L’Udinese fa la partita, il Toro la vince

L’Udinese fa la partita, il Toro la vince

L’ Analisi di Gino Strippoli / Riscatto di Belotti che trascina i granata alla vittoria con un gol a 101 km/h

di Gino Strippoli

Riscattato il rigore sbagliato contro il Parma, capitan Belotti ha segnato trascinando il Toro alla vittoria. Il ‘Gallo’ ha cantato per tutto il campo non solo per il gol, ma per aver combattuto spesso da solo contro tre giocatori dell’Udinese. Un vero trascinatore che ha impegnato da solo sia i difensori bianconeri che i centrocampisti avversari in duelli uno contro uno, vincendoli. Poi l’altro eroe della serata ovvero il solito Sirigu che ha salvato più volte la porta granata con almeno tre parate importanti. Il Toro non ha stravinto anzi, ha sofferto molto ma ha vinto e questo era importante. L’Udinese di mister Gotti ha fatto la partita dal primo all’ultimo ultimo minuto, ha dominato il centrocampo e ha giocato meglio dei granata e il computo degli angoli stravinto dall’Udinese, ben sedici contro uno dei granata, la dicono tutta sulla fase offensiva della partita. Ma il Toro ha resistito e sulla fase difensiva Nkoulou ha giganteggiato con lampi di classe. Bravo anche Bremer che più volte ha giocato anticipando le giocate avversarie. Ecco diciamo subito che questi quattro giocatori hanno fatto la differenza e sono stati il valore aggiunto per questa vittoria. Il Toro ha giocato con il cuore come deve giocare una squadra che deve lottare per salvarsi e così ha fatto.

Adesso la squadra allenata da Moreno Longo è a più 6 dalla linea rossa della retrocessione mentre il gol ritrovato di Belotti, con il pallone scagliato con grande violenza in rete, a ben 101 km/h, è la dimostrazione del carattere vincente del ‘Gallo’, che con il gol di ieri sera ha raggiunto la doppia cifra in campionato, per la quinta volta consecutiva, con la decima rete. La vittoria è importante ed è stata conquistata con rabbia e voglia, ma non bisogna dimenticare che l’Udinese nel primo tempo ha dimostrato tanta superiora di gioco e ciò bisogna riconoscerlo. Nota ancora negativa la prestazione di Zaza davvero ancora inconcludente, sebbene a sua discolpa c’è la poca fantasia dei granata nel servire le punte. Edera ha regalato da protagonista il bell’assist per il gol della vittoria granata e Berenguer è stato sempre una spina nel fianco per i bianconeri.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

    Non capisco di cosa vi stupiate, questo Toro è nel solco del miglior Mazzarri, quello che un’anno fa giocava in maniera orribile ma, grazie a una difesa di ferro e a un centravanti di livello, acchiappava il bottino pieno col minimo risultato. Niente di nuovo sotto al sole, d’altro canto gli uomini sono gli stessi. Tatticamente non è cambiato nulla quindi; semmai bisognerebbe dare merito a Longo, se non altro, di aver lavorato bene sulle teste dei giocatori perchè oggi, a differenza di qualche mese fa, paiono più concentrati e motivati.

    Oggi, onestamente, conta solo il risultato e non mi sento di fare lo schizzinoso sul gioco come abbiamo, giustamente, fatto nel recente passato.
    Dobbiamo mandare in archivio questa deludente stagione al più presto con qualsiasi mezzo possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 3 mesi fa

    A fine primo tempo non c’è l’ho più fatta. Troppo stress, Toro incapace di fare un minimo di gioco ragionato ed Udinese padrona del campo, anche se in svantaggio. Stamane ho letto la buona novella e dai commenti pare che si sia sofferto un po’ di meno. A questo punto, gran sospirone di sollievo. Ora c’è un po’ più di tranquillità e chissà che questo non ci permetta di fare qualcosa di meglio. Per ora la sola cosa che conta è tenerci sopra la zona rossa, per discutere del resto ci sarà tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Red - 3 mesi fa

    Io ci andrei un po’ cauto, la fase difensiva è stata un disastro ed è solo un caso che la partita l’abbiamo vinta, i difensori presi singolarmente hanno fatto benissimo ma la fase difensiva della squadra nel suo insieme no, troppi spazi tra centrocampo e difesa e nei calci d’angolo lasciano sempre libero l’uomo per il passaggio corto al vertice dell’area e salivano in modo confusionale lasciando liberi di colpire nel successivo traversone. Abbiamo vinto solo perché l’Udinese non ha un attaccante appena decente che la butta dentro.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. leggendagranata - 3 mesi fa

    Concordo con Strippoli, ma nel criticare Zaza bisogna tenere ben presente quello che lo stesso Strippoli scrive: “a sua discolpa c’è la poca fantasia dei granata nel servire le punte”. Gli attaccanti granata sono destinati a una vita molto grama, se questo è il gioco della squadra. Se sei un pelo al di sotto di Belotti (giocatore decisamente superiore alla media) non riesci a combinare quasi nulla. E Zaza è un giocatore che va servito con palla bassa filtrante o con cross rasoterra dal fondo. Insomma ci vorrebbero tipi come Ljajic e Iago Falque che, grazie a Mazzarri, non ci sono più. Quello che sa fare Zaza e metterci la zampata, una volta lo si definiva “rapinatore d’ area”. Che cosa avrebbe combinato Prati (lo cito perchè se n’ è parlato proprio in questi giorni per la sua morte) se non ci fossero stati gli assist al bacio di Rivera?
    E poi ha ancora, ha ragione Strippoli quando sottolniea: “L’Udinese di mister Gotti ha fatto la partita dal primo all’ultimo ultimo minuto, ha dominato il centrocampo e ha giocato meglio dei granata”. Ecco il centrocampo, il nostro tallone d’ achille da due stagioni.Forse bisognerebbe rinforzarlo mettendo un uomo in più e togliendo un difensore. Sia col Parma che con l’ Udinese lì in mezzo è stata una sofferenza. Giocando di rimessa come contro il Parma e contro l’ Udisnese bisognerebbe avere la capacità di far scattare il contropiede, ma chi sa fare il lancio lungo, preciso rasoterra? Nè sappiamo passare per vie centrali con rapide triangolazioni. Longo ha evidentemente perso atto di questa grave carenza e sta adattando la squadra a un gioco fisico, roccioso, affidando le sorti del Toro alla bravura di Sirigu e alla caparbietà e veemenza di Belotti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. daniscatt_179 - 3 mesi fa

    Questa partita ha emesso tre verdetti, uno definitivo
    !-Sirigu santo subito-definitivo e ormai conclamato-
    2-non sappiamo giocare a calcio
    3-che culo che ha Longo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Non solo hanno fatto la partita, ma hanno dimostrato carattere e tono atletico ben superiori ai nostri. La vittoria risicata corregge tutte le considerazioni, e ci puo’ stare. Ma ancora una volta ci siamo dimostrati di una pochezza e approssimazione al calcio giocato che dovrebbero far riflettere, anche il più entusiasta dei commentatori. Non so cosa pensare del futuro, ma ci vuole un gran coraggio e la bocca buona per pensare positivo. Una squadra da rifondare, a partire dalla testa. Altrimenti ogni anno sarà la stessa agonia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. christian85 - 3 mesi fa

    L’Udinese fà la paertita ?
    Ma cosa avete visto ?

    Ci hanno annullato un gol che ancora francamente non ne ho capito il motivo, Musso ha compiuto un’autentica prodezza sul tiro di Belotti al secondo tempo.

    E’ vero che loro hanno preso un palo e fatto 2 tiri pericolosissimi, ma dire che loro hanno fatto la partita mi pare esagerato.

    Nonostante alcune fasi ancora da migliorare, non solo sull’aspetto tecnico, mi complimento con i ragazzi per la grinta trasmessa.

    Continuo a non capire perchè durante le 6 sconfitte consecutive, non abbiamo messo questa grinta vista contro Parma e ieri.
    Ora testa al Cagliari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 3 mesi fa

      Ma si fratello Christian, ai giornalisti di toronews piace tirarsi la bottiglia sulle palle! A me non mi risulta che ogni tot calci d’angolo sia dato un gol o il possesso palla regali un altro gol. Come ho già scritto se il primo tempo finiva 2-0 poi sarebbe stata tutta un’altra storia, ma con sto arbitrucolo non era possibile. Il TORO é stato più bravo,basta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 3 mesi fa

        Esatto maxxx… scrivono certe cose che non stanno nè in cielo nè in terra..
        Come al solito.

        Ovviamente noi dobbiamo migliorare certi aspetti, soprattutto sulle palle inattive e disattenzioni che possono essere fatali.
        Per il resto, il miglioramento c’è e si vede, ma ancora troppo presto per dare un giudizio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy