Torino, Ansaldi e Zaza avanti con cautela: le condizioni dei due infortunati

Torino, Ansaldi e Zaza avanti con cautela: le condizioni dei due infortunati

Il punto / Prosegue il programma di recupero dei due infortunati: molto difficile ad oggi ipotizzare un recupero per il prossimo match contro l’Atalanta

di Nicolò Muggianu

Avanti sì, ma con cautela. Prosegue il programma di recupero di Ansaldi e Zaza. Gli unici due giocatori ancora non a disposizione di Mazzarri hanno ricominciato ad allenarsi in campo, ma il rientro potrebbe non essere ancora così vicino.

ANSALDI – L’esterno argentino sta recuperando da un problema muscolare al polpaccio sinistro e lavora per tornare tra i convocati per l’Atalanta. Ad oggi però pare ancora difficile ipotizzare che Mazzarri possa già concedergli minuti sabato prossimo: in vista del match contro la squadra di Gasperini, infatti, sono già pronti Laxalt e De Silvestri (Aina è squalificato). Gli esami strumentali effettuati da Ansaldi due settimane fa hanno escluso lesioni muscolari, ma la volontà del Torino è comunque quella di non forzare i tempi per scongiurare il rischio ricadute. Nei prossimi giorni l’ex Inter dovrebbe tornare ad allenarsi in gruppo.

ZAZA – Leggermente più indietro invece Zaza, che nella giornata di ieri ha svolto soltanto un allenamento personalizzato. Il numero 11 granata salterà molto probabilmente sia l’Atalanta che il Milan in Coppa Italia, provando a tornare a disposizione per il match in programma tra due settimane contro il Lecce. Ancora non pienamente recuperato il problema ai flessori della coscia destra, che lo ha già costretto ai box contro Bologna e Sassuolo. Mazzarri dovrà vivere le prossime partite senza alternative altre prime punte che non siano capitan Belotti.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mauro69 - 8 mesi fa

    Ansaldi preparati…Mi sa tanto che sabato sera ci sarà bisogno di te!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ardi2 - 8 mesi fa

    Ma se Laxalt e/o desi, con l’Atalanta, si facessero male, non avessero 90 minuti nelle gambe o fossero squalificati, chi sarebbero i loro sostituti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy