Sirigu: “Torino stazione importante. Futuro? Non posso saperlo”

Sirigu: “Torino stazione importante. Futuro? Non posso saperlo”

Le parole / Il portiere in un’intervista a La Stampa:

di Redazione Toro News

“Noi conosciamo la nostra forza e i nostri limiti. Dobbiamo essere molto contenti di giocare una sfida che fa capire dove è arrivato il Torino”. Sirigu parla alla vigilia di Torino-Milan, il match più importante della stagione, in un’intervista esclusiva a La Stampa. E’ uno dei personaggi di copertina della stagione granata: le sue parate, ultime quelle della sfida di Marassi contro il Genoa, sono state uno degli ingredienti della bella stagione del Torino, a tre punti dalla Champions League a cinque giornate dalla fine. “Siamo stati molto regolari e la continuità ha pagato. Già giocarti qualcosa di importante contro il Milan, che ha il carattere di Gattuso, deve darci leggerezza, la tensione quasi non deve esistere”.

L’intervista tocca tanti temi, da quelli personali a quelli del collettivo Toro. Sirigu racconta di aver capito che la squadra era sulla strada giusta dopo “Il pari in casa con la Fiorentina, una delle squadre più difficili da affrontare. Siamo andati subito sotto, non ci siamo disuniti ma siamo stati propositivi per tutta la gara. E alla fine ho capito che eravamo sulla strada giusta”. E poi spiega che cosa sia il Torino per lui: “Una stazione importante. Quando il presidente Cairo mi ha chiamato ho detto sì per la voglia di riportare la squadra e me stesso in alto“. Sul futuro, come tutti, Sirigu non si sente di promettere nulla: “Il futuro non posso saperlo. Il calcio ha determinate esigenze, se dovesse arrivare un’offerta io e il presidente ci parleremo e valuteremo i pro e i contro“. Una cosa, però, si sente di dirla: “Non credo proprio che giocherà sino a 40 anni, mi viene l’ansia a pensarci. Vorrei smettere prima e vivere la vita normale. Anzi, migliore senza il calcio. E farlo in Sardegna è il mio sogno”.

 

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sarino - 6 mesi fa

    Salvo mi spiace ma il Toro è un a squadra leggendaria con tifosi calorosi e ambiziosi. Portaci in Europa e poi rifletti e comunque vada grazie campione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luna - 6 mesi fa

    Con tre acquisti di alto livello, Sirigu accetterebbe la scommessa europea con il Toro, con un meritato ritocco contrattuale potrebbe tranquillamente chiudere la carriera al Toro con un quadagno per tutti di prestigio ed economico, potremmo finalmente crescere.
    Vediamo quanto il Presidente tiene al Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. freddy - 6 mesi fa

    Ma qui non sostenevate che il Napoli lo voleva e lui aveva rifiutato? E come mai adesso non sa se rimane? Intendiamoci, non ce l’ho con lui che ha fatto una stagione eccezionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ardi - 6 mesi fa

    Invece di comprare bidoni come niang o zaza si usassero i soldi per dare stipendi adeguati ai nostri top player. Anzi ci sono ancora più di 40 milioni da parte per queste cose. Siamo ad un punto che trattenendo i più forti e prendendo tre ruoli chiave nuovi più qualche primavera l anno prossimo potremmo davvero essere all altezza della Champions. Se invece di adeguare li stipendi ai migliori ricominciamo a darli via perché gli si offre troppo poco saremmo sempre punto a capo. Un gatto che si mangia la coda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MM64BB - 6 mesi fa

    con 55 anni sulla gobba,sono fra quelli che ricordano il bel Toro che fu. Fino a 25 anni fa circa, le parole “Cuore Toro” rappresentavano qualcosa di importante e unico nel calcio. Oggi sono 2 parole e basta, quel “qualcosa” e parte della nostra storia che non potrà ritornare. Potremo sempre tornare indietro nel libro della nostra vita o quella del Toro e trovare quel “qualcosa”, ma e utopistico volerne una reincarnazione nel periodo di un calcio delle Spa, delle banche, degli emiri, procuratori, valanghe di dollari/euri,…
    Facciamocene una ragione, con grande dispiacere ma necessaria per guardare avanti e stare a galla in questo mondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tarzan - 6 mesi fa

    Salvatore resta con noi fino ai 39 anni e poi molli!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mimmo75 - 6 mesi fa

    Sirigu è un top player di livello internazionale. Lui, come (in misura leggermente minore) Iago, Belotti e N’Koulou merita palcoscenici che l’attuale Toro non garantisce. Per trattenerli sarà fondamentale raggiungere l’Europa. In caso contrario vorranno salire di livello e lo faranno andando altrove.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13687521 - 6 mesi fa

    Grande Salvatore Professionista e uomo onesto
    FoRzA ToRo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Dario61 - 6 mesi fa

    Se non si va in Europa addio a sirigu Belotti e nkoulu..e riavremo una squadra da rifare .. insomma nn e cambiato nulla…si vince sempre lo scudetto del bilancio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. piroldo64 - 6 mesi fa

      Anche lo scorso anno si diceva esattamente la stessa cosa. Poi è andato via Barreca.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 6 mesi fa

        …e Liaijc!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 6 mesi fa

          In Turchia tutti lo vogliono…
          Ma per piacere è un mezzo giocatore che dovrebbe accendere ceri a tutti i santi del paradiso e inginocchiarsi in ogni moschea per i 3 milioni betti a stagione che gli danno.
          Fosse il giocatore che dici è rimpiangi qualche squadra spagnola, inglese o francese lo avrebbe preso ed invece niente, saranno tutti stupidi gli allenatori e i dg europei?
          La realtà è che è un mezzo giocatore dotato si di classe sopraffina ma discontinuo e indisciplinato.
          Se ha fatto panchina con la Fiorentina la Roma e l’Inter è se il suo mentore Sinisa l’ha addirittura messo fuori rosa un motivo ci sarà non credi?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dattero - 6 mesi fa

    Quando il presidente mi ha chiamato..vale x quelli che davano merito sll’ex impiegato con funzioni da ds x l’acquisto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13814870 - 6 mesi fa

    se arriviamo almeno in Europa allora anche Sirigu come tanti altri desidereranno restare…altrimenti lui come tanti altri se avranno richieste i e ritocchi importanti da altre Società che giocheranno in Europa o Champions andranno via. Come scegliremmo ognuno di noi. Senza giudicarli mercenari ecc. ecc. Tutti nella vita cerchiamo di migliorare. Solo i tifosi amano svisceratamente il Toro. Gli altri vanno è vengono. Li amiamo finché indossano la nostra maglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Immer - 6 mesi fa

    Ovviamente spero che rimanga sirigu altrimenti gomis al suo posto. Non necessità andare all estero a prendere un portiere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 6 mesi fa

      Per un campionato tipo Chievo sarebbe ottimo il buon Gomis.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bdemarchi6_13940067 - 6 mesi fa

        Per andare in B sarebbe ottimo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ALESSANDRO 69 - 6 mesi fa

    Sirigu è un professionista di livello internazionale,se oggi siamo in piena corsa addirittura per la CL ,ovviamente solo sulla carta, lo dobbiamo molto anche alle sue prestazioni di altissimo livello che ne fanno il portiere più forte di Italia…Perciò se a fine stagione dovesse andare via non sarà per colpa sua ma della società che non ha fatto abbastanza per trattenerlo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bischero - 6 mesi fa

    Sirigu come tutti gioca per soldi e carriera. Non ci vedo nulla di male in quello che dice. Bisogna essere realistici. Se arriverà un club che gli offrirà molto di più di noi sotto tutti i punti di vista é normale che prenda un altra strada. L importante é che il toro non ci rimetta a livello economico. Un portiere così di quell età vale almeno 15 – 18 milioni. In giro ci sono per me bravissimi portieri che possono sostituirlo degnamente. Penso a consigli mirante gomis cragno skoruspky sportiello.sicuramente visto che va a scadenza riporterei sorrentino a casa e nel caso salvatore vada via punterei su un giovane.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. granatadellabassa - 6 mesi fa

    Analisi realistica, perché vedere sempre del marcio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 6 mesi fa

      Non vedo del marcio: la mia stima x Sirigu rimane intatta.
      Solo sono un po’ delusa, perché speravo che avrebbe potuto finire la sua carriera nel Toro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Madama_granata - 6 mesi fa

    Ahia! Brutte notizie in arrivo..
    Anzi, pessime!
    I “polli” siamo sempre e solo noi tifosi che ci illudiamo su tutti!
    “Se arriveranno offerte, ne parleremo con il Presidente” =
    = “Se arriveranno richieste dal calcio che conta, sono pronto a partire”!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 6 mesi fa

      Ottimo professionista, ma anche qui “niente Cuore Granata”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granat....iere di Sardegna - 6 mesi fa

      Secondo me il discorso è semplice. Sirigu è a fine carriera. Se il Toro gli offre scenari importanti lui è ben felice di restare altrimenti è legittimo che valuti proposte di squadre che questi scenari glieli offrono. Il suo attaccamento alla maglia l ha dimostrato e il suo contributo ai risultati ottenuti è evidente ma non si può pretendere che a fine carriera stia ancora in una squadra che non è in grado di raggiungere determinati obbiettivi. Lo stesso discorso vale anche per altri come n koulu, Belotti e lo stesso baselli. L europa è indispensabile se vogliamo tenere i campioni e questi sono prima di tutto professionisti, non possiamo pretendere che lo siano solo quando fa comodo a noi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SemperFidelis - 6 mesi fa

        A questo punto gli scenari sono nella voglia dei giocatori, quattro partite con voglia e determinazione per 90 minuti e un posto in europa lo hanno senza andare altrove, se si parla di stipendi li possiamo solo salutare
        Sempre Forza Toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Torello_621 - 6 mesi fa

      Grandissimo cuore granata invece, nella migliore accezione professionale e sportiva. Non si tita mai indietro, si è calato con professionalità in una piazza per lui piccola dopo i fasti di Parigi, è artefice di punti importanti, parla con cuore sincero e aperto. Ad avernne di cuori granata come lui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy