dosso il vestito della precarietà per indossare quello del coraggio. Poi, ci sta, perderanno anche ma l’approccio alle partite sarà diverso da quello del passato dove si pensava a controllare per poi ribattere le mosse dell’avversario”. Spazio anche ad un’intervista a Giuseppe Vives, ex granata che ha avuto Longo come tecnico alla Pro Vercelli. Il centrocampista napoletano descrive Longo così: “Longo è un tecnico che vive il calcio a 360 gradi: lui e il vice Migliaccio partivano ogni mattina alle 6 da Torino per andare al campo a preparare l’allenamento di giornata ed i video da farci visionare. E’ un perfezionista come ne ho conosciuti pochi”. Inoltre, un retroscena: “Moreno mi ha chiamato per chiedermi di raggiungerlo al Toro, ma purtroppo ho dovuto dire di no per ragioni personali. Ci spero per giugno”.

    Non c’e’ altro da aggiungere. Forza Longo. Forza Toro. Sono due anni che ho paura di accendere lo stream per guardarmi la partita con la tentazione di spegnere nell’intervallo.

    Ora non vedo l’ora di guardarmi TORO SAMP. Asfaltiamo sti mezzi ciclisti gobbi di merda, con ferrero pagliaccio che deve vendere pieno di debiti.

    FORZA TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. rb27 - 5 mesi fa

    Moreno, take your chance!

    Io ti supporteró ad ogni modo. E soprattutto tieni sempre presente che questo torello incerottato figlio di una proprietá narcisista ha ormai come primo obiettivo soltanto la salvezza.

    Per me se lo porterai con dignitá (intendo senza quelle clamorose sconfitte tipo 0-7 o Spal o Lecce), con qualche trama di gioco piacevole e bene o male con tranquillitá a mantenere la categoria avrai giá fatto un buon lavoro.

    Non badare agli spacconi che parlano di EL (e temo ne siano ancora tanti), per quello a mio modo di vedere ci vuole ben altro, in primis un’organizzazione societaria credibile (oggi ovviamente inesistente).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. prawn - 5 mesi fa

    Grandissimo Longo che ha gia’ sistemato la situazione ambientale.
    18 mila tifosi a tifare la squadra e giocatori di nuovo sorridenti.
    Se poi sposta Verdi piu’ a sinistra e usa un attaccante vero col Gallo siamo a posto.

    non ci voleva molto caro Mazzarri a sistemare queste cose ma sei andato dritto per le tue convinzioni fottendoti di tutto e di tutti, e i risultati si sono visti. per questo non sei e non sarai mai un grande. stessa storia tra l’altro sentita a watford.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. farnaud_10560030 - 5 mesi fa

    Sempre senza dimenticare, però, che nelle rotazioni di allenatori di Serie A il suo nome non compariva mai: non al Genoa, non al Brescia, non alla Spal. Ergo, la prossima panchina, da luglio 2020, sarebbe stata in B. “Sarebbe stata” perché gli allenatori di fascia B sono molti, molti di più di quelli di fascia A, e tanti tra di loro, pur giovani e in carriera, non trovano squadra a luglio, si sistemano più avanti con i primi esoneri. Ovviamente Moreno Longo in Serie B una panchina l’avrebbe trovata senz’altro, però come retribuzione, e soprattutto come calciatori a disposizione, oggi non c’è confronto tra le prime due serie. Allenare Belotti, Nkolou, Ansaldi è un gran privilegio che pochi Mister ottengono: grazie a Moreno per il suo gesto di coraggio ma anche lui, ovviamente, ha il suo tornaconto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Mimmo75 - 5 mesi fa

    Diro’ adesso quel che penso e poi non tocchero’ più l’argomento. Le parole di Moreno, l’entusiasmo per il suo arrivo e le aspettative sono quelle dell’inizio di ogni nuovo corso. Poi arriva il campo e spesso smentisce tutto. Moreno si è assunto un rischio enorme accettando di traghettare il Toro con un contratto di 6 mesi. Ha deciso di pancia e di cuore, una scelta romantica, una pazzia. L’augurio è quello che riesca a scalare a mani nude l’Everest che Cairo gli ha piazzato furbescamente davanti, sicuro che mai Moreno si sarebbe tirato indietro. Ebbene, io credo che Moreno avrebbe dovuto usare anche la testa pretendendo un contratto più lungo o rimandando a giugno la firma con il Toro. Non ha l’esperienza per risolvere situazioni del genere né ha alle spalle una società seriamente intenzionata a sorreggerlo e supportarlo (o non avrebbe un contratto di 6 mesi, torniamo sempre li). Ne consegue che se le cose non dovessero girare per il meglio Moreno verrà scaricato dai tifosi (già successo codal passato gralla a) e da Cairo, uscendo carbonizzato da questa esperienza. È per questo che ognuno di noi dovrebbe promettere a Moreno sostegno e tifo incondizionati. Questo ragazzo si è gettato nelle fiamme per salvare il Toro, senza protezione alcuna, senza pensarci due volte. Ricordiamocelo se le cose non dovessero andare come tutti speriamo, il che non è ipotesi campata in aria visto che i giocatori quelli sono e il tempo a disposizione pochissimo. Detto questo non aprirò più l’argomento contrattino. Da oggi solo e sempre forza Moreno. Il Toro, quello vero, tornerà se Cairo gli darà tempo e modo di lavorare su un gruppo di calciatori affini alla sua idea di calcio e soprattutto allasua idea di Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 5 mesi fa

      Ops….dicevo….Moreno verrà scaricato dai tifosi (già successo con altri professionisti dal passato granata)….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 5 mesi fa

        Longo non si scarica perche’ scaricare Longo significa scaricare il Toro.

        Si potranno evidenziare limiti nella gestione della squadra o del gioco, o si potra’ dire, poraccio non ha esterni.

        Ma Longo non si tocca. Perche’ a dieci anni era al Fila. e ora e’ di nuovo al fila.

        Longo e’ uno di noi. Come Asta. Come Moretti.

        Sono intoccabili.

        Ha gia’ sistemato l’ambiente, una cosa di cui il tuo beneamato allenatore si e’ sempre fregato, con i noti risultati.

        Secondo me la squadra mettera’ dentro grinta e voglia di giocare, cose che non si vedevano da almeno 5 partite.

        E non nominarmi per favore il girone di ritorno dell’anno scorso dove il nostro calcio faceva comunque letteralmente pena o la partita della roma dove loro avevano ancora il caviale e lo champagne nelle vene.

        L’imbarcata la Roma l’ha fatta pure col sassuolo.

        Il toro di WM faceva cacare sotto ogni punto di vista.

        Si e’ salvato solo ‘ai punti’ l’anno scorso

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Giaguaro 66 - 5 mesi fa

        caro Mimmo la testa usala tu e inizia con smetterla di menarci il battello con Mazzarri, a me sembra che a questo punto tu porti anche sfiga, scusami ma ho questa sensazione

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. alek3000 - 5 mesi fa

          non faccio l’avvocato di nessuno, peraltro Mimmo non ne ha proprio bisogno, ha le spalle larghe, ma perchè non la smettete di rimarcare che a Mimmo piace Mazzarri ? E con ciò??? Cazzo, abbiamo cacciato Radice, abbiamo mugugnato sul Mondo quando è tornato…cioè non è che siamo una bella tifoseria, a prescindere dai gusti tecnici di Mimmo. Siete una palla! Anzichè rimarcare come delle suocere rinsecchite, argomentate come prova sempre a fare Mimmo. E ora via agli insulti AH AH AH

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. eurotoro - 5 mesi fa

            ..è solo un tifoso che ha anteposto ad oltranza il bene di Mazzarri a quello del Toro…

            Mi piace Non mi piace
          2. alek3000 - 5 mesi fa

            eurotoro (scrivo qui perchè il sito non mi permette di rispondere direttamente alla tua affermazione), mi pare un tantino esagerata la tua posizione, ma proprio una frisina :-). Per me i mali del Toro sono quelli che non tifano per la squadra, quelli che pregano in una sconfitta per mandar via un allenatore, Cairo che tiene il Toro in un limbo di “aurea mediocrità”, la scomoda giubbe che sta nella nostra stessa città, i Ferrero i Lavazza i Del Vecchio bogianen che mai si metterebbero contro “quelli lì”, i tifosi che allo stadio insultano i giocatori ad ogni errore anzichè sostenerli…questi sono i mali se vogliamo, non certo quelli come Mimmo che non hanno paura ad esporsi

            Mi piace Non mi piace
    2. Marchese del Grillo - 5 mesi fa

      I giocatori non sono male, erano principalmente mal gestiti ed allenati. Longo che non è uno stupido questo lo sa bene e credo l’abbia valutato, prima di accettare. Quindi ha usato anche la testa. Questa squadra ha ottenuto a tratti risultati anche brillanti senza avere uno straccio di gioco. Competenza, preparazione, visione moderna del calcio, cuore e passione faranno il resto. Le fiamme di cui parli già viaggiano verso altri lidi, per quanto mi riguarda.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. LeoJunior - 5 mesi fa

      Mimmo temo che dovrai ricrederti. Leggi la breve sintesi dell’intervista di Vives. Non un tifoso con i paraocchi. Dice in sostanza: con Longo la squadra inizierà a giocare e sarà propositiva, non come fino adesso che aspettava per tentare di ripartire qualche volta ….
      Cerca di essere obbiettivo. Ma veramente secondo te WM proponeva un calcio accettabile? e secondo te i calciatori non erano sviliti da questo non gioco.
      Io, credimi, non ho nulla contro WM. Ma basta gardarsi le partite. Nessun calciatore normale, nel 2020 può accettare di giocare così.
      Non voglio dire che Longo farà chissà che, ma vedrai che la voglia di giocare sicuramente la porta e la vedremo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Patatrack - 5 mesi fa

      Ci mancava proprio la predica fatta da te per dirci come dobbiamo comprtarci e cosa dobbiamo e non dobbiamo fare per Moreno e per la Squadra.

      Faresti bene a segire il tuo amato allenatore livornese e a toglierti di torno, giuda iscariota doppiogiochista e traditore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Valdo - 5 mesi fa

        Patata, quando leggo i tuoi post mi viene sempre da pensare:
        “la maggior parte degli uomini si comportano esteriormente in modo duro e forte, perché interiormente hanno paura, sono deboli e fragili e inoltre perché sono immensamente ignoranti”.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Patatrack - 5 mesi fa

          Hia proprio ragione osValdo.

          In effetti devo ancora incontrare un ignorante che non cerchi di insegnarmi qualcosa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. suoladicane - 5 mesi fa

      non capisci veramente una mazza della GENTE DEL FILA
      vieniti a fare un giro a torino e qualcosa capirai, parli sempre di cose che non sai e che non capisci, come sei io parlassi di astrofisica e teoria delle stringhe, non ne so un cazzo, non ci discuto con nessuno; ti consiglio di fare uguale, qui fai solo la figura del cretino
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. r.ponzon_13686323 - 5 mesi fa

        Io veramente al Fila ci ho vissuto per 8 anni da calciatore, ma non condivido nulla di quello che scrivi. Quindi ?
        Lascia perdere, non parlare a nome di tifosi che sanno di fila, parla per te !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. suoladicane - 5 mesi fa

          non rispondevo a te, ma a mimmo, quindi non scaldarti tanto, e se non sai usare il sito vatti a vedere 8 anni di cantieri, magari impari qualcosa

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. gio - 5 mesi fa

    buona sera finalmente una conferenza stampa senza tanti fronzoli e parole becere per poi non dire nulla da parte mia un grnde augurio per la nuova avventura e le auguro tutto il bene sia come persona che come professionista e vedo già un riavvicinarsi alla squadra da parte dei tifosi specifico squadra e non dirigenza perchè la mia opinione personalissima rimane sempre invariata comunque SEMPRE FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. maxx72 - 5 mesi fa

    Bravo Longo! E adesso ragazzi darsi sa fare e incamerare qualche punto. Dai che lo spirito è quello giusto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Bela Bartok - 5 mesi fa

    Almeno ora ho una risposta ai miei dubbi sulla condizione fisica della squadra: “non commento l’operato di chi c’era prima” che credo si possa tradurre con “sono messi male”. Fortuna che anche la Samp sembra un po’ in difficoltà e soprattutto speriamo riesca a rimetterli in forma in fretta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. maxx72 - 5 mesi fa

    No di Vanni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. LeoJunior - 5 mesi fa

    Io posso anche sforzarmi a capire chi dice che queste cose non servono, che con l’appartenenza non si fanno punti, etc. Ma consentitemi di dire che queste parole sono musica per le nostre orecchie.
    Ovvio che può essere rischioso, ma è tanto bello.
    Uno staff tutto granata e soprattutto unito e coeso. Spero possa avere la fiducia e la disponibilità del Presidente. A mio avviso ancora uno sforzo in società. Un paio di elementi di peso (non kg… quelli li abbiamo) e possiamo ripartire.
    Salviamoci e poi vediamo.
    Ma che bello sentire parlare semplice e granata.
    Sosteniamo Moreno e diamogli tanta forza da poter poi permettergli di contare di più e prendere decisioni.
    Sabato ci stupiremo nel vedere la squadra correre e lottare. Non vedo l’ora. E a quel punto capiremo tante cose….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 5 mesi fa

      Ciao Leo, un grosso cronometro sulla mia scrivania scandisce ore, secondi e minuti che mi separano da quel momento. Mancano ancora 25 ore in questo istante, non sono nella pelle. E’ un po’ come quando arieggi una stanza rimasta chiusa per tanti anni, togli le lenzuola dai mobili, spalanchi la finestra e fai entrare l’aria fresca e il sole, ritorni a respirare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. suoladicane - 5 mesi fa

      sinceramente, chi dice che l’appartenenza non fa punti non capisce un cazzo del TORO (e credo che lo conosca poco o niente) e mi chiedo per quale motivo dica di tifare per la maglia granata? per i trofei vinti?
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. OldBull - 5 mesi fa

    Esatto! Non esistono formule magiche, l’unico mago del calcio italiano è stato Herrera, ma con i giocatori che aveva lui, pure io sarei stato un mago… Quindi non resta che fare un grande in bocca al lupo a Longo, evitare inutili polemiche (verso l’allenatore ovviamente) verso Cairo è un altro discorso… Sarà dura, inutile farsi illusioni, ma ce la si può fare se quelli che fino a ieri hanno camminato in campo, si decidono e incominciano a correre…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Aca Toro - 5 mesi fa

    Fateci sognare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. eurotoro - 5 mesi fa

    l’integralista della fase difensiva non c’è piu’..da domani i difensori difendano e attacchino un po’..gli attaccanti attacchino e difendano un po’!..FORZA RAGAZZI TORNATE A GIOCARE A DIVERTIRVI E FARCI APPASSIONARE!…CHI SI ESTRANIA DALLA LOTTA È UN GRAN FIO DE MIGN….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. maxxx - 5 mesi fa

    Forza Toro, solo questo. Da oggi tutti con Longo ed i ragazzi. Le polemiche, eventuali, a giugno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. CairoGameOver - 5 mesi fa

    Bla bla bla.
    Cairo VATTENE infame

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spelli_446 - 5 mesi fa

      Se devi venire allo stadio per urlare Cairo vattene,invece di incitare il nostro Toro, sei pregato di restartene a casa tua. Grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 5 mesi fa

        Tranquillo, non sa nemmeno dove sia lo stadio, non c’è pericolo 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. CairoGameOver - 5 mesi fa

          Io lo so bene dov’è quel cesso di stadio dove giochiamo grazie al nostro presidente delle meraviglie; e finché ci sarà lui me ne terrò bene alla larga.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. r.ponzon_13686323 - 5 mesi fa

            E di questo ti ringraziamo tutti !

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 5 mesi fa

            E dove dovremmo giocare? Al Merdastadium?

            Mi piace Non mi piace
          3. Athletic - 5 mesi fa

            In quel “cesso” di stadio io ci ho visto, tra le tante partite, il derby del 3-2, con mio padre. Ho ricordi meravigliosi e con tutti i suoi difetti per me ogni volta che ci vado è un po’ come tornare a casa. Ma tu fai bene a stare alla larga, non credo comunque che nessuno senta la tua mancanza.

            Mi piace Non mi piace
          4. maxx72 - 5 mesi fa

            Non sapevo che giocassimo all’Olimpico per colpa di Cairo…ma fammi il piacere!

            Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 5 mesi fa

      Fa piacere leggere commenti attinenti all’articolo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Francesco67 - 5 mesi fa

    Oggi I mazzarriani col lutto al braccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 5 mesi fa

      Non esistono Mazzariani o Longhiani; esistono i tifosi del Toro e quelli che non sono tifosi del Toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Francesco67 - 5 mesi fa

        Stai calmo rilassati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. r.ponzon_13686323 - 5 mesi fa

          Sei tu che ne avresti bisogno, metti da parte i rancori e la tua vitaccia, e goditi il Toro.
          Se questo Toro non ti da piacere, vai a pescare o trovati un altro hobby

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 5 mesi fa

            Ahahah bravo ponzon!

            Mi piace Non mi piace
  30. vincenzo.presicc_14246928 - 5 mesi fa

    Grande Moreno, ti aspetto da inizio campionato e ti avrei voluto al Toro gia prima di Mazzarri. In bocca al lupo!!! Portali al museo, a Superga, sulla lapide di Meroni. Fagli capire cosa è il Toro. Tu e Antonino lo potrete insegnare benissimo a tutti,!!! Vincenzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 5 mesi fa

      e chi non capisce, infiniti giri di campo al fila

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy