Torino, da Bormio: per Mazzarri prime prove di 3-4-3

Torino, da Bormio: per Mazzarri prime prove di 3-4-3

Da Bormio / Primo allenamento del Torino in Valtellina: Mazzarri lavora sul tridente

di Nicolò Muggianu
Ritiro Bormio, Mazzarri e Baselli

Bormio si tinge di granata. Primo allenamento in Valtellina per il Torino, che alle 9.30 di questa mattina è sceso sul terreno di gioco dell’impianto sportivo locale per svolgere la prima seduta di allenamento. Poco lavoro atletico e tanto lavoro tattico per la squadra di Mazzarri, che ha subito iniziato a lavorare individualmente con i giocatori del reparto offensivo e difensivo. Prime prove di tridente, con Berenguer e Iago Falque a sostegno di Belotti. Un indizio in vista della prossima stagione?

Torino a Bormio, l’allenamento mattutino: tattica e partitella, Belotti c’è

DIFESA – Grande attenzione ai dettagli per Mazzarri, che nella prima metà di allenamento a lavorato a stretto contatto con i difensori. Izzo, Nkoulou e Bremer il trio “titolare” di oggi; con Djidji e Lyanco ancora non a piena disposizione e a colloquio con Moretti a bordo campo. Spazio anche ai più giovani, in particolare a Buongiorno e Singo; provati sia al centro che sul centro-sinistra.

ATTACCO – In attacco invece subito prove di tridente, con esercizi specifici e tiri in porta. Anche in questo caso grande attenzione ai movimenti degli attaccanti e al gesto tecnico dei centrocampisti, a cui era affidato il compito di innescare le punte. Tra i “titolari” di oggi Iago Falque e Berenguer a supporto di Belotti; con Rauti, Candellone e Kone provati come alternative sugli esterni. Nel ruolo di vice-Belotti invece spazio a Zaza e Lucca, autori di un paio di giocate strappa applausi. Primi segnali anche da Belotti, già parso in ottima forma. In attesa della seduta pomeridiana, Torino già alla prova con il 3-4-3: comincia così l’avventura a Bormio del Torino.

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Levriero Granata - 2 settimane fa

    Credo che per i preliminari presidente e allenatore siano d’accordo a puntare sull’usato sicuro, ossia la squadra dell’anno scorso. Un parco calciatori che ha fatto settimo posto in Serie A è assolutamente in grado di passare i primi due turni senza l’apporto di nuovi acquisti.

    Questo non significa garanzia di passaggio del turno, ovviamente, ma quella non ce l’avremmo nemmeno se avessimo già preso Verdi e un esterno sinistro un mese fa. Più importante evitare di fare il passo più lungo della gamba spendendo a inizio mercato il 20% in più di quanto si potrebbe spendere fra qualche settimana.

    Personalmente, sebbene avrei tanto voluto vedere Pereyra in granata, oggi metterei la firma per una squadra con questa rosa:
    Sirigu
    Izzo ’Nkolou Lyanco
    Aina Meitè Rincon Ansaldi
    Falquè Belotti Verdi

    Karnezis
    Bremer Bonifazi Djidji
    De Silvestri Baselli Lukic Murru
    Parigini Zaza Berenguer

    + Rosati, Millico, Ferigra

    Mario Rui a me non fa impazzire (dal Napoli preferisco arriva Karnezis al suo posto), e siccome preferirei un maggior equilibrio tra italiani e stranieri, dico Murru prima scelta come nuovo esterno sinistro e sogno un Bonifazi che accetti un anno di apprendistato all’ombra di mostri come Nkoulou e Izzo (anche se so che sarà dura).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 settimane fa

      Sirigu
      Izzo ’Nkolou Lyanco
      Aina Meitè Rincon Ansaldi
      Falquè Belotti Verdi

      non e’ niente male, sono i rimpiazzi che un po’ preoccupano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robert - 2 settimane fa

    Fare gli allena menti e prove del 3-4-3 senza i nuovi acquisti non serve a nulla.E’come far nuotare i pesci senza bicicletta.Cairo non lamentarti se poi fai Flop !!!Sveglia e compra !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 2 settimane fa

      ….super ..caxxola.. vero?
      :)))

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Follefra Granata - 2 settimane fa

    Se prova Candellone esterno, perché non provare Zaza? Sto ragazzo va recuperato e motivato. Gli si sta dicendo che farà la riserva del Gallo per mandarlo via?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 2 settimane fa

      è più facile per belotti fare esterno che zaza….però…..non entusiasma….con Europa e coppa Italia si deve dare spazio a entrambi in ugual misura secondo me

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Follefra Granata - 2 settimane fa

    È evidente che nessun nuovo acquisto sarà disponibile per l’esordio stagionale. Le lacune tecniche già esistenti non saranno colmate per quella data. E non preoccupa neanche il numero di terzini(2) a disposizione : Ansaldi,con i frequenti infortuni, e De Silvestri, con la sua stazza muscolare in preparazione.Meno 17 all’EL, qualcuno lo dica a Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. èunafede - 2 settimane fa

      Azz sai già tutto… mi dai 6 numeri buoni? grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Follefra Granata - 2 settimane fa

        Di solito Mazzarri inserisce i nuovi dopo un lungo apprendistato. Mancano pochi giorni, se nessuno arriva dubito abbia il tempo di inserirlo in squadra. Vuoi sei numeri, te ne do tre 25 7 19

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Kieft - 2 settimane fa

    Certo che non ce ne va bene una ….adesso che potremmo valorizzare parigini ed edera sono infortunati ….questo modulo secondo me potrebbe anche valorizzare il destro di millico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SSFT - 2 settimane fa

      Ma infatti secondo me la scelta di passare al 343 è stata fatta anche nell’ottica di sfruttare (ovviamente non da titolari) le caratteristiche di entrambi, dato che ci sono degli obblighi sui giovani del vivaio da tenere in rosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kieft - 2 settimane fa

        Se poi aggiungiamo che è il modulo ideale di iago falque si poteva già usare l’anno scorso, non vendendo Ljiaic … visto oltretutto i risultati di gasperini con questo modulo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. èunafede - 2 settimane fa

          Apprezziamo l’impegno di valutare moduli alternativi magari anche più divertenti da vedere, il che non guasterebbe sempre senza sacrificare la fase difensiva che ci ha sorretto questa stagione

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. SSFT - 2 settimane fa

          Premetto che a me ljajic è sempre piaciuto, anche quando su questo sito tutti lo chiamavano il figlioccio serbo di miha. Però mazzarri ha dimostrato che si possono avere risultati anche puntando di più sulla solidità che sulla tecnica individuale. Nell’ottica di giocare con il 343 serve che gli esterni offensivi si sbattano nel non possesso, e da questo punto di vista giocatori come iago, verdi o parigini danno più di adem, pur non avendone il “genio”. Non so se è la formula giusta per noi, ma penso sia questa una parte del ragionamento fatto da mazzarri.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

          Ljajic come esterno sx dell’attacco era inutile e combinava ben poco, se ben ricordate.
          Per farlo rendere di più Mihajlovic lo ha schierato più centralmente, piazzandolo come trequartista. Adem è migliorato, ma in compenso il Gallo ha iniziato a rimanere a secco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Kieft - 2 settimane fa

            Si giocava meglio al centro , questo è vero

            Mi piace Non mi piace
  6. Bischero - 2 settimane fa

    3/4/3 o 3/4/2/1…cambia poco. Senza verdi o caprari o chi per loro siamo monchi finché non arrivano. Berenguer per ora viene messo lì per tappare la lacuna. Non ha le caratteristiche giuste per aiutare il gallo ad andare in porta e accompagnare l azione. Così come parigini baselli o candellone. Questo tipo di giocatore deve essere tecnico veloce e con intelligenza calcistica. Il ritiro é iniziato da alcuni giorni e stiamo ancora ad aspettare. Non abbiamo fretta ha detto Cairo. Siamo sicuri che Mazzarri la pensi alla stessa maniera??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 2 settimane fa

      L’anno scorso WM disse chiaramente che voleva i giocatori DALL’INIZIO.
      Arrivo’ a giustificare le scarse prestazioni di Zaza sino alla 18esima (!!!) giornata xkè non aveva ancora compreso gli schemi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tifoso Obiettivo - 2 settimane fa

        Soma bin ciapá alora..
        8 luglio e ancora nessuna novitá

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 2 settimane fa

          Giocassimo la prima il 24 agosto non sarei preoccupato. Ma visto che fra 15 giorni abbiamo la prima gara ufficiale a mio avviso non é un buon segnale. Che manca il verdi della situazione si sa da molto tempo. Quindi perché non prenderlo in tempo? Molti qua mi dicevano… Bava é al lavoro da mesi… Senza petrachi non cambierà nulla. A me sembra che si stia tirando la corda e che l ambiente in generale stia sottovalutando i preliminari. Ricordo a molti che l Atalanta e la Samp sono state fatte fuori da squadrette. La buttereanno sulla corsa è sull agonismo e noi siamo incompleti e con 2 settimane di ritiro nelle gambe.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 2 settimane fa

      Se aspettare significa prendere verdi a 18 anziché 25 e senza percentuale di rivendita è meglio aspettare ……abbiamo venduto Ljiaic a 6,5 ……per le squadre che dobbiamo incontrare possiamo aspettare che al Napoli arrivi james rodriguez

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Simone - 2 settimane fa

    X tutto l’anno scorso abbiamo avuto a disposizione Gallo, Iago e Zaza e non ricordo una sola circostanza in cui wm ha schierato il 3-4-3. E’ stato + volte provato Iago dietro le punte (3-4-1-2) con risultati scadenti visto che Iago è tutto tranne che un trequartista.
    La domanda che mi pongo è: visto che gli interpreti al momento sono esattamente gli stessi, a che serve provare questo modulo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 2 settimane fa

      Simone Zaza fa la prima punta come il gallo. Non stanno giocando assieme nel 3/4/3.ora mette il pulcino di Pamplona a sinistra. Zaza é Belotti assieme li vedremo poco quest anno,se non per piccoli spezzoni di gara con risultati da recuperare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kieft - 2 settimane fa

        Speriamo che il pulcino quest’anno diventi un bel galletto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. SSFT - 2 settimane fa

      Si parla di tridente berenguer-belotti-falque. Si spera che il posto di berenguer lo prenda un giocatore con caratteristiche simili ma più forte. Ma con il 343 zaza-gallo-falque non c’entrano nulla, essendo i primi due punte centrali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mario.martinengh_629 - 2 settimane fa

        Ho visto giocare qualche volta Castillejo nel Milan e a me é piaciuto molto. Há 24 anni, puo giocare da ala destra o sinistra, e eventualmente in altri ruoli. Il Milan vuole disfarsene apparentemente.Come lo vedreste?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kieft - 2 settimane fa

          Non mi piace per il toro ….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. SSFT - 2 settimane fa

          Non mi dispiace, ma per quanto il milan voglia disfarsene rimane comunque un investimento sbagliato non poco oneroso, perciò non lo daranno a poco (o almeno a quel che ha dimostrato di valere).

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bilancio - 2 settimane fa

    Verdi e Rui e saremmo a posto.
    Manca davvero poco per essere completi. (Grazie al lavoro degli anni precedenti).
    Ho molta fiducia perché l essenza di un gruppo e’ “fare gruppo” e noi ci siamo alla grande. Tutti si conoscono e sono amici. Fiducia nella società che valorizza il giusto i due di cui sopra e non alle cifre di ADL.
    A mio parere hanno più bisogno loro di vendere che noi di acquistare.
    Non andasse in porto, io un ritorno alle origini per Baselli lo farei, dietro alle punte con meno compiti difensivi e più possibilità di rifornire ed inserirsi. Come già faceva a Bergamo quando lo voleva mezza serie A.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy