Mihajlovic-Spalletti: stesso stampo per due tecnici ambiziosi

Testa a Testa / Il tecnico giallorosso dopo il ritorno a Roma ha messo nel mirino lo Scudetto: e i precedenti col serbo…

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino, domani alle ore 18, sfiderà la Roma allo stadio Olimpico della capiatale, in una sfida importante per entrambe le formazioni, ma per motivi diversi, dovuti alle differenti ambizioni nel campionato italiano. A guidare le due formazioni ci saranno i due rispettivi tecnici, ovvero Sinisa Mihajlovic dal lato granata e Luciano Spalletti da quello giallorosso: gli allenatori in questioni si incrociano per la quinta volta nella storia, la quarta in Serie A. Il bilancio pende a favore del mister della Roma, che ha vinto due dei quattro incontri tra i tencici, ma Mihajlovic è riuscito a sconfiggere il collega proprio in questa stagione, nel match di andata che terminò con un brillante 3-1 per il Torino.

FC Torino v AS Roma - Serie A

MATCH IMPORTANTE – I due tecnici sono sempre in cerca dei tre punti, ma per motivi differenti: Mihajlovic non vuole perdere il treno delle squadre davanti, che continuano a correre e rischiano di diventare un obiettivo troppo lontano per i granata, ma non solo. Per il serbo è importante anche gettare basi sostanziose per la prossima stagione, sperimentando nuovi giocatori come Lukic, Gustafson o Ajeti e, nel frattempo, facendosi aiutare dalle colonne portanti della squadra di quest’anno, come Belotti, Hart o Moretti. Spalletti invece ha un obiettivo più importante, ma molto più difficile: da quando il tecnico è tornato sulla panchina della Roma, ha voluto sempre puntare allo Scudetto. Il percorso è davero complesso, con una Juventus che reagala niente a nessuno, ma Spalletti non vuole smettere di crederci fino a quando la matematica glielo consentirà: perciò non gli è concesso alcun passo falso.

Inoltre, dal punto di vista umano, i due allenatori si sono sempre reciprocamente rispettati, e più di una volta, nelle conferenze stampa, si sono scambiati complimenti e pareri. Lo stesso Spalletti non negò, infatti, di essere molto simile al serbo, soprattutto caratterialemente.

FC Torino v Pescara Calcio - Serie A

NUMERI – Tornando sul lato numerico, oltre a quello motivazionale, possiamo notare come per Spalletti, il Torino sia una vittima particolare: eccetto l’ultima partita affrontata, nella quale ha perso 3-1, ha colto la sconfitta contro i granata solamente altre 3 volte nelle 16 partite disputate, mentre ne ha vinte ben 9. Dall’altro lato, invece, Mihajlovic non ha avuto nella sua carriera un feeling buono con la Roma: su 13 partite disputate, sono 7 le sconfitte e solamente 2 le vittorie. Tuttavia, andando a vedere meglio il dato, di può notare come il serbo sia imbattuto contro la squadra capitolina da quattro match consecutivi, alla distanza di quasi due anni, con un bilancio complessivamente positivo (due pareggi e due vittorie).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy