Lyanco, voto N.G.: solo 6 presenze in stagione, ma il talento è indubbio

Pagellone / Il brasiliano ha avuto molta sfortuna in questa stagione: il prossimo anno ci saranno molte aspettative

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Fine della stagione, tempo di bilanci: è il momento del tradizionale pagellone di fine anno. Giudicheremo l’annata di ogni giocatore del Torino tenendo conto del rendimento in campo, delle aspettative e del contesto intorno a lui. Per i lettori è sempre a disposizione lo spazio dei commenti per “giudicare” i nostri giudizi.


Rimpianti e sfortuna. Basterebbero queste due parole per descrivere l'annata di Lyanco, difensore granata arrivato la scorsa estate, che ha avuto qualche opportunità di scendere in campo ma è sempre stato fermato dagli infortuni, che lo hanno tenuto fermo per pressoché tutta la stagione.

Lyanco

INIZI DIFFICILI - L'inizio dell'anno, infatti, è partito con il piede sbagliato. Il difensore ha rimediato una tonsillite molto grave, tanto da essere trasportato in ospedale per la rimozione di quest'ultime. Più di un mese è durato il recupero del giocatore brasiliano, che ha poi esordito in campionato contro l'Udinese alla Dacia Arena, nella vittoria esterna dei granata per 2-3. In quell'occasione dimostrò grandi qualità tecniche, sia in difesa che nell'uscita palla al piede da situazioni complicate. Per questo venne anche confermato nel derby, perso 4-0, ma nel quale Lyanco fu uno dei pochi - insieme a Sirigu - a non sfigurare e ad impedire un passivo più grande di quanto fosse già.

Lyanco
Lyanco

PROBLEMI - Dopo la partita contro il Verona, successiva al derby, cominciarono i veri problemi di Lyanco, che si fermò per una distorsione alla caviglia e si pensava dovesse saltare solo partita contro il Crotone, ma poi una lesione del legamento fermo il difensore brasiliano da ottobre fino al 23 dicembre, quando rientrò con la SPAL, ma si infortunò in appena 45 minuti, non tornando più in campo. Una stagione a dir poco travagliata. Però, le qualità del difensore sono comunque emerse, e si è visto che l'investimento della società granata è stato assolutamente azzeccato. La prossima stagione Lyanco è atteso al riscatto, a dare continuità alle giocate interessanti per essere un uomo fondamentale nella ricerca dell'Europa.

LE STATISTICHE DELLA STAGIONE 2017-18 DI LYANCO

 # CAMPIONATO COPPA ITALIA
Presenze 4 2
Minuti giocati 318 180
Gol  0 0
Assist 0 0
Cartellini gialli 0 0
Cartellini rossi 0 0
VOTO N.G.
3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13657710 - 3 anni fa

    Madama granata- speriamo non sia un altro Obi, valido e grintoso, ma sempre infortunato. Uno o due infortuni, più o meno gravi, sono sfortuna, tre o quattro o cinque di seguito danno da pensare. Io non ho nulla contro Lyanco, ma non vorrei usare 2 pesi e 2 misure: ho letto critiche e sentito gente che chiede l’allontanamento di Barreca, o Bonifazi, perché troppo spesso malati, senza contare il caso del suddetto Obi… Ora: il ragazzo arriva e si fa operare di tonsille, subito, proprio qui da noi . Lunga assenza, forse oltre le previsioni. Si riprende , gioca qualche breve spezzone, intercalato da lunghe pause, e termina la stagione nel suo Paese, dove va a farsi operare (in Italia o in Europa nessun medico era all’altezza?) e dove trascorre una lunga convalescenza senza nemmeno pensare di tornare, almeno per ricordarci che fa ancora parte dell’organico del Toro! Appuntamento a dopo le vacanze, si dice… Speriamo che nel frattempo non si riammali! Va tutto bene, è tutto accettabile, ma mi chiedo: perché con gli altri non siamo così buoni e comprensivi? Forse perché non hanno il fascino Sudamericano e vprovengono “solo” dal nostro vivaio? Basta una fastidiosa pubalgia a chi nel Toro è stato già provato positivamente
    per un’intera stagione, per far dire a qualche tifoso che “il ragazzo non è affidabile xche troppo spesso assente.. “.
    Speruma en bin…!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. @lupostyle - 3 anni fa

      Buongiorno. Il fatto a mio parere, è che lyanco è un investimento oneroso per le casse granate. rispetto a barreca e bonifazi invece sono prodotti del vivaio. Tutta qua la differenza dei due pesi e due misure. Sempre secondo il mio punto di vista e modesto parere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. @lupostyle - 3 anni fa

    È stato sfigato. Da quel poco che abbiamo potuto vedere, si è visto del potenziale. Ottimo fisicamente, e molto agile. Peccato per tutti questi infortuni, e se la buona sorte lo assiste, il prossimo anno in difesa, si avrà un nuovo acquisto. La speranza è questa. Anche perché se non ricordo male, petrachi lo acquistò per 7/8 milioni. E per una società come il Toro, è già un investimento importante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy