Riecco il Toro

I tifosi potranno oggi tornare a vedere il Toro, ed “era ora!” sono le parole che escono dal cuore. Chiacchiere ce ne sono state un’infinità, e mai come in questo Luglio 2009 queste sono state per nulla accompagnate dai fatti. La squadra, lontana dai tifosi (dalla maggior parte di essi, tranne i fortunati e i super-innamorati che sono saliti a Folgaria); il mercato, foriero di tante voci e di nessuna notizia…

di Redazione Toro News

I tifosi potranno oggi tornare a vedere il Toro, ed “era ora!” sono le parole che escono dal cuore. Chiacchiere ce ne sono state un’infinità, e mai come in questo Luglio 2009 queste sono state per nulla accompagnate dai fatti. La squadra, lontana dai tifosi (dalla maggior parte di essi, tranne i fortunati e i super-innamorati che sono saliti a Folgaria); il mercato, foriero di tante voci e di nessuna notizia (un mese fa l’arrivo di Belingheri, ultimo in ordine cronologico).

Ma questo pomeriggio, ecco i giocatori in città. Colantuono che saluta per la prima volta il pubblico in massa, i tre volti nuovi che ne vivono l’abbraccio, gli altri che ritrovano facce e saluti: ecco ciò che si vedrà oggi alla Sisport. Cancelli aperti, non accadeva da una vita, da quando Novellino decise che i suoi schemi andavano secretati dagli sguardi indiscreti. Non sappiamo ancora (ma vedremo di venirne presto a conoscenza) se nelle intenzioni del mister questa sia destinata o meno a diventare consuetudine.

Oggi è il giorno della presentazione della squadra alla propria gente, dunque, gente che li conosce tutti tranne il terzetto neoarrivato. Ma è anche il giorno dell’inconsueto appuntamento che un presidente ha fissato con i sostenitori della propria squadra, dopo che questi hanno reso pubblico il proprio scontento per una serie di varie motivazioni. Il presidente, dopo una risposta secca, ha ritenuto che effettivamente qualche elemento da discutere ci sia, ed il confronto avverrà intorno alle 17 (anche se con modalità da definire: i rappresentanti ed il presidente dovranno “isolarsi” dal gran numero di persone che saranno presenti).

Ed oltre ad osservare con curiosità Gorobsov e Belingheri, a seguire Loria, a riproporre applausi a Sereni, Ogbonna, Bianchi e gli altri, i tifosi saranno anche attenti a valutare lo stato di forma di diversi giocatori, da Gasbarroni in giù. La squadra, in questi giorni, farà la spola tra Leinì e la Sisport, e c’è qualche timore per l’accoglienza che riserveranno agli elementi notoriamente non contenti di essere qui. A prescindere da qualche situazione legata ai singoli, però, sarà bello e importante che il gruppo riceva il sostegno di tutti, perché partire divisi e amareggiati sarebbe il più
grave danno possibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy