Torino, a Roma con un record nella testa: l’imbattibilità in trasferta di Radice

Torino, a Roma con un record nella testa: l’imbattibilità in trasferta di Radice

Verso il match / I granata giocheranno all’Olimpico anche per raggiungere il record stabilito tra il 1976 e il 1977, che dista due partite

di Redazione Toro News

Il Torino di Walter Mazzarri fino ad ora in campionato è ancora imbattuto in trasferta. La striscia di imbattibilità in Serie A è di 10 partite se consideriamo solo questo campionato, 12 se aggiungiamo le ultime due gare del 2017/2018. Considerando solo i singoli campionati, 10 risultati utili consecutivi in trasferta il Toro li ha fatti anche nel 1953/1954. Considerando invece due campionati attaccati l’ultima striscia positiva è addirittura quella che va dal marzo 1976 al febbraio 1977, quando per quasi un anno il Toro all’epoca allenato da Gigi Radice è riuscito a non essere mai sconfitto lontano da Torino facendo segnare il record di 14 partite in sequenza tra vittorie e pareggi. Ironia della sorte, i granata videro interrotta la striscia proprio con una sconfitta in casa della Roma, il 27 febbraio 1977.

STRISCIA APERTA – Il Toro attuale è al momento fermo a 12 risultati utili in trasferta consecutivi. La striscia è aperta dall’Atalanta-Torino del 22 aprile 2018 quando i granata, a Bergamo, hanno perso 2 a 1 l’ultima partita in trasferta contro gli orobici allenati da Gasperini. Da li in poi 12 volte il Toro è uscito imbattuto: 3 vittorie (contro il Genoa lo scorso campionato e contro Chievo e Sampdoria in questo) e 9 pareggi. Ora ai granata di Mazzarri quindi mancano solamente due partite per eguagliare il record: la trasferta contro la Roma in programma sabato pomeriggio e quella tra due settimane a Ferrara contro la Spal di mister Semplici. Nel caso in cui i granata dovessero rimanere imbattuti dopo queste due trasferte, tra il primato assoluto e il Toro di Mazzarri ci sarebbe il Napoli da affrontare al San Paolo il 17 febbraio. Ma ora testa alla partita con la Roma: in caso di risultato positivo a Roma, con 11 risultati positivi il Torino raccoglierebbe il record assoluto in un singolo campionato.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Seagull'59 - 5 mesi fa

    pensala pure come ti pare, mr. accademico della Crusca: non c’è più sordo di chi non vuol sentire e cieco di chi non vuol vedere… tanto per restare alle frasi fatte a te care. saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. One plastic - 5 mesi fa

    Pare che uolter abbia noleggiato un bus a 2 piani ,, offerto dalla ditta che organizza le gite al colosseo per centrare il record.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 5 mesi fa

    Sono record importanti, pareggiare sempre e comunque.

    Magari nell’era dei due punti per la vittoria ci stava anche

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Seagull'59 - 5 mesi fa

    anpav, quindi i paragoni col passato, glorioso che fu, per gli “obiettivi” attuali vanno bene, mentre i “rapporti di forza economici” fanno la differenza? se ti paragoni ai gobbi certo, ma noi non lottiamo per lo scudetto, ma per un posto il EL. Sei sicuro che non possiamo competere con i Nostri concorrenti attuali? (Atalanta, Fiorentina, Doria, Sassuolo e Parma).
    se poi la triste realtà che ti presenta un articolo del genere ti sta bene è un problema tuo, ma commentarlo non è sputare sul Toro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 5 mesi fa

      Il Tuo commento sotto è chiaro; il paragone portato pure, così come il finale. Non parlavi certamente dei nostri attuali competitors. Non ce l’ho con te, ma con la solita prosopopea e con le solite frasi fatte intrise di granatismo spicciolo, ma povere di realismo e di senso del tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Seagull'59 - 5 mesi fa

    scusali Gigi, ma questo è il Loro obiettivo: il tuo era di vincere lo scudetto!
    certo, parliamo del secolo scorso… mentre oggi siamo ridotti così!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 5 mesi fa

      Sono cambiati i rapporti di forza economici. Fare finta di non saperlo, per potere sputare sul Toro, non Ti fa molto onore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. One plastic - 5 mesi fa

        E invece fare finta di non sapere che per cairo il Toro è solo un business collaterale non lo fa a te…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ProfondoGranata - 5 mesi fa

    A che serve battere il record di Radice in trasferta se poi almeno non si eguagliano i risultati che lui faceva in casa?!
    Radice ha vinto un campionato col Toro, batti quello di record… o almeno fai finta di provarci… (basterebbe già trasformare metà dei pareggi in vittorie e le sconfitte casalinghe in pareggi, per essere contenti).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GlennGould - 5 mesi fa

    Con la differenza che quando allenava Radice, la vittoria vale il doppio del pareggio, e non il triplo. Quindi, anche solo per questa ragione, paragone senza senso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tarzan - 5 mesi fa

    E il record di pareggi in un campionato? Quello non vogliamo farlo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. fabrizio - 5 mesi fa

    purtroppo con 3 punti a partita, non perdere pareggiando e’ come una sconfitta….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy