Sampdoria-Torino: Giampaolo imbriglia Mihajlovic

Sampdoria-Torino: Giampaolo imbriglia Mihajlovic

Confronto allenatori / L’allenatore blucerchiato vince il duello in panchina con il tecnico granata giocando una partita perfetta dal punto di vista tattico

di Nicolò Muggianu

La Sampdoria batte 2-0 quello che sicuramente non è stato il migliorTorino della stagione. I granata provano a imporre il proprio gioco ma la squadra allenata da Giampaolo si dimostra da subito ben messa in campo e riesce a impedire al Toro il suo solito fraseggio costringendolo più volte al lancio lungo. E se Mihajlovic non riesce a incidere con i cambi come avrebbe voluto, Giampaolo invece inserisce Schick nel finale a cui bastano pochi minuti per chiudere il match con il gol del definitivo 2-0.

CENTROCAMPO SOFFOCANTE – Torreira corre per tutto il campo facendo un doppio lavoro in fase di pressing sul portatore di palla granata e in fase di rottura del gioco e ripartenza. Barreto segna ed è il vero leader del centrocampo blucerchiato con una prestazione a dir poco sopra le righe. La vera sorpresa e chiave di lettura dell’andamento del match è stata però Bruno Fernandes. Il giovane ex Udinese ha infatti rinunciato spesso alla fase offensiva sacrificandosi pressando Valdifiori fino allo sfinimento. La scelta tattica optata da Giampaolo è risultata decisiva. Il regista del Toro non ha quasi mai avuto il tempo e lo spazio giusti per proporre gioco e rendere pericolosa la manovra dei granata.

CAMBI AZZECCATI – Giampaolo si dimostra decisivo anche nella scelta dei cambi a gara in corso. I 3 subentranti infatti costruiscono il gol del definitivo 2-0 che chiude il match nel recupero. Alvarez copre il pallone alla bandierina e serve Linetty che si incunea in area e fornisce un assist prelibato a Schick che non può sbagliare. Non altrettanto ottima la prestazione dei giocatori del Toro entrati a gara in corso. Boyé appare troppo inconcludente e Acquah poco lucido in mezzo al campo in fase di impostazione. Sufficiente invece la prestazione di Maxi Lopez. E se il suo gol non fosse stato in fuorigioco…

Un Toro discreto non è bastato, alloragrazie anche a un ottima Samp che ha corso molto mantenendo alto il ritmo per tutti i 90’. Il merito va soprattutto a mister Giampaolo, che ha preparato bene la partita dal punto di vista tattico e mentale: la Sampdoria ha superato il Torino e lui ha vinto il duello con il suo “mentore” Mihajlovic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy