Questo Toro non è un bluff

Questo Toro non è un bluff

Editoriale / I granata col Chievo ottengono una vittoria da grande squadra. Ma gli esami non finiscono mai

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Dopo la vittoria contro l’Udinese c’era chi diceva: “Napoli e Atalanta riporteranno il Torino sulla terra”. Dopo i quattro punti con azzurri e orobici altre perplessità: “Quella col Chievo è la classica partita che il Torino sbaglia”. Ora la vittoria per 3-0 contro i gialloblù ci dice chiaro e forte una verità: i risultati positivi che questa squadra sta inanellando non sono frutto del caso. Nossignori, il Torino di Mazzarri non è un bluff e – come su queste colonne ripetiamo con coerenza da mesi – si giocherà il sesto/settimo posto sino alla fine. Perchè è una squadra che finalmente ha acquisito maturità, capacità di adattarsi all’avversario, lucidità nel leggere i momenti delle partite. Prendiamo la partita contro il Chievo: arriva a Torino una squadra sicuramente limitata ma ordinata, che gioca con dignità e rende la vita difficile. Ai giocatori in campo inizialmente riesce poco, ma non si fanno prendere dalla frenesia. Il tecnico fa un paio di cambi giusti e alla fine la differenza di valori emerge. Così si ottengono i risultati in Serie A, così vincono le squadre forti.

Sì, questo Toro forte lo è diventato. Lo stile di gioco made in Mazzarri può non piacere, è legittimo, ma il calcio champagne in Serie A lo propongono davvero poche squadre: l’Atalanta (con cui i granata han raccolto quattro punti), il Napoli (che ha giocatori di tutt’altra qualità), a tratti il Sassuolo (dietro al Toro di dieci punti). Per fare risultati in questo campionato si può puntare su altri fattori. Lo ha capito Mazzarri, che ha plasmato un Toro giusto e sensato. Produzione offensiva non eccelsa ma grande fisicità, capacità di soffrire degna dei valori granata, errori banali ridotti al minimo (qui sta il vero passo avanti del 2019) e perfetta organizzazione difensiva alla base di tutto.

Un tecnico che cura la fase di non possesso in maniera certosina; difensori che, presi singolarmente, hanno un valore altissimo; un portiere di livello mondiale che quando serve risponde sempre presente. Così sono nate le sei partite senza incassare gol, così è nato un Toro che miete record su record (quinta vittoria consecutiva in casa, non accadeva dal 1984), che a marzo è in piena zona Europa (novità non da poco rispetto alle ultime stagioni) e che può migliorare ancora se Belotti e Zaza tornano a segnare con continuità. Gli esami non finiscono mai e quello di Frosinone sarà altrettanto importante, ma piano piano il Torino sta portando tutti dalla sua parte.

76 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tifoso da Malta - 3 mesi fa

    Spero che questo Toro diventera una leggenda pazzesca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14013284 - 4 mesi fa

    Se…Se ……Se….. se noi avessimo segnato tutte le volte che ne abbiamo avuto l’occasione… ora saremmo a 4 punti dalle MERDE… ma tu mi insegni che con i SE è con i MA non si va da nessuna parte… perciò, cambia modo di commentare una vittoria per 3 a 0 col quale la squadra è riuscita a scardinare un bunker, oppure non riuscirai a convincere nessuno di avere ragione…. anzi qualcuno ( molti più di uno ) penseranno che tu sia quasi dispiaciuto di non poter provare con i fatti la tua tesi…. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 3 mesi fa

      Abbiamo vinto “per caso” come con l’Inter… come non abbiamo preso gol a Napoli… tutto per caso, cul0, fortuna, chiamala come vuoi… e per Sirigu che è un altro livello rispetto alla nostra rosa.

      Non devo convincere nessuno, CHIUNQUE abbia giocato o capisca un minimo di calcio lo sa da solo, non devo certo dirlo io, gli altri sono solo amatori a cui basta veramente poco a gioire… purtroppo per loro il tempo è galantuomo, senza una vera squadra, con intelligenza e piedi a centrocampo, non centri nessun obiettivo… o se per “fortuna” dovesse arrivare l’Europa… ripeto con questa societá, questo DS, questo allenatore e una squadra come questa sarebbe solo aggiungere pessime figure e distogliere energie al prossimo campionato con il rischio di lottare per le zone basse… per essere competitivi ci vanno investimenti e progetti non interviste solo dopo vittorie e articoli di REGIME.

      SALUTI.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14013284 - 4 mesi fa

    ma vai a Vinovo…. quella è la tua casa ( per il tifo )
    se invece vai a Collegno quella è la tua casa( per il cervello)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 3 mesi fa

      detto da uno che non è manco capace a crearsi una utenza in un forum lo prendo come complimento… capisco che sei molto limitato!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. steacs - 4 mesi fa

    Questo toro è un BLUFF come sempre, come almeno gli ultimi 10 anni, inutile illudersi, stiamo solo avendo un pó di fortuna e approfittando di un campionato di una mediocrita disarmante.

    A essere ottimisti, approfittando di questa mediocritá potremmo anche andare in Europa (io non credo) ma poi a fare cosa?
    Con Mazzarri e il suo catenaccio?
    Senza un centrocampista dai piedi buoni da sempre, con il piú talentuoso (Falque) in panca, con Belotti che gioca mediano e a vedere gente come De Silvestri in EL???

    Se non era per Sirigu e qualche gollonzo (come con l’Inter), Mazzarri sarebbe stato esonerato.

    Incredibile vedere come 3 o 4 partite cancellino la memoria… ma la fortuna gira e torneremo a dare colpa ad arbitri, infortuni e pioggia come Walterone insegna.

    Torno in letargo, ormai certi articoli di regime nemmeno li leggo piú e i commenti, a parte pochi, sono osceni.

    Forza Toro, quello vero, scomparso da tempo, non questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. venariadovè - 4 mesi fa

      Io la penso esattamente come te. Ci sono troppe componenti che non quadrano.dal gioco imbarazzante all’eccessiva fortuna che ci ha fatto vincere negli ultimi minuti un sacco di partite,all atteggiamento della società che si può dire a dir poco assente (tranne che in questo ultimo glorioso e pubblicizzante periodo)che mi fa domandare se realmente ci sia la volontà di fare ancora uno scatto in avanti rispetto al trend degli ultimi anni. Però le memorie son brevi,inebriante e discorsi come questi che a dicembre parevano molto ma molto (purtroppo) sensati, ora non van piu di moda e raccolgono valanghe dei soliti insulti. Lieto di essere smentito visto che anche quest anno tra biglietti,qualche trasferta e tanta tanta birra (x non addormentarmi) i miei bei soldoni li ho buttati nella mia più bella ossessione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Cecio - 4 mesi fa

      Posso capire il tuo punto di vista, ma almeno quando le cose vanno bene (visto che accade così raramente) fattela una risata e goditi il momento!
      Tanto prima o poi verranno di nuovo i momenti in cui lamentarsi, quindi perché farsi il fegato marcio anche nei rari momenti positivi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 3 mesi fa

        Non mi faccio nessun fegato amaro, solo mi infastidisce la mistificazione della realtá fatta da alcuni commentatori e soprattuto dalla redazione, ancor di piú dal direttore, che anche se giustifico perché pagato non giustifico per ETICA, ma si sa che in Italia i giornalisti sono tutto tranne che etici, coerenti e corretti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. unasolafede - 4 mesi fa

      Va tutto bene? No. Abbiamo un gioco spettacolare? No. Si può fare di più? Si. Le ultime 3/4 partite non cancellano la memoria ma non fai 41 punti in 3/4 partite e in serie A non li fai per caso. Tutti più belli di noi, società migliori, giocatori migliori ma, visto che facciamo punti, il campionato è mediocre, conosci la parola coerenza?. Io non ho le fette di salame sugli occhi, non mi esalto e non so come finirà il campionato, ma so che se ci qualifichiamo per l’europa io sarò felice e tu no e questo come tifoso del Toro ti rende ridicolo. Su una cosa sono d’accordo con te: torna in letargo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 3 mesi fa

        In Europa ci si va attrezzati non con l’armata brancaleone come si fa in Italia.

        Le m3rd3 lo mostrano, basta un Atletico a ridicolizzarli… e ti assicuro, vivendo in Spagna, che l’Atletico non è la squadra piú forte della Liga semmai lo stessi pensando.

        Tu continua con unasolafede che evidentemente è verso il tuo padrone, altrimenti apriresti gli occhi!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ALEgranataALE - 4 mesi fa

    Ancora troppi l’unti in ballo , meglio pensare una gara alla volta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALEgranataALE - 4 mesi fa

      Punti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

    È vero è ottimistico. Però c’è un punto con l’Empoli. Se vinci e ne perdi due ipotizzate come pareggio il discorso cambia poco. Comunque grazie per la risposta. Ciao

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. tafazzi - 4 mesi fa

    Pienamente d’accordo con chi non si sta esaltando troppo per questo filotto di risultati utili.
    La squadra mi sembra leggermente meglio di quella vista nel girone di andata con i soliti pregi e difetti e un po’ più di buona sorte.
    Arrivati a questo punto, inutile e masochista pensare al gioco, l’importante sono i punti. L’occasione per tornare in Europa, considerando il calendario, è grande, anche se continuo a considerare l’atalanta favorita.
    Fare punti pesanti nelle prossimeprossime

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

    Aggiornamento proiezioni. A ieri sono sempre 5 punti in più del girone di andata. Se si vince le prossime due sono 7 punti in più. Dopo questo ciclo, andasse così, anche facendo esattamente gli stessi risultati dell’andata dalla Viola fino alla fine, sarebbero 54+7 = 61 punti. Sarebbe record in serie A ma non so se bastano. Ergo: oltre a vincere le prossime due serve fare almeno altri 4-5 punti in più del girone d’andata. Ci sono da ripetere l’exploit con la Samp, ma è dura. Troveremo Parma, Cagliari e Sassuolo dove abbiamo raccolto solo 2 punti. Poi Viola, Lazio, Ndraghetisti e Milan (a Torino). Prima della Lazio (che vorrei tanto non diventasse spareggio, ci sarà l’Empoli sperando sia salvo. Si possono fare tante combinazioni di risultati per fare 23-24 punti. Tanto per giocare e facendo tutti gli scongiuri del mondo non è impossibile:
    FROS 3
    BOLO 3
    Viola 1
    Samp 1
    Parma 3
    Cagliari 3
    Genoa 3
    Milan 1
    M…de n.v.
    Sassuolo 3
    Empoli 1
    Lazio 1
    Fanno 23 punti oltre il derby e 64 punti. E’ Possibile?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 4 mesi fa

      Tutto è possibile, però nelle tue previsioni non hai messo nemmeno una sconfitta da qui a fine campionato, se così fosse potremmo quasi pensare al 4° posto altro che EL!
      Spero con tutto me stesso che tu abbia ragione…
      Io dico che nelle prossime 7 giornate giochiamo contro squadre che ci stanno dietro in classifica e che quindi c’è un’ottima possibilità di fare qualcosa di importante, anche se sono conscio che con i viola e i ciclisti il rischio sconfitta è reale.
      Volendo stare con i piedi per terra, dico che se facessimo 6 punti nelle prossime 2 partite sarebbe tanta roba, perché saranno partite complicatissime contro squadre che non hanno niente da perdere.
      Se riuscissimo a fare questi 6 punti, poi si farebbe davvero divertente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

        È vero è ottimistico. Però c’è un punto con l’Empoli. Se vinci e ne perdi due ipotizzate come pareggio il discorso cambia poco. Comunque grazie per la risposta. Ciao

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

      No

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Stufodellamediocrita' - 4 mesi fa

    Io cerco di essere sempre realista, non mi piace il gioco di Mazzarri ma e’ innegabile che la squadra e’ tosta e quadrata. Se questo sara’ sufficiente per raggiungere l’obiettivo europeo lo scopriremo solo strada facendo. E’ pero’ innegabile che a Ferrara abbiamo fatto solo contenimento ed abbiamo pareggiato laddove viola e ciclisti hanno vinto; con l’Udinese abbiamo vinto rischiando piu’ volte di pareggiarla, a Napoli abbiamo pareggiato rischiando piu’ volte di perdere, con l’Atalabta abbiamo sofferto un tempo per poi vincere in modo netto e meritato ed, infine, col Chievo abbiamo si’ vinto 3-0 ma se Giaccherini o Djordjevic avessero segnato non so come sarebbe andata a finire, con un primo tempo di rara noia. Quindi siamo attaccati al treno europeo ma io ho sempre una sensazione di precarieta’ per cui non riesco ad essere ottimista senza se e senza ma…felice di sbagliarmi e di celebrare un Toro tra le prime 6 del campionato. Inoltre la rosa non mi sembrava e non mi sembra completa, manca imprevedibilita’ e se Iago e’ spento come ieri si fa fatica a creare occasioni. Ora sotto con Frosinone e Bologna, saranno altre 2 sfide importanti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aletoro - 4 mesi fa

      Pienamente d’accordo. Anche io vedo troppe note stonate. Speriamo di continuare così

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. robert - 4 mesi fa

    Andiamoci piano prima di dire che il Toro è una grande squadra.In tutte le partite contro le piccole squadre non è mai riuscito a imporre il suo gioco .Soltanto contro le grandi squadre sa difendersi e prendere pochi gol (vedi troppi pareggi).Questa è una grave lacuna perché una squadra per essere grande deve avere una grande gioco e imporlo sia contro le piccole sia contro le grandi a prescindere se poi perde o vince.Anche ieri se il Chievo non si divorava 2 gol nel primo tempo ora non saremmo qui a parlare di EL o osannare una grande prestazione.Quindi calma a tutti e Mazzarri pensi a dare un gioco valido alla squadra che possa portare i frutti nel medio e lungo termine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aletoro - 4 mesi fa

      Secondo me non è tanto una questione di bel gioco. Anche la gobba non è che sia spumeggiante. Però noi è che proprio non tiriamo un porta…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. suoladicane - 4 mesi fa

      attento che ti dicono che sei depresso….:-)))

      la penso come te, abbiamo una discreta squadra con un fortissimo portiere (sempre sostenuto) e la classifica di oggi è ampiamente merito di Sirigu che ci ha portato almeno 6 punti

      difensori: non siamo poi così forti come credono tanti qui sopra, e come la stampa vuol fare credere, infatti 2 o tre occasioni a partita le concediamo a tutti anche alle piccole meno male che c’è Sirigu.

      Io dico solo che siamo una discreta squadra, non certo una corazzata, poi certo pure io sono contento che abbiamo vinto 3-0 con il Chievo ci mancherebbe altro, però non sono di quelli che dicono che conta solo il risultato, per me conta sempre anche come si vince

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. dattero - 4 mesi fa

    comunque ieri vinto contro una squadra chec sta alla moralita’come malgioglio alla f…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Cecio - 4 mesi fa

    Come avevo scritto prima della partita con l’Atalanta, in me (come in tutti noi) convivono le 2 anime del tifoso: l’esteta e il pragmatico.
    Al tempo avevo dato 4 giornate di tempo a Mazzarri & Co. per convincermi a far prevalere il pragmatismo. Ora sono passate 2 giornate e posso dire che il buon WM sta facendo tutto il necessario per vincere le mie remore da esteta….daje Walter continua così!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. dattero - 4 mesi fa

    avevo un po’ di tempo,letto tutto,ora mie considerazioni generali,tanto x discutere.
    a madama faccio presente che anche ieri,hanno avuto aiutone dal loro impiegato rocchi,rigore inesistente,in piu’il cascatore portoghese andava ammonito.
    sappiamo com’e’ finita.
    sugli schemi di gioco,ogni mister ha un punto debole,pero’ faccio presente che mentre il ns fa 0-0 a ferrare,i ciclisti con gioco piu’ offensivo dopo 10 min eran sul 2-0,che poi mi si dica che a marassi ne abbiam pèiantate 4,certo,ma vista bene,tipica partita dove a te riesce tutto e all’altro niente.
    son curioso di vedere il ritorno tatticamente,davvero curioso.
    La viola è quella piu’ simile a noi,non capisco cosa vede chi paragona il suo gioco a quello dell’atalanta,hanno una buona difesa,un “centrocampino”e due missili davanti,chiesa e muriel,se notate,vincono spesso in contropiede con folate.
    comunque tutte tre han gioco offensivo molto piu’ incisivo del nostro,ma molto che è veramente affidato agli astri.
    per questo le ritengo a noi superiori,ma cio’ dice e non dice,qui entrano in ballo altri fattori.
    ritengo mazzarri un vintage,pero’ se il campo gli da ragione bene x tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. bigmac - 4 mesi fa

    No ai pessimismi ma no anche ai facili entusiasmi. Restiamo con i piedi per terra. La difesa non subisce ma l’attacco fatica molto e questo lo dicono i numeri. Per il momento guardo la classifica e gongolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. alrom4_8385196 - 4 mesi fa

    Quelle poche volte che ho espresso la mia opinione non sono mai stato troppo tenero nè con Cairo nè con Mazzari ma ora debbo ammettere che stiamo vedendo un Toro-squadra che fa punti , gioca abbastanza bene e mi chiedo :ma cosa voglio/vogliamo di più ? Anch’io ho ancora nella mente ,nonostante gli anni, il Toro di Radice e quello del Mondo ma i tempi sono quel che sono , in quegli anni si raggiunse um mix felicissimo tra attaccamento alla maglia e campioni veri : ora tutto ciò è presente (forse ) in 3 o 4 superclub in Europa per cui godiamoci il momento e lasciamo in pace il nostro fegato .E ve lo dice uno che vorrebbe i 3 punti ogni domenica ed il Toro avanti di 20 punti sugli odiati ovini ma quando è tempo di stare con i piedi ben solidi in terra bisogna abbandonare i sogni ed apprezzare la realtà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 4 mesi fa

      Sano realismo, come ho commentato qualche ora fa. Se ieri il Toro avesse pareggiato o, peggio, perso, e sarebbe anche potuto accadere, avrei passato un pomeriggio/serata orribile, invece mi sono goduto la giornata, guastata solo dalla solita “fortuna” dei gobbi. Però lasciatemi sognare di veder prima o poi giocare meglio la nosra squadra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. antonixlog - 4 mesi fa

    Mi domando ,qualcuno dice che siamo inferiori ad Atalanta,Fiorentina e pure Sampdoria. Quindi non meritiamo i punti che abbiamo? Con l’Atalanta due pere, con la Sampdoria 4 pere a Genova, con la Fiore si meritava di vincere (in campionato) Io resto dell’idea che la squadra non sarà eccezionale ma nemmeno così scarsa. Come sono convinto che Zaza non è sicuramente un fenomeno,ma se prende convinzione e tranquillità i suoi gol li fà come li ha sempre fatti. In campo come impegno non è da meno. Invece di criticarlo ,sosteniamolo e crediamoci. A suo tempo abbiamo giudicato giocatori finiti e mediocri poi abbiamo dovuto ricrederci. In questo blog leggo molto e scrivo quasi mai. Ma ritengo che giocatori come Zaza, Rincon, siano da Toro. Nel secondo sempre criticato ma quando non c’è lo si sente. Sono giocatori che escono con la maglia piena di sudore. Guadagnano la pagnotta(non poca ovviamente) Vantiamo sempre gli altri e denigriamo i nostri. Vorrei ricordare che quando è arrivato Sirigu si diceva che era una groviera,Nkoulu era una bufala sempre rotto, Izzo uno scarpone, Meitè un salto nel buio, Rincon finito, Zaza un gobbo, Belotti una riserva. Sempre contrari. Ora una cosa dico, AVERCENE DI QUESTI BROCCHI.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aletoro - 4 mesi fa

      Concordo su rincón meno su Zaza. Comunque forza toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. unasolafede - 4 mesi fa

    Penso che a tutti piaccia il bel gioco ma a fine campionato contano i punti fatti e la posizione in classifica.
    Tutti ad esaltare l’Atalanta che ha gli stessi nostri punti. Mazzarri e Gasperini hanno una diversa concezione di gioco, qual’è la più redditizia?
    Torino: punti fatti 41 – punti concessi 26
    Atalanta: punti fatti 41 – punti concessi 32
    Non venitemi a raccontare che abbiamo una rosa superiore perché allora cadono anche le critiche alla società.
    C’è da migliorare? Sempre. A volte c’è da criticare? Certo. Però serve anche un po’ di obiettività ed ammettere che questo Toro (non Cairese)non è tutto male, anzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. patricio.hernandez - 4 mesi fa

      l’atalanta ha iniziato a giocare a luglio in europa league ne è uscita a ottobre a steccato l’inizio di campionato poi si è messa in riga e sta dando spettacolo da diversi mesi è in semifinale di coppa italia con probabilita’ grosse di vincere la coppa italia(ha dato 3! pere alla juve) a mio parere non c’è paragone se si vuole essere imparziali se invece siam partigiani allora meglio il toro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. scotland_yard - 4 mesi fa

        Tutto ok, però con noi non hanno segnato ne’ all’andata ne’ al ritorno….. anzi li abbiamo battuti 2 a 0. E’ così più forte??????
        Mah.
        FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. lucapatria_637 - 4 mesi fa

    si era falliti ed il problema era essere fallit
    siamo rinati ed il problema era essere in B
    si va in A ed il problema è che si lotta per non retrocedere all’ultima giornata
    ci si piazza sulla parte sinistra della classifica ma non abbiamo ambizioni
    dichiariamo di volete l’europa, non ci arriviamo e che disastro
    non vinciamo il derby cheppalle
    lo vinciamo, ma è uno ogni 10 anni
    lottiamo per l’Europa ma giochiamo male

    Leggo il futuro:
    non andiamo in Europa:ve l’avevo detto, giocavamo troppo male
    andiamo in Europa, si però andarci giocando così cheppalle
    eravamo molto meglio con la squadra scudetto, Meroni era fortissimo e ora non abbiamo un giocatore così…
    la primavera fa pena
    ora vince ma ha perso 2 partite quindi ci siamo sbagliati fa pena ancora……

    e’ una tristezza leggerci dopo le ultime 6 partite e sentire la depressione assoluta uscire da certe penne

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. malva - 4 mesi fa

      esatto..sempre così. E’la mentalita di molti tifosi del toro purtroppo.
      Anche chi critica sempre Cairo mi sta sulle palle. Quando ci ha comprato eravamo in mezzo ad una strada, e adesso, a piccoli passi siamo diventati una squadra tosta che ci ha ridato la dignità che ci spetta di diritto.
      Chi vorrebbe mandare via Cairo ha già in mente un sostituto o metterebbe i soldi di tasca sua??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. lucapatria_637 - 4 mesi fa

    cerco di resistere, ma non ce la faccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Madama_granata - 4 mesi fa

    Ho letto attentamente tutti i vostri commenti.
    Io, in genere, sono una se non proprio pessimista, quantomeno molto cauta e poco propensa ai facili entusiasmi.
    Qui, però, ci sono alcuni commentatori, più o meno sempre gli stessi, che esagerano: sembra che le vittorie diano loro fastidio!
    Se perdiamo: apriti cielo! Cairo deve andarsene, Petrachi è incompetente, i giocatori sono brocchi e demotivati,tutti quanti.
    La squadra è un fallimento totale: ho letto di alcuni che dicono che sarebbe stato meglio, dopo il fallimento (quello vero) sparire dal mondo del calcio e vivere di soli ricordi!
    Se vinciamo è solo “fortuna”, definita in modo più colorito.
    Persino gli arbitri ci aiutano, il risultato è bugiardo, l’allenatore di turno scarso, manca la fase offensiva (Mazzarri), oppure quella difensiva (Mihajlović); il centrocampo è fatto solo di brocchi.
    Nessun allenatore, da Mondonico o Radice in poi, è stato capace di guidare la squadra: tutti incapaci e falliti!
    I giocatori che arrivano già “navigati” sono dei “bolliti”, hanno solo fallimenti alle spalle. Quelli che non hanno ancora un nome famoso sono solo delle “scommesse”. Stendiamo poi un velo pietoso sulla pochezza dei nostri ragazzi ex-Primavera: tutta gente da vendere in serie C!
    Basta! Non esageriamo!
    Condivido i commenti di “LeoJunior” e “Garnett Bull”, e di tutti coloro che riescono a gioire del momento e a sperare in buoni risultati futuri.
    Manca il bel gioco?
    Ieri sera ho visto la Juve: non è certo col “bel gioco” che ha battuto il Napoli (più bello a vedersi) 2-0 e che è volata a +16 in classifica, proprio sui partenopei. Gli altri, si sa, sono indietro anni-luce!
    E, almeno ieri sera,non c’è stato neppure qualche eclatante “aiutino arbitrale”!
    Godiamoci perciò questo nostro buon momento: 6 partite senza subire gol ed una classifica che ci arride, sognamo che Belotti e Zaza e Falque continuino, magari a turno, a segnare e speriamo di continuare anche meglio, e pure con qualche aiuto della “dea bendata”!
    Cerchiamo di sfogare altrove le nostre frustrazioni, ché tutto questo pessimismo porta solo negatività!
    Forza Toro sempre, con speranza e fiducia nella squadra, nella “nostra squadra”, e nella Società tutta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata - 4 mesi fa

      Cara Madama, mi spiace che tu non abbia citato il mio commento fra quelli non disfattisti. Ho sottolineato come la coppia Zaza e Belotti abbia buone potenzialità, come la “rosa” sia di buon livello, come in questa stagione Cairo abbia finalmente investito nella campagna acquisti. Unica annotazione relativamente critica l’ aver invitato Mazzarri a decidersi a cambiare stabilmente modulo e a puntare sul trio Belotti-Zaza-Iago Falque per dare più incisività alla manovra offensiva, visto il risultato di ieri. Non è che Mazzarri le abbia azzeccate proprio tutte (ieri ha cambiato in corsa una formazione che stentava molto). Fare un’ analisi il più obiettiva possibile mi pare corretto. Non è che chi vede tutto “rosa” sia meglio di chi vede tutto “nero”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 4 mesi fa

        Chiedo scusa. Ho iniziato a scrivere il mio commento un paio d’ore fa, poi ho sespeso e circa un ora dopo l’ho completato e spedito, senza leggere i posts arrivati nel frattempo.
        Il tuo l’ho letto ora.
        Concordo che la miglior formazione ieri è
        arrivata dopo i cambi.
        Ho anche detto che io sono una pessimista, ma, per una volta, voglio vedere rosa e volare sulle ali dell’entusiasmo.
        Voglio fare da contraltare a certe critiche e certi fastidiosi insulti che sono veramente esagerati!
        Concordo sul dover fare un’analisi obiettiva, ma ti ricordo che io sono sempre e solo una tifosa, e come tale ragiono, mi esprimo, e anche sbaglio.
        Valuto con il cuore, con tanto Amore, ma con poche conoscenze tecniche.
        Per quelle ci siete voi del mestiere!
        Buona giornata!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. suoladicane - 4 mesi fa

    opinione opinabile,

    anche ieri Sirigu migliore in campo, e se avesse segnato il Chievo staremmo qui a parlare di occasione mancata, di salto di qualità che no riesce mai ecc…
    alla fine siamo una discreta squadra con un ottimo portiere, e magari basta questo per la EL….
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 4 mesi fa

      suoladicane, la depressione cronica è un amalattia brutta, ma certamente curabile. Rivolgiti al Tuo medico di fiducia; saprà consigliarTi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. suoladicane - 4 mesi fa

        depresso….non credo proprio, forse tu hai bisogno del medico 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. malva - 4 mesi fa

      cosa vuol dire “se avesse segnato”??
      non vuole dire niente visto che non ha segnato.
      altrimenti se andiamo per ipotesi con i “se” potremmo anche vincere la CL

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Akatoro - 4 mesi fa

      E se mio nonno avesse avuto 3 palle sarebbe stato un albero di Natale… I se e i ma, sul lungo, sono capitati e capitano a tutte le squadre. A Bologna è capitato il se… e loro, con 2 azioni hanno fatto 2 gol dopo che abbiamo dominato e steameritato di vincere.come abbiamo pareggiato o perso partite meritando di più ci può capitare anche di vincere senza aver steameritato.
      Sì esalta tanto la Fiorentina o l’ Atalanta, ma dove sarebbero in classifica se( visto che il se a qualcuno piace tanto) avessero subito i nostri torti arbitrali? E la Roma dove sarebbe senza gli aiuti e aiutini?
      Se siamo 6/7 in classifica vuol dire che fino ad oggi abbiamo meritato di stare dove siamo, non abbiamo né rubato né siamo stati fortunati. Ce lo siamo meritato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. miele - 4 mesi fa

    Articolo di sano realismo, si potrebbe dire. Quando si vince tutto il resto passa in secondo piano, vedi i gobbi ieri sera, che a Napoli non meritavano sicuramente il successo ed ora strombazzano per l’ottavo scudetto consecutivo. Però consentite ad un anziano tifoso un po’ romantico ed un po’ sognatore di ricordare con nostalgia le partite di CLAUDIOSALAPECCIGRAZIANIZACCARELLIPULICICLONE e di sperare di poter rivivere alcuni di quei momenti esaltanti, anche in questa epoca completamente diversa da quella, nella quale molti valori sono cambiati (in peggio) ed è preponderante il potere economico rispetto al valore sportivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. granata - 4 mesi fa

    Parto dalla considerazione fatta stamattina da La Stampa: “L’ultimo gol su azione del capitano granata Andrea Belotti nacque così: apertura di Zaza e diagonale vincente del Gallo nel pomeriggio della sfida al Sassuolo. Quasi due mesi e mezzo dopo, ci risiamo: Belotti scarica la sua rabbia verso la porta di Sorrentino (traiettoria tanto velenosa quanto vincente) sfruttando un dialogo, veloce, con il partner d’attacco entrato in corso d’opera al posto di Lukic…”. Non è la prima volta che i critici sportivi sottolineano la necessità per Belotti di avere una spalla VERA (e non un surrogato come Iago Falque che è per altro un’ ottimo giocatore di fascia). Ma allora perchè Mazzarri tentenna tanto a cambiare il suo modulo e non schiera il trio Belotti-Zaza-Iago Falque (sulla fascia a fare il tornante) come prima scelta? Chi dice che la “rosa” del Toro non è da sesto/settimo posto sbaglia di grosso. E ho il dubbio che abbia ragione chi mi ha preceduto nei commenti domandandosi: “Ma se Ventura avesse avuto una squadra simile…”. Teniamo presente nel giudicare il lavoro di Mazzarri che questa volta Cairo non ha smontato la squadra secondo sua abitudine per ricavare plusvalenze, anzi ha fatto una campagna acquisti abbastanza dispendiosa e impegnativa. Quindi non ci si può stupire se siamo dove siamo, era prima che eravamo al di sotto delle nostre potenzialità. Mazzarri è tecnico caparbio, al limite della testardaggine, ma spero che abbia imparato la lezione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. patricio.hernandez - 4 mesi fa

      ero daccordo su tutto ….ma poi mi scivoli su Sventura………………………..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Follefra Granata - 4 mesi fa

    La sensazione è che, trovata la sicurezza difensiva, possa aumentare l’autostima e di conseguenza migliorare la qualità del gioco. Perché, se troviamo i gol e le giocate dei nostri attaccanti, e la fortuna continua ad assisterci, possiamo pensare alla EL come ad una realtà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. LeoJunior - 4 mesi fa

    Presuppongo e spero che qui si discuta tra appassionati di calcio, non di playstation. Ebbene forse è il caso di interrogarci su cosa sia bello nel calcio. Chi lo segue, chi lo ha giocato, chi tifa, sa che non è uno sport oggettivamente bello ma affascinante perchè vive sull’emozione del risultato. Quindi, pur chiedendo ai puristi dei principi sportivi, l’importante non è partecipare ma vincere (portare a casa il risultato migliore). Volendo semplificare all’eccesso, una squadra è fatta di 2 fasi. Quella difensiva e quella offensiva. Ancora semplificando, le squadre che arrivano dietro sanno fare poco o male entrambe le fasi, quelle di testa le fanno bene entrambe, quelle di mezzo o se la cavano in entrambe o eccellono in una delle due. Tutto bene fino qui?
    Ecco, noi eccelliamo in una delle due (difesa) e ci stiamo attrezzando per l’altra. Se dovessimo farcela faremmo un passetto avanti.
    Adesso mi si deve spiegare perchè la fase difensiva dovrebbe avere meno dignità di quella offensiva?
    Mi dovete spiegare perchè WM che è partito da quella difensiva e sta mettendo a punto quella offensiva (non riuscendoci ancora) è un brocco mentre Gasperini, che evidentemente sa far funzionare quella offensiva ma non certo quella difensiva, è un genio?! Quanto meno è un brocco al pari di WM!!
    Il calcio è brutale e presenta il conto con i punti fatti. Il Toro è con l’Atalanta e Lazio (fino al recupero ok, ma poi saranno 3), se la gioca per EL e non distante da CL.
    Fortuna? Aiuto degli arbitri? Direi proprio di no.
    E allora?
    Devo fare la domanda più stupida del mondo? Preriamo perdere 5 a 4 piuttosto che vincere 1 a 0. E non arrivi il genio a dirmi che sarebbe meglio vincere le partite 4 a 0 perchè andrei in depressione.
    Possiamo essere orgogliosi di avere la migliore difesa del campionato (esagero un pò…) piuttosto che deprimerci perchè non abbiamo il miglior attacco?
    PS Io sono tra quelli che crede che si parta dalla certezze della fasse difensiva per poi lavorare su quella offensiva.
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

      Va da sé, bisogna avere l’onestà di distinguere l’oggettivo dal soggettivo. Ma è altresì giusto, nonché vero, definire quanto il calcio sia in completa evoluzione. Fra 50 anni, gli schemi che oggi sono più efficaci saranno visti con la stessa disillusa tenerezza che noi usiamo nei confronti delle tattiche di 50 anni fa, il Metodo o il Sistema tanto per fare un esempio. Ma ritengo assurdo il discorso che mette da parte il “vincere giocando bene”. Certo, non è vero in assoluto, un sacco di squadre vincenti sono rimaste nella storia anche senza giocare “bene”, ma lo sono rimaste più per il non giocare bene (vedi Trapattoni e le sue squadre) che per le vittorie. Per quanto ci rigurada poi, nella storia del Toro sono rimaste nella storie e nella mente soprattutto le squadre che giocavano bene per senza essere sempre vincenti, vedi alla voce Gigi Radice. Per me, ad esempio, il tiki-taka è l’incarnazione più moderna e soporifera di quel noiosissimo calcio basato sul semplice principio che la palla è più veloce del giocatore, e ritengo molto più spettacolare il gioco di rimessa con continue sovrapposizioni degli interpreti. Mazzarri soprattutto cura la fase difensiva? Sarà, il fatto è che è salvato sistematicamente da un super portiere, che fa parte del gioco, va da sé, ma se è sempre (o quasi) il migliore in campo, la difesa non funziona poi cosi’ bene. Anche ieri il Chievo, il Chievo!, ha avuto tre limpidissime palle gol. Il Torino FC attuale esprime un calcio tra i più brutti della serie A, non perché cura la fase difensiva, ma perché gioca a non far giocare, e di riflesso non gioca. Non si conta la quantità di errori nei passaggi e nell’impostazione (di fatto inesistente), la (dis)continuità del possesso, i falli fatti, i cartellini gialli subiti. Tutto questo vado dicendo, non che Mazzarri sia un asino (mai detto), non che non abbia la cultura del lavoro, ma che con la sua idea di calcio non si va da nessuna parte, perché non è una cultura che mette il gioco e la vittoria con il gioco al centro. Un po’ come se un’azienda ripristinasse carta, matita e gomma per tenere la contabilità, quale impiegato vorrebbe lavorarci? per quel futuro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. toroebasta - 4 mesi fa

        Completamente d’accordo. Se davvero avessimo una fase difensiva organizzata non subiremmo così tante occasioni. Poi o Sirigu o a turno un super difensore o una botta di culo ci salva. Speriamo continui così, ma per il prossimo anno vorrei tanto un buon allenatore!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. anpav - 4 mesi fa

          Non esiste una supersquadra che non concede occasioni agli avverssari. Chi vincerà la Champion quest’anno, avrà un portiere che qualche parata importante l’ha fatta, e nel frattempo qualche gol l’ha pure subito. La depressione cronica è un amalattia brutta, ma certamente curabile.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

            La

            Mi piace Non mi piace
          2. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

            Paragone assurdo, che dimostra che non hai capito testo e contesto, in parole povere il proverbiale “tubo”.
            La depressione cronica (sulla quale io non scherzerei neanche un minuto) è curabile. La dabbenaggine, purtroppo per te, no.

            Mi piace Non mi piace
      2. suoladicane - 4 mesi fa

        sono assolutamente d’accordo con te, e poi aggiungo che per me conta anche “come” si vince… in troppi post leggo che conta solo il risultato e qualificarsi per EL, siete proprio sicuri?
        SFT

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. toroebasta - 4 mesi fa

    Ma perchè prendere per il culo? Come si fa a commentare esclusivamente i risultati? frutto di una combinazione mai vista al Toro, fortuna incredibile e ottimi giocatori. Ieri allo stadio ho sentito un tifoso che diceva: “ci lamentavamo di Ventura, ma se lui avesse avuto questa squadra andavamo in Champions”. La penso esattamente così. Con un allenatore poco poco decente facevamo un altro campionato. Adesso incrorciamo le dita e speriamo che la dea bendata continui ad assisterci (se penso che Mazzarri sia un allenatore scarso non vuol dire che non sia dalla parte de Toro!). Anche perchè ieri ho visto Atalanta – Fiorentina. Oggettivamente ci sono entrambe superiori, come temo lo sia anche la Samp. Personalmente spero in un miracolo, un posto in europa ed il prossimo anno un buon allenatore (ce ne sono tanti!). Anche perchè soffro come un cane nel vedere Belotti più solo di una particella di sodio nell’acqua Lete. Da un po’ è in gran forma, potrebbe segnare ad ogni partita, se solo creassimo qualche occasione.
    Forza Toro sempre e comunque

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 4 mesi fa

      Tutto ciò che ci accade di positivo è solo un caso fortunato! Siamo un tot scarsi quando perdiamo, abbiamo culo quando vinciamo, mazzarri è un incompetente, la squadra fa pena, cairo vattene, petrachi non capisci nulla, i tifosi fanno schifo….. Io fossi in voi non commenterei più, tanto è chiaro a tutti che nulla vi va bene e siete felici quando le cose vanno male, non siete graditi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. toroebasta - 4 mesi fa

        ma hai letto quello che ho scritto o attacchi le persone solo perchè ti piace?! Non mi piace Mazzarri, punto. Posso esprimere un mio parere o no? Personalmente penso che la società abbia fatto cose egrege, abbiamo uno squadrone e lo dico da inizio campionato. I tifosi poi penso proprio perchè dedicano tempo e denaro per la propria squadra possano pensare e dire quello che ritengono più opportuno. Il mio pensiero è che con un altro allenatore faremmo meglio. Penso che quest’anno abbiamo avuto oggettivamente più culo che negli ultimi 30 anni. Poi sempre come ho scritto sopra spero che continui così e che magicamente ci qualifichiamo per l’Europa. Non essere gradito a persone come te invece mi rende quasi orgoglioso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. LeoJunior - 4 mesi fa

      Leggi il mio post sopra. Identificare il buon gioco con la fase offensiva è un pò miope e da tifosi/clienti del calcio playstation. Esiste anche quella difensiva. Allora diciamo che Gasperini, Pioli e Gianpaolo sono brocchi in quella. Prendere 2 goal a partita è così geniale?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. toroebasta - 4 mesi fa

        Ho letto la tua analisi di sopra e non la condivido. Non perchè sono un tifoso da play, con qualche buon risultato ho giocato anch’io ed indovina facevo il difensore! Guardo il Toro da più di 30 anni, tra stadio e tv mi sono perso poche partite. Quest’anno abbiamo un culo pazzesco e dei giocatori fenomenali. Secondo me Mazzarri non fa bene neanche la fase difensiva. Ti ricordi la partita contro il Napoli? Beh se avessimo difeso bene avremmo subito poche occasioni. Invece ci tagliavano come il burro e abbiamo resistito grazie a giocate individuali dei nostri difensori e del nostro portiere, ed a una dose di fondo schiena mai vista in tutti questi anni. Secondo me Mazzarri fa solo la formazione. Poi non vedo schemi di gioco ne in attacco ne in difesa. Poi sarò io che non li vedo. Tu ovviamente hai una visione diversa, ti chiedo gentilmente di spiegarmi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. LeoJunior - 4 mesi fa

          puoi avere ragione tu. Però non credo che si possano fare 6 partite senza subire goal ed in generale subirne pochi nel campionato solamente affidandosi alla fortuna o ai miracoli del portiere. Difensori e portiere fanno recuperi, diagonali, parate se sono ben posizionati. Se sanno come muoversi tra di loro. Difficile pensare che sia frutto del caso. WM è riconosciuto essere uno bravo in questo. I giocatori sono bravi ma ricordiamoci che Izzo non era certo un fenomeno nel Genoa, N’Koulou il Lione l’ha lasciato andare, Moretti a quasi 40 anni resiste. Credo che lo zampino di WM ci sia.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. toroebasta - 4 mesi fa

            Beh caro LeoJunior, spero vivamente che invece abbia ragione tu! Le partite che mancano faranno capire qualcosa di più.. Al momento vedo ottime individualità e poco gioco di squadra (in entrambe le fasi, ovviamente più evidente in quella offensiva). Spero che miglioreremo, ma mi va bene anche andare avanti così se si vince. Poi che sia fortuna o qualità del nostro allenatore che non capisco, poco importa.

            Mi piace Non mi piace
  27. robertozanabon_821 - 4 mesi fa

    Eterna “lotta” tra la parte razionale e quella emozionale delle tifoserie di Calcio. La cosa interessante è che queste componenti “albergano” insieme in ogni tifoso e vengono rivendicate, in modo alternativo, secondo gli “umori” o le “convinzioni” del momento. Siamo tutti, anche se “diversamente” uniti, tifosi del Toro. Qualcuno direbbe: questo è il Calcio, bellezza. Forza Toro a “tutti”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. GranataForce - 4 mesi fa

    Vincere, aiuta a vincere…ancora
    Concordo che il bel gioco, il calcio champagne, non sia foriero di grandi risultati. Alla fine di un campionato, non solo quello Italiano, a vincere o comunque a star in alto, ci sono le squadre con le miglior difese.
    Sicuramente, mancano i gol di Belotti e, aggiungo, Zaza, resto convinto che sia un giocatore valido e che potrebbe rivelarsi alla fine un buon acquisto. Ho Scritto giorni fa, che Belotti sta facendo un lavoro massacrante e forse dargli anche un po di riposo lasciando Zaza nell’arena e senza il Gallo, il quale è una presenza ingombrante, potrebbe rilanciarlo.
    Visto il ritmo di Atalanta, Lazio e Roma, sicuramente non possiamo fare passi falsi, ma le note positive che il calendario ci propone i nostri competitor Lazio, Milan e Sampdoria in casa e solo Fiorentina fuori. quindi stando davanti, psicologicamente si potrebbe contare su due risultati utili su tre.
    P.S. Il Milan, che tutti danno da Champions, forse gioca pure peggio di noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Il_Principe_della_Zolla - 4 mesi fa

    I risultati sono dalla parte di Mazzarri, la posizione in classifica dignitosa, la fortuna gira dalla nostra parte (fatto assolutamente inedito), il calendario è favorevole. Tutto bene, allora. Di cosa lamentarsi? Basta scordarsi cos’è il piacere e la bellezza del gioco del calcio, sempre per quanto riguarda il gioco dimenticare le nostre radici (solo per fare un esempio, il gioco alla Radice), pensare che durante le partite ci si debba turare il naso e gli occhi per un lasso variabile tra i 45 e gli 80 minuti, fatto questo tutto va benissimo. Galoppiamo, per dirla con il Sig. Cairo, che ha adoperato la metafora equina. Preferisco le metafore taurine, ma non si puo’ avere tutto dalla vita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Granat....iere di Sardegna - 4 mesi fa

    Bell analisi chiusa con una pessima frase, non so se volutamente polemica…Qui non c’è nessuno che non è dalla parte del Toro. Con la stessa coerenza si è sempre detto che questo Toro aveva problemi in fase offensiva. Un po per la vena realizzativa degli attaccanti e un po perché Mazzarri,per chi segue il calcio, non è mai stato un fenomeno negli schemi offensivi. Si sapeva fin dal suo ingaggio che il Toro sarebbe stato arcigno e tosto in difesa ma forse un po anemico davanti. Ora il mister ha trovato il modo di vedere meglio la porta e gli attaccanti si sono finalmente sciolti, infatti hanno segnato nelle ultime due partite falque, Belotti e zaza. Semplicemente si criticava il gioco offensivo della squadra che è tuttora carente da un punto di vista della imprevedibilità ma sicuramente più efficace. Come si è sempre detto i meriti degli allenatori dipendono dai risultati. Stanno dando ragione finalmente a Mazzarri, non credo tutto questo significhi non essere dalla parte del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Toro71 - 4 mesi fa

    Siamo una squadra che, tolte le prime due in classifica, possiamo giocarcela con tutte le altre. Presi uno a uno la rosa dei giocatori è competitiva. Adesso bisogna agire molto a livello psicologico ed avere più consapevolezza dei propri mezzi. Continuiamo a sognare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Strano, nell’altro articolo pseudo esperti vanno dicendo che la rosa è modesta (7°monte ingaggi) e che mazzarri sta facendo i miracoli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. user-14036712 - 4 mesi fa

    Questa squadra di noi del TORO, è stata costruita potenzialmente per classificarsi per un posto in Europa, Champions od Europa League, ma come sempre è penalizzata dagli “arbitri” come ogni stagione e già adesso di punti ne mancano minimo 5!Comunque,mente sgombra, “keep calm” e lavorare sodo per la trasferta di Frosinone. SEMPRE FORZA TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Ancora a frignare x gli arbitri?!?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 4 mesi fa

        Frignare? 2 rigori negati nel derby sullo 0/0… E mi fermo qui

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Garnet Bull - 4 mesi fa

        Quindi per te non siamo stati penalizzati? Siamo i più penalizzati dell’intero campionato!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 4 mesi fa

          Quando si sostiene che siamo stati penalizzati di “almeno” 5 punti si racconta una FESSERIA dato che nn c’è modo x dimostrare che quel torto sarebbe valso 1 o 3p in più!!
          È del tutto arbitrario e non confermabile

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. anpav - 4 mesi fa

        frignare? Gli errori commessi contro di noi hanno semplicemente fatto scuola. nella riunione arbitri-allenatori, hanno fatto vedere noi e i nostri casi. Come gli errori da non ripetere. fai tu.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy