Roma-Torino 3-2, l’analisi dei gol: ecco gli errori da matita blu dei granata

Roma-Torino 3-2, l’analisi dei gol: ecco gli errori da matita blu dei granata

De Silvestri e Lyanco, errori di posizione gravi. E i gol granata nascono da due rimpalli…

di Redazione Toro News

ZANIOLO

Schermata 2019-01-20 alle 15.04.06

Come in ogni day-after, eccoci con l’analisi dei gol di Roma-Torino 3-2. Gli errori e le disattenzioni hanno permesso alla Roma di portarsi già nel primo tempo in doppio vantaggio, e sul primo gol di Zaniolo la colpa è duplice. Prima De Silvestri si dimentica Fazio e lo lascia libero di fare la torre in mezzo, e poi Nkoulou e Aina restano letteralmente immobili dopo la prima conclusione respinta da Sirigu di Zaniolo, permettendo al giovane centrocampista di agganciare la sfera e ribadire in rete.  In particolare, Aina tenta un improbabile passaggio (o è un rimpallo?), lisciando la sfera, invece di scaraventare il pallone più lontano possibile. Poca reattività, come sottolineato anche in conferenza da Mazzarri.

CONTINUA A LEGGERE

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giacki - 6 mesi fa

    Non sfruttiamo corner e punizioni perché manca chi sa batterla (yago a parte )belotti gioca a 30metri dalla porta e a forza di difenderti prima o poi un errore lo fai e noi li paghiamo tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marcohelg_385 - 6 mesi fa

    n’koulou non sbaglia mai vero? questa volta la colpa è sua ,la zona è sua

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata68 - 6 mesi fa

    Più che matita blu direi matita ROSSA e sottolineato due volte !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giancarlo - 6 mesi fa

    Non esageriamo! Il problema è l’assenza di “riserve” pronte a giocare. Se VM insiste con i soliti 11 è certo che chi sta in panchina o fa 15 minuti al massimo, non può avere il ritmo partita. Ok per Lyanco e tutti i problemi che ha dovuto superare, ma in questo modo non sapremo mai cosa valgono effettivamente lui, Parigini, Edera, Berenguer, etc. E sopratutto quando sono chiamati in causa in momenti di emergenza che in campionato si possono presentare con frequenza sono chiaramente spaesati. Certo, non abbiamo fuoriclasse, ma non tanti bidoni. Ci manca la fase sinistra, dove agisce un solo terzino e ora a destra. Jago Falque si sovrapponeva a De Silvestri e i due creavano sempre; ora siamo assenti anche li. Infine se subisci sempre il pressing dell’avversario, prima o poi il casino esce. Io penso che il più confuso di tutti sia Mazzarri. Anche lui ha fatto il suo tempo facendoci perdere un’altro anno. Sono d’accordo con chi vorrebbe finire il campionato con Coppitelli, per poi vedere a fine anno. I due Inzaghi e Gattuso hanno cominciato così, e proprio scarsi non si sono dimostrati. P.S. mi Soriano abbia subito giocato col Bologna…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. studio.borgn_13569014 - 6 mesi fa

    A proposito di errori torno alla Coppa Italia. Dopo una partita difensiva, che senso aveva a pochi minuti dai supplementari prendere un contropiede su corner ? Persino Zeman avrebbe cercato di essere più prudenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. halbert883 - 6 mesi fa

      Certo che se si continua a battere i corner in due…Ma a che serve? Anzi è un rischio come ben si può vedere spesso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13999097 - 6 mesi fa

    tutti a casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. policano1967 - 6 mesi fa

    la legna da ardere e questa e difficilmente verra fuori un bel fuocco che scalda.lo stesso lyanco sta facendo solo danni ma anche gli altri.da meta classifica e siamo nei parametri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-14160191 - 6 mesi fa

    La solita fase difensiva di De Silvestri..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy