Tashuyev-Mazzarri, un pareggio che non scontenta nessuno. E la novità è Meité regista

Il confronto / Il tecnico russo ottiene il massimo dai suoi ragazzi, il toscano evita infortuni e regala minuti a chi ne ha più bisogno

di Alberto Giulini, @albigiulini

Il risultato complessivo di sei ad uno lascia spazio a poche interpretazioni: è Mazzarri ad aggiudicarsi il confronto con il collega Tashuyev. Il tecnico granata ha infatti conquistato il passaggio del turno, quello che era il suo obiettivo alla vigilia della sfida.

LA PARTITA – Il netto cinque a zero dell’andata ha inevitabilmente influito anche sulla gara di ieri. In campo i granata hanno infatti limitato i rischi, cercando di evitare qualsiasi genere di natura fisica o di ammonizioni. Mazzarri ha avuto modo anche di provare alcune novità tattiche, come l’impiego nel primo tempo di Meité regista con Rincon dirottato sul centrodestra. Un esperimento che, a dir la verità, non è parso riuscitissimo: la manovra del Torino è parsa più efficace nella ripresa, quando il francese – tornato nella posizione di mezzala destra – ha potuto comunicare maggiormente col reparto offensivo. I bielorussi sono subito partiti forte, come aveva annunciato Tashuyev in conferenza stampa, ma il Toro, pur con il freno a mano tirato, ha saputo limitare i danni mantenendo la partita sullo zero a zero e trovando nel finale il gol del momentaneo vantaggio con Zaza.

NESSUN PROBLEMA – A Tashuyev va dato il merito di aver schierato una squadra che ha saputo creare alcune buone occasioni nonostante un divario tecnico consistente. Il tecnico russo non avrà infatti centrato una vittoria come avrebbe voluto, ma saluta l’Europa League con un pareggio davanti al suo pubblico e può dirsi soddisfatto. Così come anche Mazzarri ha di che essere contento. Quel che più contava ieri era evitare figuracce ma soprattutto non incappare inea infortuni. Ed il Toro ne è uscito con il minimo sindacabile, un pareggio, ma soprattutto senza problemi fisici e consentendo ad alcuni elementi di mettere minuti nelle gambe. E così, tutto sommato, la partita di ieri non ha scontentato nessuno.

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. eurotoro - 1 anno fa

    3 4 3…no famo il 3 4 1 2..no meglio ritornare al 3 5 2…ma’ forse mrglio se intasiamo il centrocampo famo il 3 4 2 1…ehh..mahhh..e chi lo sa’…e cchissene…cosa voglio?..un lucano!..mii che gollll!!!…daje Simo’!!! adoro sto pazzo mancino come me!…mio capitano portami ai gironi super gallo Andrea Belotti..ce’ solo un capitanooo…Emilianooo gia mi manchiìiii…daje Moro caricali tutti sulle tue spalle larghe insegna a tutti come si fa una carriera da campione e
    portateci dove ci compete!…il Toro e’ qui..il toro e’ la’..il toro e’ forte e vincera’…carica General vamoooossssSSSSSSSS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. eurotoro - 1 anno fa

    Fratelli..io da un po non ci sto letteralmente capendo una mazza!..meite regista..baselli detta i tempi(regista?..)..berenguer mezzala..trequartista..ala…zaza punta..seconda punta..ala dx…rincon mediano..mezzala..singo centrale ..fluidificante..ci serve un trequartista…no ci serve l’ala…il mercato quando inizia..no e’ gia iniziato..no aspettiamo il 29 agosto..no arriva verdi..giochera’ i play off?…no deve apprendere i dettami del mister…no un fantasista puo giocare subito…bonifazi no buono x il pressing alto..si ma poi bremer con piu allenamenti sbaglia piu di lui..mamma mia svegliatemi il 3 settembre e ditemi che siamo ai gironi..che abbiamo battuto il sassuolo e che sono arrivati i rinforzi giusti…che stress..e che caldo…m’arendooooo..general ma chettelo dico piu a ffa’…cip sentiamo il 3 settembre..non ne ho piu!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy