Meité, non solo la follia sul rigore: serve una scossa per uscire dal periodo no

Meité, non solo la follia sul rigore: serve una scossa per uscire dal periodo no

Focus on / Una prestazione da dimenticare per il francese, che ora deve tornare ai livelli che gli competono

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Non è il vero Soualiho Meité quello visto nelle ultime due uscite. Sia contro il Bologna che contro il Frosinone, il centrocampista francese non è riuscito ad offrire un livello di prestazione all’altezza dei suoi standard. A dirla tutta già dalla ripresa del campionato, dopo l’espulsione (e le due giornate di squalifica) contro la Lazio, il gigante del centrocampo granata aveva faticato a trovare continuità: sprazzi di grande talento (come l’assist per Falque contro l’Atalanta) alternati a strani momenti di blackout.

La partita di ieri sera dovrà per forza di cose essere la scossa definitiva per risollevare un giocatore che ha dimostrato di avere mezzi tecnici e fisici fuori dal comune. La follia che ha regalato il rigore dell’1-2 al Bologna è indicativa dell’approccio negativo di Soualiho, che non è mai riuscito a prendere le redini del centrocampo ed è praticamente scomparso dalla lotta dopo il tiro da fuori area parato da Skorupski in avvio.

Troppo poco per un giocatore come lui, a cui evidentemente sta mancando forza mentale per dare continuità alle prestazioni ed utilizzare al meglio il proprio talento. Ora Meité, come tutti i granata, ha due settimane per ricaricare le pile, convincere Mazzarri a puntare ancora su di lui già da Firenze ma soprattutto per ritrovare la sicurezza e la continuità del girone d’andata.

36 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tifoso da Malta - 3 mesi fa

    Dov’e Ljajic?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robertozanabon_821 - 3 mesi fa

    Con “Base’ ” e “Meitelli” (l’anagramma è anche in chiave calcistica, date le caratteristiche simili) siamo in una “botte di ferro”. Anzi, dirò di più. In una “cassa di legno”. Sportivamente parlando, si intende. Resurgent.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ToroMeite - 3 mesi fa

    Peccato per Meité, perché in fondo é un buon elemento. Speriamo torni presto ed in modo costante quello di inizio stagione. D’altronde, lo stanno tutti, gli uomini, soprattutto a centrocampo, sono contati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ToroMeite - 3 mesi fa

      lo sanno… pardon.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 3 mesi fa

      E chi ha deciso che la rosa fosse corta?!?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ToroMeite - 3 mesi fa

        Io no. E tu neanche. Giusto? 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 3 mesi fa

          C’è uno solo che la voleva corta e siede in panchina.
          Se ora nn ne abbiamo di buoni ce la si può prendere solo con lui

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ToroMeite - 3 mesi fa

            Uno solo non direi, perché ricordo bene petrachi e cairo affermare “siamo a posto cosí”. Ad ogni modo, con la coperta corta non si é mai dormito bene.

            Mi piace Non mi piace
  4. Toro71 - 3 mesi fa

    Mazzarri ci dovrebbe spiegare perché ha tolto Moretti dalla formazione titolare sostituendolo con Djidji e soprattutto perché continua a schierare Meite’ in precarie condizioni atletiche e fuori ruolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 mesi fa

      Da quando è in precarie condizioni atletiche? Quello è il suo standard!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Si fa fatica a salvare qualcuno della squadra di ieri. L’unica cosa che non capisco è perché fuori Lukic. Il ballottaggio doveva essere tra Meitè e Baselli. Mistero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. osservatore - 3 mesi fa

    gli andasse di traverso la torta, brocco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. robert - 3 mesi fa

    Dopo una settimana di lodi,di osanna e facili entusiasmi per questa squadra da parte di dirigenti ,pseudo giornalisti e tifosi per aver vinto tre partite per culo ecco che arriva puntualmente la solita mazzata che tramortisce tutto l’ambiente granata,fa ridere i tifosi di altre squadre e fa piangere i tifosi del Torino.Nessuno si è mai accorto che il Torino è una squadra senza capo ne coda,senza un gioco sufficiente e senza giocatori di qualità soprattutto a centrocampo dove Baselli ,Meitè,De silvestri e Rincon fanno pena.Se poi consideriamo che in avanti c’è un Zaza che è una nullità e in panchina c’è un allenatore che ha subìto una lezione di gioco da un altro allenatore peggio di lui , il quadro è fatto.Alla prossima…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-14036712 - 3 mesi fa

    “Sparare” su questo o quel giocatore, dopo la sconfitta di ieri, mi pare facile ma ingeneroso. Si è persa una occasione d’oro per puntare direttamente alla 3za posizione e si è persa solo una partita, non fare drammi e ripartire già da Firenze, anche senza Aina e N’Koulou, contro una squadra, non dimentichiamolo, che ha perso anch’essa. Nulla è perso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. robertozanabon_821 - 3 mesi fa

    D’accordo per la scossa. Ma la “sedia” chi la procura???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Bischero - 3 mesi fa

    Meité sta pensando di essere arrivato. Per me ha delle gran qualità ma se non giochi con la dovuta cattiveria e concentrazione fai flop. Poi possiamo discutere della sua posizione in campo, infatti trovo assurdo giochi di raccordo fra centrocampo e punte,ma il ragazzo deve darsi una regolata a prescindere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Non è un fulmine di guerra, ma non è lui la pietra dello scandalo. Per questo, si veda alla voce Baselli: non contrasta, non imposta, sbaglia quasi sempre i tempi di gioco (in questo, peggio di lui solo Falque), non s’inserisce, non segna.
    Meité randella, almeno una cosa la fa. E’ lento come un bradipo tridattilo, ma ha tecnica e gioca a testa alta. Io lo aspetterei, mentre l’ex Atalanta lo venderei alla prima occasione, sempre che si presenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. stfe - 3 mesi fa

      Stiamo aspettando da anni Baselli, che esploda, che faccia il salto di qualità, ma fa solo il classico compitino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mirafiori64 - 3 mesi fa

      basekki e arrivato al culmine non ha piu margini di miglioramento mentre maite li ha eccome, o poi ha fisico elemento fondamentale nel calcio di oggi. baelli puo essere sacrificato nel prossimo mercato ( se qualcuno lo vuole)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 3 mesi fa

        Quel.fisico va bene x il 6 nazioni non x un centrocampista veloce

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. patricio.hernandez - 3 mesi fa

    gioco in un ruolo allucinante per lui …rifinitore la colpa sta nel timoniere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Grande Torino - 3 mesi fa

    Il ragazzo non mi ha mai c0nvnto del tutto. Alle volte dà l’impressione di essere smarrito, alle volte in ‘pausa di riflessione’ fuori dal gioco, alle volte lento come un bradipo. In qualche partita ha fatto pensare che il Toro avesse trovato un ottimo copritore di ruolo. Speriamo cresca presto ed elimini i difetti ma il problema centrocampo purtroppo credo che vada affrontato di nuovo nel prossimo calciomercato. Abbiamo buoni giocatori ma tolto Rincon ed Ansaldi (che io avrei fatto giocare in mediana ieri sera) gli altri sono solo ‘buoni giocatori’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. freddy - 3 mesi fa

      direi molto meno che buoni giocatori, visto che tutte le squadre a centrocampo ci surclassano, ma siamo a posto così.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Simone - 3 mesi fa

    Ma si, insistiamo con questo mediocre giocatore (da 10mln di euro).
    Qualcuno (veggente) la settimana scorsa ebbe il coraggio di giustificare la sua penosa prestazione sostenendo di essere stato sfortunato ad essere sostituito il primo tempo xké col secondo avrebbe fatto meglio.
    Il fatto è che questo giocatore che sembrerebbe avere un po’ di tecnica è invece carente in tutto il resto. Spero si accomodi in panchina fino a fine stagione.

    Se penso quanto l’abbiamo pagato e a quanto abbiamo ceduto Ljajic mi prende una rabbia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mirafiori64 - 3 mesi fa

      simone non scrivere inesattezze, è stato scambiato alla pari con barreca, potremmo al massimo parlare se valeva la pene disfarsi di barreca per lui, secondo me si equivalgono e poi finiamola con questa supercazzola di ljalic, se ne andato lui a guadagnare il doppio, stop, capisco la delusione, la rabbia ma scrivere tanto per vomitare cazzate è meglio tacere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 3 mesi fa

        Non scrivo nessuna inesattezza. L’abbiamo pagato con un giocatore il cui valore era 10mln quindi quello l’abbiamo pagato!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. mirafiori64 - 3 mesi fa

          è un valore fittizio per il bilancio, potevano valutare l’operazione 1 euro o 100 mln, hanno scelto 10 mln diciamo che hanno esagerato i due sul mercato valgono 5-6 milioni, giovani di prospettiva

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 3 mesi fa

            Stai generalizzando quando ogni ragazzo è un discorso a se.
            Il valore di Meite era quello e quello abbiamo cacciato.
            Li vale? X me ASSOLUTAMENTE NO

            Mi piace Non mi piace
      2. Simone - 3 mesi fa

        Su Ljajic continui a scrivere frescacce visto che era sotto contratto con noi x cui NON andava da nessunissima parte senza il.nostro Ok.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. mirafiori64 - 3 mesi fa

          Simone sai anche tu quanto valgono i contratti nel calcio…. o ti comporti alla lotito ( CHE IO APPROVO) o lo lasci andare e cerchi di limitare al minimo i danni economici, posso essere d’accordo con te che il sostituto non era all’altezza

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 3 mesi fa

            I contratti valgono fino a quando li si fanno rispettare.
            Ma.il problema non è quello, è che non si doveva arrivare ad una “rottura” col giocatore facendolo sentire un rincalzo

            Mi piace Non mi piace
  15. Marco59 - 3 mesi fa

    …doppio allenamento e la tribuna e la panchina sono la miglior medicina per guarire da certe “prestazioni”…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leo - 3 mesi fa

      sopratutto se a mancare, come in questo caso, è la determinazione e la grinta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco59 - 3 mesi fa

        Quella, caro Leo, devi avercela innata dentro di te.

        Quella non si inventa e non si compra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Leo - 3 mesi fa

          Però Baselli da questo punto di vista l’ho visto, nel corso degli anni, migliorare molto….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marco59 - 3 mesi fa

            Baselli in quanto a grinta e determinazione, è la discontinuità in persona.

            E si vede quando, come ieri, resta completamente fuori partita e “rimedia” a questa sua assenza con dei falli che non servono a nulla.

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy