Meité-Barreca, dal mercato al primo confronto sul campo: è stato uno scambio conveniente?

Meité-Barreca, dal mercato al primo confronto sul campo: è stato uno scambio conveniente?

Verso il match / I protagonisti dello scambio tra Toro e Monaco si troveranno faccia a faccia nel match di sabato

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Uno aveva stupito tutti per l’impatto con il campionato italiano, l’altro ha girovagato senza fortuna all’estero prima di tornare in Serie A. Chi sale e chi scende: Antonio Barreca e Soualiho Meité, i protagonisti dello scambio di mercato tra Toro e Monaco si ritroveranno faccia a faccia sabato (ore 18.00) a Marassi. Sarà un confronto dal sapore particolare, soprattutto per Barreca, cresciuto nelle giovanili del Torino.

INIZI OPPOSTI – Ma a conti fatti, lo scambio con il club del Principato è stato così conveniente per il Toro? Avessimo risposto circa un anno fa non ci sarebbero stati dubbi. Meité iniziò col botto, segnando due goal bellissimi e dimostrando di poter essere una delle colonne portanti del centrocampo granata. Non fu la stessa cosa per Barreca, che al Monaco – complici anche le difficoltà della squadra – non trovò spazio.

DIFFICOLTÀ – Poi, da metà campionato un’involuzione inaspettata: Meité è andato a corrente alternata nonostante l’ottimo girone di ritorno del Toro di Mazzarri e Barreca si è trasferito in Premier League, al Newcastle, ma anche nelle Magpies non ha trovato continuità e certezze. Nessuno dei due ha rispettato le ottime premesse con cui si erano presentati al calcio italiano, ma se le opache prestazioni di Meité continuano a fornire interrogativi ai tifosi e agli addetti ai lavori che seguono il Torino, Barreca ha cercato fortune al Genoa.

SPERANZE – Dopo un avvio di stagione da titolare, Barreca – complici anche diversi problemi fisici – è finito in panchina e sta cercando di convincere Thiago Motta a concedergli una nuova opportunità. Meité, nonostante prestazioni tutt’altro che brillanti, ha disputato 10 presenze collezionando anche 2 assist. Contro l’Inter è arrivata l’ennesima distrazione ed il giocatore che aveva illuminato il centrocampo del Toro nella prima metà della scorsa stagione sembra essersi perso: a Mazzarri il compito di ritrovarlo per dimostrare che lo scambio con il Monaco fu una scelta giusta.

 

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. christian85 - 10 mesi fa

    A livello di ruolo si, ma visto come sta andando l’elemento in questione.. direi di no.
    Come tutti dicono sul conto del suo fisico e della sua stazza, se veramente era forte, non giocava nel Toro….. detto questo ho detto tutto.

    Barreca invece, mi dispiace perchè cresciuto nelle giovanili, sembrava potesse essere il nuovo Moretti, purtroppo non ha inciso.. però vista la giovane età forse era il caso di pensare bene come gestirlo; ma anche li.. stesso discorso di Meitè, se uno è forte sfonda subito…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alex71 - 10 mesi fa

    Secondo me Meite’ non fa una gran vita da professionista. Col fisico che ha dovrebbe essere un ironman. Cio’ che ha dimostrato nelle prime gare dell’anno scorso non puo’ essere svanito improvvisamente. Nonostante non sia velocissimo nel Bordeaux era un giocatore box to box perche’ i piedi e visione di gioco ce l’ha (sa giocare di prima come nessun altro nel nostro centrocampo). Qui subentra anche il rapporto con Mazzarri; lo ha talmente rincoglionito con i cambi di posizione (sopratutto fuori ruolo) che il ragazzo non capisce piu’ nulla imbrigliato in estremi tatticismi che nascondono il suo vero valore. Sia chiaro, non e’ Lampard, ma, ripeto, se fatto giocare nel suo ruolo e, forse, evitando distrazioni alla sua vita da professionista, e’ sicuramente un buon giocatore, non mediocre, buono. Mazzarri ha grosse colpe nella gestione del giocatore secondo me e, aggiunderei, Meite’ odia Mazzari come molti altri suoi colleghi. I giocatori non si divertono affato la domenica e si vede. Barreca invece ha fatto vedere veramente troppo poco rispetto al futuro che gli si prospettava. E’ stato trasferito ne peggior Monaco degli ultimi 10 anni, molti giocatori hanno avuto problemi quell’anno al Monaco non solo lui e la squadra ha navigato in acque pericolose. Anche lui gestito male secondo me. Nessun allenatore lo ha fatto veramente crescere con i dettami giusti e si e’ perso, almeno per ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro Forever - 10 mesi fa

    Mi ricordo Meite a San Siro con l’Inter l’anno scorso. Fece un figurone, insieme ad Aina, e pensai: wow, abbiamo trovato due belli tosti!!! Entrò anche Lijaic e l’Inter sparì dal campo. Cosa è cambiato? Perché dei giocatori che avevano mostrato buoni colpi e personalità, si sono così involuti tanto da apparire impacciati e insicuri? Troppo “catechismo” da parte di Mazzarri? Teste appesantite dall’ esasperato “perfezionismo” tattico dell’allenatore? E Jago? Chi è migliorato nel Toro con la “cura” Mazzarri? E i nostri giovani? Si divertono i giocatori in campo? In difesa sono forse diventati tutti dei “bidoni”? E noi tifosi ci divertiamo? Credo che ce ne sia più che abbastanza per salutare Mazzarri augurandogli buona fortuna. Alé Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 10 mesi fa

      …la penso uguale…spero sempre ogni domenica un ravvedimento una virata decisa sul 343…un gioco sulle ali un po di divertimento…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 10 mesi fa

    Dopo 45 presente con la maglia granata posso dire con cognizione di causa che Meite è un grandissimo PIPPONE.
    Da fiondare via al più presto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro75 - 10 mesi fa

      Sono d accordissimo con te …senza tante giri di parole
      anche se ci prenderemo qualche ingiuria

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. mirafiori64 - 10 mesi fa

    tra i due mi tengo meite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giancarlo - 10 mesi fa

    Mietè ha tecnica, buon dribbling anche se talvolta ne approfitta invece di verticalizzare, ma, nonostante il fisico, mi sembra talvolta soverchiato da avversari dotati di maggiore cattiveria e perde palle pericolose. Aspetterei comunque prima di valutarlo definitivamente. Barreca invece si è perso; nel Cagliari in serie B gli era sovente preferito Murru; da noi non è mai esploso. Penso che, alla lunga, sia stato un cambio vantaggioso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 10 mesi fa

    Barreca come tutti i ragazzi del Fila i Millico gli Edera i Parigini i Buongiorno i Fiordaliso etc non ha mai avuto veramente una chance per dimostrare di essere da Toro e questo è uno dei drammi vissuto dai tifosi che comprendono che la filosofia granata è agli antipodi rispetto alla politica aziendalista cairese fatta dei Meite e i Djidji di turno che mai varrano ai nostri occhi quanto uno dei nostri ragazzi cresciuti a pane e Toro che la maglia la suderebbero e in campo ci metterebbero l’anima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Il_Principe_della_Zolla - 10 mesi fa

    Due come ce ne sono diecimila. Nello scambio ci hanno guadagnato i procuratori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. policano1967 - 10 mesi fa

    Meite e troppo lento pe gioca in italia e nn ha carattere.buona tecnica e fisico nn fanno di lui un buon giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andreas - 10 mesi fa

      Questo è il riassunto di questo ragazzo. Venderlo !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. suoladicane - 10 mesi fa

    Barreca:
    a Cagliari fece molto bene
    nel primo anno a Torino specie all’inizio fece molto bene, poi evidentemente si è montato la testa ed il trasferimento al Monaco ha acuito questa cosa, quando da giovane non avendo dimostrato ancora nulla ti illudi di essere chissà che, poi scivolare nell’anonimato è un attimo; qui credo la società e soprattutto il suo enturage hanno una grossa responsabilità
    Meitè:
    non so proprio cosa pensare, sembrava sembrava…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jalo - 10 mesi fa

      “a Cagliari fece molto bene”? Ma se faceva la riserva di Murru. Avrà giocato 30 minuti in tutto il campionato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. tric - 10 mesi fa

    Meité è un bradipo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Ciccio Graziani - 10 mesi fa

    Meite almeno gioca, Barreca ha già cambiato 3 squadre e alla fine non gioca mai. Sopravvalutato come molti del settore giovanile granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

      Ecco l’ennesimo spalamerda sui ragazzi del vivaio.

      Eh si bidoni assortiti come Meitè, Zaza, Aina Bremer e Dijdji non sono sopravvalutati rispetto ai nostri canterani: nossignore, sono CESSI e basta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Jalo - 10 mesi fa

        I nostri ragazzi non valgono la serie A, e fanno addirittura fatica a trovare spazio in serie B. Il meno perggio di tutti è Bonifazi, che ha giocato nella Spal con alterne fortune. Escluso lui, chi altro gioca in serie A?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

          Basterebbe che venissero prestati ad altre squadre, anzichè tenuti a marcire in panchia o in tribuna.

          Il caso Millico dell’ultimo giorno di calciomercato te lo sei già scordato?

          E poi il fatto che tu dica che non valgono la serie A è esclusivamente una tua opinione personale non supportata da alcuna prova pratica.

          La verità è che vengono volutamente tenuti a marcire, per volere di Cairo e Mazzari e del loro padrone, il capo degli zebrati.

          La distruzione del fu Torino Calcio dev’essere totale, vivaio compreso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. loik55 - 10 mesi fa

    scambio assolutamente azzeccato, peccATO il ragazzo della cantera, ma alla fine non ha giocato da nessuna parte…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bischero - 10 mesi fa

    Be. Almeno meité é sano. Molle ma sano. Barreca a quanto ho sentito ieri sera é stato tagliato da Thiago motta con saponara e un altro di cui mi sfugge il nome…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Sentenza - 10 mesi fa

    Salve Reda! Arrivata qualche lettera interessante dalle vostre parti? O è arrivato prima il diktat dell’effecì?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. eurotoro - 10 mesi fa

    meite e’ fortissimo tecnica e fisico ma non va bene x il gioco di questo allenatore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FEBBREA90 - 10 mesi fa

      Perché?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 10 mesi fa

        …te lo ha scritto sopra @toroforever.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy