Primo allenamento per Garofalo

 

Ancora in corso la seconda sessione d’allenamento odierna a Norcia. La novità, rispetto alla giornata di ieri, è l’arrivo, attesissimo, di Agostino Garofalo. Il terzino, giunto presso la sede del ritiro ieri in serata,  è già in campo, agli ordini di Franco Lerda.  dopo aver sostenuto questa mattina le visite mediche. Altra novità della giornata la…

di Redazione Toro News

 

Ancora in corso la seconda sessione d’allenamento odierna a Norcia. La novità, rispetto alla giornata di ieri, è l’arrivo, attesissimo, di Agostino Garofalo. Il terzino, giunto presso la sede del ritiro ieri in serata,  è già in campo, agli ordini di Franco Lerda.  dopo aver sostenuto questa mattina le visite mediche. Altra novità della giornata la presenza di David Di Michele e di Massimo Loviso, il cui futuro è più che incerto. Anche Andrea Gasbarroni avrebbe dovuto prendere parte all’allenamento odierno, ma a causa di un problema muscolare non si è unito al gruppo.

La seduta a porte chiuse non ha raffreddato comunque  l’entusiasmo dei tifosi granata che hanno assisitito all’allenamento sbirciando tra le inferriate poste dietro la porta, una ventina di persone infatti si è trattenuta fuori dall’inpianto di gioco seguendo l’allenamento dal marciapiede che divide il campo dalla strada.

Sul campo mister Lerda ha dispensato lezioni di 4231 provando molteplici soluzioni per andare alla conclusione attraverso inserimenti e tagli degli esterni oltre che a cross sia dei laterali offensivi che difensivi

Nel reparto arretrato si sono alternate due linee di difensori la prima composta da D’Ambrosio, Benedetti, Ogbonna e Garofalo; mentre la seconda vedeva Rivalta, Pratali, Carrieri e Rubin. A centrocampo si sono altrenati Zanetti, Gorobsov e Cofie mentre in attacco Lazarevic, Iunco, Braganca, Bianchi, Belingheri e Abbruscato hanno cambiato spesso le posizioni nei quattro ruoli offensivi. Belle le trame di gioco suggerite da Lerda che hanno portato spesso i granata alla realizzazione di reti di buona fattura. nonostante il compito fosse comunque agevolato dalla assenza di difensori c’è da dire che l’intesa riguardo ai tempi di gioco è parsa buona con Lerda che non perdeva occasione per curare i singoli dettagli

Alla fine partitella 8 contro 8 con Zanetti a fungere da jolly fino a che non è uscito Belingheri a causa di una botta rimediata in una mischia. Niente di grave comunque per il biondo trequartista che è uscito dal campo senza alcun problema.

Loviso e Di Michele hanno svolto un allenamento a parte con il preparatore atletico.

(foto M.Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy